Jump to content
Sign in to follow this  
serservel

Debriefing ~ The Giants

Recommended Posts

Partita veramente interessante quella che hanno affrontato i tre schieramenti di ieri, nell'ordine:

 

USA con l'SSN 775 "Texas" di Iscandar e l'SSN 22 "Connecticut" di Blowyaz, la Russia con l'SSN K152 "Nerpa" di Von Faust e l'SSN K335 "Gepard" di Stefano74, l'UK
con l'SSN 91 "di Drakken e Serservel (sonar e condotta) in protezione dell'SSBN 23 "Renown" (AI) e la Francia con l'SSN 607 "Suffren" di Sertore in protezione dell'SSBN 619 "Le Terrible" (AI).
Il convoglio Francia/UK sta cercando di attraversare il canale di Parry in Canada da EST a OVEST, gli USA sono decisi a distruggere l'SSN in AI francese e lo stesso vogliono i russi nei confronti del nostro SSN in AI.
Ci troviamo in presenza di una totale copertura di ghiaccio, un fondale fangoso e di bottom limited: non abbiamo strato termico, c'è un forte rumore di fondo e la temperatura decrescente dell'acqua verso il fondo fa rimbalzare le onde sonore, rendendo la TMA difficoltosa. Le peggiori condizioni per rilevare qualcosa.
Secondo gli ordini e le indicazioni, procediamo verso 270° a 25kn, precedendo il nostro SSN in AI. Dopo una buona mezz'ora ci mettiamo in ascolto classificando i biologici e impostiamo una rotta a zig-zag per favorire la copertura della cortina trainata.
La missione procede senza particolari intoppi per un'ora, dopo di che rileviamo il lancio di MK48 da distanza siderale. Non è una cosa che preoccupa noi UK, poiché gli USA non possono sparare su di noi, ma trasmettiamo i dati all'alleato francese, Sertore, che stava già monitorando le armi in acqua e procedeva a cercare il lanciatore.
Dal parte nostra, continuiamo la ricerca di SSN russi (frequenza 50), ma non siamo fortunati. A mezz'ora dalla fine, l'attività si fa intensa. Sertore scopre un SSN americano, Blowyaz, e comincia a braccarlo, mentre io ottengo un MASTER su un SSN russo dietro di noi! Pensavamo fossero rimasti molto indietro, invece ci stava girando intorno per gabbarci.
Cambiamo rotta per intercettarlo e Drakken prepara e lancia due Spearfish, sfortunatamente non mantengo l'aggancio sull'Akula di Von Faust il quale, scopriamo poi, ha cambiato più volte rotta per sfuggire alla nostra caccia. E la sua manovra è efficace: si porta a pochissima distanza dal nostro SSN in AI e lo bersaglia con 4 siluri. L'affondamento è inevitabile e non siamo nemmeno in grado di dargli la caccia per ritorsione.
Dall'altra parte, Sertore ha invece successo: affonda Iscandar e salva il suo SSN in AI, sfuggendo al tiro di Blowyaz.
Complimenti vivissimi a Von Faust per la sua condotta: ha saputo quando avvicinarsi e la sua tattica di evasione ci ha totalmente ingannati. Questo scenario, ben calibrato da Drakken, era perfetto per risaltare la pazienza e il modo di giocare. L'esperienza e la fortuna hanno fatto il resto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Poco da aggiungere al report preciso di Serservel.

Ho approfittato subito delle condizioni ambientali per tirare verso la possibile zona calda a 35 nodi.

Mi sono sempre tenuto ad una ventina di metri scarsi dal fondo imponendomi dei cambi rotta ogni 5 minuti circa e brevi ma frequenti fasi di ascolto per poi ripartire subito quando non rilevavo nulla intorno.

Le uniche minacce erano rappresentate dai siluri in attivo in zona Iscandar ma molto lontane, nonostante questo sotto ad una certa distanza ho lanciato le contromisure e cambiato totalmente rotta.

Dalla zona indicata nel messaggio via radio ho tracciato un range di 10 nm raggiunto il quale avrei adottato una tattica più prudente.

 

Purtroppo dopo essermi allontanato fisicamente dal PC al mio ritorno vedo il mio Akula raschiare il fondo, risalgo velocemente ma i danni sono al 91 %, sonar ko ed armi ko.

Sono tentato di uscire ma vedo che lo sferico viene riparato in un quarto d'ora così come alcuni tubi.

Mi fermo completamente in attesa, appena lo sferico è riparato scovo l'SSBN inglese, anche altri contatti probabilmente ostili (era Drakken e Serservel) ma poco potevo fare, mi concentro sul SSBN.

 

Lancio uno Skval per cercare di danneggiarlo e farlo rallentare ed a seguire 3 UGST, la tattica funziona, l'SSBN è insperatamente e fortunosamente affondato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi fermo completamente in attesa, appena lo sferico è riparato scovo l'SSBN inglese, anche altri contatti probabilmente ostili (era Drakken e Serservel) ma poco potevo fare, mi concentro sul SSBN.

 

Lancio uno Skval per cercare di danneggiarlo e farlo rallentare ed a seguire 3 UGST, la tattica funziona, l'SSBN è insperatamente e fortunosamente affondato.

 

La TMA ha usato i rilevamenti dello Shkval per correggere la soluzione di tiro?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Simone, due appunti, io ero su un sub russo, e mi ha affondato Blow, dopo che avevo evitato i suoi primi siluri

Edited by Iscandar

Share this post


Link to post
Share on other sites

La TMA ha usato i rilevamenti dello Shkval per correggere la soluzione di tiro?

 

No, la soluzione l'ho avuta quando è stato riparato un paio di minuti dopo il trainato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,224
    • Total Posts
      509,267
×