Jump to content
Sign in to follow this  
serservel

Debriefing ~ The Escape

Recommended Posts

Ciao a tutti, posto il mio rapporto di fine partita.

 

Facevo parte della squadra delle prede composta da R.Hunter (SSK type U212 IT), Iscandar (SSK type U212 DE) e me stesso (SSK type U212 IT). I miei compagni sono stati generati in un fiordo con un doppio sbocco a NORD e una via d'acqua a OVEST, mentre io ero solo nel fiordo immediatamente a destra e con una sola via di uscita a NORD.

Il fronte avversario era costituito dai due Akula di Sertore e Djmitri, insieme all'Helix di miqui e l'Udaloy di Drakken.

 

Dopo le manovre iniziali (scambio dati a quota periscopica e analisi della situazione) dirigiamo ovviamente tutti a NORD, per quanto riguarda i miei compagni decidono di dividersi rimanendo a EST (Iscandar) e OVEST (R.Hunter) del loro fiordo. All'inizio chiedo al Commodoro se non fosse il caso che uno di loro provasse a intraprendere la via d'acqua a OVEST, con la possibilità di arrivare alle spalle del nemico, ma si decide di seguire le regole e procedere a NORD.

 

Passo la prima mezz'ora alla buona andatura di 10-8 nodi, più che sufficienti a garantirmi un buon margine per raggiungere il traguardo in caso di problemi. Le UUV imbaracate sono già pronte e impostate per darmi copertura. Alle 09.25 (25 minuti dopo l'inizio delle operazioni) riduco l'andatura a 7 nodi e procedo zigzagando per rilevare eventuali contatti, ma non sento nulla e decido di proseguire sfruttando i contatti biologici e un peschereccio quale copertura.

 

Nel frattempo gli avversari si fanno sentire: la prima Oil Rig piazzata ad ogni via di fuga (due a NORD del fiordo di R.Hutenr e Iscadar, una di fronte al mio) viene fatta saltare in aria da Sertore, poi è il turno della seconda ad oopera di Djmitri. Questo ci permette di capire qual'è la divisione delle forze avversarie: davanti a me posso avere solo Drakken (non ancora rilevato), miqui (diabolico uccellaccio che ronza certamente sopra le nostre teste) e una flebile possibilità per un Djmitri diviso tra l'imboccatura EST del fiordo occupato dai miei compagni e il mio.

 

Io proseguo con un prudente avvicinamento, alternando a manovre a zig-zag per far lavorare il trainato. Ad orari prestabiliti lancio le mie UUV per fornire copertura. Non ho fiducia del peschereccio civile che proviene da NORD: sarebbe un'ottima copertura per un eventuale silenzioso Akula, improbabile ma non impossibile.

 

Nel frattempo i miei compagni sono impegnati e mi vengono riferite schermaglie a colpi di siluri. Durante una pausa, però, sentiamo tutti una decina di esplosioni: inaspettatamente è Drakken, che soccombe sotto il fuoco dei missili dell'Oil Rig piazzata di fronte al mio fiordo.

E' un bel colpo di fortuna: il malefico Udaloy è fuori gioco!

 

Più o meno contemporaneamente sento l'avvicinarsi di un paio di UGST. Mi sorprende essere stato rilevato, fatalità in un momento in cui ero molto lento, ma prima di lanciare controlanciare e mettere contromisure in mare verifico la rotta dei siluri: passeranno sulla mia dritta, quindi accosto a sinistra e attendo. Fortunatmente passano oltre e io procedo verso la linea del traguardo, non prima di aver lanciato un A184 in passivo su rilevamento del lancio dei precedenti UGTS: non si sa mai che riesca a beccare qualcosa.

 

Intando Iscandar fa le spese di un confronto con gli avversari e il suo battello affonda sulla costa EST del fiordo che occupava.

 

Allo scoccare delle due ore di partita, R.Hunter ingaggia il battello di Sertore, che teneva d'occhio da un po' nell'imboccature OVEST del fiordo. Dopo qualche lancio di siluri è l'Akula a farne le spese e R.Hunter, libero dagli avversari, accellera alla massima velocità con l'intenzione di tagliare il traguardo e ingaggiare l'elicotero di miqui, se possibile.

 

Io Sento il lancio di siluri da NORD, probabilmente Djmitri che mi ha sentito. Controlancio ancora in passivo e proseguo in attesa di sentire l'avvicinamento più chiaro delle armi nemiche.

 

 

R.Hunter, però, mette fine alla partita, decretando la vittoria del BLU :smiley19: . Il confronto con miqui salta a causa del suo CTD.

