Jump to content
Sign in to follow this  
malaparte

Italiani A Shanghai

Recommended Posts

Achille Rastelli

ITALIANI A SHANGAI : LA REGIA MARINA IN ESTREMO ORIENTE

Mursia

2011

175 p. ; 21 x 14 cm.

€ 14

 

shanghaif.jpg

 

 

 

Lo stile è asciutto, direi manualistico, a base esclusivamente di date e di fatti.

Si parte con un capitolo che traccia le origini della penetrazione italiana in Cina, con il viaggio della pirocorvetta Magenta nel 1866. v.

http://www.betasom.it/forum/index.php?show...c=31655&hl= seguito poi da una serie di altre unità che vengono puntualmente elencate.

Il capitolo sulla guerra dei cosiddetti "Boxer" (errata lettura di quella che si chiamava Società di giustizia e concordia, interpretata invece come Pugni di giustizia e concordia) elenca la composizione del Corpo di spedizione italiano, le sue attività, e dettaglia la partecipazione della Regia Marina. Il terzo capitolo presenta il servizio e le caratteristiche delle cannoniere inviate lungo i fiumi a protezione degli insediamenti di italiani (particolarmente import-export di corallo che, lavorato in Italia, tornava poi in Cina e Giappone) arrivando fino alla conclusione della 2^ GM. Un altro capitolo è dedicato alla storia del battaglione San Marco , dalle origini nel 1713 agli ultimi anni. Per comprendere la situazione politica e militare in cui i marinai italiani in Cina dovevano agire, si esamina lo sviluppo della lunga guerra cino-giapponese, che si complicò ulteriormente con il coinvolgimento nella guerra del Pacifico e con la guerra civile durante e dopo.

Fra 1946 e 1948 la Marina istituì una commissione d'inchiesta per stabilire cosa fosse successo alla proprie navi in Cina (stranamente trascurando ciò che accadde al San Marco, che era comandato da CC Luigi Bordandini, il quale rientrò dalla prigionia , insieme ad altri 300 del San Marco, nel 1947, ma non venne interrogato).

Si dettagliano gli autoaffondamenti di Lepanto, Conte Verde, Carlotto, Calitea II (ex Eritrea)sulla scorta delle relazioni degli ufficiali. L'operato ed i risultati della Commissione d' inchiesta vengono da Rastelli aspramente e dettagliatamente criticati.

Nelle conclusioni, il tono diventa più appassionato, e si mette il punto su quel che accadde dopo l' 8 settembre. Circa 700 marinai, con scarsissime informazioni su ciò che effettivamente stava accadendo in Italia, si ritrovarono alla sbando, abbandonati dagli ufficiali (tranne quelli del San Marco), nelle durissime condizioni della prigionia giapponese.

Il volume è corredato di alcune foto delle unità impegnate in Oriente e di relazioni utilizzate dalla Commissione.

 

 

 

 

Recensione editoriale

 

 

«Il compito di stabilire rapporti commerciali e diplomatici con il governo del Celeste Impero fu affidato alla Regia Marina Italiana: dal 1866, il tricolore cominciò a sventolare sul Mar Giallo.»

Alla fine del XIX secolo il grande impero cinese era oggetto di un vero e proprio assalto coloniale da parte di Francia, Gran Bretagna, Germania e Giappone. Anche l’Italia decise di partecipare alla corsa per accaparrarsi zone d’influenza in quel lontano mondo, cercando di ottenere concessioni e trattati commerciali a lei favorevoli. A causa del contesto geografico, fu la Regia Marina ad avere un ruolo preponderante nello stabilire i contatti con il Celeste Impero, attraverso missioni navali nelle acque dell’Estremo Oriente e, soprattutto, nell’ambito della cosiddetta rivolta dei Boxer del 1900, conclusasi con l’armistizio dell’8 settembre 1943 e l’esecuzione dell’ordine di autoaffondare le navi piuttosto di lasciarle al nemico. Adempimento che i marinai pagarono a duro prezzo, perché furono poi abbandonati dal sistema politico e militare italiano, in totale disfacimento.

Un libro che cerca di tracciare la storia dell’evanescente penetrazione italiana in Cina, ma anche una narrazione mossa dal desiderio di restituire la dignità a centinaia di ragazzi italiani che furono lasciati soli, in balia di una storia più grande di loro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,531
    • Total Posts
      516,325
×