Jump to content
Sign in to follow this  
Corto Maltese

Per Il 150° Dell'unità D'italia

Recommended Posts

Cari Comandanti in questo difficile momento storico per il nostro Paese vorrei proporvi un'iniziativa. Nella speranza che siate dotati di tricolore regolamentare vi chiederei di esporlo sui vostri balconi e/o finestre da domani sino al 17.03.2011 pubblicando su queste pagine un'immagine dell'intervenuta ostensione. Sperando che nel frattempo non mi scomunichino per la sacrilega equiparazione alla Sacra Sindone ed accertato che ormai il Vaticano ha superato il trauma della Breccia di Porta Pia, vi inviterei anche ad estendere la proposta, in modo virale (email?), ai vosti amici nella speranza che questo importante anniversario possa farci sentire nuovamente "fratelli d'Italia". Per tranquillizzare la Sig.ra Marcegaglia aggiungo che l'iniziativa non comporta spese aggiuntive a carico delle piccole, medie e grandi imprese italiane :s03: . :s67:

Share this post


Link to post
Share on other sites

:s20: Ottima idea! :s20: Anche se la mia abitazione è distante oltre 100 mt dalla strada pubblica esporrò il Tricolore! Naturalmente quello con lo stemma della MARINA MILITARE!

 

PICCOLO O.T. Se la fregata BERGAMINI fosse pronta, la data del 17 Marzo potrebbe essere una splendida occasione per il varo.

 

P.S. In questi giorni di polemica se dichiarare o no il 17 Marzo p.v. Festa Nazionale, vien spesso trasmesso il video "1861 - 2011 LA FESTA DEGL' ITALIANI" con passaggio finale delle FRECCE TRICOLORI. Purtroppo gli aerei vengono dalle spalle di chi guarda cosicchè la banda rossa della scia tricolore risulta a sinistra...

Edited by Alfabravo 59

Share this post


Link to post
Share on other sites

complimenti per l'idea!

io abito in mansarda! ma vedo di stenderla durante il giorno, dove vi è il lucernaio, non si vedrà dalla strada, ma almeno la vedranno gli aerei da turismo che atterrano nell'aerosuperfice del comune (tra l'altro ringrazio il mio comune "Molinella" che ha donato una bandiera a ogni ragazzo/a che vi ci abita)

Edited by mrmik986

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vi ringrazio Comandanti per l'apprezzamento. Speriamo di trovare altri aderenti...Causa nebbia mi vedo mio malgrado costretto ad attendere per lo scatto ma vi garantisco che l'esposizione del vessillo è già stata operata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In tema di ostensione del nostro tricolore, e con l'assoluta coscienza di fare una generalizzazione, vorrei evidenziare una nota dolente tipica degli italiani: solo in occasione di particolari ricorrenze mettiamo in mostra la nostra bandiera... dico che forse dovremmo copiare gli americani, ma senza i loro eccessi (tipo usarla per confezionare un bikini -il signor Corto non metta ulteriori immagini :s25: :s05:- o altro).

Cionostante, lodevole proposta C.te Corto :s20: .

 

 

Mi permetto, da ultimo, di aggiungere il testo di una canzone di un noto cantautore italiano, con l'intento di guardare oltre il suo orientamento politico (soprattutto nell'ultimo verso):

 

Viva l'Italia, l'Italia liberata,

l'Italia del valzer, l'Italia del caffè.

L'Italia derubata e colpita al cuore,

viva l'Italia, l'Italia che non muore.

Viva l'Italia, presa a tradimento,

l'Italia assassinata dai giornali e dal cemento,

l'Italia con gli occhi asciutti nella notte scura,

viva l'Italia, l'Italia che non ha paura.

Viva l'Italia, l'Italia che è in mezzo al mare,

l'Italia dimenticata e l'Italia da dimenticare,

l'Italia metà giardino e metà galera,

viva l'Italia, l'Italia tutta intera.

Viva l'Italia, l'Italia che lavora,

l'Italia che si dispera, l'Italia che si innamora,

l'Italia metà dovere e metà fortuna,

viva l'Italia, l'Italia sulla luna.

Viva l'Italia, l'Italia del 12 dicembre,

l'Italia con le bandiere, l'Italia nuda come sempre,

l'Italia con gli occhi aperti nella notte triste,

viva l'Italia, l'Italia che resiste.

 

Francesco De Gregori

Edited by Febea

Share this post


Link to post
Share on other sites
In tema di ostensione del nostro tricolore, e con l'assoluta coscienza di fare una generalizzazione, vorrei evidenziare una nota dolente tipica degli italiani: solo in occasione di particolari ricorrenze mettiamo in mostra la nostra bandiera... dico che forse dovremmo copiare gli americani, ma senza i loro eccessi (tipo usarla per confezionare un bikini -il signor Corto non metta ulteriori immagini :s25: :s05:- o altro).

