Jump to content
Sign in to follow this  
Alagi

Le Cuirassé Bismarck

Recommended Posts

Titolo: Le cuirassé Bismarck

Autore: Philippe Caresse

Editore: Lela Presse, Outreau

Anno: 2012

Pagine: 190

Dimensioni: cm 30 x 21,5, numerosissimi tra fotografie in b/n e a colori, piani costruttivi, schemi tecnici e cartine, rilegato

Prezzo: Euro 55

reperibilità: facile

 

 

513tcjbt5flsl500aa300.jpg

 

La casa editrice francese Lela Presse, ben nota per la sua pubblicistica di qualità riferita ai più diversificati aspetti della storia militare del secolo XX, ha recentemente dato alle stampe il 19° volume della serie “Collection Navires & Histoire des Marines du Monde” dedicato alla nave da battaglia tedesca Bismarck, sicuramente una tra i più noti “protagonisti” delle vicende navali della seconda guerra mondiale.

La produzione editoriale sull’argomento è – ad oggi – in pratica sconfinata, variando dalla memorialistica a dettagliate disamine tecniche dell’unità, alle vicende operative della sua unica missione in Atlantico e ad aspetti più propriamente iconografici o modellistici. Tuttavia, con Le cuirassé Bismarck, l’autore è riuscito a dare un taglio dinamico e accattivante al suo lavoro che, pur nell’ambito di un’impostazione editoriale “francese” (che privilegia gli aspetti illustrativi, con un certo qual “sovraffollamento” iconografico delle pagine), risulterà quindi di notevole interesse per tutti coloro che si dedicano all’approfondimento degli aspetti navali del conflitto 1939-1945.

Le prime settanta pagine del volume comprendono un’ampia disamina tecnica della Bismarck, mettendone in risalto le fasi della costruzione e – anche con l’ausilio della riproduzione di piani costruttivi originali – gli innovativi aspetti tecnici, l’armamento ed altri elementi dell’allestimento. Segue poi una sezione, anch’essa ampiamente illustrata, relativa all’entrata in servizio dell’unità, alle fasi dell’addestramento ed alla visita di Hitler a bordo della Bismarck, avvenuta il 1° maggio 1941 quando la corazzata si trovava a Gotenhafen.

Il corpo centrale de Le cuirassé Bismarck è dedicato a tutti gli aspetti della complessa “Operazione Rheinübung” del maggio 1941, ossia la missione in Atlantico nel corso del quale la nave tedesca affondò l’incrociatore da battaglia britannico Hood, venendo infine a sua volta affondata dall’azione congiunta di aerosiluranti e unità di superficie della Royal Navy. Le pagine conclusive del volume sono riferite a numerosi aspetti “collaterali” all’unica, tragica missione della Bismarck, con schede tecniche delle principali unità britanniche che ebbero parte nella ricerca e nell’affondamento della corazzata tedesca, dettagli sulle vicende dei sopravvissuti dell’unità, riproduzioni di documenti originali inglesi e tedeschi, cartine chiare ed esaustive e – addirittura – alcune note sul “gatto di bordo” della Bismarck che, recuperato dall’equipaggio del cacciatorpediniere britannico Cossack, fu poi coinvolto nel suo affondamento e, “trasferito” a bordo della portaerei Ark Royal, anche nella perdita di quest’ultima unità a novembre del 1941.

Le appendici finali del volume costituiscono un interessante valore aggiunto all’intera opera, con informazioni e fotografie sulle esplorazioni del relitto della Bismarck effettuate da Robert Ballard sul finire degli anni Ottanta, cenni sul relitto dell’Hood (per il quale l’acronimo “HMS” – in analogia ad altre traduzioni un po’ “libere” di sigle e termini tecnici – viene reso con un bizzarro His MajestiC Ship) e dettagli sui gradi degli ufficiali della Kriegsmarine, con una tavola sinottica con la loro corrispondenza con i gradi in uso nelle principali Marine alleate.

Come già detto, l’iconografia (con alcune centinaia tra fotografie, disegni e cartine) costituisce l’aspetto preminente del volume: tra l’altro, nelle pagine de Le cuirassé Bismarck sono riprodotte praticamente tutte le fotografie a colori esistenti di questa unità. Mancano invece, purtroppo, una pur minima bibliografia e un indice generale del volume, anche se va detto che l’impostazione non banale dell’opera consente, nel complesso, una sua agile lettura ed un facile reperimento di immagini o piani di particolare interesse.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,533
    • Total Posts
      516,333
×