Jump to content
Sign in to follow this  
Red

Un Convoglio

Recommended Posts

Inserisco quì sperando vada bene !

 

Si parla di spionaggio e controspionaggio ma questo racconto ha dell'incredibile !

Leggiamolo.

 

Tratto dal libro " L'Armata del silenzio - Episodi di spionaggio e controspionaggio " -1930 " di Italo Sulliotti.

 

" IL CONVOGLIO "

 

Mancano, a questo racconto, i nomi dei personaggi.

Anche se ogni anno della guerra o del dopo-guerra conta per dieci nella vita, intensa e dolorosa, appassionata ed eroica, della nostra generazione ; anche se il velo del tempo e delle sopraggiugenti vicende ha mascherato - pietoso - quello che fu lo

spasimo delle anime, non sarebbe giustizia sollevare dal suo sepolcro glorioso un uomo che che fu un valoroso marinaio di una Nazione alleata, che servì con onore, che "pagò " con lealtà il suo breve errore.

Bisognerebbe, se mai, rendere omaggio alla sua memoria ed alla sua fine. E quanti lo riconosceranno in queste rapide pagine - quanti conservano sulle lontane vie del mare il culto del cameratismo e dell'amicizia, - sapranno, una volta di più, come egli sia morto " bene ", per la grande Madre.....

Nelle vie oscurate di B..., il Comandante del....... cammina frettoloso, in silenzio. La strada è deserta, fasciata di umidità, viscida di fanghiglia molle. Poche ombre di borghesi scivolano contro i muri. Pesa sulla città addormentata l'immensa tristezza di una sera di guerra.

Soltanto lontano, sul fronte del mare, agli estremi confini dell'orizzonte, contro il cumulo nero delle nubi basse e pesanti

si incidono le sciabolate di luce bianca dei riflettori : pupille vigilanti.

Da tre ore l'.... è rientrata dalla crociera. Ora è nel piccolo porto interno, " a curarsi ". Gli uomini, senza un'ora di riposo, stanno riattando i cavi e passando una mano di vernice sugli affusti dei pezzi, che il morso salino del mare ha reso irriconoscibili.

E il Comandante sale le scale del piccolo alloggio, dove qualcuno lo attende : qualcuno che - fra poco - incollerà la bocca rossa sulle labbra stanche , e abbandonerà contro il suo petto il corpo flessuoso e serpentino.

Un grido, un salto di bimba.

- Sei tu ? Non parli più, vero ? Per quanto ? -

L'uomo sorride . Carezza la testa bruna di quella piccola "cosa" che da sei mesi è sua moglie. Trema, nelle sue parole, una infinita dolcezza : la stessa colla quale le ha parlato il primo giorno in cui, in una grande stazione climatica, l'ha conosciuta.

Essa gli parlava - allora - della sua dura vita, umiliata, di ragazza sola : della sua famiglia lontana , obliosa, volgare, del suo avvenire senza sole e senza speranza........

Tre mesi dopo s'erano sposati. Qualcuno gli aveva rimproverato - con quei diritti fraterni che l'amicizia dà agli uomini del mare - di " non essersi abbastanza informato ", e di essersi accontentato di quello che era il soddisfacimento delle "pratiche" burocratiche.

L'uomo aveva sorriso. I marinai credono alla legge del cuore : del cuore che non inganna, che non dovrebbe ingannare.

E da quel giorno il Comandante del ........ aveva sentito di servire nella vita due cose semplici e grandi : una bandiera e una esistenza adorata.

 

..........comincia a piovere. L'acqua fine fine faceva sui vetri una musica leggera e triste.

- Ripartiamo domani, all'alba. Ti dispiace amore ?

- Non voglio ! Non voglio ! Da un mese sei in mare !

- Non possono mandare un altro, " fuori " domani ?

L'ufficiale sorride, e bacia i begli occhi lacrimosi, gli occhi che non perdonano alla guerra.

- Impossibile, piccola. Siamo già in pochi. E domani al tramonto passerà il convoglio. Tre vapori, sai ? Tagliano dritto

dritto.......... Se i tedeschi che stanno al largo lo sapessero ! Fortunatamente non lo sanno : siamo in due a saperlo.

L'Ammiraglio che comanda la base, ed io. Ma bisogna andar loro incontro, lo stesso . Non si sa mai !

- Tre vapori ! - dice la " piccola ", fatta pensosa.

- E chissà quanti soldati a bordo !

- Molti. Gli Inglesi abbandonano la scorta a Capo........

E li rilievo io, fino allo Stretto. E' seccante, ma è necessario.

La piccola moglie non dice niente. Ha il broncio. Tiene il musetto contro i vetri su cui scendono lagrime di pioggia .

- Parlerò io all'Ammiraglio, vuoi ? Perchè mandi un altro...........

- L'uomo ride forte. Lo diverte l'idea dell'Ammiraglio che muta la destinazione d'una nave, in guerra, per accontentare una piccola donna innamorata.

- Questa volta la Base di......... ha lavorato bene. Pensa che il vapore capofila del convoglio - quello che ha tremila uomini a bordo - è uscito da .... con la precisa destinazione di X.... - Ha cambiato rotta a sessanta miglia, ed io solo so

dove incontrarlo, al Fanale di .... a ventitre miglia di quì. Su ! Sta di buon animo. Forse, dopo questa missione, avremo

otto giorni di tregua : tutti per te, pupa , tutti tutti.......

La pupa ride, rasserenata. Ha sempre il viso contro i vetri,ed è bene.