 

Ha perfettamente ragione...Quanto al bikini le garantisco che quella era l'immagine più casta disponibile in rete :s03:

 

Mi permetto, da ultimo, di aggiungere il testo di una canzone di un noto cantautore italiano, con l'intento di guardare oltre il suo orientamento politico (soprattutto nell'ultimo verso):

 

Qualcuno ha sostenuto (grazie a Dio non in epoca recente) che "la bellezza salverà il mondo". Nel caso di specie il piacere indotto dall'ascolto di De Gregori ci consente, più modestamente, di accantonare qualsiasi apparentamento politico. Chissà quando torneremo a discutere di idee in questo Paese...

Edited by Corto Maltese

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ha perfettamente ragione...Quanto al bikini le garantisco che quella era l'immagine più casta disponibile in rete :s03:

Non è vero: c'era questa:

aliciaframisburkabikini.jpg

(da una ricerca su Google al titolo "burka-bikini").

Share this post


Link to post
Share on other sites
con l'intento di guardare oltre il suo orientamento politico (soprattutto nell'ultimo verso):

 

 

Chissà quando torneremo a discutere di idee in questo Paese...

 

 

Gli orientamenti politici sono tutto tranne che peccato, quando il Paese viene prima del resto.

Non so se in casa c'é una bandiera di dimensioni decorose, Cittadino Cispadano, ma ravanerò nei cassetti, e se non ne trovo una la comprerò e la metterò sul terrazzo. Non fosse altro che per darle ragione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non è vero: c'era questa:

 

(da una ricerca su Google al titolo "burka-bikini").

 

La dica tutta Commodoro, quella viene da (collezzione privata Maurizio Brescia)! :s03: :s02:

Non ho resistito, mi metto in castigo da solo!

 

Quanto al tricolore: io non credo di averne uno regolamentare, non regolamentare credo di si....

Share this post


Link to post
Share on other sites
La dica tutta Commodoro, quella viene da (collezzione privata Maurizio Brescia)! :s03: :s02:

Le foto (non navali) della mia collezione privata non possono essere postate qui su Betasom... :s45: :s35: :s51: :s03: :s03:

Edited by Alagi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non so se in casa c'é una bandiera di dimensioni decorose, Cittadino Cispadano, ma ravanerò nei cassetti, e se non ne trovo una la comprerò e la metterò sul terrazzo.

 

 

Quanto al tricolore: io non credo di averne uno regolamentare, non regolamentare credo di si....

 

Lasciando perdere bikini e burqua (non credo l'intenzione del post fosse questa)

visto che stasera ho deciso che bisogna "movimentare" le librerie (così poi per qualche mese non trovo comunque più niente) per cercare di trovare spazi impossibili :s06: ,...cercavo l' ultima intervista alla Fallaci fatta dal Presidente della Provincia di FI...boh. salterà fuori.

Perché ricordo che c'è un passaggio in cui parla delle difficoltà (peraltro, ne aveva già parlato in uno dei suo ultimi contestatissimi libri) in cui dice come sia francamente difficile al giorno d'pggi comprare bandiere. A parte sotto Mondiali, occorre cercare negozi di articoli militari (vero): nessuna merceria le vende più. Auguri a chi di voi

 

 

Però ho trovato questo pasaggio, da "Oriana Fallaci intervista Oriana Fallaci" Rizzoli, 2004:

 

"se qualcuno me la tocca, gli sparo nel sedere col fucile da caccia. Eh! Sebbene la mia Italia sia un'Italia ideale, un'Italia che non esiste, che forse è esistita soltanto nel Risorgimento, guai se il mio orgoglio patriottico viene ferito".

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ne ho una, originale sabauda di prima della guerra... Però temo sia reato issarla ;)

Assolutamente no. Leggenda. Non è simbolo, ovviamente, della Repubblica, ma da nessuna parte se ne vieta l'ostensione da parte di privati.

 

Ovvero, qualcuno dimostri che è vietato.

 

A breve, appena ho un po' di tempo, ne fornirò le prove.

Share this post


Link to post
Share on other sites

se posso approfittare, Valeria: ma è vero che esiste una tassa per esporre le bandiere?

 

nel caso sarebbe da fare minimo una petizione per abolirla!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ne ho una, originale sabauda di prima della guerra... Però temo sia reato issarla ;)

Se fosse considerato reato non so, comunque dovrebbe (il condizionale è d' obbligo) esser stato depenalizzato. Ci vorrebbero MARAT e GM ANDREA a dare un parere.

Sicuramente io non potrei esporre il Tricolore con lo stemma della MARINA MILITARE, ma lo farò ugualmente: o quello o niente!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non so se sia reato o meno esporre la bandiera, io la mia (residuato degli ultimi mondiali di calcio) l'ho esposta in bella vista sul balcone gia' dall'ultima settimana di Gennaio e fin'ora i vigili urbani non mi hanno ancora citofonato :s67:

 

Francesco

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mi permetto, da ultimo, di aggiungere il testo di una canzone di un noto cantautore italiano, con l'intento di guardare oltre il suo orientamento politico (soprattutto nell'ultimo verso):

 

Viva l'Italia, l'Italia liberata,

l'Italia del valzer, l'Italia del caffè.

