Jump to content
betasom01

Cantiere Di Costruzione Battleship "jin Yamato"

Recommended Posts

ciao, potresti sempre aucostruirti il sistema, con materiale di recupero, a questo punto ti costerebbe solo il tempo perso per costruirli, spero di essere stato d'aiuto ciao arturo

Share this post


Link to post
Share on other sites

sera

ho fatto delle prove con un servo modificato il test e solo su una canna ma non mi sempra male

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me ora è perfetto il funzionamento!! Come il resto del modello del resto!!!

 

Se posso dire la mia visto che "sono nel campo" delle auto rc 1:5 da molti anni!!

 

Io per i freni usavo un condotto idraulico poi sostituito con dei più efficenti cavi in acciaio, il punto comunque è che anche io sconsiglio l'elevazione idraulica, perdite rabbocchi ecc,

 

Poi ho pensato per esempio se i motori sforzano, non sò magari le canne sono troppo pesanti, io aggiungerei un contrappeso in corrispondenza della culatta cosi da aiutare i piccoli motorini, e poi metterei dei cuscinetti a sfera sugli assi, ne esistono di molto piccoli soprattutto per elicotteri ed auto rc di piccole scale!!

 

Poi se le canne non pesano molto tutto ciò che ho detto sopra è inutile, dalle foto danno l'idea di avere un certo peso!!!

 

 

A presto!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

e sempre piacere scriverti corazzata_littorio.

sono le cose piu semplici ad non essere presi in considerazione

grazie per lo spunto

Share this post


Link to post
Share on other sites

io non intendevo dire, di usare dei servi, potresti benissimo usare dei piccoli motorini,tanto penzo che con quella scala lo spazio lo hai. quarda che funzionano che è un amore, penzaci ciao arturo

Share this post


Link to post
Share on other sites
ciao andreavcc

 

Perchè non utilizzo i servi per fare l'alzo dei cannoni, la risposta è semplice i servi hanno un piccolo problema i scatti e sono troppo veloci e poi non si riesce a regolare bene, invece con il sistema pneomatico posso regolare la forza della pressione con delle micro valvole e l'alzoe con l'elettrovalvola si ha un buona armonia di sollevamento e non vanno a scatti anche la rotazione utilizza due sistemi di riduzuine da 1:256 e per arrivare alla quasi perfezzione devo ridurreda 7.5v a 4v ....... alla prossima

 

:s02: hai visto che i servi funzionano? :s20: bel lavoro :s20:

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao andreavcc

 

ti devo darti una delusione e solo un motore elettrico accopiato ad un servo uso come segnale per lo "0" poi vi faro vedere le foto del marchingegno che ho realizzato per ora e in plastica per il weeckend sara in ottone

Share this post


Link to post
Share on other sites

:s01: allora aspettiamo foto esplicative sul sistema :s02:

Share this post


Link to post
Share on other sites

buona sera

 

Sta mane mi sono arrivati da model discount una parte dell' alistimento sono ancora in attesa che mi arrivi ad un altro fornitore il resto bagnio e divani e il grande tavolo.....:hammer:

 

08112011163.th.jpg

08112011162.th.jpg

 

alla prossima

Edited by betasom01

Share this post


Link to post
Share on other sites

mah...i servo sono motori con riduzione ad ingranaggi e potenziometro per la posizione...la mia era una soluzione di spunto, poi l'importante è avere fantasia,

io la scheda per il feedback me la sono fatta da solo con 2048 step, regolazione velocità impostabile e programmazione per eventuali rotazioni automatiche in "demo

Share this post


Link to post
Share on other sites

buona sera a tutti del forum

mi dovete scusare per la lunga assenza ma ero sommerso da problemi tra il lavoro e in famiglia mio padre a malato da tempo di sla e quindi non ho sempre tempo per il modello...

ecco a voi alcune chicche provenienti dalla tecnologia della prototipatrice rapida che ha una tolleranza al dettaglio di 0.016 micron... questi due piccoli gioiellini sono stati realizzati per ogni passaggio di 0.026 micron e una macchina che è utilizzata nel settore orafo.

