Jump to content
Sign in to follow this  
Totiano

Riportiamo A Casa I Ragazzi Del San Marco...

Recommended Posts

io ho qualche idea sul perche' del " basso profilo " .......

 

Anche io, ma è meglio che non la esprimo :smile: Ma più o meno rispecchia i famosi "strategici ripiegamenti"...suona meglio

Edited by pugio

Share this post


Link to post
Share on other sites

da base artica, marco

 

be a questo punto io non scrivo piu in questo totic poichè sono convinto che la questione sia chiusa all' italiana.

 

poiche vorrei rispettare l'educazione civica e del forum, ma ora sono davvero convinto che l' ITALIA sia....!

 

a palazzo sicuramente si è deciso tempo fa che 2 sono sacrificabili x il benessere del governo.

 

altro che togo, una vera vergogna vergogna.

 

inutile siamo e rimarremo ........!

altro che grande marina.

navi si ma comandi no!!

 

poveri ragazzi, povere loro famiglie.

 

molto ma molto tristemente marco

Share this post


Link to post
Share on other sites

da base artica, marco

 

be a questo punto io non scrivo piu in questo totic poichè sono convinto che la questione sia chiusa all' italiana.

 

poiche vorrei rispettare l'educazione civica e del forum, ma ora sono davvero convinto che l' ITALIA sia....!

 

a palazzo sicuramente si è deciso tempo fa che 2 sono sacrificabili x il benessere del governo.

 

altro che togo, una vera vergogna vergogna.

 

inutile siamo e rimarremo ........!

altro che grande marina.

navi si ma comandi no!!

 

poveri ragazzi, povere loro famiglie.

 

molto ma molto tristemente marco

 

Marco scusami, ma ti consiglierei di non confermare la tua volontà di non scrivere più su questo topic.

Anch'io come te e tutte le persone serie d questo mondo, sono indignato per come vengono trattati questi due SERVITORI DELLO STATO.

Ma abbandonando il topic non farai altro che alimentare l'ingiustizia verso di loro.

A me piace immaginare, che qualcuno che conta sappia di quello che si scrive in questo forum.

Mi piace immaginare che i nostri due Fucilieri in qualche modo sappiano di quello che si scrive di loro in questo forum.

Abbandonarlo sarebbe fare come lo struzzo!

 

Anzi, sempre nelle regole dettate da un forum, credo sia il momento di farci sentire ancora e prendere magari iniziative.

Conosco due mie amici, che per fare qualche cosa di tangibile hanno spedito la loro medaglia commemorativa della consegna della Bandiera di Combattimento di Nave Doria a Massimiliano e Salvatore.

Un piccolo gesto, che senz'altro non influisce sulla loro vicenda giudiziaria, ma che almeno gli farà credere che in Italia la loro situazione non è caduta nel dimenticatoio, come invece sta accadendo.

 

VERGOGNA PER LA CATENA DI COMANDO CHE NON RIESCE A DIFENDERE I NOSTRI FUCILIERI!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dico la mia .

L' operato delle nostre autorita' è incomprensibile .

Visto che i 2 maro' sono accusati di duplice omicidio mi sarei impegnato al massimo per cercare gli elementi per discolparli .

Avrei interrogato l' equipaggio della Enrica Lexie , spedito investigatori in India etc etc , facendo in modo che tutti gli elementi trovati passino ai media , italiani e internazionali ( India inclusa )

Invece non è stato fatto nulla al riguardo .

I caasi sono 2 , o le autorita' italiano hanno dubbi sull innocenza dei maro' oppure .... cosa ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come voi ho seguito l'intera vicenda e come tutti leggo e mi indigno di fronte ai rinvii, ai silenzi, alle azioni come quelle descritte dall'editoriale (che non ho letto perchè semplicemente non trovo, se qualcuno avesse la possibilità di condividerlo glie ne sarei grato) e riportate da voi, però non mi sento in grado di giudicare cosa sta accadendo in base alle notizie che leggiamo. E' arcinoto che la diplomazia è un qualcosa che desta in tutti un certo grado di indignazione per quello che fanno o sembra non facciano . In ogni caso mi pare che gli avvocati fino ad ora abbiano fatto il loro lavoro, no?

 

Possiamo protestare sul motivo per cui un giornale non da abbastanza luce ai continui rinvii della Corte del Kerala? Forse sì ma, obiettivamente, non fa molta notizia il fatto che ad oggi il processo non sia iniziato. Diventerò molto più cattivo se dovesse cominciare e nessuno dicesse niente.

Il sito della MMI da ancora risalto alla situazione, lo Yellow Ribbon è presente un po' dappertutto, e fino a che persone e comunità come la nostra parleranno della vicenda essa non potrà cadere nel silenzio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Belle e sensate parole Comandanti, ma la mia indignazione parte da lontano.

Non si dovevano consegnare i due militari alle autorità indiane, e basta!

Non c'erano scusanti. Anche se in contesti diversi l'ultima vicenda Usa insegna.

Quell'ordine venuto dall'alto...quello mi fa arrabbiare!!!

