Jump to content
Sign in to follow this  
GM Andrea

E' mancato l'ammiraglio Sandroni

Recommended Posts

Senza trattenere la commozione devo informare che è mancato a Venezia l'ammiraglio Elio Sandroni, sommergibilista, protagonista dell'epopea del salvataggio dell'equipaggio del Macallè e del periplo dell'Africa col Perla.

 

Persona di impareggiabile simpatia e disponibilità ha onorato me e tutta Betasom, di cui seguiva l'attività, della sua amicizia.

 

Alla signora Raffaella e alla famiglia giunga l'abbraccio mio e di chi Gli ha voluto bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vera, profonda commozione.

Vivissime condoglianze.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa davvero è una notizia che colpisce in modo negativo

.

Addio Ammiraglio!! Ora andrà a congiungersi con le centinaia di sommergibilisti che non sono rientrati alla base.

 

 

Una riverente saluto di cordoglio alla famiglia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Onori all'Ammiraglio Sandroni e un pensiero affettuoso ai suoi cari

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho avuto la fortuna di conoscerlo, purtroppo brevemente, un paio di anni fa, e ne ricordo la sorprendente vitalità e affabilità, oltre alla disponibilità durante un incontro in casa sua.

Un caldo abbraccio alla gentile signora Raffaella.

Valeria Isacchini

Edited by malaparte

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho avuto l'onore di conoscerlo nella sua abitazione a Venezia: ricordo una persona di grande simpatia e cordialità, uno di quelli che ti conquistano, ti affascinano e purtuttavia riescono, chissà come, ad annullare le distanze che ti separano da loro facendoti sentire, fosse anche solo per mezz'ora, in piena familiarità.

 

Buona Navigazione, Ammiraglio!

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'ultimo saluto all'amm. Sandroni si terrà a Venezia, giovedì 13 settembre alle 11.00 in S. Biagio dei Marinai.

Share this post


Link to post
Share on other sites

da base artica, marco

 

arrivederci Signor Ammiraglio.

 

salpato per eterna missione, possa la futura navigazione essere in mari tranquilli e ritrovare chi stimando l preceduta.

 

condoglianze a chi lascia.

saluti marco

Edited by bussolino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un altro pezzetto di Storia ci lascia... Rimpiango di non aver avuto l'onore e il piacere di conoscerlo.

 

Condoglianze alla famiglia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

nell'unirmi al dolore della famiglia invio le mie più sentite condoglianze.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi unisco alle condoglianze degli altri C.ti della Base.

 

Claudio / Darth

Share this post


Link to post
Share on other sites

Essendo di recente approdato alla base non ho purtroppo avuto l'onore di conoscerlo personalmente. Un enorme rammarico.

Le mie sincere condoglianze alla famiglia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi unisco a Voi per le condoglianze alla Famiglia di quest' Uff.le che ho "conosciuto" quì a BETASOM...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Davvero mi mancano le parole.

Anzi il fiato. Per un attimo, appena collegato al nostro forum, leggendo la notizia mi è mancato il fiato.

Eppure c'era da aspettarselo, da diverso tempo, data la sua veneranda età e i suoi problemi, piccoli in fondo se raffrontati all'età stessa, di salute.

Mai come oggi la Storia resta orfana di un suo protagonista. Un meraviglioso protagonista in fatto di capacità, presenza di spirito e umanità.

Mi piace ricordare quanto Sandroni sapesse trasformare in cordiale amicizia un semplice rapporto di conoscenza altrimenti lontano: non dimenticherò mai la sua persona, naturalmente, ma ancor più le nostre piacevoli chiacchierate telefoniche.

Io imperterrito a chiamarlo: "caro Ammiraglio", dandogli sempre rispettosamente del Lei. Lui invece, con gioviale franchezza chiamandomi per nome, e trattandomi un pò con a me graditi atteggiamenti paternalistici.

