Jump to content
Sign in to follow this  
serservel

Debriefing ~ Betasom Vs Dangerouswaters.pl

Recommended Posts

Ecco il mio breafing per il match con il gruppo DW polacco di dangerouswaters.pl.

La partita, cominciata oltre un ora il previsto per il tentativo di fa installare all'altro side la BetaMOD (cosa riuscita a tutti loro tranne uno...) e che ha visto l'uscita di Iscandar per l'ora tarda, si è comunque rivelata essere molto interessante.

Gli obiettivi per entrambi i side, che partivano rispettivamente opposti (NORD/SUD), erano (1)proteggere il gruppo di navi da sbarco utili alla conquista della base avversarsia, (2)distruggere la task force d'attacco avversaria, che nel nostro caso erano caccia classe Sverdlov, (3) assumere il controllo dell'oil field al centro della mappa con l'ausilio delle navi classe Newport e (4)impedire al side opposto di conseguire i medesimi obiettivi ai nostri danni.

Il nostro side era composto Sertore (FFG classe O.H.Perry), il sottoscritto (SSK U212A-Todaro), R.Hunter (SSK U212A-Todaro), Drakken (SSK U212), Von Faust (SSK U212), Regia Marina (SSK Harushio) e Iscandar (SSK Collins).

Dal lato opposto avevamo Grindler (DDG Udaloy), AchtAchtel (DDG Udaloy), Jaszczi (DDG Udaloy), Pepe (SSK Lada), Szwagier (SSK Lada) e Cyklop (SSK Lada).


All'avvio della partita (parliamo ormai delle 22.30) decidiamo le direttrici d'avvicinamento e di attacco e procediamo in direzione SUD-SUD-EST. Sertore prende in consegna le navi al suo seguito e impartisce loro gli ordini per assumere rotta SIERRA (passaggio a ovest dell'isola centrale e successivo vettore verso est per la base nemica).

Dopo pochi minuti arriva una richiesta di RESTART da parte del side avversario: sembra che ci siano stati alcuni incidenti che vedono coinvolti prima due Udaloy, entrati in collisione tra loro, e poi due delle Sverdlov, che poi affonderanno per i danni subiti. Valutata l'ora tarda chiediamo eventualmente di rimandare il match alla settimana seguente piuttosto che ripartire quasi alle 23.00 (da considerare che la durata prevista della partita si attestava sulle 2-3 ore), invece decidono di proseguire.

Quando i nostri SSK arrivano in prossimità del centro della mappa, nel campo delle oil rig, si sentono diversi lanci di missili, con conseguente rilevazione di siluri in acqua. I lanci non sembrano essere molto precisi e li evitiamo senza problemi. E' Regia Marina, però, che fa le spese di siluri particolarmente aggressivi che, dopo intense evasioni, dopo una decina di minuti non gli lasciano scampo.
Sertore, dal suo posto privilegiato in superficie, comunica le posizioni delle navi nemiche in prossimità, tra cui alcune di un side ostile a tutti che protegge le oil rig. Dopo attimi di sconcerto (non ne sapevamo nulla) vengono colate a piccolo da Drakken, R.Hunter e Sertore. Viene la volta delle Udaloy, tutte ingaggiate e affondate da Von Faust, il sottoscritto e gli altri (non ricordo bene la sequenza degli affondamenti, perdonatemi).

Alla fine della prima fase di conflitto, il side RED rimane senza navi da sbarco e di attacco, di conseguenza possono solo cercare di impedirci di conseguire gli obiettivi con l'uso dei loro SSK.

Uno di loro, Pepe, attraversa uno stretto tra due isolette e viene rilevato da R.Hunter, il quale lo attacca e io lo seguo. Purtroppo non avevo sentito che, in linea "di mare" c'era prima l'SSK di Szwagier che mi ingaggia e mi affonda.

Drakken sente il terzo e ultimo di loro, Cyklop, più a ovest, ma di questo parlerà lui perchè io avevo ormai abbandonato la sessione.



Mi è piaciuta molto il match, sia dal punto di vista dello svolgimento che dello scenario; a proposito di quest'ultimo mi ha colpito l'idea di ordinare alle navi in AI delle rotte in base alla zona in cui passava la FFG/DDG del side corrispondente. Dalla nostra parte i trigger hanno funzionato bene, dall'altra sembra che qualcosa non sia andato per il verso giusto (vedi incidenti iniziali).
Ancora non ho capito come mai Grindler (credo sia lui che ha creato la missione) abbia evidenziato le coste di tutte le isole e delle coste dei side con le linee a disposizioni dell'edito di missione! Un lavoro anche molto curato, ma di cui non ho capito lo scopo...