Pensate se cominciassero ad arrestare tutti i nostri militari in teatri operativi che sparano per difesa....

Share this post


Link to post
Share on other sites

.

Non si dovevano consegnare i due militari alle autorità indiane, e basta!

 

 

Non è stata una scelta , o meglio una libera scelta .

Gli indiani erano decisi a procedere all arresto salendo a bordo della nave , avevano radunato allo scopo un bel po' di uomini armati sino ai denti .

Che si faceva , si ordinava ai fucilieri di resistere armi in pugno ?

6 uomini contro centinaia ?

Facile indovinare chi avrebbe vinto , ancora piu' facile prevedere che i maro' , tutti e 6 , avrebbero pagato cara questa resistenza .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è stata una scelta , o meglio una libera scelta .

Gli indiani erano decisi a procedere all arresto salendo a bordo della nave , avevano radunato allo scopo un bel po' di uomini armati sino ai denti .

Che si faceva , si ordinava ai fucilieri di resistere armi in pugno ?

6 uomini contro centinaia ?

Facile indovinare chi avrebbe vinto , ancora piu' facile prevedere che i maro' , tutti e 6 , avrebbero pagato cara questa resistenza .

 

Capisco quello che dici. Ma allora se fosse avvenuto quello che paventi, sarebbe stato un vero e proprio atto di guerra, giudicato e condannato diversamente anche dalla comunità mondiale, che invece sembra se ne freghi dei nostri due Fucilieri.

 

Se non possiamo difendere le nostre navi mercantili da atti di pirateria, o atti di prevaricazioni di paesi costieri, che ce li mandiamo a fare militari a bordo?

Meglio interrompere quelle rotte.

 

Si fa per parlare, non certo per risolvere questo difficile stato di cose.

Ma metti ipoteticamente una nostra unità navale apre il fuoco in modo simile a Salvatore e Massimiliano e fa fuori delle persone. Che si fa? Si consegna l'intera nave alle autorità del paese che ha subito la morte dei connazionali?

Che si sia trattato di una petroliera o di una fregata, la soluzione doveva essere la stessa.

 

 

Guai a chi permette di fermare o salire a bordo della petroliera!!

Questo doveva essere l'ordine diramato dal nostro paese alle autorità indiane.

Logico che come potenza militare ci sovrastano. Ma chi se la sarebbe sentito al loro interno di dare l'ordine di attaccare una nave estera con militari a bordo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ricordo che in contemporanea alla vicenda dei nostri marò ci sarà il processo che deciderà come procedere riguardo l'"incidente" che ha coinvolto la rifornitrice USA e altri pescartori indiani.

 

Da anni i pescatori indiani sono al centro di vicende simili, più o meno presenti nei giornali con bassissimo profilo perchè poco ci importa se coinvolge loro e i loro vicini. Se avessimo il quadro complessivo di una situazione che si trascina da diversi anni, forse potremmo capire cosa sta realmente accadendo.

 

In ogni caso credo che il non contribuire a discussioni del genere, nel bene o nel male, non sia né una soluzione né qualcosa di positivo.

Edited by serservel

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cosa piu' allucinante è vedere il comportamento dei nostri alleati ( Nato e UE )

Nessuno ha mosso letteralmente un dito in questa vicenda .

Noi spendiamo soldi , e tanti , per le missioni di " pace " , per l' Unione Europea e cosa ricaviamo ?

Ma perche' gli indiani dovrebbero rispettarci se neppure ci rispettano i nostri partner ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cosa piu' allucinante è vedere il comportamento dei nostri alleati ( Nato e UE )

Nessuno ha mosso letteralmente un dito in questa vicenda .

Noi spendiamo soldi , e tanti , per le missioni di " pace " , per l' Unione Europea e cosa ricaviamo ?

Ma perche' gli indiani dovrebbero rispettarci se neppure ci rispettano i nostri partner ?

 

Condivido appieno e sottolieno alla luce di questi fatti...che ci si sta a fare ancora nella Nato?????

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cosa piu' allucinante è vedere il comportamento dei nostri alleati ( Nato e UE )

Nessuno ha mosso letteralmente un dito in questa vicenda .

Noi spendiamo soldi , e tanti , per le missioni di " pace " , per l' Unione Europea e cosa ricaviamo ?

Ma perche' gli indiani dovrebbero rispettarci se neppure ci rispettano i nostri partner ?

Non è vero, la UE ha seguito dall'inizio l'evolversi della situazione e non dubito che, in caso avvenisse qualcosa di inatteso e sconvolgente, sarebbe pronta a far sentire la sua voce, olter ad offrire il suo aiuto. (FONTI: Corriere Della Sera IlGiornale, IlTempo)

 

Possiamo dire tutti i "sì, ma..." che vogliamo, ma al momento la soluzione è ferma e immobile perchè è atteso il processo. Cosa ci aspettiamo che faccia il nostro Governo e la NATO? Che vadano lì come barbari a mettere a ferro e fuoco l'India per portar via i due marò? Fino ad ora i giudici indiani si sono dimostrati imparziali (l'ultimo esempio è il rifiuto ad avviare il processo senza la traduzione degli atti in italiano).

