Jump to content
Sign in to follow this  
serservel

Debriefing ~ Object 825 Gts - Balaklava

Recommended Posts

Finalmente siamo riusciti a giocare la prima missione del buon DragoRed, che ha secondo me fatto un bel lavoro che ha portato ha una serata divertente.

 

Lo schieramento BLU, composto dal sottoscritto, DragoRed e RegiaMarina a bordo rispettivamente di un SSK classe Todaro, SSK classe Sauro e SSN classe Los Angeles aveva l'incarico di attaccare con special forces il bunker a prova di bomba difeso dal side RED di Von Faust, Iscandar e Drakken a bordo rispettivamente di un SSK classe Lada, SSK classe Kilo Alrosa e SSN classe Akula II.

 

Dopo il consueto approntamento del battello (aria compressa, TLS pronti, scambio di rilevamenti e dati via radio) decidiamo di procedere come segue: il mio Sciré avrebbe diretto verso l'accesso a NORD-OVEST del bunker, DragoRed avrebbe impegnato il secondo accesso di NORD-EST con il Nazario Sauro e RegiaMarina avrebbe fatto il jolly con il suo Los Angeles, dirigendo verso il centro della base nemica e attendendo di impegnare il nemico per distrarlo dall'invio delle forze speciali.

 

Partito da SUD-OVEST, procedo verso NORD sfruttando in parte una car ferry che mi attraversava la rotta, sperando che mi faccia da scudo acustico nella mezz'ora programmata di avvicinamento. La partita si profilava lunga e richiedeva pazienza perchè era prevedibile che gli SSK, dopo un breve avvicinamento, si sarebbero attestati sulla linea delle 5nmi (limite per attaccare la base) pronti a contrastare la nostra avanzata e distruggere ogni gommone rilevabile; era per questo imperativo avvicinarsi il più possibile, così da limitare la possibilità del nemico di ostacolarci. C'è da dire inoltre che gli avversari non sapevano con cosa li avremmo attaccati ma, considerando che il briefing parlava di bunker a prova di bomba atomica e un limite per attaccare di 5nmi, si poteva presumere l'uso delle SF.

 

Durante il mio avvicinamento a 15kn, dopo circa 20 minuti dall'inizio della missione, lo sferico mi mostra una netta idrofonica con frequenza 50Hz dritto di fronte a me, cosa che mi allerta e mi fa rallentare subito. Cambiando rotta per dare la migliore angolazione alla base conforme e alla cortina trainata identifico senza fallo un Kilo Improved/Kilo Alrosa in rapido avvicinamento a circa 16/17kn. Questa scoperta modifica totalmente i nostri piani perché eravamo rassegnati a dover sostenere una guerra di nervi di 2 ore e mezza per infiltrarci senza farci scoprire dagli SSK paritetici.

 

Poco dopo anche DragoRed, che aveva rallentato per una pausa di ascolto, ha il rilevamento di un Lada in avvicinamento alla sua prua. Dopo un breve consulto stabiliamo che è troppo rischioso aggirarli e passare le linee nemiche perché ci saremmo esposti al rilevamento mediante HF (eravamo veramente vicini) oppure, in seguito, a farci insaccare tra la base e la loro linea di difesa, per questo attacchiamo.

 

Dalla mia parte l'attacco è stato molto breve, visto la risibile distanza di 4000 metri: lancio due A184 mentre il Kilo di Iscandar è sui miei 90° e lo affondo, nonostante il suo tentativo di evasione (che ha comunque ingannato uno dei due siluri per un po', anche se poi è tornato indietro per colpirlo). Per tutta risposta il Kilo ha contro-lanciato in snapshot, senza però modificare le distanze di attivazione e così i siluri mi hanno superato attivandosi molto dopo.

 

Anche DragoRed ha fortuna e affonda il Lada di Von Faust, che aveva optato per una tattica di evasione diversa.

 

Rimaneva l'Akula di Drakken, il quale aveva già cominciato ad impegnare RegiaMarina, il quale aveva fatto l'errore di correre per più tempo rispetto a Drakken. La lotta tra i due porta ad un primo danneggiamento del Los Angeles, al quale consigliamo di cercare di defilarsi per permettere a noi SSK di completare il lancio si SF e di impegnare poi l'Akula, ma quest'ultimo lo finisce e poi si dilegua.

 

Nel frattempo ll mio Sciré aveva superato il limite delle 5 nmi e si apprestava a lanciare le SF, cosa che prende parecchio tempo; contemporaneamente DragoRed cominciava a sentire il fiato sul collo di Drakken, che si divertiva un mondo a bersagliarlo si Shkval e UGST. Anche qui, nonostante le evasioni di DragoRed, il Nazario Sauro viene in un primo momento danneggiato e, poi, distrutto.

