Jump to content
Sign in to follow this  
maurizio962

Curiosità

Recommended Posts

ciao a tutti,e da un bel po' che vi seguo,avendo il desiderio di realizzare un gato rc,partendo dalla scatola di montaggio della Ravell .

ho letto tutti i post per capire i problemi che avrei dovuto affrontare ma ho due dubbi uno sulla motorizzazione e uno sui giri che dovranno fare le eliche .

mi scuso per le domande forse stupide ,anche se mi diletto nel modellismo dinamico da circa 25 anni ,e la prima volta che cercherò di fare un mezzo che utilizzerà motori elettrici.

grazie

 

dimenticavo ero intenzionato ad utilizzare due motori per comandare le due eliche in modo separato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Maurizio,

usare due motori semplifica la vita dato che non avrai un congegno che ripartisce il moto dal motore agli assali, ma dovrai solo provvedere alla trasmissione con un cardano.

Posso chiederti perché usare le eliche in modo separato?

Per i giri delle eliche non farti problemi, alle prime uscite con il modello terminato avrai modo di settare sia l'ESC per i giri massimi dei motori, sia altri dettagli come la corsa massima dei timoni di direzione e di profondità in base al modello e ai tuoi gusti.

​Noi siamo qui, quando inizierai il Gato aggiornaci sui lavori e come già detto in quadrato... se possiamo essere utili non esitare a chiedere! :wink:

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie per le info,i giri li chiedevo per regolarmi su che motore utilizzare ,non sapendo che potevo agire sull'esc e per non incorrere nella gavitazione.

nella mia ignoranza,vorrei manovrare come nella realtà (ora non so per i sub),ma per i vari natanti puoi aiutarti nelle virate e nelle manovre.

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

...ma per i vari natanti puoi aiutarti nelle virate e nelle manovre...

ah capisco, non credo che ti serva a molto nel governo del modello, ma se vuoi implementare la cosa per tuo gusto... perché no.

anche la cavitazione non sarà un problerma... le eliche che userai tu non saranno uguali ne come profilo ne come spessori (riportandole in scala ovviamente) a quelle "vere" quindi avranno prestazioni diverse. E poi ti garantisco che quando ad un meeting vedi un modello che distrattamente sta per prenderti in pieno sul fianco beh.... vorrai cavitare eccome!

Edited by andreavcc

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie vi terrò aggiornati appena inizio,per il momento sto cercando in rete dove reperire i materiali in special modo per la costruzione del wtc non avendo un tornio devo acquistare il tutto.

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per ciò che riguarda tubi in plexy, tappi, compressori ed valvole a solenoide io mi rifornisco qui. Sono disponibili anche su e-bay però non devi avere fretta, è roba che arriva dalla cina.

A presto :smile:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Maurizio e ancora benvenuto su questo forum.

Mi inserisco anch'io nella discussione e spero di poterti dare un assist.

 

Innanzitutto, un consiglio: non preoccuprati di disturbare (siamo qui per questo), ma chiedi tutto quanto ti serve, specialmente nella prima fase di scelta dell'architettura generale del modello.

Sai, l'assetto di un sommergibile perdona molto poco: se parti con una definizione sbagliata del WTC e della distribuzione di pesi e volumi, ti troverai poi con un modello troppo difficile o addirittura impossibile da bilanciare.

Quindi, a meno che tu stia copiando un modello esistente o realizzando un kit già R/C, avrai bisogno di definire passo-passo le principali scelte di progetto.

Di queste, le dimensioni del WTC sono probabilmente le più importanti e ti possiamo senz'altro aiutare.

 

In effetti, anni fa avevo scritto il thread sul bilanciamento dei modelli di sommergibili R/C, che ancora trovi in testa a questa sezione di modellismo dinamico.

Tuttavia il maligno ImageShack (il suo nome sia maledetto in eterno) mi ha eliminato tutte le immagini e non sono riuscito ancora a ripristinarle.

Se riesci a capirci lo stesso anche senza immagini, prova a leggere la discussione. In ogni caso ti possiamo dare dei consigli più diretti già in questa sede.

 

Ed ora, per darti un primo input, ti dico che:

Il WTC deve avere il massimo volume possibile, inserendosi nello scafo con il diametro massimo possibile, ma senza MAI andare sopra la linea di galleggiamento prevista.

E' importantissimo: fare uscire il WTC fuori dall'acqua costerebbe troppo in termini di volume della cassa di zavorra; molto meglio far emergere solo una poco voluminosa opera morta.

Quindi, prendi il piano del battello, tira una riga alla linea di galleggiamento delle varie sezioni e vedi di inscrivere la circonferenza più grande che ci sta entro lo scafo e sotto al galleggiamento.

(n.b. non è indispensabile che il WTC sia esattamente centrato sulla lunghezza. Anche se si estende di più a prua o a poppa di solito si riesce a bilanciare lo stesso.)

 

Comunque, giusto per procedere, qual'è la scala? di che larghezza scafo disporrai?

 

Ciao e buon lavoro!

Ocean's

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie a tutti per gli aiuti.

scala 1/72 kit della ravell

girando in rete ho visto che utilizzano un wtc diametro 70 mm e lunghezza 680 ,pensavo di disporre nella parte centrale una sacca che verra riempita d'acqua per l'immersione spero che sia la soluzione giusta e la (almeno spero) la meno dispendiosa o in alternativa due sacche che verranno riempite d'aria poste una a prua e una a poppa .

ripeto sono solo idee ,non sapendo realmente le difficolta' che incontrero' durante gli assemblaggi e le quantita' di aria/acqua da imbarcare per permettere l'immersione.

cmq per iniziare ho ordinato gia' un po' di materiali tubo,tappi motori esc e raccorderia varia in casa ho servi radio e materiale vario .

almeno inizio a buttare giu qualcosa ed effettuare delle prove ,anche per rendermi conto se la mia idea puo' funzionare o meno.

di mio c'è ben poco sono tutte idee rubate leggendo i vari post.

ciao



è un peccato che in molte discussioni si siano perse tutte le immagini.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao Maurizio,


tutto si può fare (o quasi) purchè si parta col piede giusto :wink: .


Cerca di schiarirti le idee circa le varie opzioni del modello... sistema d'immersione da usare, che funzioni implementare sul modello (timoni di profondità funzionanti sia a prua che a poppa... periscopi e/o luci etc etc). stabilire già la "triade" (motori/esc/batteria), che ricevente usare e quanti servi impiegare... insomma tutto o il più possibile, che poi con il supporto del buon Ocean's One vedremo il resto :wink:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,338
    • Total Posts
      511,030
×