Jump to content
Sign in to follow this  
Alfabravo 59

Naufragio Costa Concordia: Relazione Tecnica Dei Consulenti Nominati Dal G.i.p. Del Tribunale Di Grosseto

Recommended Posts

Dal Topic impostato da PUGIO "NAUFRAGIO COSTA CONCORDIA 13 Gennaio 2012"

L'intero elaborato del collegio peritale è disponibile qui: http://download.repubblica.it/pdf/2012/cronaca/costa1.pdf

 

 

:smiley19: Grazie, GM ANDREA! Sarà molto interessante leggerla! :smiley19:

Titolo originale: RELAZIONE TECNICA DEI CONSULENTI NOMINATI DAL G.I.P. DEL TRIBUNALE DI GROSSETO

Autori: Amm. Div. (S.M.) Giuseppe CAVO DRAGONE; C/Amm. (C.P.) Francesco CARPINTERI; Prof. Ing. Enzo DALLE MESE; Prof. Ing. Mario MAESTRO

Casa Ed: ===

Anno: 2012

Pag: 270; alcuni grafici, nessuna foto.

Dim. (cm): 29 X 20,5 (Stampato e rilegato su mia iniziativa)

Prezzo: gratuito essendo scaricabile da Internet

Reperibilità: ottima

 

10n9h00.jpg

 

RECENSIONE.

Grazie a GM ANDREA abbiam potuto disporre questo interessante documento la cui peculiarità risiede nella chiarezza e semplicità di linguaggio al fine di renderlo ben comprensibile ai Magistrati ed agli Avvocati giudicanti questa sciagura nazionale.

 

Le prime 16 pagine son di scarso interesse in quanto si tratta di passaggi burocratici in merito all' assunzione dell' incarico, della nomina dei Consulenti Ausiliari (8 ulteriori Tecnici), dell' oggetto dell' incarico e relativi quesiti, del calendario delle riunioni ecc. ecc.

 

Per il resto si parla delle caratteristiche della nave (ponti, paratie stagne, telecomunicazioni, radar ecc.ecc), dei sistemi di sicurezza, dell' organizzazione di bordo e di quanto avvenuto prima, durante e dopo la collisione con lo "scoglietto" delle Scole del Giglio.

 

A proposito della "navigazione turistica" (l' inchino) scrivono i Periti a pag. 122 - 123: "Relativamente al concetto di "navigazione turistica", non esiste una navigazione definita tale. si tratta di una consuetudine, adottata diffusamente dalle navi da crociera, che consiste nell' effettuare una navigazione piuttosto ravvicinata, parallela alla linea di costa, per consentire il "saluto" della nave a terra ma, comunque, sempre in sicurezza. Non esiste a livello nazionale una specifica norma che regoli il passaggio ad una certa distanza minima dalla costa."

 

Per me è molto importante questo passaggio che "scagiona" la manovra dell' "inchino" in quanto tale: il naufragio è avvenuto in seguito alle modalità di esecuzione! In particolare:

 

1) A bordo non c' era una carta nautica adeguata alla "navigazione turistica".

2) Il C.te SCHETTINO sale in plancia solo pochi minuti prima di assumere l' effettivo comando in un' atmosfera piuttosto rilassata, con due

persone estranee ed eseguendo una telefonata con il C.te M. PALOMBO.

3) Velocità eccessiva della nave: circa 15 kn.

4) Leggendo la Perizia, ciò che ha veramente "fregato" SCHETTINO, è stato il vento da N/N.E, vel. 15 kn. circa che ha costituito un note-

vole "effetto vela" sul lato dritto in contrasto con le manovre del C.te.

5) Timoniere non Italiano inidoneo per una simile occasione: un paio di minuti prima dell' impatto il C.te si accorge che la nave non rispon-

de adeguatamente ai suoi voleri (causa effetto vela, appunto) e dà alcuni ordini in rapida successione che per ben tre volte (!!!) vengo-

no malintesi dal timoniere.

 

La Perizia , poi, parla delle altre manchevolezze in merito ai ritardi nell' informare le Autorità a terra, dell' ordinare l' "abbandono nave" e soprattutto del fatto che sia stato proprio il C.te a lasciare la COSTA CONCORDIA con ancora 300 - 400 Persone a bordo...

 

 

 

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra di ricordare di averla già postata e analizzata qui in passato; o è una nuova perizia ?

 

Saluti,

dott. Piergiorgio.

No, dovrebbe esser sempre quella a cui ti riferisci. Solo che proprio non lo ricordo: può esser che sia "sparita" in seguito alle ristrutturazioni e/o attacchi informatici?

Share this post


Link to post
Share on other sites

A una prima veloce lettura mi parrebbe di sì; il problema è che sto ancora "risistemando la nuova sala" (da 2 TB...) e devo riordinare tra il materiale della "vecchia sala" (500 Gb) e i "depositi" (di volumetrie molto varie) che ovviamente hanno ridondanze multiple...

 

se proprio la mia precedente analisi è andata perduta, ovviamente sarà mia premura postarne una nuova edizione, riveduta e.... :whistle::smiley20:

 

Saluti,

dott. Piergiorgio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,526
    • Total Posts
      516,223
×