Jump to content
Sign in to follow this  
CubanFoxtrot

Sistemi Elettroacustici A Bordo Delle Classi Toti E Sauro

Recommended Posts

Spero non infastidisca chi di dovere se apro una discussione nel tentativo di raccogliere e concentrare considerazioni sparse, dibattiti inattesi, informazioni, ricerche ma soprattutto i (troppi) dubbi sui sistemi sonar (ed affini) imbarcati nei due tipi di battelli che per tanto tempo hanno costituito la spina dorsale delle nostre forze subacquee nel dopoguerra. :smile:

 

 

Per quel che mi riguarda, mi piacerebbe rompere il ghiaccio rialacciandomi ad uno dei tanti bei thread del forum che purtroppo cominciano ad accumulare la loro cospicua patina di polvere, mi riferisco per la precisione a Gli Mpd dei Sauro.

Così facendo, incidentalmente, mi sottraggo a tentazioni di necroposting tempisticamente al limite del grottesco. :ph34r:

Seriamente, volevo sapere se Leffa e/o il Direttore siano alla fine riusciti ad individuare (e possibilmente documentare fotograficamente :tongue: ), almeno sui gloriosi Piccoli, l'interfaccia di controllo, il volantino ed i display del travagliato apparecchio.

Come sembianze e principi di funzionamento me la aspetterei simile ai DUUX-2 di tanti battelli diesel di epoca contemporanea. Quindi un paio di caratteristici CRT circolari e dalle dimensioni limitate, come minimo.

 

Seconda questione.

Video "2 - Negli Abissi" dalla pagina di Totiano (dipendesse da me, la "statuetta" te l'assegnerei senza alcun indugio! :smiley19: ).

Passaggi a 2:10 circa e poi 2:40 (con luci spente).

Sul lato sinistro della consolle dell'IP64 campeggiano un paio di aggeggi, su altrettanti ripiani, che nel Toti musealizzato ora appaiono desolatamente vuoti.

Quello sopra sembrerebbe un'oscilloscopio. Sotto un piccolo CRT con delle barre di progresso orizzontali. Roba relativamente moderna (>80/85), ad occhio.

Di cosa si potrebbe trattare? Forse un'analizzatore di spettro o comunque supporto come processatore di segnali per attenuare i limiti dell'ormai attempato sistema principale?

Il video lo daterei attorno al 90, anno più, anno meno. Quindi, dalla mia prospettiva sconfinatamente ignorante, potrebbe avere un certo senso.

 

Tra parentesi, nella sequenza dal locale sonar, si distinguono il dispositivo batitermografico AN/BQH-1A, il più classico tra gli ecoscandagli (l'Atlas-Echolot), un plotter suppongo per registrare su carta grafici time-vs-bearing dei segnali, una scatola del centralino interfonico sopra...

Ma di sistemi vagamente assimilabili ai MPD, pure lì, nemmeno l'ombra.

Magari, ipotizzo, erano già stati rimossi per manifesta inattività? Essendo lo spazio più tiranno del tempo, nei Toti...

 

Ultimo punto, per il momento.

L'intercettatore goniometrico francese DUUG-1C (anch'essa una componente non esattamente riuscitissima, tecnicamente parlando, stando a commenti americani tipo "it was mainly relegated to monitor 'own ship's noise' due to inherent deficiencies in the capabilities"), in camera di manovra, è affiancato da un lato dal radar e dall'altro dall'ESM, giusto? Niente di acustico, vero?

 

Ringraziando in anticipo chiunque riesca a dissipare queste mie prime (di una lunga seria, temo) perplessità.

I miei migliori saluti, comandanti! :wave:

Edited by CubanFoxtrot

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco un altro ambito di cui la mia ignoranza è abissale... Di tutte quelle apparecchiature che hai nominato, dove posso trovare qualche ragguaglio? Come funzionano, quanto sono efficaci? ec... Scusa se ti porto fuori topic...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tento una rapida carrellata.

Locale sonar del Toti, prima foto trovata da Google su TripAdvisor.

museo-della-scienza-e.jpg

 

La consolle dell'IP64 è quella in primo piano sulla sinistra, con CRT giallo.

Giusto sopra direi la cassetta dell'interfono di bordo (ma non ci giurerei).

Sempre nei piani alti ma verso il centro, il batitermografo (http://www.dtic.mil/dtic/tr/fulltext/u2/758085.pdf).

Sotto un plotter e l'ecoscandaglio.

Tutti e 3 immagino stampino con matrici di aghi.

C'è anche un ripetitore della velocità propria, credo, in alto sulla destra.

 

L'intercettatore di emissioni attive DUUG-1C, in camera di manovra.

559864924_927e7709da.jpgIntercettatore goniometro by Luigi Rosa, su Flickr

 

Infine il DUUX-2A di produzione francese.

u9-zent-duux-g.jpg

L'equivalente del nostro MD64, in pratica.

Grandi entusiasmi generali per i primi sviluppi americani sui PRS, altrettanto trendy per l'export, ma in ultima analisi quasi inservibili nel contesto di battelli diesel-elettrici dalle dimensioni contenute.

Men che meno in condizioni reali di combattimento (vedasi ARA San Luis durante le Falklands).

Solo bersagli rumorosi e di superficie, dovendo effettuare manovre preliminari per porsi a 90°, segnale spesso troppo debole, ecc.

