Jump to content
Sign in to follow this  
DragoRed

Debriefing - Partita 16/05/2013 - Uss Ponce Laser Cannon

Recommended Posts

Ieri sera, visto che non c'era una partita stabilita da fare, su suggerimento del Drakken ho modificato per il multiplayer una partita che avevo ideato grazie ad un post letto sul forum pochi giorni fa.

 

Situazione:

 

La USS Ponce munita di un cannone laser sperimentale procede dal Golfo Persico verso lo stretto di Hormuz , la sua scorta è formata da una Maestrale, una Adams e 2 SSK 212 (Sertore, DragoRed) e un SSN Los Angeles I (Iscandar) , dall'altro lato 2 SSK Kilo iraniani (Drakken e Miqui) e un VictorIII (Regia marina) dovranno affondarla

veniamo ai fatti..

Al comando del 212 tedesco mi porto a quota peri e dopo aver deciso che strategia adottare con gli altri comandanti , mi metto alla massima profondità consentita dal basso fondale e ordino velocità flank che manterrò per circa 10 miglia,(durante il tempo impiegato per la manovra di avvicinamento, 3 imbarcazioni di pasdaran iraniani e un drone attaccano la USS Ponce ma vengono distrutti dal cannone laser) giunto al punto che avevo stabilito procedo a velocità silenziosa e mi metto agli schermi sonar ma è il buio totale , i minuti passano e dopo qualche ulteriore scatto in avanti rilevo un Kilo iraniano (Miqui) che procede a scatti a nordest della mia posizione, dopo poco sento i suoi siluri che puntano verso la Adams , lancio un barracuda e un siluro attivo , il primo si spegne a mezzo miglio dal contatto mentre l'altro siluro non trova il kilo, a questo punto inizia il pandemonio della Adams che lancia subroc verso il nemico , l'area davanti e vicino a me diventa un fitto campo di ping "amici" , lancio un siluro in passivo nel tentativo di beccare il Kilo impegnato tra tutti questi siluri in una eventuale manovra evasiva ma il comandante Miqui non si lascia spaventare e usa il suo sottomarino proprio come un "buco nell'acqua" con il risultato che il mio siluro gli passa sopra senza acquisirlo, nel frattempo Sertore viene affondato da un subroc lanciato da RegiaMarina e poco dopo l'IranianKiloDrakken affonda la USS Ponce ... maledetti!!! e non vi siete fatti disintegrare nemmeno un poco!!! ... :smiley29:

missione difficile da entrambe le parti ma la ferraglia russo/iraniana vince sull'alta tecnologia, diciamo che le pessime condizioni acustiche hanno equilibrato le forze in campo, dal punto di vista dell'editing è venuta a mancare l'apporto della Maestrale che non ha fatto partire i suoi elicotteri (nonostante l'alert 5 impostato) e dopo il primo attacco si è allontanata dalla Ponce lasciandola allo scoperto e venendo a lanciare un siluro sul mio lato "come se non ce ne fossero stati già abbastanza" :wacko:

 

complimenti a tutti i comandanti

alla prossima

Edited by DragoRed

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella partita, affrontata al meglio dai rossi che hanno conseguito tutti gli obiettivi!

 

Personalmente, dopo l'avvicinamento iniziale, ho fatto di tutto per farmi rilevare e affondare, riuscendo nel mio intento a pochi istanti dalla fine: ho cavitato per la maggior parte della partita, ho lanciato un siluro a vuoto scatenando un TIW universale e, non contento, ho pingato attivo un paio di volte senza raccogliere alcun risultato se non quello di farmi ben inquadrare da Drakken e Regia Marina, che non si sono fatti attendere nell'attccarmi con successo.

 

"Dulcis in fundo" mi sono dimenticato di attivare il mio Black Shark quando sfilava a poche yards da Marco e qualche miglio davanti a Regia Marina... insomma, un disastro!

 

Partita difficile comunque, giocata per la maggior parte del tempo in un fondale di 20m: in un paio di occasioni mi sono trovato con keel 0, riuscendo in ogni caso a non strisciare sul fondo, ma l'utilizzo del trainato è stato compromesso dalle condizioni ambientali e topografiche.