 

 

Condivido appieno e sottolieno alla luce di questi fatti...che ci si sta a fare ancora nella Nato?????

Fermo restano che un'unione di persone, figuriamoci di Stati, è sempre auspicabile perchè "l'unione fa la forza", ribadisco che il fatto che gli editori non pubblichino ogni news a riguardo sulla prima pagina dei loro giornali non significa che, nella realtà, qualcosa non si stia facendo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Serverel scusami ma mi verrebbe da dirti scherzosamente: ma sei con noi...o con loro?

 

Il problema Nato o UE doveva nascere subito, il mattino seguente la cattura dei nostri.

Ovvio non con uno schieramento navale (ma nel caso, anche) e pretendere la resa dei due militari.

 

E' paradossale e se vogliamo originale che due militari in missione di stato vengano arrestati da uno stato straniero!!!

 

Perchè in altri casi analoghi non è mai successo.

Che la diplomazia lavori ci credo e sono daccordo...ma sarà sempre tardi.

 

La tragedia del Cernis ti dice niente? Altro caso...ma pur sempre un militare ha ucciso persone...ma lui non ha visto nemmeno di che colore sono le divise dei Carabinieri!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Serverel scusami ma mi verrebbe da dirti scherzosamente: ma sei con noi...o con loro?

Non metto in dubbio che il tuo commento sia scherzoso, e me lo aspettavo. Farò sempre in tempo a cambiare idea, spero di no, nel caso la situazione precipitasse.

Io sono sempre e solo con l'Italia e i marò, però accetto anche il fatto che il nostro Paese non sono gli USA e che abbiamo Storia, modi di fare e grandezza delle spalle diverse. All'USN è successa una cosa molto simile ma hanno girato i tacchi e hanno fatto "ciao ciao" alle autorità indiane, mentre il comandante della nave mercantile con a bordo gli uomini del San Marco ha pensato fosse corretto dare spiegazioni e attraccare al loro porto. Chi ha ragione e chi torto? Chi si è comportato nel modo corretto e chi no?

 

Io sono fermamente convinto dell'innocenza e dell'onestà dei due marò in base alle informazioni in mio possesso, non per lealtà verso le FFAA del mio Paese. Sono anche convinto che qualsiasi Paese che creda di aver subito un torto abbia il diritto e il dovere di perseguirlo, sulla base della Legge. E' quello che pretenderei se la situazione fosse ribaltata e fossero italiani i pescatori morti (pescatori o pirati?).

 

 

Il problema Nato o UE doveva nascere subito, il mattino seguente la cattura dei nostri.

Ovvio non con uno schieramento navale (ma nel caso, anche) e pretendere la resa dei due militari.

 

E' paradossale e se vogliamo originale che due militari in missione di stato vengano arrestati da uno stato straniero!!!

 

Perchè in altri casi analoghi non è mai successo.

Che la diplomazia lavori ci credo e sono daccordo...ma sarà sempre tardi.

 

La tragedia del Cermis ti dice niente? Altro caso...ma pur sempre un militare ha ucciso persone...ma lui non ha visto nemmeno di che colore sono le divise dei Carabinieri!!!

Riguardo al Cermis, ribadisco quello che ho scritto sopra: il nostro Paese non sono gli USA e che abbiamo Storia, modi di fare e grandezza delle spalle diverse. Chi ha ragione e chi torto? Chi si è comportato nel modo corretto e chi no?

 

La NATO spesse volte si è trovata ad affrontare situazioni nuove perchè è un'organizzazione relativamente nuova; magari mi sbaglio, ma credo che fin'ora nessun rappresentate di FFAA sia stato arrestato da un altro Paese perchè quello di origine non l'ha permesso.

 

La NATO appoggia l'Italia, ma a fare che per ora? Bisogna aspettare. Ancora. Fino a che la situazione non si sblocca.

Edited by serservel

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non metto in dubbio che il tuo commento sia scherzoso, e me lo aspettavo. Farò sempre in tempo a cambiare idea, spero di no, nel caso la situazione precipitasse.

Io sono sempre e solo con l'Italia e i marò, però accetto anche il fatto che il nostro Paese non sono gli USA e che abbiamo Storia, modi di fare e grandezza delle spalle diverse. All'USN è successa una cosa molto simile ma hanno girato i tacchi e hanno fatto "ciao ciao" alle autorità indiane, mentre il comandante della nave mercantile con a bordo gli uomini del San Marco ha pensato fosse corretto dare spiegazioni e attraccare al loro porto. Chi ha ragione e chi torto? Chi si è comportato nel modo corretto e chi no?

 

Io sono fermamente convinto dell'innocenza e dell'onestà dei due marò in base alle informazioni in mio possesso, non per lealtà verso le FFAA del mio Paese. Sono anche convinto che qualsiasi Paese che creda di aver subito un torto abbia il diritto e il dovere di perseguirlo, sulla base della Legge. E' quello che pretenderei se la situazione fosse ribaltata e fossero italiani i pescatori morti (pescatori o pirati?).

