Jump to content
Sign in to follow this  
sertore

Debriefing ~ Face To Face

Recommended Posts

Partita intensa e soffertissima, conclusasi per me quando, per un'incomprensione con il mio compagno di ventura, l'ho affondato involontariamente: l'evento mi ha talmente abbattuto che il resto della serata è stato un tirare alla fine della missione, frustrato da enormi sensi di colpa. :s68:

 

Le squadre sono partite dai lati opposti dell'isola centrale della mappa e, in relazione alla strategia adottata, si sono formati due gruppi per squadra che hanno puntato al raggiungimento delle installazioni alleate sulle isole a nord e sud del punto di partenza.

 

Subito il mio primo errore: distratto da chissà cosa, ho preso subito la direzione opposta a quella concordata con i miei compagni, perdendo tempo per recuperare la situazione.

 

Mentre rincorrevo il mio compagno a tutta velocità, Drakken e Kalinin iniziavano gli scontri con Lefa, Fonta e R.Hunter: tra affondamenti e CTD alla fine rimanevano solo R.Hunter e Drakken.

 

Dal nostro lato tutto sembrava andare per il meglio, con Serservel che faceva da lepre ed io che lo coprivo: pensando che fosse ormai in procinto di raggiungere i nostri obiettivi e ingannato da una sua segnalazione di attacco, ho lanciato verso un possibile sottomarino nemico, che alla resa dei conti si è rivelato essere Serservel stesso, affondato quindi da fuoco amico.

 

Intanto altre vittime di CTD erano Miqui e Stefano74, il che lasciava il nostro lato praticamente scoperto: ho iniziato quindi a procedere verso le installazioni target, eliminando i sottomarini menici rimasti privi di comando con qualche lancio di SUBROC e UGST.

 

Poco dopo anche R.Hunter era vittima dell'ennesimo CTD, lasciando me e il Drakken come unici giocatori rimasti in gioco: a questo punto abbiamo attivato lo Show Thruth per verificare lo stato della missione, terminando con la verifica dei triggers di vittoria.

 

La mia prestazione è da dimenticare: unita ad altre occasioni in cui sono stato carnefice dei miei compagni per scarsa comunicatività, deve essere un momento di riflessione per rivedere il mio concetto di Situational Awareness, giunto ad uno stato a dir poco penoso.

 

La missione prometteva proprio bene: peccato che numerosi CTDs e altri eventi nefasti ne abbiano condizionato la durata... sembra quasi che i PCs in estate risentano del caldo e inizino a crashare più frequentemente.

 

Comunque grazie a tutti per la bella compagnia ed alla prossima! :s20:

Share this post


Link to post
Share on other sites

mhhhh.... parlando schiettamente.... penso che noi blu abbiamo gestito la situazione in modo pessimo ed io mi metto in cima alla lista :s68: , infatti la situazione era in netto vantaggio per noi..... detto questo più che fare un riassunto espongo alcune riflessioni che mi sono venute in mente guardando il replay....

 

1) per come siamo usciti dal porto meritiamo un -1 (vale anche per me che non riuscivo a far andare dritto il sub in uscita dal porto e che sono rimasto in emersione fino alla fine delle boe anzichè andare in immersione e tirare a 32 nodi e poi filare il cavo) al contrario dei reds che hanno fatto una partenza coi fiocchi uscendo tutti a razzo insieme senza fare pasticci (la boa l'ha centrata la nave a vela) (ed a loro faccio i miei complimenti :s20: )

 

2) la situazione era in nostro vantaggio perchè i due LAIII hanno i VLS (come il Virginia) e per quanti mi riguarda mi sono reso inutile, e forse anzichè mandare loro (i LAIII) verso la zona per avere le coordinate era meglio un sub più silenzioso (visto che sono i più rumorosi) come il Trechant anche se la velocità limite è inferiore a 32 nodi visto che comunque io al massimo ho tirato nella zona esposta a 20-22 nodi non di più (e qui forse si fa sentire la mancanza di un Seawolf che è il più silenzioso a parità di velocità se non erro)

 

3) totale mancanza di tattica o comunque di una tattica buona.... questo potrebbe essere dovuto alla mancanza di una scala di comando in cui ci sia uno che decide unilateralmente per tutto il gruppo e che si assume la responsabilità della tattica/strategia.... ovvio che per decisione unilaterale intendo uno che, DOPO 5-10 minuti di consultazione generale PRE-PARTITA, dia gli ordini al resto della squadra asegnando i compiti. questo impedirebbe situazione tipo:"io vado a sud... Hunter mi copri?" Hunter che non risponde perchè giustamente ha da fare o altri parlano sopra, io parlo sopra e tutto un casino così :s30: :s03: per sapere chi va a nord e chi va a sud, chi deve coprire e chi si "lancia";

 

4) totale incapacità tattica nello sfruttamento del fondale..... nel replay ho guardato il fondale e fra l'isola a nord e l'isola centrale c'era tipo un'istmo sommerso che arrivava al massimo a 600-650 ft.... oltre ad essere insufficiente per il layer che era a circa 750 ft era un ottimo, pasatemi il termine, "pezzo di terra" dietro cui nasconderci, un sub sotto al layer a 1400 ft di profondità i reds non lo avrebbero sentito neanche morti (probabilmente); questo penso possa essere dovuto al non fare una partita un single in zona almeno per farsi un'sidea della situazione (quast'ultima riflessione vale per me di sicuro non so se valga anche per altri).