Il guadagno delle pinne, come ben spiegato da Leffe nel thread linkato, era eccessivamente limitato nei nostri, ma ancor più nei Tipo 209 tedeschi.

A minor spaziatura tra le varie pinne, corrispondono tempi di ritardo più brevi, difficili da captare ed elaborazione della distanza con margini di errore soddisfacente, semplificando all'estremo il concetto.

 

 

Chiedo. E' mica un telefono subacquesto questo, invece?

559867362_fb5cce6c80.jpgS-506 Enrico Toti by Luigi Rosa, su Flickr

 

Poi se qualcuno disponesse di una fotografia dell'IP64 ad una risoluzione sufficente ad apprezzare le etichette di controlli e manopole varie, se solo potessi, gli farei un monumento!

Buona serata. :wink:

Edited by CubanFoxtrot

Share this post


Link to post
Share on other sites

Più o meno hai azzeccato tutto, Cuban.

Gli MPD non erano impiegati per la limitata lunghezza della base di rilevamento già quando imbarcai, nel 1988, e non saprei neanche indicarti gli strumenti, però mi sembra che il plotter a fianco dell'ecoscandaglio fosse connesso con il funzionamento degli MPD. I filmati sono stati girati tra il 1990 e il 1995 ed erano effettivamente strumentazioni di supporto. Magari chiedo perché non ricordo neanche più io con precisione il funzionamento.

 

L'intercettatore goniometrico non era male per l'epoca, quando facemmo esercitazioni reali con il MU90, lo visualizzava abbastanza bene. La sensibilità è quella dell'epoca anno 60, ovviamente.

 

SI, in alto a destra c'è il solcometro e lo strumento bianco quadrato sono i giri dell'elica propria mentre l'ultima foto sembra il telefono subacqueo anche se manca un pezzo.

 

Facciamo cosi, appena il Dandolo apre andiamo a farci un giro...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il discorso del plotter collegato, penso sia un ricordo verosimile, grande Dir.

Tempo fa rammento di aver guardato un video della Bundesmarine (tipo fine 70/inizio 80, classi 205 o 206), dove sembravano aver un gran daffare per ottenere una soluzione di tiro comprensiva di distanza su un caccia.

Armeggiavano anche a matita direttamente sulla casetta di stampa del plotter del DUUX-2 se non ricordo male...

Per dire che non c'è da attendersi affatto un processo molto automatizzato, con quella generazione di sistemi.

 

Sull'intercettatore mi fido sulla parola. Un MU90 alle costole non mi entusiasmerebbe nemmeno riempito di champagne al posto della testata.

 

Mi ero perso l'Umdrehungen pro Minute... informazioni utili per l'operatore, in effetti.

 

Poi se trovano statue in onore al Dir. in sostituzione dei Leoni di San Marco all'ingresso, io non rispondo...

 

Ciao e grazie come sempre. :wink:

Edited by CubanFoxtrot

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie delle dritte, persino un documento "segreto"! Ci ho capito ben poco.... Ho imparato cos'è un MU90, (Wiki ha molta roba, ma non c'è tutto, per questo chiedo a voi). Cosa mi ha meravigliato? L'aspetto interno di un somm rispetto alla sua vista esterna, un contrasto inaspettato. Fuori è modernissimo, dentro valvole in ottone con tenuta a baderna, interruttori con contatto fisico, lampadine a bulbo sugli indicatori... E le domande sono sempre di più...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salute, Comandanti!

Non ho problemi ad ammettere in anticipo di essere senza vergogna! :blush:
Ma tento ugualmente una rispolveratina al thread, morbosamente mosso da una sete di gossip che confido gli "operatori" del settore possano soddisfare (senza per questo giocarsi il collo, glielo concedo). :rolleyes:

Allora, chi mi spiffera qualcosa su quella strana tipetta della famiglia Sauro e che si faceva chiamare SARA? :sleep:
Ebbene si, proprio quella che si spacciava per un'analista di successo! :wacko:
Ed a riprova di ciò, ogni volta ti rispondeva di non poter accettare altri pazienti, tanto il suo archivio era folto. Fatalità. :dry:
Poi la guardavi bene e non potevi che rimanere stregato da tali sembianze a tratti spettrali, oserei dire quasi DEMONiache... :smiley12:
Ad ogni buon conto, indirizzo di dove abita/va?
Casetta sua, oppure stava ancora a rimorchio di mamma ESA?

"Operatori" (socio-sanitari! :laugh:), a voi la palla! :doctor:

 

Grazie mille, seriamente. :wink:

Edited by CubanFoxtrot

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho provato a giocarmela alla Tria/Crozza a ragion veduta almeno...

Mi era abbastanza chiaro sin dall'inizio come le chances di reperire qualche info fossero scarsine (eufemismo).

Quindi nessunissimo problema, gentilissimo Dir.

 

Sul Jane's Underwater Systems, qualcosina si trova, in ogni caso.

Non si capisce purtroppo se disponeva di un'elaboratore dedicato, oppure operava come modulo applicativo delle consolle principali.

Attenderò con pazienza che i tempi siano più maturi e venga considerata vecchia ferraglia indegna di eccessivo riserbo.

Ma d'altra parte si sa, con le donne... :cool:

Forse per le prime versioni imbarcate, anagraficamente e toccando ferro, potrei reggere. :sleep:

 

Un saluto riconoscente, come al solito.

Edited by CubanFoxtrot

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,183
    • Total Posts
      508,682
×