 

 

 

Riguardo al Cernis, ribadisco quello che ho scritto sopra: il nostro Paese non sono gli USA e che abbiamo Storia, modi di fare e grandezza delle spalle diverse. Chi ha ragione e chi torto? Chi si è comportato nel modo corretto e chi no?

 

La NATO spesse volte si è trovata ad affrontare situazioni nuove perchè è un'organizzazione relativamente nuova; magari mi sbaglio, ma credo che fin'ora nessun rappresentate di FFAA sia stato arrestato da un altro Paese perchè quello di origine non l'ha permesso.

 

La NATO appoggia l'Italia, ma a fare che per ora? Bisogna aspettare. Ancora. Fino a che la situazione non si sblocca.

 

Caro Serverel le tue risposte hanno sempre del "sedativo". Cioè, forse a ragione, trovi sempre il modo di calmare gli animi...però ancora non riesci a trovare la password diciamo per convincermi in pieno delle tue posizioni.

 

E' vero quello che dici: nessun paese ha mai fatto arrestare i suoi soldati in missione!

E' proprio quello che si doveva fare e non è stato fatto.

 

La Nato ci appoggia, ma ancora non sa che fare? Dio non voglia che prenda questa piega, ma se venissero condannati che farebbe la Nato? Uno sbarco in forza in India?

 

Per la prima risposta quella del Cernis. Ecco lo avevo proposto così per fare un esempio.

Sappiamo invece che la risoluzione di quel caso è molto più meschina, ma non è questa la sede per discuterlo.

 

Attendo, se ne hai voglia, altri "sedativi".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dici bene Nicola,

però gli USA, adottano sempre il loro metro.

Ovvero quello che fanno i miei militari all'estero è Roba mia, e ci pensa la magistratura militare americana.

Voi alleati e non vi dovete limitare a fare quello che i giudici militari statunitensi permettono di fare.

Sarò polemico, penso molto assai, ma secondo me è la pura verità.

 

Un saluto

 

Fassio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dici bene Nicola,

però gli USA, adottano sempre il loro metro.

Ovvero quello che fanno i miei militari all'estero è Roba mia, e ci pensa la magistratura militare americana.

Voi alleati e non vi dovete limitare a fare quello che i giudici militari statunitensi permettono di fare.

Sarò polemico, penso molto assai, ma secondo me è la pura verità.

 

Un saluto

 

Fassio

 

Per amore di verità Fassio bisogna ricordare che anche la magistratura italiana ritenne non sussistesse la nostra giurisidizione sul caso http://www.altalex.c...x.php?idnot=943 . Un abbraccio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nessuno chiede alla Nato o alla UE uno sbarco in India stile Normandia 1944 :biggrin:

Piu' modestamente queste organizzazioni potevano pronunciarsi , in modo chiaro e netto , sulla questione della giurisdizione .

Tutto qui .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caro Serverel le tue risposte hanno sempre del "sedativo". Cioè, forse a ragione, trovi sempre il modo di calmare gli animi...però ancora non riesci a trovare la password diciamo per convincermi in pieno delle tue posizioni.

 

E' vero quello che dici: nessun paese ha mai fatto arrestare i suoi soldati in missione!

E' proprio quello che si doveva fare e non è stato fatto.

 

La Nato ci appoggia, ma ancora non sa che fare? Dio non voglia che prenda questa piega, ma se venissero condannati che farebbe la Nato? Uno sbarco in forza in India?

 

Per la prima risposta quella del Cernis. Ecco lo avevo proposto così per fare un esempio.

Sappiamo invece che la risoluzione di quel caso è molto più meschina, ma non è questa la sede per discuterlo.

 

Attendo, se ne hai voglia, altri "sedativi".

Per carità, non pretendo di convincere nessuno, quando ai miei "sedativi" spero siano intesi solo come calmanti degli animi, come dici tu, e non come soporifero delle discussioni, o peggio.

 

Io sono furioso per la situazione, frustrato dall'idea di aver perso l'occasione per una dimostrazione di fermezza da parte del nostro Paese ma, per così dire, ci troviamo a parlare di un evento (l'arresto dopo l'attracco della nave italiana in porto indiano) con il senno di poi! Sono certo che se il comandante avesse fatto "marameo" alle autorità indiane non ci sarebbe stato alcun arresto, come sono convinto che l'Italia avrebbe poi aperto un'inchiesta su Girone e Latorre per accertare l'avvenuto (come in effetti è comunque successo).

 

Se non ci fosse stato l'arresto ci sarebbero state schermaglie furiose tra i due Paesi, inchieste interne, articoli di tutti i toni sui giornali e poi, piano piano, il dimenticatoio. Così non è stato e purtroppo bisogna passare attraverso la subdola politica e diplomazia, il processo e quant'altro.

 

 

Io condivido i tupoi sentimenti, Malaspina, compreso il disappunto per quello che si sarebbe potuto fare e non si è fatto, mi piange il cuore sapere di nostri connazionali trattenuti in paesi stranieri in situazioni come queste (parlo anche del carabiniere rapito nello Yemen).