 

ripeto: questa non vuole essere una sfuriata contro nessuno :s03: , anche perchè il primo contro cui mi dovrei scagliare sarei io :s03: , vuole solo essere un appunto di riflessioni (sarebbe questa la funzione di un vero debriefing) per migliorare la situazione attuale :s03: , risolvendo alcuni problemi emersi....

non so se condividete.... se condividete fatemelo sapere che così almeno so di non essere solo :s68: solo :s68: ahahaha.... la soluzione ai punti 2-3-4 implicitamente l'ho già scritta; quella riguardo il punto 1... ci si dovrà pensare....

 

ci sarebbero altre piccole considerazioni riguardo la tattica, che però verrebbero risolte insieme ai punti 2-3-4 che riguardando tutti vari aspetti della tattica verrebbero risolti con l'adozione di una scala gerarchica (l'sso risolverebbe la cosa ma non necessariamente si deve fare ricorso a quello, esitono altre vie)

Edited by fonta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto sacrosanto Riccardo. :s20:

 

Stiamo un po' tutti peccando nel gioco di squadra e nell'organizzazione del gruppo: penso qualcosa per le prossime settimane così da fare un po' di training specifico! :s02:

 

Per quel che riguarda la strategia personale, è fin troppo facile parlare a posteriori... bisognerebbe vivere certe situazioni per capire la pressione ed il vuoto di idee a cui si è sottoposti durante la partita: capita a tutti, spero sia solo questione di esperienza (anche se non si finisce mai di imparare! :s68:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

 

grazie per il giro di ieri sera, e' stato alquanto divertente :s20:

Certo, dopo pochi minuti iniziare a sentire il caro sonar : "torpedo in the water" e poi i ping insistenti della fregata nemica proprio dritto di fronte a noi, senza manco sapere chi e dove fossero, considerando che viaggiavamo (ero condotto da Stefano) ancora protetti dall'isola, m'ha fatto passar la voglia di essere portato in giro (un po' come quanto guida mia moglie... mi fido di lei ma se devo far danni preferisco farli guidando io stesso :s20: :s20: ).

 

Dal canto dei blue, pur essendo neofita, mi permetto solo di suggerirvi di leggere i briefing!!! Io stesso spesso e volentieri arrivo all'ultimo minuto e mi collego per un pelo senza aver quasi tempo di leggerli (parlo di altri giochi online), ma sicuramente i primi 10 minuti sarebbero stati spesi meglio ad organizzare chi faceva da lepre e chi andava a nord o sud, anziche' cercare di capire come si ottenevano ste benedette coordinate :s03: :s03:

 

Stampatevi sempre il briefing. Vi assicuro che non e' una critica nei vostri confronti, ma e' una prassi comune in tutti i giochi che frequento :s01:

 

Last thing, a proposito di CTD.

Spesso e volentieri i giochi vecchi non erano programmati per avere addons. Piu' che altro il multiplayer non lo era.

Pertanto si cerca sempre di avere la configurazione piu' pulita possibile, senza fronzoli, o duecento addon come ad esempio ho su Silent Hunter 5 :s10:

Spesso e volentieri, cosi' come accadeva nel multiplayer di Flight Simulator o Falcon4, i crash erano causati da persone che avevano installazioni non corrette, non era detto che chi crashava era in colpa.

 

Il meno si ha installato e maggiori saranno le probabilita' di non crashare.

 

Sertore, il server era la stessa macchina dalla quale giocavi tu? Avete gia' provato presumo con un computer dedicato, con grafica al minimo, che faccia solo da host?

 

Scusate se faccio questi commenti off-topic, ma essendo molto interessato al vostro gruppo e dispiacendomi di vedere tutti questi CTD sto cercando di poter contribuire.

 

Saluti,

 

Simon "Poeta"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi unisco al debriefing.

 

Partiamo dal porto con una coordinazione magnifica, la cui regia è del buon Drakken che detta l'ordine di partenza e le direttive del caso. Sertore e me medesimo facciamo squadra e alla prima possibilità ci immergiamo, transitando lungo il corridoio di boe e virando a NORD, mentre gli altri due compagni Kalinin e il Capitano di Flotta Drakken vanno a SUD. Un'incomprensione fa perdere un po' di tempo a Sergio che, poi, si riunisce a me nella corsa all'isola bersaglio.

 

Mi metto in modalità leprotto e corro come un dannato, il buon Sergio a coprirmi le spalle. superata l'isola di partenza, a circa metà strada dall'isola bersaglio, rilevo pingate attive a 4000Hz. Dal profilo sono FFG/DDG britanniche o Lander. Rallento e mi metto in ascolto, predispondendo una coppiola di 65-76 in wakehoming da lanciarsi al momento giusto.