 

 

 

Bella partita, semplice e carina. Mi ha fatto venir voglia di provare qualcosa.

 

 

 

Grazie e a presto!

 

 

P.S. Sergio, non ricordavo il nome della missione, quindi ho intitolato la discussione forse in modo sbagliato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

a parte che ho assaggiato il fondo dell fiordo, il mio più grosso problema è che non si collega al server di TS3.. ma solo al nostro quello delgi altri mi collego tranquillamente...

Share this post


Link to post
Share on other sites

a parte che ho assaggiato il fondo dell fiordo, il mio più grosso problema è che non si collega al server di TS3.. ma solo al nostro quello delgi altri mi collego tranquillamente...

Considerando che noi tutti ci siamo collegati senza problemi (io ho anche riavviato PC e router), probabilmente c'è qualcosa che non va nella tua rete o configurazione. Magari prima della prossima partita ci si può trovare prima per verificare tutto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Innanzitutto grazie a tutti per la bella serata, e in particolare a Sergio per aver editato un missione veramente bella e difficile.

Poi faccio un grandissimo complimento alla mia squadra dei BLUES: siamo stati GRANDI!!!!!

 

Ma andiamo con ordine. Alla partenza lo scenario che ci si presenta davanti è da tragedia greca: io e Iscandar siamo incastrati in un fiordo stretto e pericoloso, fondali bassi e un layer che, a volerci stare sotto, c'è da tagliar via la vela. Serservel sul fiordo adiacente al nostro, verso est, non se la passa tanto meglio. Ad aspettarci due Akula, un Udaloy, un Helix, (DjmitriDrakkenMiquiSertore, mica micio micio bau bau) tre oil rig armate...un incubo.

Dopo un veloce scambio di informazioni circa le nostre posizioni di partenza, faccio due conti per stabilire rotta e velocità di avvicinamento alla goal line e si parte. Io e Iscandar optiamo per due andature molto diverse: lui sceglie di procedere sulla destra del fiordo molto sottocosta, aumenantndo però la velocità vista la maggior strada da percorrere. Io opto per una linea più diretta e per una velocità bassa (max 8 nodi nella fase iniziale, strisciando sotto il layer) calcolando di raggiungere la goal line dopo due ore di avvicinamento lento. Entrambi dobbiamo stare molto attenti ai fondali: per ben due volte li vedo avvicinarsi con orrore alla mia chiglia, la prima quando lo strumento segna 3 m, la seconda quando i metri sono ZERO...miracolosamente riesco a uscirne. Iscandar non è altrettanto fortunato. Ad un certo punto una brutta grattata sul fondale lo danneggia al 73%...lasciandogli solo la manovra: può unicamente procedere, e sperare in bene.

 

Molto presto sentiamo siluri ed esplosioni: i nostri avversari se la stanno prendendo con le oil rig, e a noi non par vero: non solo ce le tolgono di mezzo, ma riusciamo anche a capire chi abbiamo davanti. Ecco che dovrò vedermela con Sertore (che mestamente annuncia di aver rotto il trainato, evvai), Iscandar con Djmitri (che avevo rilevato quasi subito vista la sua velocità smodata). L'udaloy invece non si sa bene dove sia, ma a 'sto punto c'è da pensare che Serservel se lo troverà prima o poi davanti. Curiosamente i RED, in chiaro annebbiamento alcolico, distruggono solo due delle 3 oil rig, lasciando in piedi proprio quella dalla cui parte si sta dirigendo Drakken....così ai bravi petrolieri non par vero di poter affondare un cazzutissimo DD russo, e a noi non par vero che il Drakken, che aveva già iniziato a rompere con i suoi micidiali silex, sia fuori dai giochi.

 

Purtroppo quei silex non erano lanciati a caso: i red avevano individuato il 212 di Iscandar, a cui poco dopo Djmitri dà il colpo di grazia: il luogo dell'affondamento si rivela inaspettatamente a nord...non pensavo fosse riuscito a spingersi così vicino alla goal line!!

