Jump to content
Sign in to follow this  
serservel

Debriefing ~ Iran Crisis

Recommended Posts

Ciao a tutti, posto il mio rapporto della partita di ieri sera, editata dal buon Drakken.

 

Sostanzialmente il nostro side, il RED, doveva impedire l'avvicinamento della LHD BLU alla zona di lancio degli Harrier. Lo schieramento era composto da Djmitri, DagoRed, Iscandar e il sottoscritto a bordo di battelli classe Kilo cinesi e iraniani.

 

Al primo avvio la mia posizione era a ovest, nei pressi di un promontorio molto frastagliato che dava la possibilità di nascondersi ma, come sottolineava Djmitri, si rischiava di di fare la fine del topo. Scartata la zona, anche perchè discretamente lontana, dirigo per il centro dell'imboccatura del Golfo di Oman. I miei compagni, partiti molto più a NORD (in ordine, da OVEST a EST, avevamo DagoRed, Djmitri e Iscandar).

 

Dopo scambio di posizione a quota periscopica, rilevamento dei contatti ESM o al periscopio (tutti neutrali) e ricarica dell'aria (grazie all'editor le batterie erano cariche), dirigiamo verso SUD pr intercettare la formazione avversaria.

 

Dopo 20/30 minuti rileviamo emissioni attive da parte di navi francesi, che sappiamo parte della scorta dell'LHD. Proseguiamo l'avvicinamento ma, dopo un'ora, l'host incappa in un CTD e la partita viene riavviata.

 

 

 

Al secondo avvio la mia posizione e quella di Iscandar risultano invertite, dirigo quindi verso SUD-SUD OVEST con Djmitri alle spalle. Dopo la solita mezz'ora rileviamo le emissioni attive delle navi di scorta. Passati 45 minuti decido di verificare i contatti al periscopio, se visibili, e riesco ad avere un MASTER su una DDG francesce. Decido per un lancio di un 53-65K wakehoming, ma la TMA è ovviamente poco precisa e il siluro sfila alla sua dritta. Rilancio aspettando una altro aggiornamento della TMA ma anche questa volta fallisco. Nel frattempo avevo sentito un MK48 in ricerca attiva ma, giudicatolo distante, lo lascio perdere.

 

Mentre ricarico sento emissioni di un elicottero in caccia. Iscandar, più vicino agli avversari, ci avvisa del lancio di missili. Passano i minuti e sento in acqua un MK50 molto vicino. Decido per rilanciare un wakehoming verso la scorta che si avvicinava ma, nel momento in cui stavo per lanciare, sento di colpo accellerare il siluro in caccia; faccio solo in tempo a lasciare una contromisura e ad accellerare che vengo colpito: 95% di danni.

 

Decido di emergere per vedere se riesco ad avvistare, e magari abbattere, l'elicottero che so ronzare attorno ma vengo colato a picco senza aver sentito nient'altro.

 

 

Purtroppo faccio il fesso chiudendo la partita, senza ricordare che questa volta hostavo io, e quindi sbatto fuori tutti dalla sessione. Mi spiace tanto, scusate ragazzi. :blush:

 

 

 

La partita era molto intrigante, so che il side BLU è riuscito a fare il rifornimento in volo e a distruggere gli obiettivi di terra: complimenti! :smiley19:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Niente obiettivi a terra: le postazioni SAM hanno cecchinato inesorabilmente i TLAM che avevo mandato loro contro, e quelli diretti sulla presunta Power Plant non hanno fatto in tempo ad arrivarci (ammesso che il punto fosse corretto...)

 

Però il side Blue ha fatto due piccoli capolavori.

 

1) Il mitico Subbuster ha eseguito un perfetto rifornimento in volo con il suo Orion (ancora complimenti e....vogliamo le foto!)

2) Un'incredibile cooperazione tra 4 unità ha portato all'affondamento del Kilo di Serservel. Nell'ordine:

- L'MH-60r in volo acquisisce la posizione di un Kilo a quota periscopio e passa il link alla FFG.