L'Italia derubata e colpita al cuore,

viva l'Italia, l'Italia che non muore.

Viva l'Italia, presa a tradimento,

l'Italia assassinata dai giornali e dal cemento,

l'Italia con gli occhi asciutti nella notte scura,

viva l'Italia, l'Italia che non ha paura.

Viva l'Italia, l'Italia che è in mezzo al mare,

l'Italia dimenticata e l'Italia da dimenticare,

l'Italia metà giardino e metà galera,

viva l'Italia, l'Italia tutta intera.

Viva l'Italia, l'Italia che lavora,

l'Italia che si dispera, l'Italia che si innamora,

l'Italia metà dovere e metà fortuna,

viva l'Italia, l'Italia sulla luna.

Viva l'Italia, l'Italia del 12 dicembre,

l'Italia con le bandiere, l'Italia nuda come sempre,

l'Italia con gli occhi aperti nella notte triste,

viva l'Italia, l'Italia che resiste.

 

Francesco De Gregori

Condivido e apprezzo la scelta di questa canzone di De Gregori per significare l'anniversario dell'Unità d'Italia e mi piace ricordare che la Resistenza, dalla quale sono nate la Repubblica e la Costituzione Italiane, appartiene agli italiani tutti e non solo ad una parte di essi.

E' vero che a citare la Resistenza ed a usare il verbo resistere sono stati molto più spesso gli appartenenti alla sinistra che non quelli di altro orientamento politico, ma vedo con piacere che negli ultimi tempi lo slogan "resistere resistere resistere" di un noto procuratore della repubblica milanese è stato fatto proprio anche da un alto rappresentante governativo che lo sta applicando con le parole, i fatti e un bel po' di colla per rimanere attaccato ad una poltrona cui è particolarmente affezionato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Condivido e apprezzo la scelta di questa canzone di De Gregori per significare l'anniversario dell'Unità d'Italia e mi piace ricordare che la Resistenza, dalla quale sono nate la Repubblica e la Costituzione Italiane, appartiene agli italiani tutti e non solo ad una parte di essi.

E' vero che a citare la Resistenza ed a usare il verbo resistere sono stati molto più spesso gli appartenenti alla sinistra che non quelli di altro orientamento politico, ma vedo con piacere che negli ultimi tempi lo slogan "resistere resistere resistere" di un noto procuratore della repubblica milanese è stato fatto proprio anche da un alto rappresentante governativo che lo sta applicando con le parole, i fatti e un bel po' di colla per rimanere attaccato ad una poltrona cui è particolarmente affezionato.

 

Stefano almeno tu non resistere e postaci (te ne sarei davvero grato) una bella foto di Cagliari con tricolore a riva :s03: ...E' da sabato che aspetto un raggio di sole per postare la mia ma qui il tempo è a dir poco inclemente :s06: ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Insomma ragazzi, non volevo mica scatenare un vespaio... il mio intento era proprio l'opposto!

In ottemperanza alla netiquette (insieme di regole che disciplinano il comportamento in rete) del forum ho precisato l'intenzione di "guardare oltre" l'orientamento politico del cantautore proprio per non esprimere giudizi o commenti a pro o a favore del suo credo politico, ma per far tornare in mente la piacevole canzone e per farla conoscere a chi non l'ha mai sentita. Ho ritenuto opportuno fare la precisazione per rispettare le opinioni politiche di tutti e non, certamente, per dare ossigeno a un flame (ovverosia un messaggio volutamente provocatorio).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Insomma ragazzi, non volevo mica scatenare un vespaio... il mio intento era proprio l'opposto!

In ottemperanza alla netiquette (insieme di regole che disciplinano il comportamento in rete) del forum ho precisato l'intenzione di "guardare oltre" l'orientamento politico del cantautore proprio per non esprimere giudizi o commenti a pro o a favore del suo credo politico, ma per far tornare in mente la piacevole canzone e per farla conoscere a chi non l'ha mai sentita. Ho ritenuto opportuno fare la precisazione per rispettare le opinioni politiche di tutti e non, certamente, per dare ossigeno a un flame (ovverosia un messaggio volutamente provocatorio).

 

 

Per carità, apprezzo moltissimo De Gregori, e, con lui, Roberto Vecchioni e Francesco Guccini, ma non per questo sposo le loro discutibili idee politiche (Guccini, peraltro, non lesina critiche feroci anche alla sinistra, nelle sue canzoni, ma il solo fatto che abbia dedicato degli inni a Silvia Baraldini e a Carlo Giuliani me li fa girare non poco). Per la bandiera, sono contrario a ogni esibizione. Come Einstein il mio genere è quello umano, la mia patria il mondo (la patria è or dove si vive, cantava un poeta della mia terra).