Fra noi resta purtroppo una vicendevole promessa non mantenuta: la mia di passare a trovarlo ancora una volta a Venezia; la sua di venire a Genova a bordo del Sauro.

Prego Andrea di far pervenire alla famiglia le mie più sincere condoglianze.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Onori all'Ammiraglio Sandroni.......Condoglianze a Tutta la Sua Famiglia.

 

BERILLO

Share this post


Link to post
Share on other sites

Senza trattenere la commozione devo informare che è mancato a Venezia l'ammiraglio Elio Sandroni, sommergibilista, protagonista dell'epopea del salvataggio dell'equipaggio del Macallè e del periplo dell'Africa col Perla.

 

 

Noto che il nome dello scomparso Ammiraglio è presente su Wikipedia alla voce inerente il sommergibile Macalle'

 

http://it.wikipedia...._(sommergibile)

 

mentre non se ne parla riguardo al viaggio di ritorno del Perla in Italia dall Eritrea .

 

http://it.wikipedia...._(sommergibile)

 

Forse un modo di onorarlo sarebbe ricordarne la presenza , su Wikipedia , pure nell avventuroso viaggio del Perla verso l' Italia .

Edited by Tuco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Onori All'Ammiraglio Sandroni ...

 

Ci siamo incontrati , sia al raduno sul Dandolo a Venezia , sia al raduno del Toti a Milano....Ci ha raccontato quello che non si trova scritto nei libri di storia...

 

L'Italia perde un pezzetto del mosaico che compone la sua Storia !!!

 

Buon Viaggio Amm. Sandroni .........sentite condoglianze ai suoi cari.

 

 

C.te OVERTORQUE

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un altro pezzetto di Storia ci lascia... Rimpiango di non aver avuto l'onore e il piacere di conoscerlo.

 

Ringrazio BETASOM per l'opportunità e l'onore di averlo conosciuto e potuto scambiare alcune parole...addio AMMIRAGLIO :sad:

 

Sentite condoglianze alla famiglia.

 

magico_8°/88

Edited by magico_8°/88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buona navigazione nei mari celesti Marinaio,

 

condoglianze alla famiglia

 

Onori :Italy:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho avuto il piacere e soprattutto l'onore di conoscerlo, ma dalle "voci" dei comandanti di Betasom, che ne hanno parlato più volte in questi ultimi anni, so che era una persona speciale.

Condoglianze alla famiglia e un pensiero all'ammiraglio ...

 

 

 

 

A Te, o grande eterno Iddio,

Signore del cielo e dell'abisso,

cui obbediscono i venti e le onde, noi,

uomini di mare e di guerra, Ufficiali e Marinai d'Italia,

da questa sacra nave armata della Patria leviamo i cuori.

Salva ed esalta, nella Tua fede, o gran Dio, la nostra Nazione.

Dà giusta gloria e potenza alla nostra bandiera,

comanda che la tempesta ed i flutti servano a lei;

poni sul nemico il terrore di lei;

fa che per sempre la cingano in difesa petti di ferro,

più forti del ferro che cinge questa nave,

a lei per sempre dona vittoria.

Benedici, o Signore, le nostre case lontane, le care genti.

Benedici nella cadente notte il riposo del popolo,

benedici noi che, per esso, vegliamo in armi sul mare.

Benedici!

Share this post


Link to post
Share on other sites

oggi dovrebbero aver avuto luogo i funerali. immagino che cosi sia stato.

ho fatto di tutto per esserci ma non è stato possibile. se l'ammiraglio conoscesse il motivo dell'assenza sono sicuro che mi avrebbe bonariamente "pesciato" e, allo stesso tempo, forse, con quel suo grande sorriso avrebbe lasciato capire che comprendeva (e forse approvava) la motivazione.

 

nelle interminabili riunioni odierne mi sono spesso ritrovato a pensare alle occasioni in cui ho avuto l'onore di incontrarlo e il piacere intimo di ascoltare i suoi racconti. la passione per la sua Marina che ancora traspariva da ogni poro e la leggera nostalgia per il servizio.

