Jump to content
Sign in to follow this  
antonio492

Ricordo Di Prigionia

Recommended Posts

Mi è venuto in mente un oggetto appartenuto a mio padre e che non avevo condiviso con voi quando ho parlato di lui come un Sopravvissuto dell'Anfitrite.

Si tratta di un, come chiamarlo?, fazzoletto di cm 60 x 35 ricamato da lui durante la prigionia.

Vi accludo le foto.

Da notare che la data di esecuzione risale a pochi mesi dopo la tragica avventura che aveva appena vissuto, quella dell'affondamento della sua unità e della morte tragica di molti suoi compagni.

Non oso e non faccio alcun tentativo di pensare a quali potessero essere i suoi pensieri durante l'esecuzione di questo manufatto: probabilmente ancora non sapeva che la sua famiglia era stata messa al corrente della sua incolumità, forse c'era un pò di nostalgia per la sua unità?

Una cosa mi lascia oltremodo perplesso: da come si legge si trovava a Pretoria in sud Africa?

Questo documento potrebbe così fare un pò di luce su quello che è stato tutto il suo viaggio prima di arrivare in Inghilterra

ricamo3800x600.jpg

 

ricamo4800x600.jpg

 

ricamo2800x600.jpg

 

ricamo1800x600.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Condivido!!!

Sai , ho notato un'altra cosa: la capacità di ricamare.

Non è , in questo caso, raffinata, ma esiste.

 

Mi è già capitato di incappare, per ricerche storiche, in maschi che, un mezzo secolo fa e più, sapevano usare con abilità ago e filo, fino appunto a saper ricamare ( che è un'abilità tecnicamente ormai rara anche nel campo femminile) oppure lavorare all'uncinetto.

 

Il tuo è senz'altro un cimelio raro, ed emotivamente suggestivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Condivido!!!

Sai , ho notato un'altra cosa: la capacità di ricamare.

Non è , in questo caso, raffinata, ma esiste.

 

Mi è già capitato di incappare, per ricerche storiche, in maschi che, un mezzo secolo fa e più, sapevano usare con abilità ago e filo, fino appunto a saper ricamare ( che è un'abilità tecnicamente ormai rara anche nel campo femminile) oppure lavorare all'uncinetto.

 

Il tuo è senz'altro un cimelio raro, ed emotivamente suggestivo.

 

Per quanto riguarda l'abilità di ricamare, notate il distintivo dei sommergibilisti a sinistra, quasi abbozzato e l'accuratezza e maggiore precisione del sommergibile

Share this post


Link to post
Share on other sites

davvero complimenti, è un cimelio eccezzionale da conservare gelosamente!

per i battelli, ogni sommergibilista è molto legato alla sua unità e, quando sono piu di una, sono i fatti piu cruenti che in genere lo legano a quel "tubetto di ferro" e ai suoi compagni.

 

circa i campi di Progionia, Malaparte è sicuramente piu ferrata ma, in sud africa c'era sicuramente un campo di prigionia per italiani...

Share this post


Link to post
Share on other sites
circa i campi di Progionia, Malaparte è sicuramente piu ferrata ma, in sud africa c'era sicuramente un campo di prigionia per italiani...

 

 

Veramente, ce ne erano molti....domani scanerizzo la mappa. Ma vicino a Pretoria c'era IL campo prigionia, ovvero Zonderwater, a pochi chilometri da Pretoria.. dove o POW italiani erano migliaia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come si vede dal fazzoletto si trattava del campo 8.

Ricordate che poi da lì mio padre fu mandato in Inghilterra nel campo di lavoro a Sawtry - Huntingdon,Cambridgeshire, come ho riportato nell'altro post

 

sawtry2copia.jpg

 

tesseraprigionia2640x48.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho trovato documentazione che il campo 8 in Sudafrica fosse effettivamente quello di Zonderwater; tuttavia, come puoi vedere dalla mappa sotto (da B. Moore - K. Fedorowich, The British Empire and its Italian prisoners of war 1940-1947, Palgrave, 2002) il campo più vicino a Pretoria, a 45 miglia nord-est, era quello famoso di Zonderwater, sul quale puoi trovare moltissima documentazione, sia in rete che in bibliografia. Era il più campo più vasto dell'Impero, arrivando a contenere fino a 63.000 POW.