- La FFG comunica la posizione al Virginia

- Il Virginia lancia da 17 nm un subroc che danneggia il Kilo al 95%, costringendolo all'emersione

- La Essex dà il colpo di grazia al Kilo con un missile exocet

 

Spettacolo!!!! :smiley19: :smiley19: :smiley19:

 

ps: Simone non preoccuparti per la disconnessione, sono cose che capitano :wink:

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' la solita discussione del Kilo: lento è un buco nell'acqua, appena un po' veloce e mi sentono fino in Australia.

 

Il punto è che tutti noi dovevamo pur avvicinarci un po' al vostro schieramento, per lo meno a 10nm di distanza per avere qualche speranza. Per farlo dovevamo corricchiare, c'è poco da fare. E non abbiamo nemmeno corso al massimo: facevamo i 15kn nella prima mezz'ora e variavamo nel resto della missione.

 

Non c'era alcuna possibilità di sentire i vostri sub, e questo era scontato e nemmeno vi cercavamo, quanto alle navi le sentivamo solo perchè pingavano; fossero state in EMCOM sarebbero state loro il buco nell'acqua.

Edited by serservel

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche il 212

 

Ah queste nuove generazioni..

 

Vi abbiamo viziati troppo con i gioielli di RA e Betamod... ci fu un tempo in cui il silenzioso Kilo incuteva timore tra gli avversari, e mieteva vittime in acque basse: certo dovevi avvicinarti a 5 nm per sentire qualcosa, le batterie avevano il brutto vizio di finire sul più bello e i siluri erano quello che erano, ma in meno di 500 ft i blasonati Los Angeles se la facevano sotto, e il Seawolf navigava con circospezione.

D'accordo ora sembra superato, ma portiamo rispetto per quello che resta un vero e proprio mito!!!! :laugh:

 

O tempora, o mores!!!!!!! :doh: :doh: :doh:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho cominciato, come molti, con i Kilo e ho fatto moltissime missioni con quel battello. Ho sempre apprezzato la sua silenziosità ma nessuno segreto sull'infamia dei suoi sensori.

 

Detto questo, non credo che qualsivoglia avversario abbia timore di procedere nella suia missione quando i famigerati Kilo sono ben distanti.

 

Alla fine, il Kilo può benissimo essere sostituito dal Lada: per lo meno chi pilota il battello può usare i sensori.

Edited by serservel

Share this post


Link to post
Share on other sites

...devo dire che a me il KILO in determinate missioni non dispiace , avevo svolto delle esercitazioni la sera prima, editando una missione sulla base del briefing di IRAN CRISIS , avevo potuto osservare la grande silenziosità del Kilo fino ai 5 nodi, sostanzialmente mi avvicinavo ad alta velocità fino a 10 nm dal nemico e poi portandomi a 5 nodi lo attendevo fino ad averlo sui display sonar (solitamento a 5-6 miglia) e poi lanciavo i siluri e la WASP non aveva scampo... insomma in single player è un vero buco nell'acqua , in multy non l'ho potuto appurare , fa niente, sarà per la prossima volta....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh che dire... quoto Dagored...

la sua preparazione alla missione è stata perfetta... peccato poi per lo stacco da parte di Serservel... non darei per nulla scontato, ma molto probabilmente uno dei kilo si poteva avvicinare benissimo alla LHD e affondarla.

 

Straquoto il ns Commodoro, mi pare anche a me che ci si lamenta un pò troppo... bisogna capire intanto in quale ambiente di propagazione del suono ci si trova... e agire di conseguenza... fare bene i calcoli e attaccare

se necessario 5 minuti prima della fine della missione... questa in sintesi la missione che bisognava effettuare con i KILO...

 

anche con i migliori sensori dei sub NATO, non cambiava molto la musica... gli schermi erano vuoti, solo grazie al contatto visual il ns eli ci ha fornito il contatto di un KILO,,, per il resto nè TA, nè sonoboe, nè Hull sonar della FFG

erano in grado di sentire qualcosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sono lamenti, Drakken: sono opinioni. Se mi fossi lamentato maledetto la partita e tutto il resto, invece sono solo intervenuto alla risposta di Iscandar sulle solitr discussioni sul Kilo.