 

Lanciate le SF mi allontano dalla costa e estendo nuovamente la cortina trainata, sperando di beccare l'Akula e lanciare contro di lui, ma la vendetta di DragoRed è impetuosa e un siluro lanciato all'ultimo minuto colpisce Drakken e manda a fondo l'unità russa.

 

 

 

Una missione che mi è piaciuta molto, al di la del fatto che abbiamo vinto, ma perché lo scenario ha costretto i difensori ad adottare una condotta più aggressiva di quella passiva che contraddistingue le missioni di attacco e difesa. Il fatto che tra noi ci fosse un SSN con VLS ha fatto presumere che l'attacco sarebbe arrivato da lui, ma il briefing evidenziava le caratteristiche antibomba del bunker.

 

Grazie mille per la serata e complimenti a Simone AKA DragoRed, un bell'inizio come editor (che però deve continuare a darci altre missioni :biggrin: ) :smiley19:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Innanzitutto grazie a DragoRed per la missione con il suo debutto tra i mission editor :smiley19:

Purtroppo non ho praticamente giocato, mi dirigo a forte andatura in direzione Sud-Est fino al momento in cui non incominciano le "tragedie" famigliari (i bimbi si son svegliati ed uno ha fatto l'esorcista :doh:), abbandono la postazione e faccio un po' di cose praticamente a caso, un'evasione da fermo al primo torpedo in the water, un piccolo spostamento, un lancio in snapshot dopo non so quanti minuti......insomma, un disastro.

Penso comunque che Dragored mi abbia localizzato da molto in quanto cavitavo su un fondale molto basso da tempo per fermarmi oltre quanto previsto a poche miglia da lui. Peccato.

 

Mi è sembrata comunque una bella missione, ottimamente curata nei dettagli.

Bravo Dragored

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi trovo d'accordo sia con SerSerVel, che con VonFaust, missione carina ed interpretata da noi in maniera diversa, se avessi avuto anche il trainato, forse il 212 lo sentivo. :cool:

 

PS

Sig. istruttore SerSerVel, questa mi vale per l'abilitazione SSK???

Edited by Iscandar

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi trovo d'accordo sia con SerSerVel, che con VonFaust, missione carina ed interpretata da noi in maniera diversa, se avessi avuto anche il trainato, forse il 212 lo sentivo. :cool:

Non credo perché ero dritto di fronte a te, quindi nel punto cieco del trainato.

Sig. istruttore SerSerVel, questa mi vale per l'abilitazione SSK???

Sono Serservel, non SerSerVel :wink: Comunque sì, certamente vale per l'abilitazione. Te ne manca una, giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prima di tutto complimenti a DragoRed per l'impegno profuso nell'editare questa missione che sulla carta dava molte possibilità tattiche sia di attacco e sia di difesa (che infatti poi abbiamo visto).

Mi associo a quanto gia raccontato da Serservel, lo scopo della mia unità era fungere da "esca" per attirare fuori le forze difensitrici perchè avevamo immaginato (sbagliando) che la tattica avversaria fosse più conservative e non aggressiva come invece si è mostrata alla fine.

La missione poteva mettersi sicuramente molto peggio dato il nostro errore di valutazione se non fosse per alcuni casi "fortuiti" come la localizzazione quasi simultanea del Lada e del Kilo avversaria che ha permesso alla coppia Simon&Simon di ingaggiarli e affondarli entrambi.

 

Purtroppo la mia esca non era previsto anche il suo affondamento.... errore mio di valutazione il non aver rallentato 5 minuti prima.

A circa 30/35 minuti di partita ero a 32 kts in rotta 030 verso la costa, avevo pianificato diversi punti rotta dove mi sarei soffermato ad ascoltare ma proprio a 2 minuti da uno di essi sono stato localizzato da Drakken e il suo Akula il quale non ha perso tempo ad ingaggiarmi, sono riuscito ad evadere i primi (che probabilmente non erano lanciati su una posizione mia precisa al 100%) ma un mio controlancio (che poi avrebbe potuto avere una storia tutta sua di fuoco amico) ha praticamente mandato un messaggio a Drakken dicendogli "ehi mi hai mancato, io sono qui!!" e l'Akula non si è fatto trovare impreparato alla mia chiamata silurandomi con gli Skvhal e rendendomi inerme per poi finirmi.

 

Piccola parentesi umoristica (per fortuna solo umoristica che in realtà avrebbe potuto trasformarsi in fuoco amico) subito dopo il lancio del mio Mark 48 sono stato colpito dai Skvhal lanciati dall'akula i quali mi hanno privato del controllo sul siluro lanciato che ha continuato la sua corsa in attivo verso acque ritenute "sicure", peccato che il siluro aveva praticamente assunto una rotta di intercettazione perfetta per il Sauro di DragoRed il quale è stato per buoni 10/15 minuti con il ping del mio Mark48 alle costole, poi finalmente il siluro ha deciso di prendersela con una TUG piuttosto che con un Sauro.