A mente fredda, e il più possibile obiettiva, cerco anche di capire le motivazioni del perchè i partecipanti a questo braccio di ferro si comportino così, tutto qui.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Marco scusami, ma ti consiglierei di non confermare la tua volontà di non scrivere più su questo topic.

Anch'io come te e tutte le persone serie d questo mondo, sono indignato per come vengono trattati questi due SERVITORI DELLO STATO.

Ma abbandonando il topic non farai altro che alimentare l'ingiustizia verso di loro.

A me piace immaginare, che qualcuno che conta sappia di quello che si scrive in questo forum.

Mi piace immaginare che i nostri due Fucilieri in qualche modo sappiano di quello che si scrive di loro in questo forum.

Abbandonarlo sarebbe fare come lo struzzo!

 

Anzi, sempre nelle regole dettate da un forum, credo sia il momento di farci sentire ancora e prendere magari iniziative.

Conosco due mie amici, che per fare qualche cosa di tangibile hanno spedito la loro medaglia commemorativa della consegna della Bandiera di Combattimento di Nave Doria a Massimiliano e Salvatore.

Un piccolo gesto, che senz'altro non influisce sulla loro vicenda giudiziaria, ma che almeno gli farà credere che in Italia la loro situazione non è caduta nel dimenticatoio, come invece sta accadendo.

 

VERGOGNA PER LA CATENA DI COMANDO CHE NON RIESCE A DIFENDERE I NOSTRI FUCILIERI!!!!!

 

 

 

 

da base artica, marco

 

vabbe! sono troppo infuriato di quanto accade e della vigliaccheria del nostro governo, ( in ogni caso non mio visto che mi considero un democratico e non amante del teatro dei burattini politici)

 

ritorno in campo!!

 

hai ragione proprio ora si deve mettersi gli scarponi e cominciare a dare

calci in c... o a chi rappresenta e dirige i ns maro e forse non solo loro.

....e a modo mio lo faro, parola!!

 

ma è possibile che non si riesca a mettere in piazza "un movimento di famigliari

di vittime dello stato", di vittime di sopprusi amministrativi statali.

non incito alla rivolta, incito al coraggio civile,

ma non vi è proprio nulla che ci sta a cuore che ci porti in strada,

che non sia poderoso segnale ai potenti di ora

che se non fanno qualcosa la situazione li espelle dalla vita comune del paese.

 

quanto si deve ingoiare nella vita prima di dire BASTA!! io non voglio essere parte di un sistema cosi meschino.

 

no! si deve andare su una via civile, ma anche dignitosa.

 

dove sono coloro che ci guidano.

 

cosa fanno veramente i comandi militari oltre a amministrare.

loro debbono lavorare, construttivamente, con qualunque mezzo anche se limitato.

 

ma qualcuno dei papaveri ha fatto veramente quacosa x i due ragazzi?? e x le loro famiglie?'

 

perche altri debbono dover andare x la stessa strada ?? perche allora?? per finire come poi??

 

che risposte da il paese alla gente in divisa che vuole difendere le nostre coscienze??

 

no sono molto arrabbiato e sicuramente cercherò di spingere giu questo portone di indolenza civica e MORALE.

 

scusate ma.....

 

saluti marco

Edited by bussolino

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest giovannibandenere

Signori, colleghi, amici:

ma vi aspettavate qualcosa di diverso?

 

Tutto quello che si poteva fare, doveva essere fatto nelle 48-72 ore immediatamente successive al fermo.

A parte il fatto che il Com.te della Lexie doveva fare marameo: la cosa migliore in assoluto, un vero babà.

Adesso è troppo tardi per tutto, dobbiamo stare alle regole del gioco, il loro gioco.

gbn.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto quello che si poteva fare, doveva essere fatto nelle 48-72 ore immediatamente successive al fermo.

A parte il fatto che il Com.te della Lexie doveva fare marameo: la cosa migliore in assoluto, un vero babà.

Adesso è troppo tardi per tutto, dobbiamo stare alle regole del gioco, il loro gioco.

 

 

Il dover stare alle regole del gioco , anche se le regole sono dettate da altri non impedisce pero' di giocare .

Perche' le nostre autorita' , per dirne una , non hanno presentato al tribunale indiano prove che scagionano i 2 fucilieri ?

E' da un pezzo che circolla da noi la notizia che l' autopsia dei 2 pescatori indiani indica che i proiettili che li hanno uccisi erano dei 12,7 mm ( quelli della Browning M2 ) .

Se le cose stanno cosi' il processo sarebbe bello che finito dato che le armi dei maro ' erano tutte calibro 5,56 mm -

Perche' le nostre autorita' non hanno fatto luce su questo " particolare " ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sappiamo se le autorità hanno fatto o stanno facendo luce su queste cose. Le notizie che giungono attraverso i media non sembrano complete ne affidabili e dare giudizi a priori -come in diversi avete già esternato- non mi sembra costruttivo, anzi, appare superficiale (ma è un parere personale).