 

Si sa bene che con tanta pazienza si sarebbe potuto fare moltissimo, ma vuol dire farsi due ore di partita senza fare un gran che (si sapeva che l'LHD veniva da sud e noi partivano da nord) per poi agire negli ultimi momenti.

 

Avevo preso il Kilo perchè ogni tanto musica piace riprendere in mano quel piccolo battello, ma mi piace anche lavorare di sonar etc.

 

Riguardo allo "stacco", ribadisco che mi spiace molto: avevo hostato per evitare i problemi di rete di Drakken ma, una volta distrutto, mi è passato di mente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

su su, non innervositevi, il mio era solo un commento ironico!

 

E' che cosa volete, allo stretto di Hormuz sono legati molti ricordi relativi agli albori di DW, quando ancora l'unica MOD era la LWAMI, quando per organizzare una partita ci si metteva un mese e io ero un giovane cadetto che inizava a capirci qualcosa...

 

Amarcord. :wub:

Share this post


Link to post
Share on other sites

... BBONII ... !

Ricordiamoci che, pur essendo tutto perfettibile, c'e' solo da apprezzare chi si prodiga, togliendo tempo ad altro, per farci divertire tutti i giovedi sera.

la discussione, quindi, deve essere rivolta ad un discorso costruttivo fatto di tante eventuali proposte e soprattutto da pochissime, se non nulle, critiche. Bisognerebbe inoltre cercare di entrare nel "modus operandi" di chi edita cercando di interpretare la partita come lui l'ha pensata... Il Drakken, ad esempio, e' famigerato per rendere la vita impossibile ai "volatili" (c'erano piu' San 17 su di me che spilli su un puntaspilli ; ) ) e soprattutto per prevedere dei lunghi avvicinamenti con la carneficina finale nella quala quale si sganxia e lancia di tutto e di piu' fionde incluse ... ma cio' non toglie che le sue partite siano divertenti ed avvincenti ! (questa volta mi ha pure depistato sul tipo di Sam utilizzati) :blink: Personalmente giovedi mi sono divertito tantissimo e, poco importa se sono stato abbattuto dopo poco, a me piace l'aria che si respira durate queste partite che, per me, rappresentano soprattutto un'occasione per qualhe amico di incontrarsi e divertirsi un po', senza ne' vincitori ne' vinti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli SSK lascialteli a chi li sa manovrare! :ohmy::tongue::wink:

 

Scherzi a parte guardando il profilo sonoro e la natura del fondo non ci si poteva aspettare grandi distanze di rilevamento, a prescindere dalla piattaforma usata; il Kilo non è così marcio come sensori a patto di lavorare sulle basse frequenze con la linea laterale, che sente come un trainato ma con un SNR bassino. Certo, bisogna manovrare un po', però i Kilo han sempre fatto bene nelle nostre partite..

 

[edit]

 

Attacco una domanda OT per non aprire una discussione: qualche giorno fa stavo facendo le solite esperienze col 212, in particolare provavo il sonar attivo in determinate circostanze che simulavano una ricerca sul fondale di SMG sinistrato in un cerchio di 20nm.

Ho difficoltà a posizionare un SMG sul fondo a 0 nodi, mi rimane sempre alto di qualche metro (se imposto la profondità effettiva l'editor mi dice 'object too deep') e dopo un poco, a prescindere dalla tattica impostata, comincia a muoversi. Consigli? grazie!

