Jump to content
Sign in to follow this  
serservel

Debriefing ~ Dangerous Load

Recommended Posts

Sono felice di poter finalmente scrivere il debriefing di questa missione, sia perchè sembrava fosse maledetta (problemi tecnici, crash e lag vari hanno prima rinviato la missione e ieri l'hanno ritardata di un'oretta), sia perchè spero segni il riavvio delle nostre operazioni. :smiley27:



Come da briefing, la nostra Combined Task Force, composta da una FFG classe Perry (Drakken), un SSN classe Trenchant (Djimitri) e due SSK classe Todaro (R.Hunter sul Salvatore Todaro, il sottoscrit to e l'esordiente SqualoBianco sullo Sciré) doveva scortare le tre navi portacontainer alle loro oil-rig. Ad aiutarci c'era la DDG Andrea Doria, in testa alla formazione.

L'altro side, composto dal P-3 Orion rubato (Sertore), da due SSn classe Akula-I (RegiaMarina e DragoRed) e da un SSK classe Lada (Iscandar) aveva l'obiettivo di affondarle tutte, prima del loro arrivo alla destinazione finale.


Alla partenza definitiva (ce ne sono state diverse a causa di problemi tecnici), i nostri due SSK uscivano dal porto di Augusta con una bella manovra coordinata ma, a causa dei noti fondali bassi, ci cobbligavano a una ventina di minuti di manovre per raggiungere fondali adeguati; nel frattempo la Perry e il Trenchant coordinavano il loro avvicinamento, che avveniva da nord-ovest verso sud/sud-est.

Quando finalmente siamo riusciti ad immergerci e a stabilire una rotta di intercettazione della formazione navale civile, pianificando una disposizione che ci permettesse di coprire il suo lato di dritta (corispondente al sud della mappa), R.Hunter è crashato, lasciando il Salvatore Todaro lanciato a 20kn puntato verso sud-ovest. :sad:

Con lo Scirè decidiamo di allontanarci di più da quello che, evidentemente, era diventato un facilissimo bersaglio: infatti non passano molti minuti prima di sentire il primo TIW verso di lui. TIW il cui bearing corrispondeva ad un possibile contatto nemico intercettato da Drakken: decidiamo di lanciare due A-184 e di allontanarci ancora dalla zona calda, resa ancora più calda da altri siluri lanciati evidentemente dal sottomarino ostile.

Un altro contatto ostile veniva poi rilevato a sud-ovest, anche questo sempre dalla Perry, andando a meritarsi altri due siluri da parte nostra. Sempre la Perry, che da tempo seguiva il P3 di Sertore, trovava l'occasione per farlo fuori in un momento di distrazione del pilota.

Passano i minuti e i siluri, amici e nemici, si avvicinano ai rispettivi bersagli. Quelli diretti a noi vengono ingannati dalle manovre e dalle contromisure e, anche se non completamente salvi, decidiamo di tornare verso sud per coprire meglio le navi civili.
Quelli diretti verso il contatto a sud deviano verso sud-est: evidentemente avevano agganciato qualcosa, in fuga verso le coste sicule. Alla fine viene colpito il Lada di Iscandar il quale, però, non si era arreso e aveva lanciato un'ultimo siluro verso di noi.

In quei momento sentiamo un'esplosione e sulla mappa compare l'Akula-I di RegiaMarina andare a fondo, senza però essere stato colpito da nessuno. Drakken intuisce, giustamente, che un 65-76 lanciato da una profondità eccessiva sia esploso appena fuori dai tubi nemici.

DOpo poco soccombiamo anche noi dello Sciré: l'ultimo siluro di Iscandar, dopo aver raggiunto e superato le nostre contromisure, fa una piroetta e ci ri-acquisisce.

Serservel: "SqualoBianco, massima velocità. Emersione di emergenza!"
SqualoBianco: "Ma il siluro ci è passato oltre"
Serservel: "Ah..."
BOOOOM!!!
Serservel: "Sé, passato 'na ****" :doh::laugh:

Restano in campo Drakken e Djmitri VS DragoRed, il cui side era comunque riuscito a affondare due delle tre navi portacontainer. Al momento del nostro affondamento, sembrava che DragoRed fosse alle nostre spalle! Era così?
Aspettiamo di sapere com'è andata dal vostro debirefing!


