Jump to content
Sign in to follow this  
serservel

In Arrivo La Classe Husky, Erede Degli Akula

Recommended Posts

La Russia prevede ci cominciare entro il 2019 i primi esemplari degli SSN classe Husky, eredi degli storici e temibili SSN classe Akula.

 

310316%20akula.jpg?itok=nKvgeVhi

Non sono ovviamente disponibili dati tecnici aggiuntivi, tuttavia si conoscono alcuni interessanti dettagli:

 

Gli Husky saranno realizzati in due versioni, entrambe basate sul medesimo scafo. La differenza principale sarà determinata dal sistema d’arma principale trasportato. Gli Husky-A sostituiranno la classe Akula (foto), Sierra e Victor III. Gli Husky-B, variante SSGN, sostituiranno la classe Antey, progetto 949A. La variante SSGN potrebbe essere la prima al mondo equipaggiata, come dotazione standard, con missili da crociera ipersonici Zircon. La classe Husky sarà molto più piccola, si parla di un dislocamento di 6 mila tonnellate, e meno costosa della classe Yasen.

 

Quindi si parla di unità piccole (almeno 3.000 tonnellate in meno rispetto agli Akula e quasi 2.000 rispetto ai Victor) disponibili in tante versione da poter sostituire i 4 Sierra, 4 Victor e i circa 16 Akula attualmente in servizio, in fase di refitting o in riserva.

 

 

Altra indiscrezione riguarda gli sforzi russi per rendere le unità sommergibili più silenziose:

Gli Husky potrebbero introdurre il massiccio impiego di materiali compositi, già testati nella classe Yasen, nel tentativo di ridurre drasticamente le loro firme acustiche. Anche in questo caso, abbiamo soltanto indiscrezioni. Sappiamo che Mosca continua ad investire enormi risorse per la sperimentazione di nuovi materiali compositi multistrato, in grado di ridurre la firma acustica, isolare le vibrazioni o assorbirle.

 

Gli SSN russi non sono noti grande silenziosità tuttavia, se riuscissero a mantenere le caratteristiche di manovrabilità e velocità e ad ottenere buoni risultati con i materiali compositi, il salto di qualità metterebbe le nuove unità su un nuovo piano di competitività rispetto a quelle delle altre marine.

 

 

 

Fonte: difesaonline.it, "RUSSIA: LE PRIME SPECIFICHE DEI SOTTOMARINI CLASSE HUSKY, GLI EREDI DEI TEMIBILI AKULA"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Notizia molto interessante, grazie Serservel!

 

Degna di nota è l'intenzione di dotare i nuovi sottomarini con una tecnologia energetica innovativa:

 

"Secondo alcune indiscrezioni, gli Husky potrebbero implementare un certo grado di automazione, con alcuni dei sistemi già testati nel progetto 705 classe Lira. Mosca potrebbe essere riuscita ad ottimizzare la tecnologia del reattore a metallo liquido (la classe Lira utilizzava il piombo-bismuto per raffreddare i reattori). Se così fosse, i progettisti sarebbero riusciti ad ovviare alle criticità tipiche che palesa un tale sistema. Nello specifico, un reattore a metallo liquido genera più energia ed è molto più compatto rispetto a quelli ad acqua pressurizzata. Tuttavia, il metallo liquido impone una temperatura ottimale costante e strutture esterne di supporto per la rimozione degli ossidi."

 

Il reattore nucleare raffreddato a metallo liquido, oltre ad avere capacità rigeneranti grazie alla possibilità di bruciare scorie che altrimenti dovrebbero essere trattate e stoccate, offre rendimenti molto elevati e livelli di sicurezza superiori a quelli dei reattori raffreddati ad acqua (grazie all'assenza di presurizzazione dell'impianto di raffreddamento).

 

Inoltre è di rilievo la notizia della dotazione dei missili Zircon, evoluzione dei Klub che ormai sono entrati nella dotazione standard della flotta sottomarina russa, sia per la classe SSK che SSN: questi ordigni, in virtù del passaggio dalla velocità subsonica a quella ipersonica nella fase finale dell'attacco, rendono meno efficienti le difese CIWS basate sulla sola componente balistica senza un supporto missilistico.

 

Non per nulla gli ultimi prodotti della tecnologia difensiva russa affiancano sempre alla componente basata sui cannoni a tiro ultrarapido anche una componente missilistica di corto raggio (rif. Kashtan e Klinok), in un sistema combinato e completamente integrato che ottimizza l'intercettazione delle minacce a corto e cortissimo raggio.

Edited by sertore

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fanno proprio paura. sulle armi non mi pronuncio, ma il reattore, memore dei problemi che dava il reattore degli Alfa, non saprei.

 

Avranno sicuramente implementato le misure di sicurezza, rispetto agli ani 70, comunque

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fanno proprio paura. sulle armi non mi pronuncio, ma il reattore, memore dei problemi che dava il reattore degli Alfa, non saprei.

 

Avranno sicuramente implementato le misure di sicurezza, rispetto agli ani 70, comunque

in quegli anni girava una battuta che diceva che per sapere se un marinaio russo era un sommergibilista bastava spegnere la luce.