Mi spiace per l'uscita prematura di Iscandar, anche considerando che il suo Collins ha sparicchiato a tutta birra. Mi spiace anche che i giocatori di dangerouswaters.pl abbiamo avuto tanti contrattempi, secondo me era meglio rimandare alla settimana prossima e gustarci meglio lo scenario.

 

 

Grazie per la serata!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo scenario e la tipologia della missione (del tutto inedita per noi) erano davvero interessanti, l'unica nota negativa è stato il briefing poco chiaro con molte parti importanti assenti (vedi ruolo delle corvette "neutrali" a protezione delle Oil Rig).

 

La partita inizia a tarda ora e nel ritardo perdiamo Iscandar e ci ritroviamo con il suo Sub fantasma a svolazzare e sparare ad ogni moto ondoso anomalo.

Con la mia unità nipponica Arashio , classe Harushio SSK, (equipaggio composto da tutti samurai e ninja) (devo dire bellino peccato non averne potuto apprezzare altre doti tranne la robustezza sopravvivendo a ben 2 siluri), mi ritrovo a nord dell'isola bersaglio, decido di passare lungo la costa est e mi dirigo ad alta velocità (20 knt).

Nel frattempo colleziono contatti di superficie tra cui una coppia di corvette poste nei pressi delle Oil Rig, il loro ruolo nella missione è dubbio, le liquidiamo come green target e inizialmente non gli prestiamo l'attenzione che invece avrebbero meritato.

Questa mi sarà fatale poichè il nostro Collins fantasma inizierà con loro uno scambio di colpi (da distanze siderali il collins sparava missili) la cui vittima sacrificale è stato il mio piccolo samurai Arashio.......

 

Prendo un Mark 46 in pancia, ho siluri, sonar e navigazione praticamente andati con tempi di riparazione in media sui 90 minuti, nel frattempo il side RED colpisce e affonda una di queste corvette e allora capiamo che non stanno nè con noi e nè con loro ma che dobbiamo colpirle, per me è troppo tardi, un secondo siluro finisce quanto iniziato dal precedente.

 

Data l'ora tarda non resto in partita e quindi lascio ad altri le conclusioni.

 

Piccolo appunto:

 

Come già detto la partita era interessantissima, una missione del tipo Escort & Destroy che se tutto ha funzionato a dovere ha denotato anche una certa perizia nei trigger da parte degli editor polacchi.

Peccato che il briefing e i messaggi radio (da me non ricevuti) dovevano e potevano essere più chiarificatori soprattutto sul ruolo delle corvette e sulla funzione di alcuni trigger (es: le aree denominate Supply - Oil Rig e Supply - Anchor cosa significavano? che si poteva scegliere se occupare il porto o le oil rig con le unità da scortare?).

 

Comunque l'idea della missione sarebbe da riprendere nelle nostre partite del giovedi sera, sarebbe interessante una missione di scorta dove l'unità da scortare non è pilotata da un Human ma da un AI a cui devi anche interagire nel decidere la rotta via trigger.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualcuno avrebbe la possibilità di postare sia la missione sia il replay? :wink:

 

Io, appena posso le condivido

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo scenario e la tipologia della missione (del tutto inedita per noi) erano davvero interessanti, l'unica nota negativa è stato il briefing poco chiaro con molte parti importanti assenti (vedi ruolo delle corvette "neutrali" a protezione delle Oil Rig).

 

 

A tal proposito, avevo riportato quanto segue nel post di organizzazione del match:

 

In realtà il briefing era abbastanza chiaro, dovremmo prendere la buona abitudine di leggero sempre con calma (bastano due minuti), ed era postato QUI.

 

Riguardo le navi classe Samadikun:

GREEN authority posses no strong army, the only significant force is small navy of 6 Samadikun class patrol vessels.

 

 

L'unica cosa poco chiara era questa:

>

-'Keypad' solution implemented - surface units players may choice mission route to be conducted

Nella mappa c'erano due cose da scegliere, la rotta e un'altra cosa che non si è ben capito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi unisco al debriefing.