Mi è dispiaciuto molto per i problemi tecnici i quali, dalle 22.00 circa in poi, sono da imputarsi alla mia linea Telecom: come l'altra volta sono cominciate una serie di connessioni/disconnessioni rapidissime ma sufficienti da impedirmi di hostare. Fortunatamente il buon Djmitri è venuto in soccorso.

Per il resto la partita mi è piaciuta molto ed è andata come immaginavo: per quanto semplice, scornarsi in un bello scontro è sempre bello. Mi è piaciuta anche la multi-station con SqualoBianco, il quale pecca solo di esperienza e non certo di bravura.

Spero vi siate divertiti, alla prossima!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nato a circa 15 miglia a sud delle piattaforme petrolifere , salgo a quota peri per ricevere il messaggio radio e decidere insieme agli altri comandanti le varie rotte di avvicinamento, cercando nello stesso tempo di scambiarci quanti più contatti possibili (rilevando una piattaforma petrolifera , il ping del Andrea Doria, un 212 che è in uscita dal porto e alcuni contatti neutrali) successivamente scendo in profondità e ordino "macchine avanti tutta" impostando una rotta di intercettazione su 315, durante le alternante fasi di avvicinamento e ascolto vi è l'affondamento dei 212 di Hunter e Serservel ad opera di Iscandar che purtroppo viene affondato a sua volta, vi è anche l'abbattimento del P3 di Sertore che poco prima di essere abbattuto ci comunica le posizioni delle portacontainer, ed infine l'affondamento di Regiamarina a causa di una manovra errata da parte del personale addetto alle armi, ero quindi rimasto il solo che poteva fermare quelle maledette portacontainer e salvare la madre Russia da uno scandalo internazionale per le implicazioni con le armi chimiche siriane , quindi setto due 65-76 per le navi e un UGST sui bearing dei siluri nemici che si dirigono verso la mia posizione, segue il lancio e una lunga attesa fino all'affondamento di due delle tre navi, il nemico a questo punto si fa più pericoloso ed incomincia ad individuare la posizione in cui mi trovo, ma manca la terza porta container e non riesco ad avere una soluzione tma rapida perché il contatto è sovrapposto a quello del Trenchant di Djmitri, decido di lanciare sul bearing di rilevamento un 65-76 e poi due UGST sul sub che ora è vicino , il 65-76 si attiva troppo tardi superando la portacontainer, finalmente la TMA mi riporta l'esatta posizione della nave e del sottomarino nemico, se non bastasse c'è anche l'attivo della Perry di Drakken che ormai deve avermi rilevato, vengo danneggiato da un siluro lanciato da un elicottero, per fortuna la sala armi rimane illesa e posso lanciare due 65-76 sulla container e uno sulla Perry, scendo in profondità cercando nonostante la momentanea carente propulsione e manovrabilità di farlo il più velocemente possibile, poco dopo il 65-76 fa bene il suo lavoro e affonda l'ultima nave decretando la VITTORIA dei RED

 

Partita divertente, semplice ed efficace come piace a me, quindi complimenti all'editor Serservel e ovviamente a tutti comandanti per l'ennesima piacevole ed emozionate partita

 

alla prossima battaglia

Share this post


Link to post
Share on other sites

Al momento del nostro affondamento, sembrava che DragoRed fosse alle nostre spalle! Era così?

 

 

Stavo a circa 6-7 miglia a sud-est della vostra posizione

Share this post


Link to post
Share on other sites

rilevando una piattaforma petrolifera , il ping del Andrea Doria, un 212 che è in uscita dal porto

 

Con Djmitri abbiamo convenuto come il porto di Augusta non sia il porto migliore da cui partire: obbliga a 20 minuti di corso in emersione per uscire dal porto e le secche sono numerose e infide.

Il rilevamento che avevate su di noi veniva dal P-3, vero?

