Vai al contenuto
Red

Cc Enea Picchio - Movm

Messaggi raccomandati

Cari Com.ti,

tenendo sempre fede al nostro motto "Per non dimenticare ",

desidero ricordare a noi tutti uno di quegli Uomini,fra i tanti,

che con il sacrificio della sua stessa vita seppe fare onore al nome

d'Italia !

Un Uomo che, con altruismo, si preoccupò della salvezza dei suoi

uomini e che lasciò la vita nelle agitate acque del mare con lo

sguardo rivolto all' amata Bandiera d'Italia !!!

ONORI quindi al

 

Capitano di Corvetta ENEA PICCHIO - M.O.V.M.-3 M.B.V.M.

picchio.jpg

 

Uploaded with ImageShack.us

 

Nacque ad Oleggio (Novara) il 21 settembre 1906.

Nel 1928,al termine dei regolari corsi dell'Accademia Navale di Livorno,

conseguì la nomina a Guardiamarina,nel 1929 la promozione a Sottotenente

di Vascello e nel 1933 a quella di Tenente di Vascello.

Ebbe varie destinazioni d'imbarco ed incarichi presso Comandi a terra e all'atto

della dichiarazione di guerra dell'Italia del 10 giugno 1940 si trovava al comando

della torpediniera "Andromeda",con la quale svolse numerose missioni di scorta

convogli.Nel gennaio 1941 venne destinato a Sasemo (Albania) dove ebbe il co-

mando dei servizi M.M. di Capo Papas,e nel dicembre dello stesso anno ebbe il

comando del cacciatorpediniere "Strale".Promosso Capitano di Corvetta nell'aprile

1942,passò al comando del cacciatorpediniere "Saetta" con il quale,il 3 febbraio 1943

salpò da Biserta,in formazione con le torpediniere "Sirto","Monzone","Clio" e "Uragano"

per scortare a Napoli la cisterna "Thorsheimer".Alle 9,50 circa,incappò contro una mina,

che spezzò l'unità in due tronconi che affondarono in meno di un minuto.

Il comandante Picchio,rifiutando di porsi in salvo,si inabissò con l'unità al suo comando.

 

Motiv. M.O.V.M. (alla memoria)

 

Enea PICCHIO

Capitano di Corvetta.

 

" Comandante di Silurante,eseguiva numerose e rischiose missioni di guerra

in acque fortemente controllate da aerei e sommergibili avversari,distinguen-

dosi particolarmente in lunga,difficile e contrastata operazione di rimorchio e

di trasporto combustibile ad un porto avanzato d'oltremare.Nella sua ultima

missione di scorta,irrimediabilmente colpita l'unità da offesa subacquea ed in

condizioni atmosferiche avverse,si preoccupava della salvezza del suo equi-

paggio dando con calma e serenità le disposizioni del caso.Benchè sollecitato

dai suoi dipendenti,rifiutava di portarsi in salvo e,irrigidito nella posizione di

"saluto alla bandiera",si inabissava con la sua nave,lasciando ai posteri lumi-

noso esempio di eroica abnegazione e di sublime attaccamento al dovere ".

 

(Canale di Sicilia,3 febbraio 1943)

(D.P.3 giugno 1948)

 

Motiv.M.B.V.M.-(prima concessione)

 

"sul campo"

 

" Comandante di torpediniera nel primo anno della guerra 1940-1943

effettuava numerose missioni di guerra e scorte a convogli in acque

contrastate dal nemico.

In ogni circostanza dimostrava sereno coraggio,abnegazione ed elevato

sentimento del dovere "

 

Torpediniera "Andromeda"

 

(Mediterraneo,10 giugno 1940-5 gennaio 1941)

(Determinazione del 20 luglio 1944)

(D.P.29 luglio 1949)

 

Motiv.M.B.V.M.-( seconda concessione)

 

"sul campo"

 

" Comandante di un cacciatorpediniere di scorta a convoglio,colpito con

due siluri un piroscafo da sommergibile nemico,provvedeva,con prontezza

ed elevata perizia marinaresca alle operazioni di salvataggio dell'unità sini-

strata e,nonostante la perdurante insidia avversaria e le difficili condizioni

atmosferiche,ne effettuava audacemente il rimorchio fino ad una nostra base. "

 

Cacciatorpediniere "Saetta"

 

(Mediterraneo Centrale,17-18 agosto 1942)

(Determinazione del 14 gennaio 1943)

(R.D.11 febbraio 1943)

 

Motiv.M.B.V.M.-(terza concessione)

 

"sul campo"

 

" Imbarcato su caccia torpediniere,quale comandante,durante il terzo anno

della guerra 1940-1943 compiva numerose missioni e scorte ad importanti

convogli diretti oltremare.In ogni circostanza dimostrava sereno coraggio,

sprezzo del pericolo ed elevato amor di Patria "

 

(Mediterraneo,20 luglio 1942-3 febbraio 1943)

(Determinazione del 20 luglio 1944)

(D.P.29 luglio 1949)

 

Da "Le Med. d'Oro " e le "Med. di Bronzo"-U.S.M.M.-

 

Nel 1960 alla memoria del C.C.Enea PICCHIO

venne eretto un cippo.