 

Contemporaneamente Kalinin e Drakken sono alle prese con i loro paritetici Blu.

 

Le pingate attive mi innervosiscono un poco e l'impazienza nel liberarmi delle due Lander è tanta. Una volta ottenuto un bel rilevamento master sul vascello nemico di fronte a me lancio. Subito dopo sono preso a bersaglio da due siluri alla mia dritta. Controlancio, metto in mare due contromisure e scappo.

Sergio mi avverte di ridirezionare il mio siluro perchè è diretto a lui. Io lo disattivo perchè non ho alcun altro bersaglio al quale dirigere il siluro (non voglio lasciare mine vaganti). Resto confuso dalla situazione: non dovrei avere nessuno a dritta poichè l'ultimo rilavamento che avevo di Sergio era alle mie spalle, un po' spostato a sinistra; non possono essere i Blu perchè è impossibile che abbiano coperto tutta quella distanza. Puo' essere un sub nemico in AI. Il mio compagno, infatti, mi dice di aver lanciato contro un 688 nemico.

 

Di colpo sento le pingate attive dei siluri diretti su di me. Non faccio in tempo ad evadere che vado a baciare il fondo con un bel buco in pancia.

 

Di tutto questo posso solo rallegrarmi di una buona uscita dal porto senza aver combinato disastri e di aver affondato una FFG degli anni 60...

 

 

E' ora di fare un bel mea culpa costruttivo:

1. Non ho saputo reagire adeguatamente alla presenza delle fregate nemiche, le loro pingate mi hanno messo paura e ho adottato una tattica di silenziosità per arrivare prudentemente a una distanza di lancio adeguata. Se avessi letto bene le caratteristiche dei due vascelli avrei visto che la loro velocità di punta era tale per cui non avrebbero avuto scampo da siluri che vanno a quasi il doppio della velocità, in ogni caso mi è mancata la giusta aggressività.

 

2. Non ho saputo tenere il mio quadro tattico sufficientemente aggiornato, andando così a perdere informazioni fondamentali.

 

3. Ancora una volta mi dimostro inadeguatamente preparato all'evasione di siluri.

 

Detto questo credo che un bel training mi sarebbe davvero utile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ahaha.... parlare a posteriori è sempre facile :s02: infatti per questa partita io mi assumo la piena responsabilità del mio afondamento dovuto ad una errata gesione della tattica ed una errata gestione delle contromisure in funzione del fatto che sapevo perfettamente dove erano i siluri in arrivo;

chi si assume la responsabilità deve avere esperienza e soprattutto saper prendere la decisioni; che poi si rivelino sbagliate o giuste è irrilevante..... ma che almento non ci si ritrovi in situazioni come quella di ieri sera in cui tutta la nostra situazione tattica è stata sbagliata....almeno sul lato sud-est..... compresa la mia che ho deciso io con una brevissima e quanto mai inefficiente ed irrilevante discussione non costruttiva di 30 sec con gli altri :s03: ......

ad esempio parlando di me stesso non ho fatto caso alla "secca", non ho notato che l'isola a nord era più vicina di 2 nm, mi sono lanciato in modo stupido..... tutto ciò non sarebbe successo o sarebbe successo in altro modo se ci fossimo coordinati un pelino meglio, "tutto qui" :s68: si fa per dire

per fare un esempio.... un comandante esperto non so se avrebbe comunque mandato al lancio i due 688i visto che sono i più rumorosi, magari avrebbe mandato il Trechant ed il 212A visto che non era rischiesta un'elevata velocità di punta ma piuttosto il silent running e avrebbe lasciato i 688i ed il Virginia in copertura a 5 kts :s68: .....

ripeto per l'ennesima volta che NON voglio puntare il dito contro nessuno anche perchè ieri sera IO ho voluto lanciarmi, IO ho valutato male la situazione e quindi giustamente sono stato affondato.... :s68:

 

@Sertore: secondo me sarebbe sufficiente che ci fosse un comandante, un vice, e poi così tipo sso, oppure una lista o.... qualsiasi cosa impedisca uscite dal porto disastrose e tattiche da "arronzino" come quella di ieri sera..... magari dissentirai ma capire che il 688i non era il più adatto per essere lanciato non ci vuole molto, mentre sicuramente era meglio il 212a o il trechant; cose di questo tipo, appunto, si risolvono guardando la tabela dei decibel PRIMA della partita a tavolino e magari l'ammiraglio di quadra si passa 30 minuti il giorno prima a pensare ed a valutare magari se non ha tempo fa fare i test in zona a un fido tipo il vice se non ha tempo o comunque qualcuno per i test (tipo il buon Lefa :s68: ) lo si trova: esempio.... limite 2 h 30 min....distanza da coprire +- 10- 15 nm in 2 h velocità un po' più alta della metà di 15 nm/h metti 10-11 nodi per avere tempo per il lancio sapendo che i vls sono pieni e noi blu avevamo 3*8=24 (grazie mate :s07: :s03: ) tlam nei vls chi è il più silenzioso a 11 kts? la risposta l'ha la tabella..... ovvio che un'analisi decente richiede tempo e non tutti ne hanno a disposizione ma il CAPO può delegare a qualcuno di fiducia.... :s10: secondo me una cosa fatta per bene non è poi così impossibile

