Jump to content
Sign in to follow this  
Alfabravo 59

Tappe Della Disfatta

Recommended Posts

Titolo: TAPPE DELLA DISFATTA

Titolo originale: DAS ENDE EINER ARMEE

Autore: Fritz WEBER

Traduttore: Renzo SEGA'LA

Casa Editrice: MURSIA

Anno: 1965

Pag: 350; 49 fotografie

Dim. (cm): 21,5 X 15

Prezzo: 13,5 Euro

Reperibilità: ottima come recente ristampa da parte della Casa Editrice

 

 

cimg1361o.jpg

RECENSIONE.

 

Recensisco questo libro che non parla di "cose di mare" solo perchè (FINALMENTE!) ho trovato un opera in cui in più parti si loda il carattere del Soldato Italiano. La qualcosa mi fa maggiormente piacere se penso che l' Autore era un Uff.le dell' Armata Imperiale Austriaca che ha combattuto su un pò in tutte le località del Fronte Italiano: il Pasubio, il Carso, il Piave...

 

In definitiva mi son sempre chiesto come mai abbiam potuto vincere nella I G.M. con i Soldati descritti da Emilio LUSSU, ed altri, poi trasferiti sul grande schermo tramite i film come "LA GRANDE GUERRA", "UOMINI CONTRO" ecc.ecc...Bene! La risposta me l'ha data Fritz WEBER con questo bel libro ben scritto, ben tradotto e ben strutturato (capitoli e paragrafi brevi! :laugh: )

 

A pag. 123 c'è l' elogio verso gli Uff.li Italiani che più mi è piaciuto: "...Lo spirito militare che li anima è identico al nostro. Non ho mai veduto un ufficiale italiano, che sia venuto meno alla sua dignità. Erano e sono tutti avversari veramente cavallereschi, valorosi, implacabili."

Edited by Alfabravo 59

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi permetto di dissentire bonariamente dall'amico Antonio, laddove si chiede come mai abbiam potuto vincere nella I G.M. con i Soldati descritti da Emilio LUSSU, ed altri, poi trasferiti sul grande schermo tramite i film come "LA GRANDE GUERRA", "UOMINI CONTRO" ecc.ecc.

 

Per il vero non mi sembra che Lussu denigri i soldati italiani (nella specie, i fanti della "sua" Brigata Sassari). Semmai biasima i vertici, in particolare la figura del generale Leone - alias per un altro. Inoltre, Uomini contro è un film viziato dall'ideologia e dal fine di trasmettere un messaggio tutto sommato estraneo al volume di Lussu.

Certo il classico libro di Weber è un documento significativo anche per i riconoscimenti al nemico di allora; tuttavia per capire "come abbiam potuto vincere" la Grande Guerra i testi, anche di parte italiana, non mancano. Per tutti cito Le scarpe al sole di Paolo Monelli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Inoltre, Uomini contro è un film viziato dall'ideologia...

Verissimo! Tra l' altro mi pare :doh: che Francesco ROSI abbia "usato" come comparse soldati dell' Esercito Jugoslavo...Personalmente, invece, questo film mi ricorda un aspra discussione che ebbi col mio Prof. di Storia & Filosofia di 3° Liceo. Ero molto giovane, pieno di "granitiche" :laugh:certezze e poco senso critico. Nonostante ciò il film mi parve eccessivamente ideologizzato...e per poco non mi beccai una nota sul registro! :laugh:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Do' il mio piccolo contributo.

Ho ripreso il volume esistente nella biblioteca di casa. Terza edizione 1938 Lire 10..Nessuna foto.

Guarda caso,a pag.122 le stesse frasi segnalate da Alfa bravo furono evidenziate a margine con matita rossa.

La mano........? Anonima? NO

Di mio padre che da Tenente Comandante di Batteria sul Carso,Piave,Sabotino,Bainsizza visse con orgoglio quegli anni giovanili

subendo poi i tempi della derisione dei combattenti per la Patria.

Caro AlfaBravo, a quasi un secolo di distanza, tramite me,Lui e le migliaia di altri anonimi Ufficiali ti ringraziano per il ricordo.

ZULU

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,338
    • Total Posts
      511,017
×