 

Innanzitutto un plauso al team polacco per aver editato uno scenario veramente interessante: distanze corrette, fondali variabili, isole...davvero bello!!!

 

Sono sceso cavitando a manetta a sud costeggiando sul lato ovest l'isolotto posto al centro dello scenario, con l'idea di arrivare prima possibile nell'area "calda" e poi sfruttare lì la silenziosità del mio Todaro. L'ottima copertura offertami dall'isola mi evita di incorrere nei primi, drammatici equivoci sul ruolo delle corvette, che causano invece notevoli problemi ai miei compagni più "scoperti". Quando arrivo in zona operazioni, sono già in assetto silenzioso e posso comodamente fare tiro al bersaglio affondando due di loro con gli Exocet. Dopo di che seleziono uno dei DD russi linkati dalla Perry di Sertore e ci mando su gli ultimi due missili in un attacco coordinato con Drakken e Serservel. La fortunata sequenza degli arrivi mi accredita il terzo affondamento! A questo punto lo scenario si è decisamente surriscaldato, sparo due salve di siluri su altri due Udaloy ma entrambi vengono affondati prima dai miei compagni. Disattivo i due A184 prima che colpiscano Von Faust, e dirigo invece i due Black shark verso sud ovest sulla presunta posizione di un sub nemico (che scoprirò essere quello di Cyclop) comunicatami da Drakken poco prima di affondare. Ad un certo punto sulla traiettoria di miei siluri mi appare al sonar la traccia di un altro sub russo, più vicino di quello su cui erano intenzionalmente diretti. Evidentemente l'arrivo dei due black shark lo ha spaventato, facendolo accelerare e rivelandone la presenza. Decido dunque di deviare uno dei due siluri facendolo rimanere in zona, mentre l'altro prosegue la rotta iniziale. Con poca fortuna, perchè finirà con l'insabbiarsi su un'isola. Invece il primo continua la sua ricerca, e finalmente entra in run e impatta il Lada di Pepe, affondandolo.

 

Rimaniamo in gioco, io, Von Faust e Sertore (ma con la sua Perry che viaggia in uno spaziotempo parallelo) per i Blue, Cyclop e credo una altro player polacco per i Red, e decidiamo di chiuderla lì.

Direi che ancora una volta il Team Betasom ha diostrato di che pasta è fatto!!!!!!! :smiley19: :smiley19: :smiley19:

 

Grazie a tutti per la buona serata!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Poco da aggiungere, personalmente sono soddisfatto della mia partita, gestendo bene e soprattutto con calma le evasioni.

Direi che ci siamo comportati molto bene, peccato per gli inconvenienti in partenza, il LAG di Sergio etc etc.

 

Grazie a tutti per la bella serata........da ieri il mio inglese è ulteriormente migliorato, a little menus il mio dialet :laugh:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi associo anch'io ai complimenti fatti ai ns amici di DW.pl , lo scenario era fatto bene ed intrigante.

 

Lo svolgimento però ha avuto qualche intoppo di troppo... purtroppo se da una parte è bello fare di trigger "complicati" dall'altro c'è sempre il rischio che qualcosa non va per il verso giusto...

come già detto, le unità in AI purtroppo sono sempre un incognita, anche in presenza di trigger.

 

Altra cosa da evitare è lasciare le unità in AI che di base invece dovevano essere controllate... purtroppo nel ns caso il Collins (ex di Iscandar) ha lanciato contro tutti a caso... il che ha generato una non

poco confusione in acqua... c'erano siluri che arrivavano da tutte le parti e capire se erano "amici" o meno non è stato facile.

 

Comunque, dopo aver affondato una UDALOY, vedendo che il ns gruppo da sbarco ormai era sotto attacco, ho cercato in tutti i modi di attaccare e scovare i sub nemici...

ho pingato con l'attivo, e ho scoperto la presenza di un SSK Lada... ho lanciato, però a pochi istanti dell'attivazione dei miei siluri, sono stato colpito da un siluro che se non sbaglio , non era indirizzato a me,

ma purtroppo mi ha trovato impreparato...

 

bella partita da parte di tutti, e complimenti ai ns amici di DW.pl... spero che al più presto possiamo ripetere la bella esperienza...

 

:smiley19::smiley19::smiley19:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,224
    • Total Posts
      509,267
×