Edited by fonta

Share this post


Link to post
Share on other sites

vabbè, concordo con quanto detto da Fonta sia per la partenza che per la mancanza di un buon coordinamento (punti 1 e 3)

Sulla scelta dei sub da mandare avanti non concordo, perchè la distanza era comunque ridotta e le caratteristiche di rumorosità e velocità dei sub un po' si livellavano. Tant'è vero che Kalinin ha beccato il Todaro e non ha sentito me, più vicino, sul Virginia. Per quanto riguarda il punto 4...beh, sono cose che si imparano con l'esperienza. A mio avviso però hai commesso - se mi posso permettere una critica - un errore ancora più basilare, frutto anche quello dell'inesperienza. Il fatto che i nostri editor amino spesso proporre scenari con distanze tali da richiedere ai sub di muoversi velocemente,per vivacizzare l'azione, non significa che debbano farlo sempre! Una volta, quando eravamo alle prime armi, ricordo che il buon Djmitri impazziva perchè andavamo tutti a 5 kts anche se c'erano 50 miglia da coprire :s68: :s03: ...ma adesso siamo all'opposto! Che senso aveva correre a 20 nodi quando c'erano 13 miglia da coprire in due ore e mezza, e con gente tipo Drakken a non più di 10 nm di distanza? :s10:

Tanto per capirsi, il Drakken è uno che se vede due pixel sullo schermo, in un minuto ti traccia, il secondo minuto lancia e il terzo sei morto: quindi certi rischi ha senso prenderli solo se si è obbligati a farlo...

 

Comunque, ripeto, tutta esperienza. La prossima volta sarà bene darci prima una struttura di comando efficiente, cosa questa che sta alla base anche del problema avuto alla partenza - anche lì serve qualcuno che diriga le operazioni!

 

Per quanto riguarda comunque gli esiti della missione, noi Blue non siamo stati affatto inferiori ai Red: solo due crash ci hanno eliminati dallo scenario a nord, dove comunque il bravo Sertore è riuscito a decimare la squadra Red (LOL), mentre a sud abbiamo avuto due affondamenti vs. 1, ma ricordo che quando sono crashato io (me immensamente pirla, mi ero dimenticato del sonar HF baracca!!!! :s68: :s68: :s68: ) il Drakken non aveva quasi idea di dove fossi, e stava andando a farfalle visto che il sempre più bravo Sertore (infiltrato dei Blue a tutti gli effetti) gli aveva passato le coordinate sbagliate, mentre io ero a 3.5 nm dall'obiettivo e lo stavo osservando sul sonar HF (appunto) con due MK48 puntati... :s02:

 

Alla prossima!

 

ps: idea. Visto che sono vacanze per tutti, inclusi gli editor, perchè per l'estate non rispolveriamo alcune delle più belle missioni fatte durante l'anno?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sertore, il server era la stessa macchina dalla quale giocavi tu? Avete gia' provato presumo con un computer dedicato, con grafica al minimo, che faccia solo da host?

 

Simon, a questo possono dare io qualche informazione. La partita era hostata dal PC che Sergio ha usato sia come Client(inteso come entità giocante) che come Server (questo giro era lui, di volta in volta altre persone lo fanno).

A questo proposito ho fatto la proposta che trovi qui, ovvero la creazione di un server che ospiti la partita. Purtroppo qualsiasi sia il PC che ospita la partita bisogna assegnargli un'unità pilotabile, anche postata sul fondo a 0kn, fuori dai piedi.

 

Io sono pronto per i test. Ho due PC disponibili e attendo solo che un po' di giocatori siano liberi e disponibili per tirare su una partita e parteciparvi per vedere che succede.

Share this post


Link to post
Share on other sites
per fare un esempio.... un comandante esperto non so se avrebbe comunque mandato al lancio i due 688i visto che sono i più rumorosi, magari avrebbe mandato il Trechant ed il 212A visto che non era rischiesta un'elevata velocità di punta ma piuttosto il silent running e avrebbe lasciato i 688i ed il Virginia in copertura a 5 kts :s68: .....

 

e infatti avevamo fatto così, solo che se ben ricordi all'inizio pensavamo di essere solo in due, tu in avanzata e io in copertura. Poi abbiamo rimandato a nord il Trechant ed è arrivato a sud Lefa, che però a quel punto era in ritardo e doveva recuperare terreno :s02:

Share this post


Link to post
Share on other sites
ps: idea. Visto che sono vacanze per tutti, inclusi gli editor, perchè per l'estate non rispolveriamo alcune delle più belle missioni fatte durante l'anno?

