Jump to content
Sign in to follow this  
Von Faust

Debriefing ~ Artika Crisis

Recommended Posts

Missione impegnativa a bordo del Viking.

 

Ci dividiamo i compiti con il mio compagno d'ala R.Hunter, mentre lui si porta di fronte al Gruppo Nimitz per piazzare le sonoboe io mi dirigo a Su-Est per localizzare le postazioni degli SA-17 e della stazione radar Russa, triangolando le emissioni con l'ESM identifichiamo le postazioni più ad Ovest oltre ad alcune unità navali ostili lungo la costa Est.

Ottenuta una buona soluzione provo ad attaccare un SA-17 con gli AGM-88 ma l'attacco fallisce, il primo procede lungo direzione 000 rispetto al muso del mio Viking mentre il secondo va nela giusta direzione ma non ingaggia e prosegue dritto.......cosa da verificare.

 

Ritorno sui miei passi ed incomincio anch'io a piazzare sonoboe di fronte al nostro gruppo, difficile scovare qualcosa.

Riusciamo a scovare l'unità passata in AI di Dragored (o Iscandar ? Non ricordo), il primo attacco fallisce causa il basso fondale e mia altezza troppo elevata, al secondo tentativo viene affondato.

Mentre i compagni hanno il loro da fare tra un evasione e l'altra identifichiamo con precisione l'Alfa, siamo rimasti però con le ali "scariche", piazzo delle sonoboe per marcarlo lungo il suo percorso e ritornare in un secondo momento, mi dirigo verso la Nimitz per un'appontaggio ma Drakken che hostava crasha e la partita termina lì.

 

Grazie a tutti per la bella serata :smiley19:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pienamente in linea con il debriefing di Von Faust, purtroppo il crash finale dell'host ( a missione ormai ultimata da parte BLU) ha impedito di vedere il replay finale per avere un quadro globale della missione, quindi il mio debrief sarà orientato solo a quello che ha riguardato la mia unità.

 

La missione da parte della mia unità Alfa era di impedire ad un gruppo navale della marina americana di lanciare un aereo spia sulle nostre postazioni radar situate in una base russa in mezzo ai ghiacci artici.

La mappa presentava vaste porzioni di mare ricoperte di ghiaccio alternate ad aree con isolotti di ghiaccio sporadici, il tutto con un fondale bassissimo che costringeva i sub a starsene intorno ai 40 metri di profondità e con gli occhi fissi sui schermi sonar HF.

 

La mia unità Alfa era la più a sud rispetto alle altre due (Viktor II Drakken, Sierra I Dragored), nella mia area non avevo ghiacci sopra di me e quindi potevo periodicamente mediante l'antenna radio dei costanti aggiornamenti sulle posizioni dei Viking che pattugliavano la zona.

 

Dopo una mezz'ora di partita l'unità Sierra I di Dragored subisce un CDT e quindi vagherà in AI per il resto della partita.

Restiamo io e Drakken e ci mettiano alla ricerca del gruppo Portaerei.

 

Per farvi capire il livello dei sonar delle nostre unità riporto un dialogo avvenuto in chat (Drakken non aveva il microfono e ad un certo punto della partita è passato praticamente in toto sulla chat testuale di gioco).

Verso la fine della partita il mio sonar a banda stretta (Narrowband) capta un debolissimo segnale che il computer della nave mi identifica con migliaia di unità tra cui il Seawolf/Virginia e la Nimitz (entrambe le unità presenti nello schieramento BLU in quel momento).

Faccio presente la cosa a Drakken la cui risposta è stata fantastica:

 

RM: Drakken ho uno strano contatto sul banda stretta, mi da Seawolf Virginia oppure Nimitz e altre centinaia, secondo te è qualcosa?

DK: é sicuramente la Nimitz

RM: perchè?

DK: con il tuo sonar è impossibile che hai preso un seawolf o un Virginia, è sicuramente la Nimitz

 

:biggrin: :biggrin: :biggrin:

Fantastici i sensori dell'Alfa...

 

Era effettivamente la Nimitz ma era ancora molto lontana e il suo segnale era disturbato da un banco di ghiaccio che si frapponeva tra la mia posizione e la sua e quindi mi impediva di avere un rilevamento preciso.

 

Nel frattempo Drakken viene affondato probabilmente da Sertore il quale verrà a sua volta affondato da uno dei siluri lanciati da Drakken prima di essere colpito.

Nel frattempo poco prima era stata affondata anche l'unità in AI di Dragored.

 

Quando ormai mancavano poco meno di 20 minuti ed essendo ormai a distanza troppo lontana per poter sperare nella riuscita della missione lancio il mio Alfa a 42 Nodi sotto i ghiacci nella ipotetica direzione della Nimitz sperando di avere un rilevamento oltre la banchisa e riuscire ad attaccarla con i siluri anti-nave, tuttavia il tempo non basterà e alle 16:00 avviene il lancio dell'aereo spia ma poco dopo il gioco crasha e non potrò vedere il replay, saprò solo da Von Faust raggiunto su TS dopo il crash che avevano la mia posizione e hanno provato a spararmi ma i siluri si sono piantati nei ghiacci.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,231
    • Total Posts
      509,318
×