Jump to content
Sign in to follow this  
Totiano

Quiz: Indovina Il Luogo

Recommended Posts

Scusate il ritardo, ma al lavoro non riesco a usare Internet per le "frivolezze"...

 

Siamo sempre in Africa...

 

fotocts.jpg

Edited by simone77

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cavoli! :s14: Potrebbe essere qualsiasi posto, anche qui nei dintorni! Chiedesi:

- se trattasi cmq di storia italiana

- se l'attenzione debba puntarsi sul tracciato della strada o sulla spaccatura ( al momento, non riesco ad ingrandire)

- se possibile, in quale mese è stata scattata la foto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intrigante.

Se fatta in autunno, dato che se ben ricordo il 2005 è stato uno degli utimi anni ( a parte questo, in cui ha piovuto) potrebbe essere magari Eritrea.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mmmmm....il guaio è che l'E ritrea è tutta sassosa così le strade sono tutte in forte pendenza :s12: ...Quel tratto non mi dice nulla. La strada più famosa è la Massaua -Asmara... :s14: in tal caso, l'autunno potrebbe essere legato, chessò, all'autunno '35, quando le noste truppe seguirono quel percorso per andare verso l'Etiopia....

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, non fu l'autunno del 1935... E mi sono accorto di un errore... non siamo in Eritrea, ma in Etiopia, anche se abbastanza vicino al confine con l'Eritrea.

 

Mi scuso tantissimo dell'errore: per chiedere scusa dico che l'evento fu successivo al 1935!

Share this post


Link to post
Share on other sites

autunno 1935... 20 settembre-21Dicembre 1935

 

ad Ottobre viene conquistata Axum, ai primi di novembre si va verso Macallè ma a metà dicembre gli Italiani subiscono un contrattacco e si attestano al Passo Uarieu

 

Lazer_ :s10: ne

Share this post


Link to post
Share on other sites
autunno 1935... 20 settembre-21Dicembre 1935

al Passo Uarieu

 

E cioè in questa zona...

 

 

p1010292copia.jpg

 

Uploaded with ImageShack.us

 

 

Questa , veramente, è Work Amba,( peraltro, il nome Passo Uarieu è totalmente di fantasia, scritto per errore da un qualche cartografo dell'ufficio cartografia di Asmara)

 

ma se ben ricordo la strada non è asfaltata per parecchi chilometri, e la battaglia di Passo Uarieu fu in gennaio, simone77 ha parlato di autunno.... :s12:

 

L'evento fu autunnale...
Edited by malaparte

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vediamo di ragionare... :s14:

- Etiopia

-autunno

- tra il 1936 e il 1941

- la strada c'entra

Nel 36 le operazioni , almeno quelle "ufficiali", erano finite in maggio.

 

Andiamo al 40/41 : Addis è stata presa nell'aprile 41.... l'ultima a cadere è stata Gondar nel novembre 41; ma a Gondar la strada che c'entra?

Ammenocché...[ :s68: Passo di Culqualber?:s01:

 

 

Simone, sei per caso carabiniere?

Edited by malaparte

Share this post


Link to post
Share on other sites

cercando il "Passo di Culqualber" ho trovato questo, relativo a Gondar

com'era quella frase "la fortuna ci abbandonò, non l'ardimento"?

 

Mezzo blindato italiano ottenuto dalla blindatura di un trattore a Gondar

Gondar_mezzo_blindato.jpg

Edited by Iscandar

Share this post


Link to post
Share on other sites
com'era quella frase "la fortuna ci abbandonò, non l'ardimento"?

 

 

 

 

alamein.jpg

 

Ad El Alamein. Ne approfitto per consigliare a militari, militaristi e antimilitaristi, nobili borghesi e contado (escludensi nani e ballerine) *) la lettura di quello struggente e sarcastico libro che è "Alamein 1933-1962" di Paolo Caccia Dominioni.

Chiusa la parentesi "maestrina dalla penna rossa", torniamo al quiz.

 

*mi correggo: lettura particolarmente utile e consigliabile per nani e ballerine

Edited by malaparte

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esatto... é proprio il teatro dell'epica resistenza, tra i reparti coinvolti, del I battaglione carabinieri mobilitato, guidato dal maggiore Serranti. L'episodio valse alla bandiera dell'Arma la seconda medaglia d'oro al valor militare, oltre che molte decorazioni individuali.

 

Il giorno della caduta di Culqualber è il 21 novembre: dal 1949 in quella data si festeggia la Virgo Fidelis, patrona dell'Arma.

 

Infine, non sono un carabiniere, ma solo un impiegato pubblico comunale che l'anno scorso, per una serie di vicende, ha studiato la battaglia per tenere la commemorazione dell'evento per conto del Comando compagnia CC della mia zona: le foto mi sono state fornite in tale occasione dall'appuntato che mi avevano affiancato per la preparazione del testo!

 

La parola a lei, milady!

Edited by simone77

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sempre un piacere che ci sia qualcuno a ricordare certi luoghi

 

Ma giusto rientrare nei confini patri: se non ci fossi passata di fianco in bici (ergo lentamente :s03: ), magari di questo non mi sarei accorta. Non sono brava a "camuffare" le foto..... :s12: questo è un dettaglio...