Da "LE VIE DEL MARE"- del luglio 1960-N°7

traggo questa foto con la seguente didascalia :

"un cippo alla memoria del capitano di corvetta

Enea Picchio è stato inaugurato il 15 maggio ad

Oleggio.Una grande folla e molte rappresentanze

civili e militari hanno partecipato alla cerimonia in

onore del prode marinaio,decorato della massima

distinzione al valore militare.Il comandante Picchio

perì a bordo della "Saetta" mentre nel Canale di

Sicilia cercava di recare soccorso il 2 febbraio 1943

ad un'altra nave in procinto di affondare per l'urto

di una mina.Ha celebrato la messa al campo mons.

De Micheli.Quindi gli ammiragli Aldo Cocchia e Virgilio

Spigai hanno rievocato la figura e le gesta dell'eroe,

che si inabissò con la propria nave,colpita a sua volta

da una mina,mentre immobile sull'attenti salutava la

bandiera d'Italia.Ha poi parlato il Sindaco cav.Germa-

nino,per additare ai giovani il sublime sacrificio di Enea

Picchio,figlio generoso di Oleggio.Alla manifestazione

era presente la mamma dell'eroe.

cippo.jpg

 

Uploaded with ImageShack.us

 

 

RED

Modificato da Red

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un grande uomo e marinaio che ha saputo tenere alto il nome della Regia Marina anche nel momento più drammatico della sua vita.

 

Per precisione: il Com.te Picco decise di rimanere a bordo del Saetta ed inabissarsi con la propria unità, come dalle più alte tradizioni marinare italiane (la Marina italiana, fu l'unica che durante il secondo conflitto mondiale, dovette emanare ordini affinchè i propri ufficiali comandanti non seguissero questa sorte), ma durante l'affondamento per cause imprecisate rimase a galla e fu visto allontanarsi dagli altri naufraghi, aggrappato ad un relitto galleggiante insieme al suo fido cane lupo che portava a bordo con se, perdendosene le tracce.

Testimonianza dell'allora Sgt. M.A. Egisto Ceppatelli imbarcato sul Saetta, cugino del mio babbo, che più volte mi ha raccontato l'episodio dell'affondamento della sua Unità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao Moreno, bello tornare a rileggerti!

 

penso sarebbe bello poter approfondire la memoria del cte Picchio attraverso i ricordi dell'allora Sgt. M.A. Egisto Ceppatelli ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Moreno,

grazie per questi interessanti particolari

che ci dai !

Sarebbe bello poter avere altre informazioni

riguardanti quel valoroso Comandante !

Se andrò ad Oleggio,cosa non difficile,cercherò

il cippo e farò una fotografia che posterò !

Altrettanto bello sarebbe se qualche parente

dell'eroico comandante si mettesse in contatto

con il nostro Forum;ne saremmo onorati tutti !

 

Contento d'aver potuto comunicare ancora con te

e spero ti farai "risentire" presto !

 

Ricevi un caro saluto

 

Gianni

Modificato da Red

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cari Com.ti,

ho ricevuto oggi un MP dal nostro nuovo Com.te Picchio,

pronipote del C.C. Enea PICCHIO-M.O.V.M.,con il quale

mi fa richiesta di altre eventuali informazioni riguardanti

il suo eroico parente !!!

Se qualcuno di voi ne potesse fornire delle altre egli ne

sarebbe grato !!!

Mi ricorda anche che quest'anno ricorre in febbraio il 70°

della eroica morte del suo parente !!!

Mi dà ancora la bella notizia della nascita del suo bambino

avvenuta alla fine del 2012 e che ha voluto dargli nome

ENEA in ricordo dell'avo Eroe !!!

Cerchiamo quindi d'aiutare il nostro Com.te con eventuali

nuove notizie ed esprimiamo le nostre congratulazioni ed

i nostri auguri di Buon Anno per lui e Famiglia !!!

 

Grazie

 

RED

Modificato da Red

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondo volentieri all'appello per dare qualche notizia in più

 

Anzitutto, fra i nipoti del CC Picchio c'è l'ammiraglio di squadra Alessandro Picchio, "morosiniano", già Sottocapo di SM della Marina e consigliere militare del Presidente del Consiglio, attualmente rappresentante militare italiano all'ONU.

 

Sul CC Picchio pubblico per prima cosa due fotografie poco note.

Nella prima lo vediamo giovane allievo a Livorno con un compagno di corso, come lui novarese e destinato a un destino glorioso quanto tragico coronato dalla Medaglia d'Oro: Carlo Fecia di Cossato. Nella seconda lo vediamo già capitano di corvetta sulla sua unità

 

17685039.jpg

 

21381078.jpg

 

Passiamo a qualche testimonianza. La prima è del CV Aldo Cocchia, che nel suo Convogli rievoca il difficile rimorchio di un piroscafo silurato, eseguito dal Saetta di Picchio:

 

34703437.jpg

 

Il corrispondente di guerra Libero Accinni in La rotta della morte ricorda un imbarco sul Saetta:

 

13628928.jpg

 

95025713.jpg

 

31236983.jpg

 

Da ultimo, la testimonianza del comandante in seconda del Saetta, TV Franco Traverso, riportata da un altro corrispondente di guerra, Vero Roberti, nel suo noto Con la pelle appesa a un chiodo

 

93444480.jpg

 

58530909.jpg

 

30074263.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buonasera a tutti, giorni fa ho scritto un messaggio privato a Red e solo ora mi sono accorto della sua risposta e della riapertura di questo forum!