 

powsudafrica.jpg

 

 

Per quanto riguarda l'Inghilterra, stranamente non trovo il campo 59 nè nella mappa dei campi presso dal testo sopracitato

 

mappapowkent.jpg

 

Uploaded with ImageShack.us

 

 

nè, purtroppo, nell'elenco e mappa dei campi per cooperatori (quale mi pare di capire tuo padre fosse, a giudicare dal documento che posti) che ho trovato in Flavio Conti, I prigionieri di guerra italiani 1940-45, Il Mulino, 1986:

 

elencopow.jpg

 

mappapow.jpg

 

Mi spiace, ma , almeno al momento, non ti so dire altro.

Edited by malaparte

Share this post


Link to post
Share on other sites

Noto che in quest'utima cartina vi sono

due campi con il N°63.

Credo si tratti di un errore di stampa !

Probabilmente uno dei due è il N° 59

visto che il N°60 c'è !

 

Noto anche che sul fazzoletto il numero del Campo è 8.

Il N°59 potrebbe forse essere il luogo di lavoro(fabbrica o tipo) dov'è stato

inviato oppure un cambiamento di Campo !?

 

RED

Edited by Red

Share this post


Link to post
Share on other sites

il n. 8 è il campo in Sudafrica, che credo di poter identificare in Zonderwater.

il n. 59 è il n. del campo inglese, quello di Sawtry, come risulta dal documento postato qui e da quelli postati qui

http://www.betasom.it/forum/index.php?show...c=34614&hl=

 

 

Complimenti per l' "occhio" nell'individuare il doppione del n. 63 e la mancanza del 60! Però Sawtry (campo 59) è comunque molto lontano da entrambi i 63, essendo nel Sud Est dell'Inghilterra

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie.

 

No,il N° 60 ho detto che c'è.

Dicevo che forse il N°59 poteva essere uno dei due 63.

 

RED

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non so assolutamente cosa dire. Ho solo eseguito una ricerca su Google per sapere dove fosse il luogo indicato sul documento ed il risultato è stato quello che ho postato.

Contavo appunto di avere qualche notizia in più richiedendo il Foglio Matricolare

Share this post


Link to post
Share on other sites

facendo un paragone fra la cartina dei Campi di lavoro e quella postata da me, l'ubicazione del campo in questione sembrerebbe molto vicina a quella del campo 49. Siete d'accordo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda un po' qui

 

http://www.kg6gb.org/pow_camps_in_uk_51_to_100.htm

qui

 

 

http://powuk.moonfruit.com/# (c'è un errore: 55 al posto di 59)

e qui

 

http://powuk.moonfruit.com/#/sawtry-camp/4541685756

 

:s01:

 

 

Non so se troverai molto sul Foglio Matricolare. Chiedi alla Croce Rossa Internazionale

 

If you are a relative of an ex POW held during World War 2, then you would need to contact :

http://www.icrc.org/eng/contact-archives [English] http://www.icrc.org/fre/contact-archives [French]

 

 

Per la parte del campo in Sudafrica, invece, puoi chiedere a alla South African History Society

I contatti li trovi qui.

http://samilitaryhistory.org/

Edited by malaparte

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda i campi di prigonia, mio Padre mi ha parlato di un campo vicino al Cairo, ma di passaggio, poi Sud Africa, credo Madacascar o India poi Australia, da li con un transatlantico, credo un queen, in Inghilterra, dove era in un campo del Kent,come si intuisce dal suo documento

 

sul foglio matricolare non si trova niente, dovrei avere il suo da qualche parte appena lo trovo lo inserisco

 

257oe2o.jpg

2n997c5.jpg

Edited by Iscandar

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guarda un po' qui

 

http://www.kg6gb.org/pow_camps_in_uk_51_to_100.htm

qui

 

 

http://powuk.moonfruit.com/# (c'è un errore: 55 al posto di 59)

e qui

 

http://powuk.moonfruit.com/#/sawtry-camp/4541685756

 

:s01:

 

 

Non so se troverai molto sul Foglio Matricolare. Chiedi alla Croce Rossa Internazionale

 

If you are a relative of an ex POW held during World War 2, then you would need to contact :

http://www.icrc.org/eng/contact-archives [English] http://www.icrc.org/fre/contact-archives [French]

 

 

Per la parte del campo in Sudafrica, invece, puoi chiedere a alla South African History Society

I contatti li trovi qui.

http://samilitaryhistory.org/

 

Sei stato un grande, grazie infinite per i link :s20: :s20:

Edited by antonio492

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,691
    • Total Posts
      518,805
×