Ho realizzato con l'aiuto di alcuni amici miei guru del 3D i primi pezzi della antiaerea del mio modellino spero che ben presto possa mostrarvi altro materiale che uscirà da questa macchina incredibile....non sono in possesso della stampante 3D costo fuori dalla mia portata dovete aggiungere a questo numero 8.........4 zeri.....

 

Qui invce il pezzo Type 89 12.7 cm/40 naval gun

 

614.jpg

210.jpg

 

Invece qui il gioiellino antiaerea Type 96 25 mm AT/AA Gun....pur troppo a dire il vero il detto non guardarmi se no mi rompo e azzeccata e cosi fragile che bisogna maneggiare non con cura ma molta molta cura ed usare un pennello con setole molto morbide e niente aerografo se no lo disintegrate fidatevi effettuato prova un altro pezzo che abbiamo fatto in prova...

 

0112.jpg

0311.jpg

0510.jpg

 

Ci sentiamo prossimamente

Cordialmete

Rolf

Share this post


Link to post
Share on other sites

che bellezza!! ma non c'è un modo per avere un prodotto più "resistente"?

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao andreavcc

 

Certamente realizzando un prototipo un po piu grosso e con spessori maggiori tipo una sovrastruttura, la casamatta delle torri principali o secondarie proiettori ma quando arriviamo ad oggetti tipo le scalette o delle pedaliere della contraera siamo ad spessori sotto il mm e quindi diventa fragile per farti un esempio ho misurato lo spessore della manovella della mitragliatrice che vedi nelle foto misura 0.02mm e le pedagliere i piccoli tiranti sono da 0.01mm ma il fattore del materiale e molto resistente in spessori da 1mm in su....

 

alla prossima

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buona sera e auguri a tutti per nuovo anno che sta per arrivare

ecco a voi le modifiche apportate alla torre principale da 460mm

installati nuovi motoriduttori da 90rpm a 12v qui con una batteria da 7.2v icon_biggrin.gificon_biggrin.gif

 

main gun 460 new motor

 

 

alla prossiam ora mi mancano ancora 2 torri

 

Buon 2013 a tutti

Edited by betasom01

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho visto il Filmato, C.te betasom01...Complimenti !!...

 

Buon Anno 2013 anche a Te..

 

BERILLO :smiley19: :smiley19: :smiley28:

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao complimenti per i particolari, soprattutto a chi li ha disegnati! immagino quanto li avrai fatti penare!!! però non mi torna una cosa, come fa quello spessore ad essere 0,02mm? se 0,2 mm sono già tanti ( spessore medio di una fotoincisione è 0,3 - 0,25 mm) quando si va in prototipazione rapida arrivare a 0,02 è uno spessore da microscopio a scansione....oppure quella prototipatrice non costa 8000€ ma ci manca almeno uno zero! altrimenti se costa 8000 me ne prendo una subito, dato che la mia che ne costava 6000 era moooolto lontana da quei risultati!!

Però ripeto, complimenti per il risultato!

 

una domanda per le torri : se con una batteria da 7,2V hai questa velocità, a 12V dovrai limitarla, altrimenti sarebbe poco reale, ma immagino che avrai adottato un limitatore di tensione e vari fine corsa o meglio ancora un controller per la rotazione con end-point e centraggio, giusto? perchè non hai usato motori stepper?

Share this post


Link to post
Share on other sites

bel lavoro! complimenti :smiley19:

littorio, ci sono controller già pronti in commercio per comandare simili gioiellini?