 

l'unico dato certo è che i media stanno riducendo gli spazi (e direi drasticamente) dedicati ai fucilieri del San Marco.

Non so (e ritengo non sia a vostra conoscenza) se le Istituzioni stanno lavorando e quanto.

 

Vi invito a lasciare da parte, su questo forum, gli improperi e i proclami pensando a come aiutare i nostri ragazzi. Il post è nato per questo.

Sul forum c'è chi ha mandato mail, spedito libri e cartoline, scritto al ministro della difesa ecc.

alcuni di noi hanno partecipato a manifestazioni in varie parti d'Italia.

 

posiamo fare altro? può darsi, e questo è il posto giusto (su betasom) per suggerirlo e, successivamente, proporlo alle famiglie La Torre e Girone.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sappiamo se le autorità hanno fatto o stanno facendo luce su queste cose.

 

Dal 15 febbraio , data del presunto coinvolgimento dei 2 fucilieri sono passati mesi ben 5 mesi e mezzo .

Non è di sicuro mancato il tempo per agire / far luce etc su un elemento fondamentale come questo .

Dato inoltre che i processi in India non sono segreti come quelli dell Inquisizione è chiaro che al tribunale indiano non è stata , presentata nessuna prova , per ora , etc al riguardo .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dal 15 febbraio , data del presunto coinvolgimento dei 2 fucilieri sono passati mesi ben 5 mesi e mezzo .

Non è di sicuro mancato il tempo per agire / far luce etc su un elemento fondamentale come questo .

Dato inoltre che i processi in India non sono segreti come quelli dell Inquisizione è chiaro che al tribunale indiano non è stata , presentata nessuna prova , per ora , etc al riguardo .

Non è una questione di tempo, è un discorso di cosa di può fare dal momento che i due marò sono in custodia in India. Non c'è protesta o minaccia che tenga se l'India decide che, per il momento, Latorre e Girone devono stare lì per sottoporsi al processo.

 

Quanto alle prove, non credo che nessuno di noi abbia richiesto copia degli atti e quindi non sappiamo quali prove siano state presentate, se già lo sono. Il processo non è ancora cominciato.

 

 

Come ha già detto Totiano, le notizie sono frammentarie e questo, unito alla nota propensione dei giornalisti per parlare di queste cose (ironico), non può che rendere la mancanza di notizie da parte dei mezzi d'informazione come una NON INFORMAZIONE, sia nel bene che nel male.

 

Come ha fatto la Marina Militare nel suo sito, dovremmo tenere l'argomento in prima linea e continuare a proporre nuove iniziative o rispolverare quelle vecchie, per ricordare alle istituzioni che i cittadini giustamente non dimenticano e attendono notizie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tuco, condivido pienamente la tua indignazione ed esasperazione. Ma...oopps, mi accorgo ora che Serservel ha espresso le mie idee molto più chiaramente di quel che avrei potuto fare io.

Ecco, occorre senz'altro più copertura mediatica, ma non ho, nel mio piccolo, idea di come si possa fare a pretenderla. Qualcuno ha idee o suggerimenti?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo con Totiano sul mettere da parte gli improperi, ma scrivere "vergogna" in quel modo, includendoci implicitamente anche Ufficiali che non c' entrano nulla colla vicenda gudiziaria, è francamente eccessivo: un C.te di Compagnia o di Battaglione che puo' fare praticamente ? al limite il testimone per la difesa, il che in un processo presso una Potenza estera ha evidenti limiti (all' accusa basterebbe effettuare, motivandolo alla corte, questioni connesse ad argomenti riservati (es. banale, comunicazioni in cifra) e argomentare sull' inevitabile rifiuto a rispondere del testimone....)

 

Saluti,

dott. Piergiorgio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh, ad esempio le Olimpiadia avrebbero potuto essere una grande occasione per ricordare Massimiliano e Salvatore: ma non mi pare di aver visto nessun nastrino sui nostri atleti. Come Italiano, avrei dedicato una mia medaglia ai due ragazzi lasciati nel dimenticatoio India, non al presidente della Repubblica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo con Totiano sul mettere da parte gli improperi, ma scrivere "vergogna" in quel modo, includendoci implicitamente anche Ufficiali che non c' entrano nulla colla vicenda gudiziaria, è francamente eccessivo:

 

Saluti,

dott. Piergiorgio.

 

Totiano ha giustamente ragione. Anch'io mi sono fatto prendere la mano...ma si sa...siamo marinai e sanguigni e questa vicenda, almeno personalmente m tocca molto.

 

Dott. Piergiorgio, chiedo scusa, ma con il mio "vergogna" evidentemente mi sono spiegato male. Per la "scala di comando" era riferita tutta ed esclusivamente ai componenti del nostro Governo.

 

Mai mi sarei permesso di esprimermi a quel modo con qualunque grado di militare. Uffciale o sottufficiale.

Chi mi conosce, ha presente il mio rispetto per le Forze Armate ed i loro componenti, con cui ho modo ed occasioni di confrontarmi e collaborare spesso.