 

 

Stavo a circa 6-7 miglia a sud-est della vostra posizione

 

Lo avevo visto dal replay, avevo pensato di aver capito male i rilevamenti di Drakken e Djmitri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il rilevamento che avevate su di noi veniva dal P-3, vero?

 

No io ho rilevato sul trainato un 212 nelle prime fasi di partita, quando uscivate dal porto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

No io ho rilevato sul trainato un 212 nelle prime fasi di partita, quando uscivate dal porto.

 

Accidenti!

Eravamo a 11 nodi in superficie, ma voi eravate a 15/18nmi!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Accidenti!

Eravamo a 11 nodi in superficie, ma voi eravate a 15/18nmi!

 

immaginavo che stavate cavitando per avvicinarvi alle navi da scortare, a questo punto credo che in determinate e favorevoli condizioni acustiche 15/18 nmi non sono abbastanza per coprire una cavitazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Partita strana... Tra esplosioni, contatti neutrali non ho sentito un emerita mazza per tutta la serata... Tantomeno i nostri "nemici"...

Quando sul rilevamento del Drakken ho lanciato 2 spearfish (poi vedendo dal replay era una CM lanciata da Iscandar) i siluri hanno avuto un comportamento molto strano: una volta attivati sono andati dritto per dritto, senza virare minimamente, nemmeno di un grado... Per poi "agganciare" il fondo (il fondale era molto più basso rispetto alla profondità del siluro).

Solo dopo che DragoRed ha lanciato dei siluri contro le navi, abbiamo scoperto dove era realmente (non l'ho proprio sentito!), anche qui ho lanciato un siluro in snapshot sul rilevamento del suo lancio, e son stato bello tranquillo aspettando il "botto". Cosa che in realtà non è mai avvenuta: il siluro una volta attivato ha continuato ad andare dritto senza fare il classico Zig Zag...

Eppure erano settati bene, anche perchè non è la prima volta che utilizzo il Trenchant e lo conosco bene, idem per gli Sperafish... Ieri sera mi hanno un po deluso... :unsure:

 

Comunque onore ai red che hanno portato a casa alla vittoria, ed in particolare a DragoRed che nonostante fosse braccato è riuscito a portare la propria squadra alla vittoria! :smiley19: :smiley19: :smiley19:

Edited by Djmitri

Share this post


Link to post
Share on other sites

All'ultima partenza nasco nella posizione migliore verso le coste della Sicilia e con il Doria al largo, dopo aver tracciato il Doria tra sonar attivo ed emissioni radar, mi dirigo verso il porto per arrivare alle spalle della navi. Devo dire che non ho rilevato gli SSK che uscivano, ero un po' sordo.

Dopo una riunione del comitato decido di attaccare il Doria, lancio 2 UGST verso il Doria e aspetto, i siluri si attivano, ed anche il Doria, incomincia il balletto.

Ad un certo punto la TMA perde il Doria, ed io caccio i fantasmi a sud mentre il Doria torna a nord.

Mentre c'è questo balletto la notizia di un probabile contatto in zona dei miei siluri, il tempo di dirlo e becco il 212 "scosso", lancio l'altro siluro verso la nuova posizione del Doria e mi arriva un TIW, lancio in snapshot (ed è stato la vendetta del morto), evito i primi siluri, poi accerchiato soccombo.

 

Mi fa piacere che alla fine abbiamo vinto...

 

una bella partita, comuque ci deve essere qualcosa di maligno nelle connessioni di Serservel che malfunzionano solo il giovedì... :ph34r::laugh:

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche perchè non è la prima volta che utilizzo il Trenchant e lo conosco bene, idem per gli Sperafish... Ieri sera mi hanno un po deluso... :unsure:

 

Che sia un colpo di s***a dovuto al messaggio radio? :happy::rolleyes:

 

 

comuque ci deve essere qualcosa di maligno nelle connessioni di Serservel che malfunzionano solo il giovedì... :ph34r::laugh:

 

E dalle 22.00 in poi. Un comportamento così strano che non riesco nemmeno a fare ipotesi. O a quell'ora Telecom decide di fare qualche strana operazione o diagnostica che causa queste disconnessioni, o ho pagato troppo poco per avere una linea affidabile al 100%.