 

Bravi tutti, tranne io ovviamente: è un periodaccio e tra CTD, disconnessioni e affondamenti sto portandoa casa un bel numero di insuccessi... Speriamo passi presto!

 

Grazie per la compagnia e alla prossima!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bene dopo aver letto le testate giornalistiche Blu SIDE passiamo al Debriefing lato RED SIDE per quanto riguarda la mia unità il Viktor III.

 

Iniziamo dall'illustrare il vasto assortimento di ferraglia che componeva il RED SIDE, avevamo la bellezza di due Kilo (Serie I) della potentissima marina Iraniana (temutissima soprattutto dai suoi stessi equipaggi per la vetustità dei suoi mezzi), ad accompagnare le due allegre carrette dei fondali un residuato bellico dimenticato nelle riserve della dissolta URSS, un Viktor (almeno questo era di Serie III), di contro avevamo la fiera della moderna tecnologia degne di Star Wars (la Ponce), due tra i migliori SSK (U212) e come fanalino di coda (anche loro devono averlo trovato in qualche deposito della US Navy dimenticato) un Los Angeles (Serie I), a condire il tutto vi erano anche due fregato antisom (Maestrale e Adams), la prima che ha fatto da spettatrice per quasi tutta la partita, l'altra che ha invece aperto le danze di lanci verso uno dei nostri Kilo (miqui).

 

Poteva sembrare un esito scontato, ma devo dire che l'autore della missione DragoRed ha fatto uno splendido lavoro di bilanciamento ambientando il tutto in un ambiente tale da annullare i vantaggi dell'uno e gli svantaggi dell'altro schieramento, il basso fondale, lo stesso fondale dalle scarse proprietà acustiche e un traffico di superficie mercantile intenso degno del golfo persico nei giorni migliori che disturbavano e confondevano il sonar ha fatto si che gli unici affondamenti di unità nemiche sia stata dovuta più a lanci su bersaglio solo ipotizzati che su contatti veri e propri.

Inoltre il traffico mercantile intenso ha fatto si che ben due mercantili rimanessero danneggiati da lanci errati su bersagli presi per qualcos'altro.

 

Veniamo alla mia missione.

 

GLi ordini erano chiarissimi, affondare la Ponce e se possibile anche la sua scorta facendo attenzione alle unità sub di scorta.

Non deve passare lo stretto di Hormuz.

 

All'inizio della partità lo schieramento mi vede in posizione centrale nella zona più profonda (60m), mentre Drakken a nord ha un fondale molto più basso e Miqui a sud invece ha un fondale più simile al mio.

Mi metto come mio solito a filo con il fondo e tiro fino a 35 ktns per le prime decine di minuti, alternando con gli altri fasi di ascolto, ma tutto quello che sentiamo è un gran casino di unità mercantili (tanker e oiler per la maggiore), del nemico nessuna traccia.

D'un tratto riceviamo io e Drakken un ping di una unità UUV, dopo una breve triangolazione possibile decido di lanciare uno Stallion in quella posizione ma sbaglio i settaggi della distanza e supero l'ipotetico bersaglio di troppe miglia per sperare di prendere qualcosa. (a fine partita scopriremo che si trattava di Iscandar che se impostavo bene la distanza probabilmente avrebbe avuto qualche problema).

Allarmati dalla presenza dell'UUV mi metto in assetto silenzioso a profondità 55m con il trainato fuori di pochi metri giusto per avere un minimo di sensibilità alternando riduzioni di profondità a estenzioni del trainato per avere migliore udito.

 

Nel frattempo Drakken ha quello che potrebbe essere un contatto di superficie ostile e poco dopo ne confermo anche io la posizione, in tutto questo a Sud dalle parti di Miqui inizia il walzer dei siluri, i nostri Sonar AI sono pieni di ping provenienti dalle direzioni a Sud.

Iniziamo l'avvicinamento, io tento un lancio di un missile SunBurn ma la nave si difende e lo abbatte, abbiamo così la certezza che se non è il nostro obbiettivo primario sicuramente è la scorta.

Durante l'avvicinamento riceviamo almeno 2 ping attivi provenienti questa volta non da un UUV ma da un Sub, tento un lancio sulla posizione dell'AI e il mio stallion cade proprio in testa all'U212 Italico di Sertore.