 

e la simpatia con cui ci accoglieva, noi sconosciuti, con quella fratellanza che accomuna la gente di mare e che ti faceva sentire tra amici dopo pochi minuti di conversazione.

 

Ora che ha chiuso il portello sopra di se per l'ultima volta ci sarà il rimorso di non averlo potuto ringraziare ancora una volta per quanto ci ha donato (che non è stato poco).

 

GRAZIE AMMMIRAGLIO, è buon vento nei nuovi mari che stai solcando.

 

approfitto per porgere le condoglianze alla famiglia

Share this post


Link to post
Share on other sites

sono passati quasi 3 anni dalla sua scomparsa mail suo ricordo è ancora vivido in molti di noi. Fin da quando ci accompagnò al primo raduno veneziano.

 

per ricordarlo degnamente ho pensato di trasferire in storia-gli uomini questa discussione e riportare qualche nota biografica.

 

 

Elio Sandroni nasce nel 1917 e si arruola come ufficiale di complemento nella Regia Marina.

 

Prima dell'inizio del conflitto imbarca sull'incrociatore "Alberto da Giussano" e poi sulla torpediniera "Clio". Nonostante l'avversione ai sommergibili viene destinato prima sull'"Adua" e poi sul "Macallè" in Mar Rosso, dove andrà perduto nei primi giorni di conflitto, a causa dei problemi con l'impianto di condizionamento, sugli scogli dell'isola Bar Mousa Kebir , e il cui equipaggio deve la salvezza all'ufficiale di rotta che con il sgt Torchia ed il marinaio Costagliola percorre a remi duecento miglia in cinque giorni per andare a chiedere aiuto. Per tale azione Sandroni verrà decorato con medaglia d'argento.

Successivamente sarà ufficiale di rotta del sommergibile Perla, battello della cl. 600 che, al comando del tenente di vascello Bruno Napp, dopo l'occupazione dell'Eritrea da parte delle truppe britanniche, si sottrae al destino dell'autoaffondamento con una navigazione epica di due mesi e venti giorni (senza adeguata documentazione nautica) in acque infestate dal nemico portandosi sano e salvo da Massaua a Betasom-Bordeaux. E' di questo transito l'incontro con l'incrociatore ausiliario "Atlantis", dove il comandante Rogge invitò a pranzo sulla sua nave corsara il comandante Napp e Sandroni proponendogli di affiancarlo nella guerra corsara. Rientrato in Italia, Sandroni è destinato sul sommergibile, l'"Angelo Emo", al comando del capitano di corvetta Roselli Lorenzini, che lo proporrà per passare al Servizio permanente effettivo, e successivamente sul sommergibile Veniero, da cui sbarca prima che il battello venga affondato da un sunderland.

In questo periodo incontra la vedova del capitano di corvetta Costantino Borsini, già comandante della "Clio", inabissatosi nel mar Rosso sulla plancia del suo caccia "Francesco Nullo", ispiratrice del bellissimo film "Alfa tau" di Francesco de Robertis. Sbarcato dai sommergibili assume l'incarico prima di vicecomandante della "Vas 5" e, ai primi del settembre 1942, assume il comando del caccia "Frangipane", ex jugoslavo, sul quale, speronato da una vedetta della Guardia di finanza, perde un occhio. Non più idoneo all'imbarco, nell'aprile del '43 finisce a Roma negli uffici di Maricosom, dove lo coglierà l'armistizio.

In clandestinità nelle Marche, attende l'arrivo degli alleati e, quattro mesi dopo, si presenta al comando Marina in Roma per essere destinato a Brindisi, poi ad Ancona, e infine, dopo che la guerra è terminata, a Venezia, dove rimane per quasi trent'anni, sino alla quiescenza nel 1975

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grande rammarico per non averlo conosciuto di persona pur vivendo nella stessa città.

Edited by danilo43

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,465
    • Total Posts
      514,627
×