Share this post


Link to post
Share on other sites
me li fa girare non poco

se ti girano per delle ballate, gli inni li lasciamo al Ventennio, chissà che rapida rotazione quando appare in televisione un famoso picchiatore che adesso si è ridotto a scalciare giornalisti e che era presente a Genova in occasione dei noti fatti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rispetto la sua opinione Comandante boomer1 ma penso che difficilmente riusciremo ad essere cittadini del mondo se prima non riusciamo a diventare cittadini italiani…L’esposizione del tricolore non è un atto di mero esibizionismo nazionalistico ma un richiamo diretto ai valori in cui tutti dovremmo credere, un simbolo che, con i suoi tre colori uniti a formare un’unica bandiera, dovrebbe veicolare quotidianamente nelle nostre case il messaggio che nella diversità si può e si deve convivere cercando possibilmente di trovare un punto d’incontro che garantisca a tutti una serena e pacifica esistenza e ciò senza dimenticare chi sacrificò la propria vita per renderci un Paese libero. Noi italiani dimentichiamo troppo in fretta... Peraltro nel nostro passato abbiamo in più di un'occasione cercato di divenire cittadini del mondo ma non sempre il mondo ha dimostrato di volerci come cittadini: il fenomeno dell'emigrazione con il suo corollario di discriminazioni razziali, a distanza di quasi cento anni, è ancora vivo nel ricordo del ramo materno della mia famiglia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

vi ricordo, Comandanti, le regole del forum riguardo la politica. non sono un argomento da trattare su questo forum e in molti siete gia andati sopra le righe...

Share this post


Link to post
Share on other sites
vi ricordo, Comandanti, le regole del forum riguardo la politica. non sono un argomento da trattare su questo forum e in molti siete gia andati sopra le righe...

papers13.gif

 

:s03: Allerto la ronda? :s03:

Share this post


Link to post
Share on other sites
se posso approfittare, Valeria: ma è vero che esiste una tassa per esporre le bandiere?

 

nel caso sarebbe da fare minimo una petizione per abolirla!

 

confermo l'esistenza della tassa!.....ma se non ricordo male (sono un negoziante) vale solo per le imprese o attività commerciali :s05:.. che tassa stupida

Edited by mrmik986

Share this post


Link to post
Share on other sites

La tassa sull'esposizione della Bandiera è prevista dal Decreto Legislativo

N°507 del 1998 !!!

 

Dovrebbe essere di 140 Euri annui !!!

 

Sono esentati i giorni del 25 Aprile e del 1° Maggio.

 

Non so se ciò vale anche per i privati.

 

E' esente da tassa l'esposizione di quella dell'Unione Europea !

 

A questo punto punto mi chiedo :

perchè non è esente anche nei giorni del 2 Giugno e del 4 Novembre?

 

Comunque sia, credo si tratti di una tassa vergognosa !

In America che io sappia non si paga nulla !!!

 

Ma il Decreto è costituzionale ?

 

Varrà bene la pena d'informarsi ancora meglio e nel caso,come dice

Totiano,si potrebbe eventualmente prendere l'iniziativa per una petizione giusto in

quest'anno del 150° dell'Unità d'Italia !!!

Dovremmo anche pagare la dimostrazione del nostro sentimento d'amor di Patria ?

Da parte mia magari anche con la vita ma mai con una vergognosa gabella !!!

 

RED

 

tricolore.gif

 

Uploaded with ImageShack.us

Edited by Red

Share this post


Link to post
Share on other sites

vorrei tanto sapere chi è che promuove questi decreti!........ e magari tra un paio d'anni ci ritroviamo anche una via dedicata a suo nome..... mentre che certi eroi (quelli veri) li lasciamo nel dimenticatoio...... vedi il caso di (scusate se vado un attimo off topic ma mi vergogno della mia città) Vittorio Moccagatta... Medaglia d'Oro al valor militare, Bolognese come me, ma con nessuna via dedicata a lui in città!......però magari ci ritroviamo via tal dei tali, con scritto sotto: politico che ha messo la tassa sull'esposizione della bandiera Italiana! :s68: .... e con questo chiudo questo piccolo offtopic.... scusate piccolo sfogo

Edited by mrmik986

Share this post


Link to post
Share on other sites
... vedi il caso di (scusate se vado un attimo off topic ma mi vergogno della mia città) Vittorio Moccagatta... Medaglia d'Oro al valor militare, Bolognese come me, ma con nessuna via dedicata a lui in città!......

 

 

Una città che ha paura del proprio passato, come Bologna, può mai dedicare una via a un soldato caduto in azione? Azione militare, non certo massacro di civili inermi o peggio, fra l'altro. E quando dico paura del proprio passato, cito solo il caso della via (o vicolo, non ricordo, sta dalle parti di Porta Saragozza) dei Tessitori, che un tempo si chiamava via dei Mussolini (che erano dei tessitori, quelli che tessevano la mussola, per intenderci. Il vicolo non era decicato al Duce o alla sua famiglia, ma a dei semplici, umili e onesti lavoratori). Problema non solo bolognese, ma temo italiano in generale. Ed è questo, credo, il più grosso dramma italiano: non la mancanza di nazionalismo (che sarebbe solo da lodare, visti i danni che il nazionalismo ha fatto, fosse esso nazional-socialismo, nazional-comunismo o altro), l'esporre o meno la bandiera, no. È la paura del proprio passato. Il passato si discute, si critica, si litiga, ma non se ne deve avere paura. Perché comunque è stato. Ed è.

