Jump to content
Sign in to follow this  
Totiano

Il Sauro Di Betasom - Storia Di Un Modello

Recommended Posts

NASCITA DELL'IDEA E REALIZZAZIONE DEL GREZZO

Betasom, estate 2010

Molti comandanti hanno gia visitato il Galata-Museo del mare di Genova con il suo nuova arrivo: il sottomarino SSK518 Nazario Sauro.

A nessuno è sfuggito, nel percorso di contestualizzazione del sommergibile realizzato nel Galata, una mancanza fondamentale: manca proprio il modello del protagonista!

La Base inizia i primi sondaggi, discreti e informali, sia tra i propri comandanti modellisti sia verso il Galata per avere certezza del gradimento dell'offerta. Il gradimento c'è e Betasom non puo permettersi di sfigurare!

Il primo attore è Marco Bussolino. Recuperate foto e piani di costruzione si mette all'opera iniziando la costruzine in maniera decisamente inusuale: modellando sezioni dal pieno.

 

La costruzione della Vela

50187479.jpg

 

55221621.jpg

 

28584036.jpg

 

I fusi dello scafo e le sezioni ellissoidali prodiere

26969376.jpg

 

98441301.jpg

 

46621055.jpg

 

50467833.jpg

 

 

si procede quindi all'unione e ad un sonoro lavoro di carta vetrata per eliminare gli spigoli e raccordare il tutto

56034587.jpg

 

 

infine si passa all'assemblaggio delle parti principali dello scafo

25135884.jpg

 

17006925.jpg

 

51978921.jpg

 

94459004.jpg

 

87263192.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
SGROSSATURA E DELINEAZIONE DEI DETTAGLI
per sopraggiunte problematiche il modello deve passare di mano e, proprio nel periodo in cui si realizza il raduno a Genova per la visita al Sauro da parte dei comandanti di Betasom, il modello arriva a casa di Bob Napp, che assume lincarico di coordinare i lavori di rifinitura fino all'ultimazione. Dopo un rapido check dei disponibili viene formato un team (e che team!) composto dai comandanti Secondo Marchetti, Corazzata Littorio e Bento: il primo si occuperà dell'assemblaggio, il secondo della realizzazione dei particolari e l'utimo (oltre ai tanti consigli) si occuperà delle vernici.

Mentre vengono recuperate foto dei dettagli e Corazzata Littorio imposta le fotoincisioni, Secondo Marchetti inizia il suo lavoro ricostruendo la vela.
dscf4047z.jpg

dscf4048x.jpg


dscf4093b.jpg

Nel frattempo un incidente di percorso obbliga a rivedere alcune parti del modello e da qui nasce a Lucio un'idea davvero unica: "realizziamolo mentre è in corso un imbarco siluri! non ce ne sono di simili al mondo!" proposta accolta entusiasticamente e dopo avere rintracciato foto e disegni di dettaglio (anche grazie a chi è ancora imbarcato su quei battelli) la trasformazione ha luogo


dscf4095o.jpg

viene rivisitata la barchetta, sono adeguate alla scala alcune parti mentre si installa la guida della cortina sonar e gli MPD
dscf4096v.jpg

dscf4099h.jpg

dscf4102i.jpg


ma, sopratutto, viene ricavato il portello diimbarco siluri
dscf4100t.jpg

dscf4104hd.jpg

ed infine un primer per uniformare il fondo e consentire la resa migliore
dscf4107.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
FINITURA DEL MODELLO

nel frattempo arrivano di dettagli: manifiche fusioni e fotoincisioni realizzate da persne contattate allìuopo, da Corazzata Littorio e da Secondo Marchetti sotto l'abile con la guida e coordinamento di Bob Napp

dscn8234800x600.jpg

e poi bisogna individuare il colore adatto. le foto sono inservibile mentre la pittura originale è decisamente troppo densa per mettere in risalto i particolari. E' il momento di Bento, che nonostante l'assenza di un RAL riesce a ricreare perfettamente il colore originale da questa boatta di vernice

dscn4680rid.jpg

anche il sistema di imbarco siluri inizia a prendere forma
dscf4109copia.jpg

mentre le fotoincisioni cominciano ad arrivare a Casa di Secondo Marchetti. prima le pale dell'elica che vengono apportunamente assemblate

dscf4112y.jpg




E' il momento di dare la prima mano
dscf4115t.jpg

Nel frattempo arrivano le altre fotoincisioni realizzate da corazzata Littorio
dscf4112.jpg

ed anche l'imbarco siluri inizia ad assomigliare all'originale
dscf4115.jpg


sono i momenti finali, sta per essere data l'ultima mano
dscf4118.jpg

prima con il nero opaco dell'antivegeativa, che normalmente ricopre solo l'opera viva
dscf4122.jpg

per poi preparare la blu-nero mimetico dell'opera morta
dscf4123.jpg

un buon lavoro di finitura sulle antenne
dscf4128.jpg

 