 

lo spero propio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualche nuova indiscrezione sugli Husky russi grazie a Navyrecognition al link https://www.navyrecognition.com/index.php/focus-analysis/naval-technology/8194-russia-is-currently-designing-husky-class-fifth-generation-of-submarines.html

Si parla di 12-13.000 tonnellate di dislocamento e 90 uomini di equipaggio per un'unità da costruire in veirioe antisommergibile e in versione antinave. La seconda, in particolare, sarà dotata dei missili ipersonici Tsirkon accreditati di una velocità di oltre 7000 km/h e capacità di colire bersagli a oltre 1000 km di distanza.

Saranno piu silenziosi (uno dei targer principali secondo il progettista di Malachit) e, afferma l'articolo, avranno uno scaf in composito ma credo si riferisca allo scafo leggero e non a quello resistente. Anche il reattore sarà di nuova generazione, ispirato ai vecchi Alfa ovvero con il refrigerante primario basato su metalli liquidi invece di acqua, che dovrebbe aumentarne il rendimento e diminuirne il peso ma richiede molte piu attenzioni nella gestione.

Quote


Russia is currently designing Husky class fifth generation of submarines 925 001

In April 2018, a concept of the USC submarine emerged on the occasion of the Malakhit bureau’s 70th anniversary. This concept features, in the nose portion, a module with Kalibr or similar missiles along with eight mounting seats for modules in the central part. On the sides are hydroacoustic system antennas. A jet propeller serves as a propulsive unit.

 

Russia is currently designing Husky-class fifth-generation of submarines

Russia is currently building fourth-generation submarines and designing fifth-generation. Little is known about the new submarines, but it is clear they will eliminate problems encountered by modern nuclear submarines, online Gazeta.ru publication writes.

 

There is little open information on the latest Husky-class fifth-generation submarines. Their characteristics can be only imagined. In particular, the underwater displacement is likely to comprise 12-13 thousand tons. They will have a two-section construction and the crew will number close to 90 men. They will be smaller than the current Yasen-M-class SSGN of project 885M. It will increase the maneuverability and stealth characteristics of new submarines.

Reports said the Husky is designed in two options. The antisubmarine option will fight U-boats, mostly SSBN of the US Columbia class and the British Vanguard.

The second option will be armed with Tsirkon hypersonic missiles to destroy big surface warships, nuclear aircraft carriers, cruisers and destroyers, universal amphibious assault ships, etc. Tsirkon has a cruising speed of over 7000 km/h and can hit targets at a distance of 1000 km.

The submarines will be less noisy than fourth-generation U-boats. They will have a composite hull. Composites will be used to make the bow and stern rudders, stabilizers, mast housing, propellers and shaft lines. The materials will decrease the reflection of adversary sonars and the weight of a submarine.

The Husky will have a single integrated combat information system with artificial intellect.

The fifth-generation submarine is designed by Malakhit Bureau in St. Petersburg. The Husky has to replace Antey-class SSGN of project 949A, as well as SSN of project 971, Shchuka-class project 671TMK, Condor-class project 945A, and Barracuda-class project 945.

Some reports said the fifth-generation submarines will have a completely new reactor instead of the water-cooled and water-moderated one (VVER). It is likely to be a development of the reactor installed in Lira-class SSN of project 705. “The main power plant of the project was a reactor and a steam generator with a liquid crystal heat exchanger (lead and bismuth alloy) and a single-shaft steam turbine,” expert Konstantin Makienko said.

Submarines with liquid-metal plant exceeded second-generation VVER submarines two times in maneuverability and 1.5-2.5 times in power/weight ratio. They are 1.3-1.5 times better in specific weight indicators. However, liquid metal demands to constantly keep the steam unit in a hot state and thus triggers additional power consumption.

Besides, special operations to prevent alloy oxidizing, control its state and periodically withdraw oxides were necessary to keep the physical-chemical stability of the liquid-crystal heat exchanger.

There are grounds to believe the Husky will not face the problems. The main power plant is likely to be a single-shaft, single-reactor unit with a steam turbine and increased steam parameters.

The latest underwater detection means are of specific significance for the Husky. It is important to achieve a longer monitoring range of the underwater situation, increase the precision of coordinates and reliability of target identification. Otherwise, it would be problematic to dominate in an armed standoff with adversary submarines in the World Ocean.

“There is no doubt that domestic shipbuilders want to create a maneuverable, speedy and relatively small-displacement submarine, considerably cut the crew, introduce effective arms and complex automation. One of the main tasks is to decrease underwater noise several times against previous submarines,” Makienko said.

He believes that if the Husky is constructed by the modular method, the approach will boost Russian underwater shipbuilding, Gazeta.ru said.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
44 minutes ago, fanghino said:

Fa paura solo a vedere la grafica.... cosa sarebbe quel "ponteggio" a prua?

 

il "rack" dei missili che, probabilmente non posono essere lanciati dal loro "ripostiglio" a propra, immagino

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Totiano said:

 

il "rack" dei missili che, probabilmente non posono essere lanciati dal loro "ripostiglio" a propra, immagino

Ci avrei anche pensato pure io, ma mi sembrano cortissimi. Magari l'immagine è di fantasia (non credo che li abbiano visti in molti) ma x quello mi pareva  poco credibile.  

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,658
    • Total Posts
      518,092
×