 

Chiedo scusa per l'OT e lo chiudo, ma sentivo doveroso dirlo.

Edited by Boomer 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
penso che difficilmente riusciremo ad essere cittadini del mondo se prima non riusciamo a diventare cittadini italiani…L’esposizione del tricolore non è un atto di mero esibizionismo nazionalistico ma un richiamo diretto ai valori in cui tutti dovremmo credere, un simbolo che, con i suoi tre colori uniti a formare un’unica bandiera, dovrebbe veicolare quotidianamente nelle nostre case il messaggio che nella diversità si può e si deve convivere cercando possibilmente di trovare un punto d’incontro che garantisca a tutti una serena e pacifica esistenza e ciò senza dimenticare chi sacrificò la propria vita per renderci un Paese libero. Noi italiani dimentichiamo troppo in fretta

 

Corto Maltese spero non ti offenderai se faccio mie le frasi che hai scritto. Mi sento totalemente d'accordo con te e aggiungo un mio pensiero: il nostro comportamento, le nostre idee e il nostro agire è e sarà da esempio per i nostri figli o, comunque, chi verrà dopo di noi. E' importante tramandare uno spirito di Italia unita, anche se troppe spaccature ci tengono idealmente divisi. Io sono di Treviso, dove ovunque sento maledizioni verso il SUD e chi, in generale, non vive al NORD. Quindi chi più di uno che vive al NORD può urlare "Ma vi sembra giusto questo modo di agire?!".

 

Io non voglio tramandare ai miei figli cattiveria, risentimento e rancore! Io voglio siano partecipi alla NOSTRA Italia, che portino avanti il sogno di poter dire a gran voce "Siamo una nazione unita e forte nello spirito!".

 

 

Ben venga, quindi, l'esposizione del tricolore! Appena possibile pubblicherò la foto del mio!

Edited by serservel

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mi permetto, da ultimo, di aggiungere il testo di una canzone di un noto cantautore italiano, con l'intento di guardare oltre il suo orientamento politico (soprattutto nell'ultimo verso):

viva l'Italia, l'Italia che resiste.

Ogni tanto ho l'impressione di essere uno che viene dalla Luna.

Non so se mi hanno raccontato fandonie (io non c'ero), ma mi hanno detto che alla Resistenza - contro i nazisti - hanno partecipato militari del Regio Esercito e civili, carabinieri e comunisti, liberali e cattolici, atei e liberali; certamente la sinistra comunista fu più abile nel dopoguerra ad impadronirsi del mito della Resistenza, ma l'errore fu fatto dagli altri a non rammentare che anche loro avevano abbondamente versato il proprio sangue per la vittoria della Democrazia.

 

Non ho mai esposto il tricolore per la nazionale di calcio ... ma mi avete convinto, andrò a comprarne uno e lo esporrò per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia, unità realizzata da monarchici e repubblicani, atei e cattolici, garibaldini e bersaglieri, piemontesi e siciliani.

 

Saluti.

 

Odisseo

:s67:

 

EDIT:

Sono convinto di avere scritto un post "politico", ma non penso di aver oltrepassato i limiti imposti dalle linee guida del forum: se i moderatori pensano il contrario possono cancellarlo senza problemi. Saluti.

Edited by Odisseo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ogni tanto ho l'impressione di essere uno che viene dalla Luna.

 

Falla finita: vieni dalla luna e lo sai.

E se non lo sai é ora che fai mente locale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno a tutti,

 

Mi ricollego all'iniziativa della RAI segnalata da De Domenico (che saluto !!!) :s55:

per un'altra iniziativa che si rinnova tutti gli anni e vorrei segnalarla perchè mi sembra doppiamente meritevole.

 

Questa volta è relativa a RAI Radio 2 ed in particolare alla trasmissione radiofonica "CATERPILLAR" in onda alle ore 18, oggi in via eccezionale alle 17, che rinnova l'iniziativa " M’ILLUMINO DI MENO 2011".

 

Oggi 18 Febbraio 2011 si svolgerà l'iniziativa lanciata da questa trasmissione.

Una iniziativa, si ecologica, per ridurre lo spreco di energia elettrica e incentivare l'utilizzo di energia pulita, ma questa volta indirizzata verso la festa del Tricolore,

 

riporto parte del manifiesto dell'iniziativa preso dal sito :

 

"Per il 18 febbraio cerchiamo, contestualmente agli spegnimenti simbolici, accensioni originali di luci pulite a tema tricolore. Turbine, lanterne, Led o biciclette, che alimentino tricolori luminosi su tutto il territorio nazionale. Impariamo a risparmiare, a produrre meglio e a pretendere energia pulita per tutti."