 

A questo punto la situazione è la seguente: Serservel ha la strada sgombra, a meno che Djmitri non decida di tornare indietro e occuparsi di lui. Io ho Djmitri lontano verso est, e Sergio vicino a nord, che mi aspetta. Capisco anche che Miqui è in zona: ogni tanto qualche sonoboa si attiva e mi pinga da varie direzioni. Oramai l'akula di Sertore è bello chiaro sugli schermi, e a quel punto devo prendere una decisione: attaccare per primo, come vorrebbero tutti i manuali, o lasciare a lui la prima mossa, approfittando del tempo che passa per fare più strada possibile in modalità silenziosa? Armo due Blackshark, apro i tubi e viro leggermente verso ovest. Aspetto. Ad un certo punto mi sembra che Sertore lanci una UUV...aspetto ancora. Finalmente ecco il TIW tanto atteso. istantaneamente correggo il bearing impostato sui siluri e controrilancio, CM passiva in acqua, ulteriore virata verso nord ovest e accelero a 20 nodi. La manovra riesce anche meglio di quanto me la fossi pensata: i siluri di Sergio vanno a vuoto sulla mia CM, e non mi trovano più perchè mi trovo dalla parte opposta, in rapido avvicinamento alla goal line. I miei invece lo inquadrano subito. La manovra evasiva dell'Akula è bellissima, CM in acqua e via sparato verso est a cercare riparo presso l'isola centrale...e infatti i miei siluri vengoni inizialmente ingannati. Uno non lo riprenderà più, andando a colpire a nord il relitto della oil rig già distrutta. Ma il secondo dopo un paio di giravolte riaggancia l'obiettivo. L' Akula non si dà per vinto, vuole fare schiantare il Black shark sul fondale basso presso l'isola e dopo esserci arrivato vira deciso verso sud. Ma è lì che tutta la potenza della nostra nuova arma si rivela: quando ormai ha pochi piedi d'acqua sotto, il siluro vira anch'esso verso sud, e costeggi al'isola attirato dalle eliche dell'Akula, che a quel punto è spacciato.

 

Da questo momento in poi, decido di non rallentare e di raggiungere la goal line di slancio: mancano solo 3 nm, potrebbero prendermi solo dei lanci di subroc da parte di Djmitri o l'Helix, ma a quel punto sono vicino e penso che correndo renderò più difficile calibrare bene i loro lanci e allo stesso tempo darò loro meno tempo per fare qualunque cosa. Infatti Fede ci prova alla disperata, ma i suoi subroc si perdono alle mie spalle. Come da previsioni, arriva anche Miqui che si mette in ricerca col passivo. Setto due Idas sul suo rilevamento, pronto ad ingaggiarlo non appena superata la goal line. Una volta attraversata (Missione vinta!) , il tempo di rallentare e iniziare a risalire che il povero Miqui crasha...peccato, sarebbe stato un bel duello!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Veramente una bella partita, meritatamente vinta dai blu e che ha rivelato la potenzialità dei nostri sottomarini nei bassi fondali: non ho mai avuto nessuno degli 212A sui miei schermi sonar e solo l'utilizzo delle UUV ha potuto temporaneamente tamponare la loro assoluta assenza di rumore nel procedere.

 

Purtroppo Drakken ha fatto le spese dell'aggressività dell Oil-rig armate della RA 1.35, insieme alla scarsa efficienza del cannoncino dell'Udaloy, e miqui è stato vittima dell'onnipresente CTD, ma penso che anche con la loro collaborazione l'esito della partita non sarebbe cambiato.

 

Bravissimo R.Hunter nel confronto con l'Akula: dal canto mio mi sono fidato e ho pagato caro l'interruzione della manovra di evasione scordando di aver davanti i temibilissimi e bastardissimi Black-Shark... i miei UGST invece sono andati a zonzo senza meta a causa dell'ottima evasione del 212A bersaglio.

 

Sono contento che la missione editata, semplice e senza pretese, sia stata molto divertente e articolata, oltre che limitata nel tempo senza averci fatto mancare l'azione e la suspance: la prossima volta aspettiamo Serservel, che sono sicuro sarà in grado di farci altrettanto divertire, se non di più, con una sua creazione!

 

Grazie a tutti per la bella serata e alla prossima! :smiley19:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si davvero una bella missione, mi sono proprio divertito!!! :smiley19: :smiley19: :smiley19:

Anche se sono stato poco incisivo e poi abituato al sonar a cascata del Gepard... :laugh: Come si fa presto ad adagiarsi sugli allori... :rolleyes:

 

Non ho capito molto la tattica di Iscandar, direi alquanto suicida...Gli eravamo addosso in 3: io, Drakken e Miqui...Per il resto (Hunter prima e Serserverl dopo) ho potuto fare veramente poco, in quanto ero troppo distante per cercar di intercettare entrambi... :ph34r:

 

Cmq serata divertente e come sempre in ottima compagnia! :cool: :cool: :cool:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eccomi qua...

 

La mia prima partita su elix è stata molto divertente. Peccato che sono crashato!! colpa mia che avevo il 3D sound attivato!