Share this post


Link to post
Share on other sites

le operazioni di aggiornamento software vengono fatte verso le 4:00 di mattina, a quel'ora è difficle che si possa procurare un fastidio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimenti a tutti. Non ho moltissimo da aggiungere . Come prima uscita in mare , con avversari veri , mi sono sentito molto più coinvoto . La responsabilità della barra e del sonar , mi ha tenuto tutto il tempo in un clima di tenzione , strascinandomi spesso in piccoli errori banali, tra cui il " tragicomico " cioè la comunicazioni di contatti senza marcarli con i sensori. Considero una mezza vittoria la comunicazione quasi continua con il mio capitano. L'errore mio che considero più grave è la mancata prontezza al primo ping attivo del siluro che ci ha abbattuti. Mi sarei dovuto trovare al timone , mentre inebetito guardavo il ricevitore passivo. E' successo tutto in trenta secondi, il primo ping e a 5 secondi il secondo a 4 il terzo comunico " disperato " ( e' vicinissimo ! ) lui lancia le contromisure e per 5 secondi più nessun ping e poi boom! Purtroppo la poca esperienza mi ha fatto sottovalutare il perico. Comunque è stata una battaglia molto bella , la coordinazione , la comunicazione e la strategia prima di tutto . Davvero tutti bravi! Mi sono davvero divertito molto. Un pochino più movimentata del single player. Poi la multistation mi piace molto di sicuro molto più complessa di un controllo diretto di tutto il Sub :) . Vedrò come si conviene, di impratichirmi con il sonar a cascata. La cosa che più mi piace di DW ,il sonar ,possibilmente Circolare , possibilmente del kilo :D Buona giornata a tutti :) SB

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco il mio brevissimo debriefing...

 

Con la mia unità nasco circa a centro mappa in posizione molto prossima alle Oil Rig di destinazione.

Decido dopo aver fatto il punto con il resto della flotta di spingermi in profondità, potendo contare sulle ottime prestazioni di immersione del mio "Akula I Improved", a circa 645 m e dirigo a tutta forza costantemente aggiornato sulle posizioni delle navi dal buon Sertore con il suo P3.

Lanciato a circa 33 nodi arrivo in tempo brevissimo in prossimità delle Oil Rig esattamente con le navi obbiettivo a 270 distanti ancora diverse decine di miglia nautiche.

Arrivato a questa posizione mi metto in rotta di intercettazione a velocità ridotta (5 nodi) con il trainato esteso per cercare di classificare il più possibile sempre restando coperto dal layer sopra di me a circa 250 metri.

Nel frattempo Sertore riesce ad avere una serie di posizioni affidabili delle navi bersaglio e le passa alla mia unità che è quella in posizione più avanzata e adatta.

Tutti i contatti risultano procedere in una sorta di formazione insieme al Doria di scorta mentre la perry ci viene data distante in posizione più a nord.

Tutti i contatti tranne uno che sembra invece molto vicino alle Oil Rig (dal replay poi si vedrà che non era un bersaglio o non era il bersaglio che si pensava che fosse).

Cerco di ottenerne una soluzione sul bearing e imposto due 65-76, tutto tranquillo e sicuro di me equalizzo e allago i tubi di lancio e premo "launch" condannando così il mio equipaggio ad una fine terribile.....

Ero a 645 metri (2 metri più sotto e il mio ufficiale navigatore avrebbe iniziato a invitarmi gentilmente a risalire) e ho lanciato due 65-76....

 

Nel frattempo pochi minuti prima anche Sertore abbracciava il mare, con un ultimo gesto eroico il suo ufficiale radio incurante della perry che lo illuminava con i suoi missili ci trasmetteva le coordinate del convoglio bersaglio...

 

Il resto è scritto nel debriefing del resto della flotta.

 

Bella partita, mappa interessante di non facile svolgimento.

Io non ho saputo sfruttare la ottima posizione in cui ero andato a posizionarmi facendo un errore da vero neofita... per fortuna DragoRed e Iscandar sono riusciti a portarsi a casa alcuni sub nemici.

 

Grazie per la serata e alla prossima!



