Jump to content
Sign in to follow this  
Totiano

L'affondamento Della Santo Stefano E Le Sue Conseguenze Militari E Politiche

Recommended Posts

titolo: L'AFFONDAMENTO DELLA SANTO STEFANO e le sue conseguenze militari e politiche
Autore: Comandante Luigi Rizzo
Casa editrice: Tipografia moderna M Susmel - Trieste
Anno di edizione: 1927
Pagine: 69
Dimensioni(cm): 22,5 x 16
Prezzo originale: Lire 10

2lx8vc.jpg

Un piccolo ma fondamentale libro per apporofndire, con gli occhi di chi c'era ed è stato decorato di Medaglia d'oro al Valor Militare, gli eventi della prima guerra mondiale.

Colpisce, nella prefazione del conte di Grado e Premuda, questa frase, che sottende tanti significati:

"E' bene che gli Italiani lo sappiano; e pure gli ex-Alleati, non sempre ben disposti a riconoscere il grande contributo dell'Italia alla vittoria comune contro gli imperi centrali"

Ma nonostante questo accenno polemico, il libro ne è avulso e, dopo le parole di d'Annunzio e di Mussolini a presentazione del libro, l'autore cerca di far parlare i fatti, riportando testi e dati per far capire al lettore quanto importante sia stata l'azione di Premuda e quanto l'affondamento della S.Stefano abbia grandemente inciso sulle sorti del conflitto.

La prima parte ben descrive il contesto del conflitto navale, per poi entrare nel dettaglio dell'azione che porterà all'azione celebrata nella Giornata (già festa) della Marina e proseguire descrivendo le conseguenze politico-militari,

la seconda parte riporta documentazione sull'evento di ambo le parti, austriaca e italiana, di elevato valore storico. Peccato solo che sia stato ricopiato il testo e non siano le copie fotostatiche dei documenti.

Il tutto è molto ben illustro con foto d'epoca.

In questi tempi di celebrazioni del centenario della prima guerra mondiale è una documentazione ancora piu preziosa e ringraziamo di questo Danilo43, che ci ha fornito l'opera.

Edited by Totiano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Interessante libretto di 69 (non 20) pagine di cui ero intenzionato fare la recensione in occasione del 10 Giugno se non fossi stato preceduto da Marco/TOTIANO. Concordo comunque con le sue considerazioni.

 

A pag. 41 c'è l' Ordine d' operazione diretto ai 12 sommergibili destinati a partecipare all' impresa. Tale documento è firmato semplicemente TRAPP. E' probabile che si tratti del C.te Georg Ludwig Ritter von TRAPP, asso del sommergibilismo Austriaco, la cui particolare vita ha ispirato il film "TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE" con Julie ANDREW.

 

Ed ora una domanda tecnica.

 

A pag. 35, a proposito delle segnalazioni che avrebbero dovuto usare i due M.A.S. di L. RIZZO, si parla di razzi "Very", ma anche di "separatori". Ebbene cosa sono questi "separatori"?

Edited by Alfabravo 59

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie per la correzione Antonio!

confesso che non so cosa siano i separatori. mi verrebbe da pensare a dei fumogeni, anche se come segnalazione a lunga distanza non avrebbe molto senso...

Share this post


Link to post
Share on other sites

...A pag. 35, a proposito delle segnalazioni che avrebbero dovuto usare i due M.A.S. di L. RIZZO, si parla di razzi "Very", ma anche di "separatori". Ebbene cosa sono questi "separatori"?

 

E' una domanda che mi ero posto anch'io. Da vecchie reminiscenze mi pareva di ricordare che i così detti separatori fossero segnali a stelle bianche.

Ne ho avuto conferma in http://cesimmunizioni.eu/forum/viewtopic.php?t=2200

... inizialmente erano previsti razzi Very di due soli colori , verde (fondello normale, come il primo in alto) e rosso (fondello "dentato" , visto dall'alto sembra un ingranaggio con un numero di denti ben maggiore degli altri due fondelli) ... sonvi due specie di cartucce, una a stella rossa, l'altra a stella verde. La stella, cilindretto pirico, è composta di sostanze illuminanti di colore rosso o verde ; il controbossolo di ottone è rivestito per metà con carta del colore della stella. L'altezza media a cui sale ed a cui apparisce una stella è all'incirca 120 metri; essa brucia nella sua discesa per circa 6 " . (dal Ciavarino)

 

Successivamente (tra il 1892 ed il 1901) se ne aggiunge un terzo " giallo-oro con dieci stellette bianco separatore . Questi fuochi si distinguevano a circa 9 KM con una durata di circa 5 secondi .....

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,532
    • Total Posts
      516,329
×