 

Bella partita, dallo svolgimento totalmente imprevedibile.

Grazie per la bella serata, alla prossima!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Missione breve ma intensa....

 

alla fine della mia corsa dopo l'uscita del porto, mi son posizionato prima sopra il layer... per tracciare tutto il traffico neutrale mercantile, e poi avendo un quadro completo della situazione intorno a me,

ho deciso di andare sotto il layer... di lì a poco ho tracciato il 688 di Regia... impostato due UGST lancio... purtroppo la TMA non era perfetta al 100%....

i siluri iniziano la ricerca ma non trovano il bersaglio, dove si pensasse fosse... fortunatamente, (come scritto da Regia) il lancio del 688 mi ha fatto capire la sua posizione... il lancio dei due SKVALL è stato veloce e preciso...

infine ho guidato un UGST precedentemente lanciato, verso il sub NATO affondandolo.

 

A questo punto però mi trovo da solo, e lontano dalla ns base... con la missione ormai quasi del tutto compromessa... decido di tornare indietro ed imposto una rotta molto vicina al limite dei fondali a tutta velocità.....

dopo diversi minuti... arrivo in prossimità a circa 6 miglia dal porto... mi metto in ascolto e con il trainato traccio il SAURO di Drago... imposto due STALLION, e lancio....

 

dopo un volo di circa 7 miglia, il siluro sganciato riesce ad agganciare il sub nemico... ma una contromisura molto probabilmente salva Dragored... intanto la soluzione della TMA mi aggiorna la posizione,

lancio due SKVALL che riescono a danneggiare il sub.... nel frattempo sento il lancio di un siluro... che mi conferma la posizione... qui in pratica mi gioco il mio destino... decidendo di lanciare senza iniziare una pronta

evasione... da un lato di ha fatto affondare il SAURO... dall'altra (complice anche i bassi fondali) non mi permette di riuscire ad evadere il siluro ....

Ottimo Dragored che ha ben lanciato il suo siluro....

 

Alla prossima !!! :smiley19:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Al comando del SSK Sauro salgo a quota peri per ricevere messaggio radio (procedere verso Balaklava e rilasciare le sf entro le 5 miglia dalla stessa) e rilevare la posizione di Regia Marina e Serservel, dopo esserci organizzati sulla tattica da adottare, mi immergo alla massima profondità consentita dal fondale e procedo verso Balaklava a 15 nodi , dopo circa 20 minuti mi metto in ascolto e rilevo dopo poco la frequenza di un SSK Lada (Von Faust) , è molto vicino e non esito a lanciare due siluri che lo affondano, continuo verso l'obiettivo ad una velocità di 9 nodi e dopo alcuni momenti di panico per un MK48 in cerca di qualcosa da affondare che procedeva minaccioso verso di me ma che fortunatamente preferisce una TUG, scendo progressivamente fino a 4 nodi , quando ero a circa 1 miglio dal range per il rilascio delle SF, rilevo la frequenza dell'Akula (Drakken) che dopo qualche minuto mi attacca con degli stallion, rilascio contromisure ed evado e rilancio sul contatto un siluro in attivo, ma vengo danneggiato dagli shkval (apparati sonar andati) posso solo controllare il mio siluro che dirigo sull'ultimo aggiornamento del contatto , nel frattempo sono riuscito a raggiungere le 5 miglia da Balaklava, purtroppo però non posso rilasciare le Sf (forse per i danni) dopo poco vengo affondato da altri shkval e successivamente il mio siluro fa il suo dovere agganciando e affondando l'Akula

A questo punto la missione era praticamente vinta, tutte le unità nemiche affondate e le special force di Serservel procedevano verso l'uscita del Bunker e una volta giunte a destinazione sarebbe seguita l'esplosione.


Cari comandanti sono molto contento che la partita vi sia piaciuta, sono pienamente soddisfatto di come è andata e delle dinamiche di gioco che si sono venute a creare durante lo svolgimento, grazie per aver partecipato e.....alla prossima

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non credo perché ero dritto di fronte a te, quindi nel punto cieco del trainato.

Sono Serservel, non SerSerVel :wink: Comunque sì, certamente vale per l'abilitazione. Te ne manca una, giusto?

 

avevo cominciato una virata di 90° verso sud, avrei avuto una possibilità in più.

 

Si credo che e ne manchi una per l'helo (come a Regia) e una per l'SSK

Edited by Iscandar

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,230
    • Total Posts
      509,308
×