Vai al contenuto
drakkar

Il Ponte Di Taranto...

Messaggi raccomandati

girando su You tube.. mi sono imbattuto in questo video...

 

 

Spettacolare (almeno per me tra le Alpi)..

Ma mi è sorta una domanda...

 

Visto lo spazio assai ristretto che c'è tra fiancate della nave e ponte... mi chiedo se ci sia mai stata una nave della marina militare italiana che abbia o debba rinunciare al transito per via dell'ingombro??

 

Al di la di questo,... si trovano foto di unità militari di altri paesi (NATO e non ), che siano mai passate in questo punto?

 

E scusate l'ultima domanda... in questo caso il Garibaldi, andava verso il "mar grande? o il mar piccolo?...

 

grazie

 

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pur grande che sia l'attuale Garibaldi, sappi che da quel ponte girevole ci sono transitate le navi da battaglia classe Littorio, quindi spazio ce ne è ancora.

Resta comunque un attraversamento che richiede maestria e professionalità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Confermo, il Garibaldi è in entrata nel Mar Piccolo provenendo dal Mar Grande.

Lo schema qui sotto evidenzia la posizione del canale navigabile con le rotte in entrata e in uscita.

 

I due quadrati rossi indicano le due posizioni solitamente utilizzate, a Taranto, per fotografare le navi in entrata/uscita: la n. 1 in particolare, è quella da dove è stato girato il video.

163copia.jpg

 

Per rispondere alla prima domanda di Drakkar, sono numerose le fotografie che documentano il passaggio nel canale di navi appartenenti ad altre Marine. tra tutte, ne presento due:

immagine2yu.png

Incrociatore francese Colbert, 16 dicembre 1966 - prima della trasformazione in lanciamissili.

(Foto E. Bagnasco, coll. M. Brescia)

 

immagine3jo.png

Incrociatore sovietico Admiral Ushakov - 1973.

(Coll. M. Brescia)

 

In effetti, la posizione sul lato di levante del canale, più sopraelevata, è migliore per fotografare le navi in transito rispetto a quella di ponente. Tuttavia, anche dal più basso lato di ponente è possibile scattare immagini di notevole effetto scenico:

immagine4vu.png

Incrociatore lanciamissili Giuseppe Garibbaldi -1962.

(Foto Pignatelli - Taranto, coll. M. Brescia)

 

......

 

Sino ad oggi, tutte le unità italiane hanno transitato più o meno agevolmente nel Canale. L'unica che non credo lo abbia ancora fatto è la portaerei Cavour: penso che lo spazio per il passaggio ci sia, ma la costruzione della nuova stazione navale in Mar Grande ritengo posticiperà il suo passaggio nel Canale alla prima immissione in bacino.

 

Last but not least, ricordo che il Vespucci fece un memorabile passaggio del Canale - in uscita - alla vela, quando era al comando dell'indimenticabile Agostino Straulino.

Modificato da Alagi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Last but not least, ricordo che il Vespucci fece un memorabile passaggio del Canale - in uscita - alla vela, quando era al comando dell'indimenticabile Agostino Straulino.

Che si guadagnò oltre all'incodizionata ammirazione del sottoscritto una discreta arronzata se non ricordo male...peraltro credo esista documentazione fotografica dell'evento.

 

P.s.: Non ricordavo male http://www.betasom.it/forum/lofiversion/in...php?t23832.html post #5

Modificato da Corto Maltese

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusatemi l'intromissione !

Vorrei chiedere : qual'è la larghezza del passaggio ?

Si sono verificati incidenti ?

 

RED

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Iscandar,

però chiedevo,non la larghezza del canale in se stesso,

che corrisponderebbe a 73 m, ma la larghezza (tanto per

intenderci) fra muro e muro sotto il ponte.

Con una larghezza di 73m non credo sarebbero necessarie

così tante attenzioni per il passaggio e probabilmente non avrei

chiesto se mai accaddero incidenti (es:se qualche nave è andata

a sbattere.)

 

RED

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Che si guadagnò oltre all'incodizionata ammirazione del sottoscritto una discreta arronzata se non ricordo male...peraltro credo esista documentazione fotografica dell'evento.

 

P.s.: Non ricordavo male http://www.betasom.it/forum/lofiversion/in...php?t23832.html post #5

... Chissa' quale effetto ha avuto su un tipo che passeggiava sui fondali di Algesiras

Lazer_one

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
immagine3jo.png

Incrociatore sovietico Admiral Ushakov - 1973.

(Coll. M. Brescia)

:s07: Mi sorprende veramente che nel 1973, in piena "guerra fredda", sia stato concesso ad una nave Sovietica di entrare in Mar Piccolo! :s07: Dal momento che è entrata immagino che l' abbiano ormeggiata alla Stazione Navale che è a ridosso dell' Arsenale con le navi ai lavori e la possibilità di osservare certi apparati in manutenzione. :s20: Grazie, Frà! :s03:

Interessantissima foto! Sapevo della venuta delle navi Russe a TAranto, ma pensavo che le avessero tenute "in anticamera" :s01: alla boa in Mar Grande.

Sarei curioso di sapere se in occasione del "ricambio di visita" le ns navi in Russia abbiano goduto di tale cortesia perchè a mio parere le hanno ormeggiate nei porti mercantili.

 

Osservando il GARIBALDI del video si nota, sul ponte di volo a lato della plancia", l' installazione provvisoria di una impalcatura da edilizia. Serve forse per l' allineamento peril transito nel canale? Se così fosse non lo trovo molto pratico!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nel 1973 ero alle Scuole CEMM a Taranto..

Partecipai al picchetto d'onore comandato dal TV DESSARDO in arsenale quando arrivarono le due navi Sovietiche,..una era quell'Incrociatore e l'altro era un CT se non ricordo male..

Rimanemmo Tutti a bocca aperta al vedere schierati gli equipaggi con gli AK47,..mentre noi come picchetto avevamo i MAB..

Poi portarono una folta delegazione di Marinai alle CEMM,..pranzammo insieme in campaccio,..poi ci portarono in via DI PALMA al circolo Marinai e passammo un pomeriggio intero con Loro..

Non vi dico le emozioni,..era la prima volta dalla guerra che non veniva in Italia qualche Nave Russa..ci siamo scambiati per ricordo di Tutto..

Conservo ancora un Nastrino con la scritta CERNOMOSKY FLOT..( in Russo )..

Una bella esperienza che non dimentichero' piu'..

Non ricordo piu' la data ne i nomi delle Navi,..se qualcuno puo' aiutarmi lo ringrazio in anticipo..

In Facebook nel sito Marina Militare - Corso 72 Ete/Em/El c'e' una foto del picchetto d'onore..

 

BERILLO

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non ricordo piu' la data ne i nomi delle Navi,..se qualcuno puo' aiutarmi lo ringrazio in anticipo..

In Facebook nel sito Marina Militare - Corso 72 Ete/Em/El c'e' una foto del picchetto d'onore..

BERILLO

A mio parere quella dell' USHAKOV e dell' altra nave è stata l' unica visita fatta da unità Sovietiche a TAranto nel 1973, per cui con l' identificazione di almeno una saremmo già a posto. Nella foto di ALAGI a poppa dell' USHAKOV si vede un altra nave inequivocabilmente da guerra. A me sembra un cl. KASHIN.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi Subito

Sei già registrato? Accedi da qui.

Accedi Adesso

×