Edited by Totiano

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ed infine ecco il modello ultimato
vu_110.jpg

dscf4130.jpg

dscf4129.jpg

dscn8396rid.jpg

dscn8389rid.jpg



ed il colpo da maestro: l'imbarco siluri
vu10.jpg

dscf4132.jpg

dscf4133.jpg

dscn8404rid.jpg

dscn8405rid.jpg


dscn8515ritrid.jpg

 

Edited by Totiano

Share this post


Link to post
Share on other sites
E' stata una bella storia, l'apice di una colaborazione e una sinergia che solo a Betasom si possono trovare e che dal 20 Aprile tutti potranno vedere! La XXIII licenza ufficiale nasce proprio per celebrare la consegan del modello al Galata museo del Mare e siete tutti invitati!
Questo il link per iscrivervi alla celebrazione di una storia fantastica, che di seguito riepilogo per ringraziare tutti coloro che vi hanno preso parte: http://www.betasom.it/forum/index.php?showtopic=41200&hl=

- luglio 2010. Primi contatti con Marco Bussolino per la costruzione del modello. Da Amburgo i lavori partono immediatamente e si sviluppano in breve tempo. In un solo mese, nell'agosto dello stesso anno il corpo in massello, completo di passerella, timoni e abbozzo di vela, delinea già perfettamente le forme del battello.

- fine ottobre 2010. Si concretizza un accordo tra il Museo Galata e Betasom per la cerimonia pubblica di donazione del modello al Museo stesso. Alcune problematiche organizzative, sia del Galata che di Betasom, obbligano a impostare la data di consegna su un periodo molto lugo


- Gennaio 2011 viene fissata un aprima data di consegna nel corso dell’evento Raduno-Donazione modello: 15 e 16 ottobre 2011.

- nel settembre del 2011 Bussolino, ormai traferitosi a Bassano del Grappa, cerca di finalizzare l'opera mentre Bob Napp coinvolge due validi modellisti non iscritti al forum: Benedetto Albino e Giuseppe Giraldi che si occupano, rispettivamente da Milano e Roma, della costruzione delle parti in resina come gli MPD ed il portello della garitta di prora, e di quelle tornite come tutte le antenne in vela. Lavorano velocemente ed in maniera eccellente.

- alla fine di settembre 2011 Bussolino consegna a Bob Napp il modello pronto per la finitura, i tempi per la consegna al Galata vengono reimpostati per ottenere il migliore lavoro possibile.

- novembre 2011. Benedetto Iezzi, Bento a Betasom, da Genova si prende carico della produzione del colore specifico che rifinirà il modello, mentre Luciano Lacqua, il nostro Secondo Marchetti da Ventimiglia, imposta i lavori di sgrossatura e finitura. Nello stesso periodo anche Luca Pugliese (Corazzata Littorio), da Ascoli Piceno imposta la realizzazione delle fotoincisioni su disegni di Bob Napp.

aprile 2012 il modello è pronto per la consegna.
20 aprile 2013 il modello viene consegnato al Galata-Museo del Mare di Genova
GRAZIE RAGAZZI!
Edited by Totiano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimenti ragazzi, è davvero un'opera d'arte che merita alla grande di essere visto dai visitatori del Galata! Bravissimi e grazie per il vostro impegno! :smiley19: :smiley19: :smiley19:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Modello STUPENDO,..Gran Bel Lavoro,..Grazie Ragazzi,..Grazie Betasom :smiley19::smiley19::smiley19::smiley28: !!

 

BERILLO

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bravissimi ragazzi,

siete stati di una bravura eccezzionale,

ma i complimenti veri e propri, ve li farò a Genova sabato 20 pv.