 

Perchè no? Tanto con le dynamic location il fatto di conoscere la partita la condiziona fino ad un certo punto, e sarebbe utile come training.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Perchè no? Tanto con le dynamic location il fatto di conoscere la partita la condiziona fino ad un certo punto, e sarebbe utile come training.

 

già, e poi io non mi ricordo cosa ho mangiato a colazione, figurati se mi ricordo uno scenario giocato a settembre!!! :s68: :s03: :s03:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dal canto dei blue, pur essendo neofita, mi permetto solo di suggerirvi di leggere i briefing!!! Io stesso spesso e volentieri arrivo all'ultimo minuto e mi collego per un pelo senza aver quasi tempo di leggerli (parlo di altri giochi online), ma sicuramente i primi 10 minuti sarebbero stati spesi meglio ad organizzare chi faceva da lepre e chi andava a nord o sud, anziche' cercare di capire come si ottenevano ste benedette coordinate :s03: :s03:

 

Stampatevi sempre il briefing. Vi assicuro che non e' una critica nei vostri confronti, ma e' una prassi comune in tutti i giochi che frequento :s01:

 

Hai perfettamente ragione, io di solito lo faccio ma in questo periodo sono un po' ehm...incasinato... :s19:

Detto questa molta incertezza è stata dovuta al fatto che aspettavamo tutti il messaggio con le coordinate, cosa che ci ha portati addirittura a fermarci e a tornare a quota radio una seconda volta. Non era chiaro che il messaggio sarebbe arrivato solo al primo che superava le boe, per quello che ne sapevamo ad ognuno potevano anche arrivare coordinate diverse! :s02:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimenti ai ROSSI!!!! :s20:

 

Dopo che DW mi ha abbandonato mi sono rivisto il replay e la vostra strategia è stata superiore, poco da dire!

 

Dal nostro lato abbiamo avuto qualche problema di decisione durante le prime manovre in uscita dal porto dopodiche via a tutta manetta! Dopo circa 35 minuti ho deciso di mollare un pò per sentire se ci fossero ospiti o meno, mi aspettavo q1 uscire da dietro la punta dell'isola e con i miei giocattolini da 70kn mi sarei divertito.... purtroppo dal nulla mi è riapparso windows!!!!!! :s68: :s68: :s68:

 

PARTITA FINITA!!! maledetta tecnologia!!!

Edited by miqui

Share this post


Link to post
Share on other sites

Partita interessante, peccato che non ho potuto vedere il replay per capire gli errori che sicuramente ho commesso durante la partita.

 

Partendo dall'inizio decidiamo che per questa missione a coordinarci sara il Drakken.

Sarà lui a gestire l'uscita dal porto (devo ringraziare Sergio per aver messo la prua atta ad uscire senza problemi dal molo).

 

La mia partita entra da subito nel vivo.

Dopo aver preso un po di largo dalla costa, decidiamo che visto che il mio sub è più lento, starò indietro a coprire l'avanzata del Drakken.

Cosi facendo viaggio ad una quota di 100 metri, estendo il rimorchiato e mi metto in ascolto.

Sento subito il Trechant che sta correndo come i matti, attendo un pò per poter affinare la TMA, ma dopo un po mi scompare dai monitor e invece apprare un pò più a nord un 212 a velocita sostenuta.

Vista la persenza di tutte queste unita nemiche mi metto in attesa sperando che la TMA mi offra una soluzione decente, e che nel frattempo riesco a riprendere il Trechant.

Cosi dopo che siano passati una decina di minuti se non erro, faccio fuoco sul contatto più sicuro che ho, ovvero il 212.

Parte la prima salva di siluri, uno Skvahl e un test71, il primo fa cilecca cosi carico e lancio un altro Skvahl un pò più profondo ma anche quest'ultimo non va a buon fine, pertanto aspetto l'esito del test71.

Nel mentre anche il Drakken esegua un paio di lanci in zona, che mi allarmano poiche ad orecchio sembra che siano caduti molto vicino.

In questa cacofonia di rumori riesco ad intercettare una contromisura, più indietro del Trechant ma molto più avanti del 212, e circa da quella zona che sento un controlancio sui miei attacchi.

Seguo i primi siluri contro di me, ma poiche ci sono cosi tanti contatti e quasi impossibile poter fare una TMA decente, pertanto pregando il più possibile che questi siluri non siano rivolti contro di me, vedo che sfrecciano accanto a me senza che si siano attivati, per poi affondare una barcha di pescatori.

Intanto diminuisco di profondita per riceve il messaggio radio e nel mentre tentare di dar copertura a Drakken che si trova a combattere contro una Leander. Setto il Sunburn ma appena lancio, sbaglio ad indicargli il master e lo lancio contro la Leander che avevo difronte a me.

Troppo vicino che si possa attivare, spreco questo bellissimo missile.

Intato il mio test71 riescie a beccare il 212.

Allora decido di dedicarmi contro il Leander e lancio un 65-76, poiche del sub nemico non c'è traccia.