All'appello manca così solo il Los Angeles, più volte apparso sui nostri schermi sonar sotto mentite spoglie di navi cargo, oiler (una di queste presa anche per sbaglio da Miqui) e altri contatti).

Sempre nella stessa manovra vengo letteralmente superato da un siluro Mark 48, (dal replay e da testimonianza diretta del lanciatore scopriremo che l'aveva settato in passivo e non mi aveva captato passandomi al lato senza attivarsi per poi andare a colpire una Tanker dietro di me).

Fortuna del principiante.

In tutto questo Drakken letteralmente indisturbato inizia un tiro al bersaglio con la Ponce, e dopo circa 3 siluri la affonda tra le note dell'Inno Sovietico.

 

Lo show truth finale ci mostrerà una situazione paradossale, io e Iscandar l'uno di fronte all'altro a circa 1,6mn senza esserci minimamente sentiti (erano proprio efficaci i sonar di queste due unità... si si dei veri residuati bellici).

 

Sintesi finale:

 

Una partita difficile, con unità deficitarie in un ambiente che però in qualche modo non ne amplificava i difetti ma anzi annullava i vantaggi degli altri.

Un fondale a tratti che sfiorava dalle parti mie (e quindi più profonde) i 50m e ho rischiato più volte di spanciare.

Il numeroso traffico di superficie ha reso le cose ancora più difficili costringendoci a fare lanci "precisi" per non causare vittime civili.

 

Alla prossima!

Share this post


Link to post
Share on other sites

nulla da aggiungere ai rapporti degli altri comandanti, a parte che un mio siluro lanciato veriso RegiaMarina in snapshot, è stato da me "furbescamente" messo in passivo e dopo che l'aveva ben passato in attivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella Partita... bravissimo l'editor!!!

 

questo il commento principale. Per la cronaca direi che non c'è nulla da aggiungere se non il fatto che io non sentivo nulla di nulla! buio totale. A fronte di questo ho applicato tattiche da WWII. Periscopio, corse, virate ed un bel pò di fortuna.

 

Devo dire che il kilo sta volta mi ha salvato. Ho contato almeno 9 siluri contro di me! nove!!! ad un certo punto ho ritenuto molto più salubre fermare tutto e posarmi sul fondo! ha funzionato e mi sono salvato.

 

Purtroppo, oltre ad aver lanciato per sbaglio un siluro, che ovviamente ha colpito un neutrale, ho fatto altri ulteriori lanci ma tutti infruttuosi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prima di tutto, voglio fare i complimenti al ns neo EDITOR DragoRed, :smiley19: partita ben fatta, con le distante settate bene.

 

Per lo svolgimento della missione, già è stato raccontato quasi tutto...

 

dalla mia parte posso confermare la difficoltà inziale riguardo l'ambiente acustico, e il fondo molto basso.

 

In questo caso, ho adattato la mia tattica alle condizioni e al mezzo in possesso. Ho cercato per quanto possibile di avvicnarmi all'obiettivo (la USS PONCE) in modo occulto...

evitando al massimo qualsiasi scontro con le unità nemiche.

Difatti, ho delegato l'attacco del U212 al ns buon REGIA MARINA :smiley19:( a proprosito i complimenti anche a lui, da quando ha finito il corso non è stato mai affondato... si vede che tutti gli affondamenti :laugh: durante le esercitazioni lo hanno "forgiato" per bene :wink: ).

 

Ho sentito i lanci da parte di Sertore, ma non sentendo pingate in attivo, ho immaginato che fossero settati in passivo, di lì la decisione di fermarmi per farli passare oltre... (invece erano proprio spenti come detto su da Sergio :ohmy: )

 

Insomma come uno "Stealth" :ph34r: mi son avvicinato alla nave... senza mai andare a quota Peri. A cinque miglia ho settato due GREAT PROFET (gli skvall sotomarca iraniani) e li ho lanciati, entrambi hanno colpito la USS PONCE a quel punto altri due USET-80 in wake-homing e attivo rispettivamente hanno colpito ed affondato la nave obiettivo. :cool:

 

Bella vittoria di squadra... complimenti comunque a tutti per la piacevole serata !!!

 

Alla prossima !!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,288
    • Total Posts
      509,969
×