 

per maggiori informazioni link al sito :

http://caterpillar.blog.rai.it/milluminodimeno/

 

 

Saluti Tricolori :s67:

 

Claudio / Darth

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ogni tanto ho l'impressione di essere uno che viene dalla Luna.

Non so se mi hanno raccontato fandonie (io non c'ero), ma mi hanno detto che alla Resistenza - contro i nazisti - hanno partecipato militari del Regio Esercito e civili, carabinieri e comunisti, liberali e cattolici, atei e liberali; certamente la sinistra comunista fu più abile nel dopoguerra ad impadronirsi del mito della Resistenza, ma l'errore fu fatto dagli altri a non rammentare che anche loro avevano abbondamente versato il proprio sangue per la vittoria della Democrazia.

a me invece non lo avevano detto....l'ho scoperto da iper-maggiorenne....

ma ti lascio un regalo :s01: , tratto da un delizioso libro che sto leggendo ora: L'oceano in un guscio d'ostrica: ovvero l'Europa dell'Ottocento nella descrizione stupita e perplessa dei primi viaggiatori cinesi, a cura di M.R. Masci, Roma, Theoria, 1996.

 

nel 1866 la prima ambasceria cinese giunse in Europa, via Suez- Marsiglia. La maggior parte dei diari degli ambasciatori e dei funzionari riguardano la Francia e l'Inghilterra, con quaqlche escursione in zone scandinave.

+PERO':

 

 

29 aprile 1866

Bel tempo. La superficie del mare è stabile come una pietra. Verso le tre del mattino siamo arrivati a Moxina {Messina] in Yidaluguo [italia], che si trova nella parte sud-ovest dell' Oulouba [Europa}. E' un susseguirsi di montagne purpuree e verde smeraldo dalle quali non si può distogliere lo sguardo. Sulle due rive si scorgono file di luci ininterrotte, molte le case. Questo Paese non ha un territorio molto esteso, è a forma di piede dritto sulla punta, ha molti vulcani, Il suo territorio misura oltre 1200 chilometri di lunghezza, a nord ha un'ampiezza di circa di 300 chilometri, mentre al sud misura solo qualche decina di chilometri.

Share this post


Link to post
Share on other sites
29 aprile 1866

Bel tempo. La superficie del mare è stabile come una pietra. Verso le tre del mattino siamo arrivati a Moxina {Messina] in Yidaluguo [italia], che si trova nella parte sud-ovest dell' Oulouba [Europa}. E' un susseguirsi di montagne purpuree e verde smeraldo dalle quali non si può distogliere lo sguardo. Sulle due rive si scorgono file di luci ininterrotte, molte le case. Questo Paese non ha un territorio molto esteso, è a forma di piede dritto sulla punta, ha molti vulcani, Il suo territorio misura oltre 1200 chilometri di lunghezza, a nord ha un'ampiezza di circa di 300 chilometri, mentre al sud misura solo qualche decina di chilometri.

Grazie ! Bella - ancora attuale - descrizione dello Stretto di Messina.

Ciao.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il mio TRICOLORE- (m.3 x 2 )

band2011005.jpg

 

Uploaded with ImageShack.us

Un altro più piccolo è esposto di continuo in un altro balcone.

 

RED

Edited by Red

Share this post


Link to post
Share on other sites
La tassa sull'esposizione della Bandiera è prevista dal Decreto Legislativo

N°507 del 1998 !!!

 

[

 

Sì, ma riguarda appunto gli esercizi comerciali, che potrebbero usare le bandiere (come effettivamente succede; pensiamo ai vari albergatori delle Riviere....) a scopi pubblicitari.

D'altra parte, come avevo già detto...

 

Assolutamente no. Leggenda. Non è simbolo, ovviamente, della Repubblica, ma da nessuna parte se ne vieta l'ostensione da parte di privati.

 

Ovvero, qualcuno dimostri che è vietato.

 

A breve, appena ho un po' di tempo, ne fornirò le prove.

 

Fornisco le prove. Perché altrimenti il mio comune si ritroverebbe a pagare...a sè stesso.... :s03: 83 multe (se ho fatto bene i conti)!!!

 

Si tratta di una mostra en plein air, inaugurata per l'arrivo di G. Napolitano il 7 gennaio, e che resterà fino al 2 giugno. Sono le bandiere che hanno "fatto la storia d'Italia". Cioè queste:

 

 

p1040196edited1.jpg

 

p1040197edited1.jpg

 

Credevo di avere avuto una bella pensata :s68: aspettando una bella giornata per andare fotografarne qualcuna. ERRORE!!! Sono fatte di un tessuto particolare (non ricordo come si chiami) che , evidentemente per non appesantre l'immagine della città, è sì resistente, ma anche trasparente alla luce....quindi le foto fanno un po' schifo :s06:

 

Speriamo in una brutta giornata, così semmai ne faccio qualcun' altra...