 

Un saluto

 

Fassio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un lavoro eccezionale!! bravissimi!! :smiley19::smiley19::smiley19:

Dalla pannellatura scelta per il siluro evinco che come modello è stata usata la foto, postata suo tempo, relativa all'imbarco (18/05/1983) dell'arma che fu usata per affondare nave ARTIGLIERE! ottimo!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Siete uno spettacolo... :smiley19: :smiley19:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un bellissimo lavoro !!!!

semplicemente spettacolare !!

veramente complimentoni !!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Con un gruppo così, il risultato non poteva essere che questo ! Bravi.

Complimenti a tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione del modello.

Salutoni Anteo / Sandro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ci ha quasi messo più tempo il modello a venire alla luce, che la musealizzazione dell'originale! :laugh:

 

La cosa più affascinante dell'operazione, cosa che è stata rimarcata sul comunicato stampa e sarà poi evidenziata a Genova durante la cerimonia di consegna del modello al Museo Galata, è la potenzialità che è scaturita dall'idea lanciata sul forum: la rete porta in un attimo la conoscenza di un argomento, di un'esigenza, di un'idea ai quattro angoli del mondo. Cosicchè può diventare possibile una altrimenti impossibile collaborazione tra persone così distanti tra loro: Amburgo, Bassano, Milano, Roma, Genova, Ascoli P., Ventimiglia...

...solo che questo aspetto, è affascinante di per sè! :blush: e fa diventare importante esserci per testimoniarlo.

 

Se potete, intervenite numerosi! http://www.betasom.it/forum/index.php?showtopic=41200

Edited by Bob Napp

Share this post


Link to post
Share on other sites

dovrei avere qualche foto delle lastrine prova di fotoincisione e dello stampo delle pale usate per realizzare l'elica (il master della pala dell'elica è stata realizzata da Luciano io poi l'ho clonato) vi interessano?

Share this post


Link to post
Share on other sites

dovrei avere qualche foto delle lastrine prova di fotoincisione e dello stampo delle pale usate per realizzare l'elica (il master della pala dell'elica è stata realizzata da Luciano io poi l'ho clonato) vi interessano?

 

si :smiley19:

...sarà una coincidenza ma stavo proprio per scriverti un pm a riguardo.. e nello specifico mi piacerebbe sapere come hai realizzato queste fotoincisioni?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Devo dire che il piacere di far parte di un gruppo così valido e competente e quello di avere un'opera a cui si ha lavorato esposta in un museo compensa ampiamente il "dispiacere" di dover dare via il modello finito.

 

Fra i partecipanti devo menzionare anche mio padre, che ha fornito il locale (il magazzino dove ripara barche a vela), tutti gli attrezzi e soprattutto ha realizzato la bella base in mogano massello che dà il vero tocco di "dignità museale" al modello.

 

Se avete domande o curiosità sulla realizzazione di un passaggio fra quelli di mia competenza, chiedete e vi sarà detto

Share this post


Link to post
Share on other sites

... compensa ampiamente il "dispiacere" di dover dare via il modello finito.

 

Parole sante! Quanto mi mancherà non vederlo più sulla credenza in soggiorno!

Tutto il contrario di qanto pensi mia moglie!!!! :angry::laugh:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ne ho una quindicina sparsi per le varie stanze di casa,

vi lascio immaginare i pensieri della mia signora,

menomale che tutti i modelli sono sotto vetrinetta, altrimenti.......................!!!!!!

 

Un saluto

 

Fassio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comandanti complimenti ottimo modello ,un buon lavoro di squadra .

 

I miei sono in garage dove lavoro ma si lamenta ancora!

 

Una domanda Corazzata Littorio in che scala e il modello?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riporto a galla questa discussione, pianendo la perdita delle tante belle foto, per ricordare ai nostri modellisti che avranno la possibilità di vedere dal vivo questo precisissmo e non conenzionale modello del sommergibile Sauro, opera dei modellisti dell'Associazione Betasom

 

per maggiori info sul raduno: http://www.betasom.it/forum/index.php?showtopic=46362

Share this post


Link to post
Share on other sites

è in bella vista dentro una teca del pre-show al terzo piano del Galata. Non dimentichiamocene... quando si passasse per là!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Member Statistics

    • Total Members
      11,835
    • Most Online
      625

    Newest Member
    peppe1948
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      43,504
    • Total Posts
      499,686
  • Today's Birthdays

    1. kartofen
      kartofen
      (56 years old)
    2. ramal82
      ramal82
      (37 years old)
×