Questo sia ben chiaro....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh, ad esempio le Olimpiadia avrebbero potuto essere una grande occasione per ricordare Massimiliano e Salvatore: ma non mi pare di aver visto nessun nastrino sui nostri atleti. Come Italiano, avrei dedicato una mia medaglia ai due ragazzi lasciati nel dimenticatoio India, non al presidente della Repubblica.

 

sono state dedicate due medaglie una al Carabiniere rapito in yemen, un altra da un Danese ai Tarantini dell'ilva...

Edited by Iscandar

Share this post


Link to post
Share on other sites

non giustificatevi, comprendo perfettamente l'impeto della rabbia per l'evento perchè non mi è sconosciuto.

 

l'idea è di cercare qualcosa di concreto per aiutarli. faccio un esempio (è una provocazione): organizziamo un raduno betasom a Brindisi per andare alla Carlotto e anche al vecchio castello aragonese, consegnamo al comandante la nostra stima e il nostro sostegno per i fucilieri in india e contestualmente insceniamo un'azione plateale come incatenarci ai cancelli.

Ripeto, è una provocazione inventata sul momento e non so neanche se avrebbe i risvolti mediatici opportuni per quei ragazzi, ma è di idee che abbiamo bisogno, non certo di piangerci addosso e biasimare gli altri

Share this post


Link to post
Share on other sites

Totiano potrebbe essere anche questa un idea...

 

Ma io la butto li, dato che siamo in questo momento a sfornare idee.

Si potrebbe bloccare, almeno finchè non ci sia un imposizione d'autorità, le auto dell'ambasciata indiana a Roma.

Siccome loro avranno senz'altro un passo carrabile per uscire dalla loro proprietà e dato che il pedone ha sempre la precedenza sulle auto, potremmo formare una catena di pedoni in circolazione perenne davanti al loro cancello. Così facendo dovendoci dare la precedenza non uscirebbero mai. Almeno per un pò, finchè la notizia non ha un riscontro mediatico.

 

Si fa tanto per sfogare la nostra rabbia. Ma il problema è ora rinviato all'8 agosto.

 

 

Iscandar ha chiarito con le sue informazioni che oramai Massimiliano e Salvatore non fanno più notizia

Non conta niente, ma io per rappresaglia non ho mai guardato un solo secondo di olimpiadi!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma io la butto li, dato che siamo in questo momento a sfornare idee.

Si potrebbe bloccare, almeno finchè non ci sia un imposizione d'autorità, le auto dell'ambasciata indiana a Roma.

Siccome loro avranno senz'altro un passo carrabile per uscire dalla loro proprietà e dato che il pedone ha sempre la precedenza sulle auto, potremmo formare una catena di pedoni in circolazione perenne davanti al loro cancello

 

Dopo 20 secondi arriverebbe una marea di poliziotti e di .... guai .

Edited by Tuco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riprendo, dopo tanto, a dire la mia su questa vicenda.....

Premetto che quanto sto per scrivere non è rivolto a nessuno in particolare... bisogna però dire, che da dove mi trovo (e lavoro), fu dato ordine al comandante della nave di non entrare in porto... Come ben sappiamo, l'armatore, per ovvi interessi, trascredì e decise di entrare in porto.....

 

Le idee che avete riportato/proposto, anche a me sembrano buone... comunque è un buon inizio (quello di avere delle idee da proporre).

a mio avviso però bisogna anche considerare un'altro aspetto sulla vicenda... la butto lì (anche per vedere la vostra reazione), e se il comportamento mediatico attuale fosse voluto????

Share this post


Link to post
Share on other sites

... e contestualmente insceniamo un'azione plateale come incatenarci ai cancelli.

:ohmy: Ma è legale e conforme alle regole del Forum una simile azione? :wacko:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest giovannibandenere

Hai fatto benissimo Vincenzo a fare quella specifica, ci voleva.

A maggior ragione me la sento di ripetere che quello è stato "l'errore".

Con tutto ciò, un Comandante in mare è "prima" comandante e "dopo" dipendente; perchè solo lui e non altri poteva avere "la situazione in mano"; una concezione obsoleta, lo so.

---

Trovo magnifica l'iniziativa di portarsi a Brindisi e conferire col Comandante; se del caso, mi piacerebbe esserci anche se ... potrò saperlo con certezza soltanto "il giorno dopo".

Personalmente sono piuttosto "allergico" a "certe manifestazioni", è nel mio carattere; ma comprendo e condivido lo spirito.

gbn

Share this post


Link to post
Share on other sites
la butto lì (anche per vedere la vostra reazione), e se il comportamento mediatico attuale fosse voluto????

 

in effetti questa tesi è interessante...però secondo te cosa potrebbe esserci sotto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Totiano no, per l'amore del cielo.