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao Andrea, io me li costruisco di volta in volta, a seconda dell'esigenza ma si ti confermo che ci sono in commercio controller per motori dc ed anche (anzi, abbondano per motori stepper) la via più semplice è prendere e modificare un servomotore, che già di serie incorpora un feedback sulla posizione, che permette di ottenere il centraggio. Ho da un po di tempo iniziato a fare degli esperimenti con Arduino, visto anche il costo bassissimo a cui si riescono a reperire i componenti! Basta prenderci un minimo la mano con il linguaggio di programmazione ed è fatta, ti permette poi di realizzarti anche delle sequenze automatiche da utilizzare come "demo"

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao littorio si hai ragione a dire che mi ero dimenticato uno zero e una macchina da 80000€ ed e utilizzata per il settore orafo non sai cosa può fare quella macchina ho visto un anello con il dipinto in rilievo della ultima cena e una cosa incredibile da osservare con una lente d'ingrandimento il dettaglio massimo per passaggio e di 0.016micron impossibile per la fotoincisione , per i disegni siamo stati in 3 e quindi non ho dovuto far penare nessuno visto che i disegni in CAD gli ho fatti io e i miei amici specialisti in rhino gli hanno ottimizzati per il formato STL il sistema utilizzato dalla macchina di stampa e MJM.

 

Per la torre ho utilizzato dei motoriduttori da 90rpm da 12V uno per le loro piccole dimensioni, il voltaggio finale non saranno i 12V ma bensì 6V che ho già testato nel video ho utilizzato una pack da 7.2V per calibrare il voltaggio per il controller utilizzo un semplice regolatore di velocita avanti stop indietro. non ho utilizzato i motori stepper perché non ne ho trovare di piccoli intendo piccoli magari non ho cercato bene.

 

per il momento non e provvisto di alcun dispositivo per punti dx - centro - sx cortesemente visto che non sono molto pratico con l'elettronica mi potresti dire dove posso procurare un controller per la rotazione con end-point e centraggio? perché il intento e di utilizzare dei sensori reed per il centro e per i due fine corsa dx -sx, ho dei amici all'lavoro che si dilettano con arbuino al massimo posso provare con quello visto che il loro prezzo e molto basso ....

Edited by betasom01

Share this post


Link to post
Share on other sites

potreste linkarmi ad un controller per motori, così da farmi un'idea sulle possibilità di utilizzo?

grazie :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh, per i motori stepper ovvero passo-passo ne puoi trovare davvero una infinità, ed i controllor si sprecano, sono utilizzatissimi nel settore industriale, ovviamente il campo di ricerca non puoi fermarlo ai soli 12V, ma ti do per certo che se ne trovano tanti, a questo punto, hai un controller che ti permette di ruotare un motore, devi fermarlo e dargli uno zero, niente di + facile che farlo con una elettronica come arduino, dove devi interfacciare un segnale in ingresso analogico (segnale in ingresso alla tua RX) e trasformarlo in digitale associando al valore x equivalente nel periodo di y ms (leggi millisecondi) una posizione nello spazio. il controller sarà poi programmato (sempre in logica di una programmazione di Arduino, scusa il gioco di parole) impostando quì gli end-point ed il tuo zero, visto che il motore stepper riconosce le posizioni nel suo quadrante, e che tu, volendo puoi settare collegando semplicemente un notebook anche poco prima di entrare in acqua!.

Le cose che ci puoi fare sono, senza esagerare infinite, comanda purtroppo sempre il budget.

 

Se volete quando avrò qualcosa di concreto ne parliamo in apposita discussione, visto che interessa almeno 3-4 persone, le dimensioni che poi richiedono queste elettroniche di controllo e motori sono ridottissimi. Considera poi, che i motori passo passo li puoi recuperare anche dalle vecchie stampanti a costo quasi 0!!! per la coppia...puoi applicarci delle riduzioni ad ingranaggi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@andreavcc:

seriamente, vai a questo sito http://www.arduino.cc/ è la pagina ufficiale di Arduino (tra l'altro prodotto 100% made in Italy!!) se fai caso a quel prodotto nella foto in home-page è ArduinoDUE, se guardi quei contatti, ti rendi conto facilmente di cosa ci puoi fare, per ogni morsetto hai circa 1 funzione equivalente da controllare, inoltre puoi tramite una miriade di sensori controllare pressioni temperature, attivare funzioni di conseguenza a questi valori, giri motore cioè, ti si aprirà un mondo!!! poi quel modello (ArduinoDUE) ha un micro della Atmel velocissimo e di una praticità d'uso davvero assurda. ci vuole circa una settimana a capire come programmarlo, ma poi non smetti più!