Sento altri lanci che questa volta sono per me, faccio in tempo ad emergere e a salvare l'equipaggio vedendo a distanza di sicurezza dall'affondamento del battello.

 

Unica critica che penso di meritare è il fatto di non essere molto aggressivo, infatti non ho attaccato subito i bersagli che sentivo, e poi non ho controlanciato su l'attacco contro la mia posizione

 

Comunque ringrazio tutti bel la divertente serata passata assieme :s20:

Share this post


Link to post
Share on other sites

@hunter: appunto un comandante non mi avrebbe lasciato fare di testa mia :s10: e mi avrebbe detto di non andare oltre i 13 nodi cosa che ho fatto al contrario.... mai sotto gli 11 nodi :s18: :s17: :s03: ; ad esempio tu mi avevi detto di non strafare.. ed io che stavo andando a 25 nodi ho rallentato sempre relativamente ma non in modo assoluto; secondo me una scala gerarchica con al comando qualcuno che dirige l'uscita e fa della pre-tattica, e poi il suo vice che comanda l'altra quadra che eventualmente si separa farebbe moolto bene..... ed errori da principiante come il mio forse sarebbero evitati o comunque ridotti :s10:

 

forse la mia visione è troppo pessimistica però nel giro di 45 minuti da una situazione di 2 vs 3 in nostro favore siamo rimasti in un 1 vs 2 sotto..... questo oltre a dipendere dalla mia inesperienza in parte è mancanza di direttive dall'alto.... infatti tu sicuramente nella nostra zona hai giocato bene.... direi al meglio di ciò che potevi fare.... ed infatti credo tu sia quello con più missioni sulle spalle fra me, Te e Lefa

 

chiaro che chi si incarica di fare pre-tattica e di comandare ha un fardello non da poco..... ma siamo tutti disponibili ad aiutarci a vicenda e non credo sia infattibile :s54:

 

ripeto per l'enneisma volta che se sono stato affondato ieri sera sera la responsabilità è mia e solo mia e non di altri :s10: ciò non toglie che dagli errori non si debba imparare

Edited by fonta

Share this post


Link to post
Share on other sites
@hunter: appunto un comandante non mi avrebbe lasciato fare di testa mia :s10: e mi avrebbe detto di non andare oltre i 13 nodi cosa che ho fatto al contrario.... mai sotto gli 11 nodi :s18: :s17: :s03: ; ad esempio tu mi avevi detto di non strafare.. ed io che stavo andando a 25 nodi ho rallentato sempre relativamente ma non in modo assoluto; secondo me una scala gerarchica con al comando qualcuno che dirige l'uscita e fa della pre-tattica, e poi il suo vice che comanda l'altra quadra che eventualmente si separa farebbe moolto bene..... ed errori da principiante come il mio forse sarebbero evitati o comunque ridotti :s10:

 

Hai ragione, ma è una cosa che solitamente facciamo, ieri sera vuoi perchè ero tutto assorbito dai problemi di lag, vuoi per la confusione iniziale sui messaggi, alla fine siamo andati via con una tattica di massima senza definire bene la scala di comando e i dettagli. Inoltre non ci ha aiutato l'essere tutti nella stessa stanza di TS, perchè la missione avrebbe richiesto che ciascuno dei due gruppi (nord sud) potesse comunicare senza interferenze dall'altro. Ma va te a sapere...

La prossima volta comunque saprò frustarvi a dovere :s03: (e mi preparerò meglio, promesso :s02: )

Share this post


Link to post
Share on other sites
La prossima volta comunque saprò frustarvi a dovere

 

yes sir :s02: squash squah :s25: :s25: lol

Share this post


Link to post
Share on other sites

Serata non buona, per fortuna non ce ne sono tante.

E’ andato tutto male, nonostante siamo riusciti a partire con soli 10min abbondanti di ritardo (record?) ci sono stati un bel po’ di errori, sia di esecuzione che di interpretazione e coordinamento.

La comunicazione ha fatto pena, la partita era a mio avviso un poco ambigua e in TS c’era troppa confusione, cosa che di solito non accade mai.

La tattica da adottare era palese, avevamo 4 smg in grado di conseguire l’obiettivo principale quindi due a sud e due a nord, quello che non era chiaro era la ricezione delle coordinate e dal briefing non si capiva quante unità avrebbero dovuto ricevere questo messaggio.

Solitamente la coordinazione non ci manca e non è MAI uno solo che decide la tattica per tutti, il prodotto alla fine è uno ma viene concordato e discusso nei minuti iniziali della partita a seconda del punto di inizio, ovviamente, i consigli dei giocatori più esperti vanno seguiti.

Ieri sera tutti facevano un po’di testa loro, tanto che abbiamo perso un sacco di tempo in uscita (io ci ho messo 23 minuti a uscire dal canale, sfiga ha voluto che fossi il più interno e quindi sono uscito per ultimo dato che in partenza sono usciti tutti assieme) e abbiamo avuto 3 smg che andavano a braccetto nella stessa direzione, sembravamo un gruppo di sbandati.