Perchè l'uomo non vede le piccole ciglia corrugate in uno sforzo di attenzione, e il breve lampo degli occhi verdi di gattina...

 

Sulle banchine di B.... la folla, agglomerata, commenta .

Sono giunte da un'ora le imbarcazioni di salvataggio del L...., silurato da un grosso sommergibile tedesco all'altezza del Fanale di ........, alle due di notte. Il colpo è stato grave. I siluri hanno toccato in pieno, all'altezza delle caldaie. Il vapore si è sbandato subito, ed il mare mosso ha reso estremamente difficile e movimentata l'opera di salvataggio.

La silurante di scorta, che aveva da pochi minuti incontrato il convoglio, ha fatto prodigi, ed è riuscita a mettere in fuga il sommergibile. Ma ha dovuto prodigarsi per raccogliere molta gente che , nel trambusto era caduta in mare.

Oltre duecento soldati sono scomparsi. Gli altri, alla meglio, hanno potuto raccogliersi sulle barche e passare su due vapori

superstiti.

Il caso ha messo sulla rotta del convoglio il nemico : il caso è alleato dei Tedeschi. Il caso..... Chissà ?

 

Nel piccolo salotto, l'Ufficiale racconta. E' stanco, pallido, sfinito della nottata infernale. Ai suoi piedi, la piccola lo guarda negli occhi, attenta, innamorata.

_ Vedi , la guerra non è niente.......Se ne dà, se ne piglia. Ma ciò che mi rende furioso è il pensiero che abbiamo intorno una rete invisibile di occhi e di orecchi nemici. E' impossibile - capisci ? - impossibile che l'U.2 si sia trovato a caso sulla rotta, al punto giusto, al solo punto giusto, nel momento in cui il convoglio era meno difeso.

La donna tace : le palpebre hanno un battito rapido.

L'Ammiraglio mi diceva, un'ora fa, che alle sette di sera, dal Monte....... si sono visti tre segnali luminosi.

Qualcuno corrispondeva col largo e segnalava qualche cosa ai Tedeschi. Ieri alle 12 l'U.2 era in vista di B..... Lo ha incontrato uno " chalutier ". Dunque ?

L'Ufficiale passeggia per la stanza, nervosamente. Poi si appoggia all'attaccapanni, dal quale pende l'impermeabile azzurro della piccola.

- Dio come è bagnato ! Sei uscita , pupa ?

-Sono scesa un momento, a imbucare una lettera.

- Con quel tempo ! Bestiolina ribelle........

Poi l'idea lo riafferra, insistente, come una morsa crudele.

- Sapere ! Sapere ! Afferrare una delle spie e torcerle il collo così, così così......

Le mani dell'Ufficiale afferrano l'impermeabile e lo strizzano.

- Come sei pallida ! Cos'hai, piccola ?

- Nulla, amore........ Mi fa pena vederti così nervoso.

L'Ufficiale ride. Butta sul sofà l'impermeabile ; dalla tasca scivola un piccolo notes femminile.

Egli lo raccoglie e lo apre.

Con un piccolo urlo di belva ferita, la donna si avventa contro il marito, che ride e solleva in alto il libriccino.

- Bambina ! Temi che io legga i tuoi segreti ? " Crèpe de chine...... " Comprare un " Baton Rouge di Guèrlain......" Mi figuro che cosa può contenere !

- Dammi ! Dammi ! Lo voglio ! - La voce della donna è diventata dura, fischiante, mentre il viso, il piccolo viso di bambola

è spaventosamente bianco.

Gli occhi dell'Ufficiale sono su una paginetta. Vi sono sono pochi segni frettolosi di matita, pochi appunti... " Tre vapori,duemila uom. Al traverso del Fanale, ventitre miglia, due di notte. "

Ora il volto dell'uomo è impietrito. La ruga della fronte sembra una ferita sanguinosa, sotto le luci della lampada.

Le labbra sono contratte in un orrore senza confini. Sembra che l'artiglio della Morte scavi il suo solco nel cuore.

- Ascolta. - Egli le solleva il mento con le mani e l'obbliga a guardarlo nel bianco degli occhi -

- Che cosa hai segnato ? Perchè hai scritto questo ?-

- Per..... sapere .... per ricordare dove andavi.......

Ma la voce della donna si spezza in un singulto di terrore. L'Ufficiale guarda l'impermeabile bagnato, poi di nuovo il libricino.

- Chi sei ? Dimmi ! Chi sei ? Dimmi, o ti strozzo.

- La tua piccola moglie......

-Taci. Taci. Taci.-

Con una calma che è piena di infinita disperazione, l'uomo si accosta al telefono e scavalca, per giungervi, il corpo di quella che fu la sua donna, la sua fede , la sua vita.

- Pronto ? Comando in Capo ? Parla il Comandante...... Prego mandare d'urgenza a casa mia un Ufficiale Superiore e il Commissario....... Sì.... Ragioni di servizio...... Si...... Attendo in casa..... Si..... Di cosa si tratta ? Di arrestare mia moglie.

 

" Il sommergibile XN........., partito quattro giorni or sono per una missione pericolosa, non è tornato alla base e purtroppo

si presume scomparso. Esso aveva un Ufficiale in soprannumero, il Comandante....... che aveva chiesto ed ottenuto di imbarcarsi per la speciale conoscenza della costa nemica su cui il sommergibile si recava ad operare ^ .

 

 

FINE

 

RED

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,177
    • Total Posts
      508,635
×