 

Intanto, tanto per avere un vaga idea, accontentatevi:

 

 

p1040180copy.jpg

 

Ducato del Friuli - Ducato di Modena e Reggio - Serenissima - Stato della Chiesa ....si intravede in fondo la croce rossa del Ducato di Milano (in mezzo non si vede il Regno delle Due Sicilie...provvederò)

 

p1040181copy.jpg

 

1848 Osoppo (finalmente ho capito perché la Brigata Osoppo si chiamava così....) seguono bandiere venete, purtroppo (GM Andrea non me ne voglia, cercherò nel caso di provveder...) illeggibili

 

 

 

 

p1040182edited1.jpg

di fronte alla caserma dei Carabinieri: Stato Maggiore della Difesa, 17 maggio 2001, 9 novembre 1947 (non l'ho fotografata in primo piano sennò poi avreste protestato perchè sarebbe risultata alla rovescia...)

 

 

p1040185edited1.jpg

 

bandiera 185-1814 - bandiera della Carboneria - 1831 Bologna (in fondo)

 

 

p1040186edited1.jpg

 

1797-98 - Ancona 1797 Repubblica Cisalpina 1798/1799 Roma - Napoli 1805-1808

 

 

p1040189edited1.jpg

 

26 gennaio 1802 - Milano agosto 1802 - Napoli 1805 - 1808 - Napoli 1808 - 1815

 

 

 

p1040190edited1.jpg

 

le prime due sono della Repubblica Cisalpina, 1801-1802 -- Regno d'Etruria - 26 gennaio 1802

 

 

 

 

p1040193edited1.jpg

 

17 marzo 1960 - 26 ottobre 1860 - 23 giugno 1860 - (si intravede, con stemma piccolo) 5 maggio 1860

 

 

Probabile che abbia fatto un po' di confusione....ma ho cercato di controllare...

Edited by malaparte

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Legge esiste e quindi dovrebbe essere pagata;

non importa se da privati o meno !!!

Il punto è che l'esistenza stessa di questa Legge è vergognosa !!!

L'esposizione del Tricolore negli edifici pubblici è imposta e sarebbe

un controsenso doverne pagare la tassa così come in occasione

di eventi particolari !!!

E' una tassa che offende e nega il diritto di manifestare i propri sentimenti

verso il proprio Paese;fatta soltanto per scroccare danaro !!!

Chi l'ha proposta probabilmente non aveva e non ha nessun amor di Patria

altrimenti avrebbe dovuto vergognarsi al solo pensiero di proporla e con lui

tutti coloro che la hanno approvata !!!

Ne faccio una tragedia ?

Può darsi !

Ma è questo un fatto che si aggiunge ad altri che ormai quotidianamente mi affliggono.

E poi .

Come potrei pensare i miei tre Caduti ?

Come potrei presentarmi davanti a Quei centomila "PRESENTE " di Redipuglia ?

Come potrei portarmi sul luogo dove ENRICO TOTI cadde con sul petto il suo

TRICOLORE ?

E visto che siamo quì in BETASOM come potrei salire su una NAVE MILITARE

che batte la nostra Bandiera e per la quale tanti Solini eroicamente caddero ?

Come potrei tutto ciò se non difendessi il mio TRICOLORE e la mia dignità d'Italiano ?

Capisco bene oggi la mia può sembrare retorica,pensate come volete,ma questo è il mio

pensiero e quel che sento nel mio animo !!!

E chissà, forse oggi un pò di retorica in tal senso non guasterebbe !!!

 

RED

Edited by Red

Share this post


Link to post
Share on other sites

Red...

Tranquillo, anche se capisco le tue ragioni...la mia era una battuta.

 

Al 507 del 1998 trovo un DPR che non c'entra nulla http://www2.agcom.it/L_naz/dpr_507_98.htm

Come Decreto legislativo 507 mi torna una data diversa (che non c'entra nulla) http://www.parlamento.it/parlam/leggi/deleghe/99507dl.htm

 

 

Poi ci sono vari siti di giornali che, a proposito di un particolare avvenimento, parlano di questo fantomatico Decreto legislativo 507 del 1998...ma mi pare non esista!

Qui i Dl el 1998 http://parlamento.camera.it/decreti_legisl...Mostra%A0elenco

nessuno parla di bandiere...

 

Insomma, credo sia la solita "bufala"! Non esistono "tasse sulla bandiera", semmai tasse sulla pubblicità, o come vogliamo chiamarla....

Con la battuta delle 83 multe giocavo solo!

 

Puoi tranquillamente, direi, esporre il tuo "bandierone"! Sempre che non interferisca, chessò, con la visuale dei tuoi vicini, o con l'aspetto generale del quartiere (sto pensando a certe installazioni di Christo..) o cose simili, che rientrano in altre regolamentazioni

Edited by malaparte

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Malaparte !!!