Personalmente non mi aspettavo che i nostri avversari potessero essere già così vicini, dalla mia uscita dal canale al primo lancio sono passati 7 minuti (Marco ha tagliato il canale di boe (ma il messaggio iniziale non diceva che andava attraversato?) e dopo una ventina di minuti aveva già scavalcato l’angolo dell’isola ed era a portata idrofonica) nei quali avvicinavo a 14 nodi.

Guardando la conformazione dell’isola i rossi erano avvantaggiati a sud mentre i blu lo erano, in maniera minore, a nord, la sfortuna purtroppo ha voluto il crash di ambedue i smg della zona nord.

Nell’attacco che ho subito ho avuto un po’ di fortuna e un po’ di sfortuna, all’inizio non ho capito, nonostante la traccia mostruosa, che avevo degli shkval addosso, mi sono comportato come se fossero armi passive e grazie al cielo non sono esplosi, probabilmente merito del mio super scafo e di una grande differenza fra la quota di attivazione dell’arma e la mia quota.

Il siluro attivo che mi ha beccato lo ho tracciato e ingannato a dovere, purtroppo non mi sono accorto che la mia ultima rotta di disimpegno andava in mezzo a una semina di contromisure amiche che avrebbe attirato anche il Padre Eterno, non so se sia stato filoguidato o se sia entrata l’opzione ‘target reattack’, fatto sta che dopo l’elusione ha girato di 90° e mi ha tirato giù.

Praticamente non ho avuto neppure il tempo di adattarmi! :s68: :s03:

 

Sui crash: senza dubbio il caldo incide molto sulle prestazioni, il mio ambiente è climatizzato ma quando gioco apro la porta laterale del case e metto una ciotola di ghiaccio sotto la ventola della scheda video. Inoltre smonto periodicamente i dissipatori e li pulisco (apro la scheda video e smonto quello della cpu rabboccando con un po' di pasta termoconduttiva) da quando ho avuto un principio di incendio! :s03:

 

Grazie a tutti e alla prossima! :s20:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Missione bella tosta... personalmente mi è piaciuta molto come editing...

 

Che dire... all'inizio ci siam coordinati bene e disciplinatamente siamo usciti dal porto.... nessuna sbavatura.

 

Definiti i vari compiti , ci siam diretti versi i punti di arrivo. Io e Kalinin ci siamo coordinati perfettamente.

 

Appena ho ricevuto da Kalinin un allerta di un possibile sub ostile, ho rallentato... ben presto avevo una soluzione di tiro per un presunto 688 (Fonta).

 

Ho settato due STALLION e tenuti pronti due UGST. Lancio i primi, ma mentre erano in volo la soluzione TMA viene ulteriormente affinata, e noto subito che il lancio non era proprio esatto.

 

Decido di lanciare gli UGST, sperando di trovare il 688 , dove pensavo si dirigesse. Dopo una discreta corsa, uno dei miei UGST affonda il giovane padawan .

 

Intanto anche Kalinin affonda il A212 di LEFA. Non avendo ulteriori siluri MK48 in acqua, pensavo che il ns lato era ormai libero, perciò ho esortato Kalinin a concentrarsi sull'attacco della FFG ostile.

 

Purtroppo non eravamo soli, difatti il Virginia del ns Commodoro lancia contro Kalinin e lo affonda. Io intanto, lancio un 65-76 WAKE-Homing contro l'unità di superficie, che nel frattempo si era pericolosamente avvicinata.

 

Dopo poco la nave ostile viene affondata... mi rimaneva solo di trovare il punto per la ricezione delle trasmissioni. Purtroppo qui ho commesso l'unico errore di tutta la partita, mi ero dimenticato che avevo ordinato una discesa a -500 metri

 

ed ho un pò grattato il fondo del sub... fortunatamente i danni non sono stati consistenti. Sertore mi passa, le coordinate, ma erano un pò sbagliate, :s14: perciò ho sprecato molto tempo (+30 minuti) ad aspettare un messaggio che non

 

arrivava mai. Sapevo oltretutto che da qualche parte c'era Hunter che con il suo silenziosissimo Virginia stava arrivando... avevo le dita puntate sul pulsante FIRE... dei siluri in attesa di un lancio da parte del Commodoro.

 

Difatti ad un warning di TIW proveniente da N-E ho subito controlanciato, peccato che si trattava del lontanissimo Sertore... :s12:

 

Solo quasi alla fine avevo un debolissimo segnale sul sonar, ma in linea con un civile... difatti era il ns Hunter che si stava avvicinando alle spalle, pronto a lanciarmi due MK48... fortunatamente (per lui) ha crashato. :s10: :s03: :s68:

 

Bella partita !!! :s20:

Edited by Drakken

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao,

 

grazie per il giro di ieri sera, e' stato alquanto divertente :s20:

Certo, dopo pochi minuti iniziare a sentire il caro sonar : "torpedo in the water" e poi i ping insistenti della fregata nemica proprio dritto di fronte a noi, senza manco sapere chi e dove fossero, considerando che viaggiavamo (ero condotto da Stefano) ancora protetti dall'isola, m'ha fatto passar la voglia di essere portato in giro (un po' come quanto guida mia moglie... mi fido di lei ma se devo far danni preferisco farli guidando io stesso :s20: :s20: ).