Complimenti a tutti. Non ho moltissimo da aggiungere . Come prima uscita in mare , con avversari veri , mi sono sentito molto più coinvoto . La responsabilità della barra e del sonar , mi ha tenuto tutto il tempo in un clima di tenzione , strascinandomi spesso in piccoli errori banali, tra cui il " tragicomico " cioè la comunicazioni di contatti senza marcarli con i sensori. Considero una mezza vittoria la comunicazione quasi continua con il mio capitano. L'errore mio che considero più grave è la mancata prontezza al primo ping attivo del siluro che ci ha abbattuti. Mi sarei dovuto trovare al timone , mentre inebetito guardavo il ricevitore passivo. E' successo tutto in trenta secondi, il primo ping e a 5 secondi il secondo a 4 il terzo comunico " disperato " ( e' vicinissimo ! ) lui lancia le contromisure e per 5 secondi più nessun ping e poi boom! Purtroppo la poca esperienza mi ha fatto sottovalutare il perico. Comunque è stata una battaglia molto bella , la coordinazione , la comunicazione e la strategia prima di tutto . Davvero tutti bravi! Mi sono davvero divertito molto. Un pochino più movimentata del single player. Poi la multistation mi piace molto di sicuro molto più complessa di un controllo diretto di tutto il Sub :) . Vedrò come si conviene, di impratichirmi con il sonar a cascata. La cosa che più mi piace di DW ,il sonar ,possibilmente Circolare , possibilmente del kilo :D Buona giornata a tutti :) SB

 

Anche io ho avuto il mio battesimo del fuoco in sala sonar insieme al mio istruttore Drakken, anche noi finimmo freddati quasi subito da un siluro mentre con il nostro Viktor III eravamo lanciati a 30 nodi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

@SqualoBianco, ci vuole una bella DW extreme, l'ideale per impratichirsi con i compiti assegnati e il lavoro di squadra :wink:

Share this post


Link to post
Share on other sites

So che con questa affermazione , mi merito di pulire i tubi di lancio con uno so spazzolino da denti :) ma di cosa si tratta di preciso?

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' una partita in multiplayer, dove ci dividiamo i ruoli all'interno di un mezzo pilotabile ed ogni "umano" gestisce una sola stazione. Ad esempio Tizio, utilizzerà la camera di manovra (e forse anche il sonar), Caio le armi, Sempronio il radar, Pinco Radio/ESM, ecc ecc e il C.te utilizzerà uno (o entrambi) i periscopi e sarà quello che comanderà il sub e darà gli ordini alle altre stazioni...

 

E' molto divertente da fare :smiley19: :smiley19: :smiley19:

 

E volendo si potrebbero anche fare 2 unità full... :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok mi piace molto l'idea :) grazie Comandante :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

E volendo si potrebbero anche fare 2 unità full... :rolleyes:

 

Che sarebbe ancora meglio!

 

Sto giusto cercando un'idea per la trama della storia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non ho mai partecipato a quel tipo di missioni, deve essere davvero divertente soprattutto con 2 equipaggi (magari anche in cooperativa e non avversari, stile Dallas e Pogy in La Grande Fuga dell'Ottobre Rosso)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh finalmente, siamo riusciti a concludere questa missione... :happy:

 

bel gioco di squadra da parte di tutti... e onore ai comandanti RED che hanno raggiunto l'obiettivo finale. :smiley19:

 

Non è stato facile seguire in questo scenario, i vari contatti... ma in mezzo a molta confusione alla fine son riuscito a trovare il SSK LADA di Iscandar e dopo qualche tentativo in attivo anche l'AKULA di Dragored.

 

Purtroppo il mio ELI Sea HAWK, aveva già utilizzato un MK-50 contro Iscandar, così è riuscito a colpire in modo ottimale solo con il secondo MK-50... l'AKULA

 

poi DragoRed ha sfruttato la profondità per eludere l'ultimo siluro sganciato dall'ELI, cioè un MK-54 che non raggiunge il sub nemico... nel frattempo l'ultima nostra nave viene affondata. :sleep:

Edited by Drakken

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,224
    • Total Posts
      509,267
×