Debbo tuttavia precisare che non sono un militare, ma sono semplicemente pronipote di Enea Picchio (e cugino di Alessandro Picchio, come ricordato qui sopra da GM Andrea).

Vi sono molto grato per le notizie ed il materiale che mi avete fornito... spero di poter reperire il più possibile per non perdere la memoria!

Grazie ancora a tutti,

a presto.

 

Marcello

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il nostro motto è " Per non dimenticare "

 

Per le eventuali nuove notizie che riuscirai a reperire

te ne saremmo grati se vorrai condividerle con noi !

 

Grazie Com.te Marcello !!!

 

Un saluto ed un Buon Anno 2013 !

 

RED

 

P.S.: quì non tutti siamo militari,ma tutti Com.ti !!!

Modificato da Red

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

... spero di poter reperire il più possibile per non perdere la memoria!

sarà un piacere ed un onore poter ospitare e leggere ancora qualcosa, grazie mille!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti a Red e GM Andrea per aver riesumato questi ricordi, qui a Betasom sono al sicuro dall'oblio! :smiley19:

 

Persone come il C.C E. Picchio sono forse un po' nell'obra della Storia, ma sempre eroi sono:

"[...] colui che compie uno straordinario e generoso atto di coraggio, che comporti o possa comportare il consapevole sacrificio di sé stesso, allo scopo di proteggere il bene altrui o comune [...] "

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Gianni! :smiley19:

Onori a questo Grande Eroe

:Italy: :Italy:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

... il difficile rimorchio di un piroscafo silurato, eseguito dal Saetta di Picchio:

 

34703437.jpg

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il C.te PICCHIO si comportò VERAMENTE da COMANDANTE! Senza attendere ordini prese l' iniziativa ...ed agì! :smiley19: Sarebbe poi toccato al C.V. A. COCCHIA, qualora non concorde con questa iniziativa, ad ordinargli di lasciar perdere e ritirarsi...

 

Non per polemizzare, anche perchè la Storia non si fa con i "se", ma se il C.C. Enea PICCHIO fosse stato sul FIUME a Matapan, forse li POLA e le altre navi si sarebbero salvate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dunque, questa mattina, ho chiesto lumi al collega del WEB Marina Militare... in pratica, possiamo inviare una breve storia dei fatti accaduti e il tutto verrà inserito in "Accadde il"...

Per quanto appena detto, visto che per problemi famigliari, non posso dedicarmi alla cosa, chiedo aiuto agli amici... invitandoli, di volermi fornire quanto richiesto.

Grazie!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Forse sarà il caso d'aspettare,in modo di poter fare un piccolo

resoconto della cerimonia che si svolgerà.

Si potranno così citare gli intervenuti (Parenti;Autorità comunali;Associazioni ecc.).

Si potrà inoltre allegare qualche fotografia !

Si potrà anche inserire assieme a qualche piccolo cenno biografico

la motivazione della M.O.V.M.-

 

La cerimonia si terrà il giorno 3 di Marzo-

 

Credo che l'avvenimento sarà riportato dal giornale locale

di Oleggio.

 

RED

Modificato da Red

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Invio anche quì questo messaggio affinchè il nostro

Com.te Marcello Picchio possa essere avvertito dell'invio.

 

Oggi, 5 febbraio 2013

Ore 12,15

 

Ho inviato un messaggio al nostro Com.te Marcello Picchio

con il quale lo informo della nostra iniziativa e dell'accordo

preso con il Comune e con la Sez.A.N.M.I di Oleggio nonchè

dell'avvenuto contatto con il suo cugino Amm.A.Picchio.

 

RED

 

P.S.: Per chi volesse partecipare :

La cerimonia è stata rinviata a Domenica 7 Aprile 2013

Sarà presente l'Amm. A.Picchio .

Modificato da Red

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riporto anche quì la risposta al mio messaggio inviatami oggi alle ore 15,57

dal Com.Avv.Marcello Picchio :

 

Egr.Com.te Red,

ho letto con immeso piacere il suo messaggio !

In effetti,tramite mio cugino Amm.Alessandro Picchio proprio questa mattina

avevo avuta notizia della cerimonia,e non posso che esserne onorato e

grato !

Ci sarò senz'altro,e potremo finalmente conoscerci di persona.

Grazie ancora per tutto,

cordialmente

 

Avv.Marcello Picchio

 

 

Questo è tutto

Red

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per chi volesse visionare il reportage della cerimonia svoltasi in onore

del CC.E.Picchio il 7 aprile 2013 può farlo nella Sez. "La nostra scia"

 

Grazie

 

RED

Modificato da Red

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi Subito

Sei già registrato? Accedi da qui.

Accedi Adesso

×