 

Non facciamo cose di sto genere, nenche proponiamole, siamo gia a fermare le auto della ambasciata, lasciamo che le cose seguano il corso, l'errore come detto più volte è stato fatto a monte. Ora non andiamo a buttare benzina sul fuoco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

:ohmy: Ma è legale e conforme alle regole del Forum una simile azione? :wacko:

 

A prescindere dalla legalità di simili iniziative (su cui spero prima o poi si pronunci il Presidente dell'Associazione Betasom e da cui mi dissocio ritenendole controproducenti per gli stessi ragazzi del San Marco) direi che è l'ennesima, inequivocabile, dimostrazione di come viene gestita la moderazione su questo forum...

Share this post


Link to post
Share on other sites

da base artica, marco

 

calma calma.

inutile il partiamo e poi pensiamo.

 

rimaniamo ma piu compatti tra noi,

con il sistema per esempio di mandare mail agli ordini competenti qualora si sappia dove sia la cima della montagna ( COPIA AI GIORNALI )

tutti i gioni allo stesso organo/ni , ogni giorno da parte di qualcuno diverso. (sempre copia ai giornali)

 

saluti marco

Edited by bussolino

Share this post


Link to post
Share on other sites

A prescindere dalla legalità di simili iniziative (su cui spero prima o poi si pronunci il Presidente dell'Associazione Betasom e da cui mi dissocio ritenendole controproducenti per gli stessi ragazzi del San Marco) direi che è l'ennesima, inequivocabile, dimostrazione di come viene gestita la moderazione su questo forum...

 

Dal momento che siamo in democrazia il dimostrare civilmente e senza recare danno , credo sia permesso. Sarebbe solo un modo per dare spazio sui media a questa vicenda.

Che però tu prenda spunto da questa discussione per criticare il Direttivo, quando abbiamo palesato che si dicono cose anche e più che altro per sfogarci, mi sembra inopportuno.

Scusa la franchezza, ma è uno dei miei difetti (o pregi).

Share this post


Link to post
Share on other sites

:ohmy: Ma è legale e conforme alle regole del Forum una simile azione? :wacko:

 

qual'è la parte di

l'idea è di cercare qualcosa di concreto per aiutarli. faccio un esempio (è una provocazione):

che non è chiaro?

 

vogliamo aiutare i ragazzi in India? Se la risposta è affermativa siate propositivi, possibilmente nel solco degli ideali di onore e tener fede alla parola data che contraddistinguono gli iscritti al forum. proprio come la mia proposta sara valutata collegialmente e, se attuabile, messa in opera.

 

ogni altra osservazione non solo non è pertinente ma potrebbe anche essere offensiva nei confronti dei fucilieri del San Marco

 

scusate, dimenticavo: nessuno vi obbliga a frequentare betasom se non siete d'accordo con il suo operato. ci sono tante altre realtà, probabilmente migliori

Edited by Totiano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra che Totiano abbia chiaramente esplicitato che la sua era una provocazione. In ogni caso nulla al riguardo è stato deciso o programmato nè a livello di forum nè a livello di associazione.

Incidentalmente, per rispondere ad Alfabravo, il semplice incatenarsi senza arrecare disturbo a terzi non è in alcun modo illegittimo. Analoga iniziativa è stata realizzata dai gruppi ANMI del Veneto nei mesi scorsi (il vicepresidente nazionale e altri dirigenti si sono simbolicamente incatenati a una colonna nella piazza di Vicenza).

 

 

04_14_gdv_f1_254_a_medium.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Akula, per l'incarico e il ruolo che rivesto nella mia amministrazione, preferirei astenermi dall'esporre congetture... qualcuno potrebbe prenderle per "buone".

@Madmike, non per difendere Totiano (non ne ha assolutamente bisogno), la sua "proposta" era buttata lì... come tutte le altre (bastava un no o un... si può vedere...). Mi viene spontaneo dire: se loro in ambito internazionale non hanno riconosciuto la nostra sovranità... perchè devo riconoscere la loro?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi viene spontaneo dire: se loro in ambito internazionale non hanno riconosciuto la nostra sovranità... perchè devo riconoscere la loro?

 

Perche' i maro' sono " confinati " in India e si cerca di aiutarli , non di inguaiarli ulteriormente

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non trovo giusto prendersela con il Direttivo: poi la butto lì: e se si organizzasse una "marcia" pro Massimiliano e Salvatore, magari con partenza da Brindisi ed arrivo presso la Caserma San Marco che dista pochi chilometri ? Magari avvisando qualche TV? Sono convinto che la presenza sarebbe massiccia, anche dei cittadini Pugliesi e non solo,

Edited by pugio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusami Pugio, datemi del masochista... a me piace molto la proposta del nostro esimio Presidente... incatenatemi!! se causo disturbo alla quiete pubblica mi possono anche incatenare... :tongue: poi se qualcuno portasse una frusta... :smiley24::wink::tongue::laugh:

A parte gli scherzi... a me sembra la più sensata... incateniamoci nei pressi del Vittoriano...

Edited by Navy60

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho afferrato al volo Navy60 e ti chiedo scusa per la domanda, la mia era innocente...in effeti di capisco benissimo...

saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,151
    • Total Posts
      508,253
×