Contento d'aver preso una "bufala" !!!

 

E' quello che avevo letto in Internet.

Si trattava di una causa che fu vinta mi pare da un commerciante !

Quello che mi ha "sviato" è stato proprio il numero della "Legge"-

Speriamo proprio che non ne esistano !!!

Comunque il mio Tricolore l'avrei esposto ugualmente come ho sempre fatto !!!

 

Un saluto

 

RED

 

P.S.: Si tratta della Legge 507 del 1993 e non del 1998 come erroneamente avevo scritto.

 

Comunque :

Da "Confesercenti balzelli d'Italia " pag.7

 

N°20-LE TASSE PATRIOTTICHE

 

LA TASSA SUL TRICOLORE. Chi espone la bandiera dello Stato italiano

rischia di dover pagare la tassa sulla pubblicità.A Desio il titolare di un albergo

ha deciso di esporre davanti all'ingresso il vessillo nazionale e la bandiera blu

dell'Unione Europea.La concessionaria che si occupa di riscuotere la tassa per

conto dell'amministrazione comunale ha richiesto per il tricolore 140 euro di

imposta.Per le due bandiere l'importo annuale richiesto è stato di 280 euro.

Nonostante la marcia indietro del comune,dopo la diffusione della notizia,

IL PROBLEMA INTERPRETATIVO RESTA,come la fame dei quattrini dei comuni.

Edited by Red

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi associo all'indignazione generale per una tassa francamente incomprensibile se non alla luce della nostro cronico bisogno di far cassa...I miei complimenti al Comandante Malaparte per il suo bel reportage e al Comune per l'ottima iniziativa :s20:

 

 

P.s.: Red il tuo bandierone è accezionale

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Corto !

 

Un Tricolore della Marina !

 

La Bandiera della Regia Pirofregata Corazzata " Re di Portogallo",

e, a destra in basso,la cassetta-custodia,conservata nel Museo

Sacrario della Marina a Roma-

76472356.jpg

 

Uploaded with ImageShack.us

 

RED

Edited by Red

Share this post


Link to post
Share on other sites
Buongiorno a tutti,

 

Mi ricollego all'iniziativa della RAI segnalata da De Domenico (che saluto !!!) :s55:

per un'altra iniziativa che si rinnova tutti gli anni e vorrei segnalarla perchè mi sembra doppiamente meritevole.

 

Questa volta è relativa a RAI Radio 2 ed in particolare alla trasmissione radiofonica "CATERPILLAR" in onda alle ore 18, oggi in via eccezionale alle 17, che rinnova l'iniziativa " M’ILLUMINO DI MENO 2011".

 

Oggi 18 Febbraio 2011 si svolgerà l'iniziativa lanciata da questa trasmissione.

Una iniziativa, si ecologica, per ridurre lo spreco di energia elettrica e incentivare l'utilizzo di energia pulita, ma questa volta indirizzata verso la festa del Tricolore,

 

riporto parte del manifiesto dell'iniziativa preso dal sito :

 

"Per il 18 febbraio cerchiamo, contestualmente agli spegnimenti simbolici, accensioni originali di luci pulite a tema tricolore. Turbine, lanterne, Led o biciclette, che alimentino tricolori luminosi su tutto il territorio nazionale. Impariamo a risparmiare, a produrre meglio e a pretendere energia pulita per tutti."

 

per maggiori informazioni link al sito :

http://caterpillar.blog.rai.it/milluminodimeno/

 

 

Saluti Tricolori :s67:

 

Claudio / Darth

 

In riferimento alla manifestazione citata da Darth ecco le immagini di piazza Cavalli a Piacenza:

 

(tratte da www.piacenzasera.it)

palazzo Gotico

img_4727_4872.jpg

l'illuminazione in piazza

img_4727_4873.jpg

 

Piacenza ha deciso di festeggiare l'anniversario con varie iniziative, dalla notte del tricolore, al passaggio del giro d'Italia.

il programma completo qui

Piacenza è detta "la primogenita" perchè Il 10 maggio 1848 i piacentini con voto plebiscitario proclamarono l’annessione al Piemonte, iniziando l’Unità Nazionale.

Il 17 maggio una delegazione piacentina si recò dal re Carlo Alberto, che appellò Piacenza «la Primogenita».

Per tale titolo alla città fu riconosciuta la medaglia d'oro di benemerenza per il Risorgimento Nazionale.

Edited by Leonessa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Comandante Leonessa per avere postato queste belle immagini. L'idea del lampione tricolore merita di essere esportata. E bravi i nostri patriottici Piacentini :s20:

Edited by Corto Maltese

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Member Statistics

    • Total Members
      11,914
    • Most Online
      625

    Newest Member
    Giovanna Rocca
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      43,574
    • Total Posts
      500,646
  • Today's Birthdays

    1. Andreas Berthold
      Andreas Berthold
      (44 years old)
    2. KIKKO
      KIKKO
      (30 years old)
    3. shark
      shark
      (47 years old)
×