 

Dal canto dei blue, pur essendo neofita, mi permetto solo di suggerirvi di leggere i briefing!!! Io stesso spesso e volentieri arrivo all'ultimo minuto e mi collego per un pelo senza aver quasi tempo di leggerli (parlo di altri giochi online), ma sicuramente i primi 10 minuti sarebbero stati spesi meglio ad organizzare chi faceva da lepre e chi andava a nord o sud, anziche' cercare di capire come si ottenevano ste benedette coordinate :s03: :s03:

 

Stampatevi sempre il briefing. Vi assicuro che non e' una critica nei vostri confronti, ma e' una prassi comune in tutti i giochi che frequento :s01:

 

Last thing, a proposito di CTD.

Spesso e volentieri i giochi vecchi non erano programmati per avere addons. Piu' che altro il multiplayer non lo era.

Pertanto si cerca sempre di avere la configurazione piu' pulita possibile, senza fronzoli, o duecento addon come ad esempio ho su Silent Hunter 5 :s10:

Spesso e volentieri, cosi' come accadeva nel multiplayer di Flight Simulator o Falcon4, i crash erano causati da persone che avevano installazioni non corrette, non era detto che chi crashava era in colpa.

 

Il meno si ha installato e maggiori saranno le probabilita' di non crashare.

 

Sertore, il server era la stessa macchina dalla quale giocavi tu? Avete gia' provato presumo con un computer dedicato, con grafica al minimo, che faccia solo da host?

 

Scusate se faccio questi commenti off-topic, ma essendo molto interessato al vostro gruppo e dispiacendomi di vedere tutti questi CTD sto cercando di poter contribuire.

 

Saluti,

 

Simon "Poeta"

Caro Simon,

innanzi tutto grazie per l'interessamento e l'aiuto! :s20:

 

Sono ormai parecchi anni che sperimentiamo le pecche di Dangerous Waters e purtroppo lo stato del simulatore è talmente disastrato che raramente riusciamo a concludere una multiplayer senza vittime di CTDs.

 

L'intervento dei modders di RA, i Red Rodgers, oltre ad aver fixato numerosi bugs colossali del simulatore originale, ha anche aumentato la stabilità del gioco, che soffre sia di difetti congeniti sia dell'ormai vetusta architettura rispetto alle nuove tecnologie: considera che di 4 PCs che ho posseduto, solo 2 sono riusciti a sostenere il gioco senza crashare ogni sera e solo quello attuale ha un grado di affidabilità tale da essere stato soggetto ad un CTD una volta su dieci.

 

Le variabili in gioco sono molteplici: processore, scheda grafica, connessione internet, lags, eventi esterni al gioco... insomma, chi più ne ha più ne metta, e tutte le comunità che adottano questo simulatore hanno tutte gli stessi problemi.

 

L'idea el server dedicato è stata affrontata numerose volte, senza mai riuscire a metterne in piedi uno funzionante: ora ci sta lavorando su Serservel, che è ad un buonissimo stadio, e prossimamente iniziaremo i tests di connettività e stabilità: magari potrai unirti a noi per le prove, sarebbe veramente utile.

 

Speriamo di riuscire a combinare qualcosa quanto prima al fine di assicurare il divertimento e la completa partecipazioni di tutti! :s02:

Edited by sertore

Share this post


Link to post
Share on other sites

Breve Debrifing,come la mia partita.

Ringrazio Simon x essersi unito a me ,ma la fortuna non è stata dalla nostra e mi dispiace.

Mi prendo la totale colpevolezza x il tempo perso nell'uscita dal porto,purtroppo sono stato io che ho fatto da "tappo"

sorry......

alla prossima

Share this post


Link to post
Share on other sites
Breve Debrifing,come la mia partita.

Ringrazio Simon x essersi unito a me ,ma la fortuna non è stata dalla nostra e mi dispiace.

Mi prendo la totale colpevolezza x il tempo perso nell'uscita dal porto,purtroppo sono stato io che ho fatto da "tappo"

sorry......

alla prossima

 

Ciao Ste,

non ti preoccupare e' stato davvero divertente :s01:

Se fossi stato al tuo posto mi sarei trovato in pochi minuti a grattare il fondo dell'oceano preso dall'angoscia dei ping nemici, invece te ti sei comportato con la giusta calma.

Per quanto riguarda l'uscita dal porto, non ti preoccupare :s03: :s03: quando faccio il controllore di volo virtuale non sai quanti piloti m'imboccano la rampa sbagliata e decollano dalla pista opposta rispetto a quella indicata (succede pure nel reale :s68: )

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,289
    • Total Posts
      510,076
×