Share this post


Link to post
Share on other sites

dimenticavo una chicca, potete programmare determinate funzioni anche cicliche, tipo rotazione dei cannoni, luci che si accendono e suoni, e poi selezionandole queste vengono riprodotte, la funzione "demo" di cui parlavo prima!

Share this post


Link to post
Share on other sites

però.... potrebbe essere la soluzione che cerco per il puntamento assistito delle torri... se programmarlo non è niente di "troppo" difficile beh... toccherà farsi regalare uno starter kit :smile:

il problema forse è interfacciarlo ad un canale della ricevente...

Share this post


Link to post
Share on other sites

per interfacciarlo ci sono 2 vie utilizzare un converter che legga il segnale PWM della TX (che tu invii muovendo gli stick, e che ha una ampiezza di segnale fissa, generalmente variabile da 1400 a 1900usec) in un segnale "digitale" comprensibile dal controller per motori passo passo (le dimensioni sono per alcuni modelli di circa una moneta da 2€, ovviamente mi riferisco a modelli adattabili ai nostri scopi) oppure prendere una "scheda" Arduino e programmarla per leggere il segnale PWM e comandare lo stepper, tutto questo, come dicevo con le periferiche che si trovano in commercio da collegarsi ad Arduino.

 

ma la domanda Andrea che mi viene spontanea è: parli di rotazione di torrette, che dimensioni? cosa vuoi fare? sicuro che ti convenga impelagarti con Arduino (seppur utilissimo!) e non riesci a risolverla con i vari servo in commercio?? quanti gradi di rotazione devi ottenere? te ne bastano 180°? se vuoi ti do anche uno spunto per regolare la velocità di rotazione, end-point e center point con pochi euro....ed il tutto con un dispositivo che ti permette di controllare simultaneamente 3 servo.....ovvio, non hai tutte le regolazioni fini e la programmabilità via PC di Arduino, è un prodotto analogico...

Share this post


Link to post
Share on other sites

cosa vorrei fare? pensiamo a come funzionava il sistema di puntamento delle artiglierie principali nelle corazzate della II G.M....

il telemetro principale ruotava ed acquisiva il bersaglio con le torri ancora ferme. si inserivano nel calcolatore balistico i dati avuti dalla centrale di tiro insieme alla rotta e velocità stimata del bersaglio, la rotta e velocità della propria nave, temperatura esterna, vento etc etc... il calcolatore balistico dava quindi i dati per il brandeggio e l'elevazione alle torri le quali eseguivano.... la rotazione delle torri avveniva in due passaggi, una a rapida rotazione fino ad arrivare a 10-15 gradi dal bersaglio e poi si arrivava alla direzione designata ad una velocità più ridotta.... quello che mi piacerebbe fare un giorno è controllare la rotazione del telemetro su 360°, ed una volta ruotato in una posizione x "asservire" le torri prodiere al telemetro switchando sulla radio. le torri prodiere brandeggeranno quindi nella stessa direzione del telemetro. le torri dovranno brandeggiare per circa 120° per lato (vado a memoria circa la rotazione possibile delle torri della bismarck). inoltre se ruotando il telemetro simulerai un bersaglio posto in una posizione tale da poter essere ingaggiato da tutte le torri (quindi molto laterale rispetto alla nave) anche le torri poppiere dovranno brandeggiare e agganciare il bersaglio.

 

fare ciò con i soli servi è arduo, non tanto per il limitato angolo di brandeggio risolvibile con degli ingranaggi che aumentino la rotazione della torre, ma quanto al fatto che non si riuscirebbe facilmente ed in maniera automatica a far girare tutte le torri della nave in un'unica direzione.

se ipotizziamo un bersaglio su rilevamento 080 gradi potremo con i soli servi comandare agevolmente le torri prodiere, ma dando lo stesso segnale ai servi delle torri poppiere queste ruoterebbero di 80 gradi verso la direzione opposta. anche pensando di invertire i servi le torri non si disporrebbero nella direzione giusta. questo perchè dovrebbero ruotare la torre a sinistra (rispetto alla torre stessa) di 090° + 010°.arduino potrebbe quindi risolvere i problemi di velocità di rotazione delle torri ed inoltre calcolare di quanti gradi debba far ruotare le torri poppiere per allinearle alle prodiere impostando anche i fine corsa.