Edited by Lefa

Share this post


Link to post
Share on other sites

... Il Drakken, ad esempio, e' famigerato per rendere la vita impossibile ai "volatili" (c'erano piu' San 17 su di me che spilli su un puntaspilli ; ) ) e soprattutto per prevedere dei lunghi avvicinamenti con la carneficina finale nella quala quale si sganxia e lancia di tutto e di piu' fionde incluse ... ma cio' non toglie che le sue partite siano divertenti ed avvincenti ! (questa volta mi ha pure depistato sul tipo di Sam utilizzati) :blink:

 

Cavolo e stavolta eravamo pure compagni di SIDE.... ahahhaha :biggrin:

giuro ( :tongue: ) che non ricordavo di aver inserito i SA-17... ero convinto che fossero dei SA-7... e comunque che volevi ? Un comitato d'accoglienza per un P3-C Orion in territorio nemico mi sembra più che altro lecito ( :laugh: )

 

Però la prossima volta, a onor del vero, sicuramente inserirò nel briefing l'esatta denominazione dei SAM se presenti, e a seconda la missione anche la presunta posizione... come da briefing più o meno reali. !!!

 

Ahhhh, questi colleghi "pennuti" che non guardano mai l'ESM !!! :ohmy::laugh::happy:

 

CONFERMO CHE LE MIE MISSIONI NON SONO ADATTE AI "DEBOLI DI CUORE" !!! :biggrin::ph34r:

Share this post


Link to post
Share on other sites

[edit]

Attacco una domanda OT per non aprire una discussione: qualche giorno fa stavo facendo le solite esperienze col 212, in particolare provavo il sonar attivo in determinate circostanze che simulavano una ricerca sul fondale di SMG sinistrato in un cerchio di 20nm.

Ho difficoltà a posizionare un SMG sul fondo a 0 nodi, mi rimane sempre alto di qualche metro (se imposto la profondità effettiva l'editor mi dice 'object too deep') e dopo un poco, a prescindere dalla tattica impostata, comincia a muoversi. Consigli? grazie!

 

Si in effetti è come da te descritto... se tenti di posizionare un sub al fondo ti dirà che "troppo profondo" cioè lo prende come errore.

Hai provato ad utilizzare i subwrecks ? Magari imposta come "tattica" un piccolissimo riquadro "random box" velocità ovviamente 0 nodi. Comunque ci sono anche le correnti che via via gli imprimono una certa velocità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si in effetti è come da te descritto... se tenti di posizionare un sub al fondo ti dirà che "troppo profondo" cioè lo prende come errore.

Hai provato ad utilizzare i subwrecks ? Magari imposta come "tattica" un piccolissimo riquadro "random box" velocità ovviamente 0 nodi. Comunque ci sono anche le correnti che via via gli imprimono una certa velocità.

 

No, non avevo provato il relitto, però ad una rapida verifica il gioco cade se ne inserisco uno! ho messo un 212 e un relitto, quando lancio cade.. prova, magari ne abbiamo beccato un altro.. grazie ugualmente!

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, non avevo provato il relitto, però ad una rapida verifica il gioco cade se ne inserisco uno! ho messo un 212 e un relitto, quando lancio cade.. prova, magari ne abbiamo beccato un altro.. grazie ugualmente!

 

Matteo, l'associazione 212 - subwrecks, che causa un crash è stato sistemato con le nuove fix (2.0) per la RA 1.35. :wink:

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche il 212

 

 

intendevo che anche il 212 è un black hole

 

ma vuol dire farsi due ore di partita senza fare un gran che (si sapeva che l'LHD veniva da sud e noi partivano da nord) per poi agire negli ultimi momenti.

e per me sarà stato questo che mi ha snervato...

 

su su, non innervositevi, il mio era solo un commento ironico!

 

E' che cosa volete, allo stretto di Hormuz sono legati molti ricordi relativi agli albori di DW, quando ancora l'unica MOD era la LWAMI, quando per organizzare una partita ci si metteva un mese e io ero un giovane cadetto che inizava a capirci qualcosa...

 

Amarcord. :wub:

 

a me lo stretto ricorda Harpoon

 

a me la missione è piaciuta il fatto di sentire solo gli attivi era un po' "stancante", poco prima che Simone staccasse avevo lanciaro tutto il lancianbile verso quella che ritenevo la wasp...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,288
    • Total Posts
      509,974
×