 

Ho cercato di dare supporto ai sub e prendere confidenza con il mezzo. In passivo non sentivo proprio nulla ed ho dovuto fare affidamento ai vari ping. Alla fine ero pronto al lancio, siluro attivo ero pronto a mollare la pillola dritta nel portello del sub nemico..... ma mi è saltato il gioco. Bhe almeno non sono stato abbattuto alla prima missione.

 

Hunter, ma le oil ring armate mica sparano sott'acqua!? aahah :blink:

 

Bello, la prossima partita replicherò con eli per fare ulteriore pratica.

 

Grazie a tutti per la piacevole serata :smiley19: :smiley19: :smiley19: :smiley19:

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Hunter, ma le oil ring armate mica sparano sott'acqua!? aahah :blink:

 

 

Onestamente non lo sapevo nè lo so tutt'ora, per me erano un'assoluta novità...temevo potessero avere qualche dispositivo tipo captor mine... se mi dici che possono attaccare solo unità aeree e di superficie beh...meno male!!!! :smiley19:

Share this post


Link to post
Share on other sites

riguardo la tattica dopo aver grattato potevo solo applicarne una alla Farragut. ero quasi cieco, poi i sensori dell'212 sono pessimi, Hunter vi sentiva io sentivo solo balene.. in ogni caso nel replay si vede che per due volte vi ho gabbati con le CM, ci son voluti 7/8 siluri per farmi.

 

quello che non capisco è TS3, mi potevo collegare ad altri server del circuito e non a gamehosting. ho paura che sia bloccato dalla configurazione del mio PC, che vi ricordo è aziendale, e nei firewall ecc. non ci posso mettere mani.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

quello che non capisco è TS3, mi potevo collegare ad altri server del circuito e non a gamehosting. ho paura che sia bloccato dalla configurazione del mio PC, che vi ricordo è aziendale, e nei firewall ecc. non ci posso mettere mani.

 

Ma ti funzionava in passato?

Share this post


Link to post
Share on other sites

poi i sensori dell'212 sono pessimi

 

Non mi pare che siano così male, R.Hunter è riuscito a monitorare Sertore un bel po' prima di lanciargli addosso. Io non sentivo niente per la posizione delle terre e degli avversari. In generale mi sono sempre trovato bene con l'U212A.

Share this post


Link to post
Share on other sites

si perfettamente fino alla settimana prima, ieri mi ha fatto un aggiornamento..

 

cavolo potrebbe esser quello, strano però che il problema te lo crei solo per noi. Tranne che non sia un problema di porte! plausibile....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Confermo anch'io la partita ben editata da Sertore...

all'inizio della partita ci siam divisi i vari settori da setacciare... io andavo incontro a Serservel...

dopo circa 35 minuti mi son fermato e ho inizato una ricerca in attivo.... ho beccato subito il 212 di Serservel... ho prontamente lanciato due silex, ma entrambi sono stati tirati giù dall'infame OIL-RIG...

caspita mi sebramva più che altro la MORTE NERA di Star Wars... successivamente ho lanciato due UGST... ma come sopra descritto da Serservel non lo hanno raggiunto... vista anche la notevole distanza di lancio.

 

Poi ho rivolto la mia ricerca a supporto della zona in cui si trovava Iscandar... anche li l'ho trovato con l'attivo... stavolta il mio SILEX ha fatto centro affondandolo.

 

A questo punto il mio Helix è partito, purtroppo buttato giù dalla Oil Rig... perciò avevo deciso che era ora di far fuori sta maledetta Oil-RIG... purtroppo come evidenziato anche nel forum dei RR... il cannone anche se

a distanza relativamente vicina e a confronto con un bersaglio di notevole stazza e dimensione, non ha mai centrato l'obiettivo...

risultato appena arrivato a distanza dalle armi della OIL-RIG sono stato bersagliato da vari lanci di missili e cannoni... fine della storia.

 

Alla prossima !!! :smiley19: E complimenti ai BLUES :smiley19:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sorprende la potenza dell'Udaloy, non credevo riuscisse a beccarmi da così distante.

Share this post


Link to post
Share on other sites

la cosa strana di TS3, con quello del tablet su android non ho problemi, l'ho installato su un altro PC e continuo a non connettermi, il problema è o il server o il modem, su un forum su TS ho visto che ci sono latri che hanno lo stesso problema

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho fatto l'intervento della serva,e tutto è andato a posto, ho TS3 di nuovo attivo...

 

Molto bene, bravo Iscandar! :smiley19:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,288
    • Total Posts
      510,000
×