spero di essere riuscito a spiegarmi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora, fare quei movimenti con i servo è fattibile, se vai a vedere i miei filmati dell'Aosta, io li uso il sistema servomotori da 360° con idonei finecorsa meccanici, questo perchè il tipo di servo non mi riconosceva l'end point, ed ora andarlo a cambiare vorrebbe dire rivedere la parte meccanica, cosa non impossibile ma preferisco spedere quel tempo altrove, mentre mio padre sulla Littorio aveva realizzato proprio il sistema di cui tu parli, telemetro + puntamento torri e velocità torri, si fa con un sistema di potenziometri... è più complicato ma sicuramente più realistico, poi non c'era Arduino 12 anni fa...

nell'Aosta manca questo, movimento del telemetro e pensavo di implementarlo con un microservo, ma ovviamente solo per effetto scenico, lo spazio non mi permette di installare il potenziometro ed i fili per il controllo delle torri.

 

Nel tuo caso, questi controlli puoi farli con i motori stepper, programmandolo in modo tale che nel movimento della torre ed arrivando al punto designato la velocità decresca tanto + che ti avvicini.

 

dimenticavo, con i servo puoi impostare l'end-point e la velocità, ma questi settaggi saranno fissi, ovvero la velocità sempre quella e l'end point sempre quello.

Share this post


Link to post
Share on other sites

già, per quello arduino sarebbe il non plus ultra.... avresti la funzione di controllo delle torri su 360 gradi, scenograficamente mooolto più accattivante :cool:

eh...... se solo le giornate fossero di 57 ore e non si dovesse andare a lavorare quante cose si potrebbero fare. :biggrin:

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao andreavcc

grazie litorio mi hai aperto un mondo con questo arduino ora proprio ora sto progettando non e semplice e solo come capire e funziona il tutto e toccare i giusti fili.

 

Il progetto e composto in questo modo:

Simulazione del telemetro e com l'acquisizione del bersaglio mettono in funzione le torri una volta terminato tornano al loro punto iniziale.

Visto che non avendo i motori passo a passo ho risolto il problema utilizzato la logica di un servo digitale con gli ingranaggi rotti era un 360° che poi per il mio caso mi servono solo 146.5° per parte la logica non comanderà più il suo di motore dc ma i due motoriduttori questo ho gia testato ora devo solo collegare all’Arduino appena che lo compero e faro i primi test e poi collego all’alzo dei cannoni ecce ecc… appena ci saranno novità allegherò i dati e foto e video promesso se andreavcc ti interessa fammelo sapere che ti passero tutte le info ed eventuale programma per gestire le tue funzioni e cosa bisogna acquistare per rendere quasi realistico il modello.

 

Ancora grazie litorio

Edited by betasom01

Share this post


Link to post
Share on other sites

grande!!! :smiley19: certo che interessa!! non sarà un lavoro che farò prossimamente ma è da un po che accarezzo l'idea :wink:

seguirò gli sviluppi con vivo interesse :happy:

Share this post


Link to post
Share on other sites

ok, la fattura a chi la intesto?

attenzione a non farvi male e non confondere analogico e digitale o vedremo un fungo stile Hiroshima...

 

scusa, ma non mi torna una cosa: le torri spazzolano per soli 146°?? non conosco la Yamato ma mi sembra strano che un simile mostro di cannone da 460mm fosse utilizzabile per meno di 180°??

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sono basato da questo disegno che mi hanno inviato dal museo di kure ho preso e lo messo su auto cad e ho ricalcato l’anglo di rotazione della torre da un totale di 291° dividendo con il punto 0 cioè in posizione di navigazione o di non operativi mi viene fuori 145.5° – 0° – 145.5° spero che sia giusto da quanto mi e stato dato ti allego immagine…

angolodi291.jpg

Edited by betasom01

Share this post


Link to post
Share on other sites

non ti devi scusare anzi mi devo scusarmi io con te se non sono stato poco preciso a dare le informazioni della rotazione

comunque ti devo ringraziare di cuore per la fantastica soluzione con arduino mi hai aperto un nuovo mondo per realizzare nuove soluzioni

Share this post


Link to post
Share on other sites

da base artica, marco

 

...conosco una persona che ha o sta costruendo la musashi in 1:100 in...cartoncino, vedere per credere :smile: !

 

http://modellbauer.forum-aktiv.com/t99p630-musashi-1-100

 

se interessa stabilire un contatto ??

 

saluti marco

Share this post


Link to post
Share on other sites

finalmente il mio piccolo modellino ha fatto la sua prima apparizione in pubblico al expo modellismo a Verona in fase di costruzione ancora. Mi prendo due anni sabatici per terminare il mio modellino

48131646463110694295112.jpg

Edited by betasom01

Share this post


Link to post
Share on other sites

due anni?? ma stai scherzando spero!! forza datti una mossa che per marzo 2014 devi essere in acqua, oramai è deciso, le forze dell'Asse in acqua al Model Expo!! Vediamo se qualche Inglese risponde all'appello!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

faro il possibile di portala navigante e meglio equipaggiata, sto cercando di reclutare un po’ di amici di un club di Mestre per darmi una mano ti terrò in formato l’avanzamento dei lavori e quando effettuerò la prima prova in acqua per bilanciarla asse e devenuta realtà a Verona 2014 :biggrin: :biggrin: :biggrin:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusateeeee per il lungo digiuno MA ero intento ad progettare questa mia piccola CNC per ora e solo a 3 assi poi sara upgradata come da progetto a 5 assi

Finalmente mi sono arrivati i pezzi della maccanica della CNC ora mi tocca lavorare e cominciare a filettare 33 M8 che faticaccia che mi attende ma questo e altro per portare a termine il bambinone piano piano verranno postati i vari avanzamenti , ai me l’elettronica e ancora ferma in dogana questa e la solita burocrazia italiana spero che prima o poi arrivi…….. icon_redface.gificon_redface.gificon_redface.gif ma adeso foto foto...

Il piano di lavoro utile sono 1100mm x 610 x 90mm per ora poi sarà upgradata sempre come da progetto e diventera 1100mm x 700mm x 300mm invece per i pezzi lavorabili del 4° e 5° asse 4° 150mm x 700mm, asse 5° blocco di 250mm x 300mm...

 

j9qg.jpg
fsca.jpg
ou98.jpg
cy7j.jpg
nzhp.jpg

ciao e alla prossima

Rolf

Edited by betasom01

Share this post


Link to post
Share on other sites

:dribble: accidenti! quando avrai finito la yamato mi regali la cnc? :laugh::laugh:

 

ma cosa ci devi lavorare con quest'animale?

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi aiuta a finire la Yamato devo tagliare e sagomare tutti i pezzi che compongono la struttura centrale e tante altre cose che ho disegnato in 3D che ho fatto nei ultimi mese mentre che progettavo la CNC.

E poi mi serve anche per realizzare un sogno che ho nel cassetto da troppo tempo poi vedrai poi

NO la cnc non te la regalo :biggrin: :biggrin: :biggrin: :biggrin:

Edited by betasom01

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma bravo! pure la cnc in regalo eh?......ma che te ne fai la cnc bisogna averla nelle mani! e tu già hai un tre assi :biggrin:-

Bella la Yamato........................... attendo con ansia il varo lo vista a Verona impressionante il lavoro!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fischia un lavoro immenso!!! Questo è modellismo estremo!! Non vedo l'ora di vedere il resto!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve ragazzi,

sono ancora vivo ! Mamma mia che macchina! un modellista all'antica come me a vedere queste cose rimango a bocca aperta.

Bene, speriamo di vederla a Verona nel 2014.

Se non mi fratturerò le costole come il 2 marzo scorso..... ci sarò.

Saluti .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,337
    • Total Posts
      510,997
×