 

quizedited2copy.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un po' d'aiuto :s21:

- ho detto che andavo lentamente, quindi....

- la scritta è bilingue, quindi...

- stavo andando a fare quattro chiacchiere col mio omonimo

- e vi aggiungo pure un altro pezzetto.

 

livergnano1copia.jpg

 

Uploaded with ImageShack.us

Edited by malaparte

Share this post


Link to post
Share on other sites

immagino ti sia sfuggito, valeria, il nome della seconda foto. ho fatto una ricerca sul paese di livergnano ed è saltato fuori questo:

 

http://www.anpipianoro.it/livergnano/liver...20italiano.html

 

Il paese di Livergnano è noto per le numerose case incastonate nella roccia. Qui nell'ottobre 1944 fallì l'offensiva della V Armata per la conquista di Bologna. Aggirate le difese della Futa al passo del Giogo, l'attacco proseguì sempre più lentamente incontrando linee fortificate successive a Monghidoro, Loiano e , soprattutto a Livergnano.

Due compagnie del 361° reggimento e della 91ª Divisione americana riuscirono ad arrampicarsi sulla parete di roccia alta 500 metri e a penetrare nell'abitato, ma vi restarono inchiodate dal fuoco nemico. Per tre giorni aviazione e artiglieria tempestarono le linee tedesche. Il 14 ottobre la Wermacht abbandonò il paese di Livergnano, arroccandosi sui bastioni montuosi retrostanti. Lo sforzo finale americano fu così condotto dal 16 al 26 ottobre contro Belmonte, monte Grande e Vedriano.

La Falke 29ª Divisione respinse gli assalti al Belmonte, e su questa altura si fermò la spinta offensiva delle divisioni americane. Le truppe attaccanti in poco più di un mese avevano perduto oltre 15000 uomini. Il 25 ottobre giunse l'ordine di fermarsi e consolidare le posizioni: l'avanzata si spense e riprese solo nella primavera del 1945.

 

immagino quindi sia il monumento alla battaglia per la conquista di Bologna ed è bilingue perchè dedicato ad italiani e americani della V armata...

 

è proprio lui, trovata foto su wikipedia

Livergnano-monumento.jpg

Edited by Totiano

Share this post


Link to post
Share on other sites
immagino ti sia sfuggito, valeria, il nome della seconda foto.

 

 

:s03: :s03: Meglio, così il gioco va avanti....

 

In effetti, è lungo la strada statale della Futa (Bologna - Prato).

E' dedicato sì ai militari USA, ma anche a reparti dell'aviazione brasiliana, il I° gruppo caccia e la I^ squadriglia collegamento e osservazione, nonché a l 2° tenente pilota John Richardson Cordeiro e Silva della Forza Aerea Brasiliana, caduto in zona

livergnano1.jpg

 

livergnano2aviatori.jpg

 

Per chi volesse saperne di più sulla seconda foto ,

 

http://www.sentapua.com.br/ (sulla partecipazione dell'aviazione brasiliana in Italia)

e

http://www.ideapianoro.org/Giornale/2003/06/441.htm

http://www.ideapianoro.org/Giornale/2005/06/813.htm (storia del pilota e del ritrovamento recente dei resti dell'aereo; il pilota brasiliano che lo guidava era un eroe nazionale nel proprio paese, e molte strade, caserme e scuole erano dedicate al suo nome. Infatti era stato il primo militare brasiliano caduto in combattimento.)

 

In effetti, avrei voluto postare quella parte di monumento, ma sarebbe stato troppo facile!!! :s03:

 

A Totiano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Valeria.

cio che vado postando non è normalmente aperto al pubblico ma la base ha avuto modo di vederlo in maniera piu o meno indiretta un po di tempo fa.

anche se ho controllato e purtroppo la foto di llora non si vede piu...

 

comunque: a chi è intitolato e dove è posto il monumento che segue?

copiadiimg0881.jpg

 

vi chiedo scusa se non sarò molto presente ma per i prossimi giorni ho un paio di impegni che mi terranno lontano dal pc

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oddio....mi ci sto arrovellando (saltuariamente, s'intende: non è quell'ancora che mi fa perdere il sonno....)

E ' quella tua allusione alla base che "ha avuto modo di vederla in maniera più o meno indiretta"; deduco che si sia trattato di spedizioni poi comunicate in chiaro a tutti tramite foto (attualmente non visibile). Ergo, occorrerebbere avere tempo e voglia e fortuna di ravanare nei vecchi post..

Io ci vedo un'ancora con catena, e un altro relitto (????? tubo.....bastone.... sostegno.....????).

Ma il tutto attualmente non mi dice niente.

La luce e la vegetazione paiono mediterranee. Anche se quel ciuffo di luppolo (mi pare sia luppolo) contro il muro potrebbe essere di qualsiasi posto in Europa e dintorni :s14: ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
quel ciuffo di luppolo (mi pare sia luppolo) contro il muro

 

 

Rosa, Signora. Plebea, comunissima rosa dalla vegetazione supponente e indigesta, dai petali spampanati come foglie di verza fuori stagione, che se l'annusi rimani digiuno per tre giorni.

 

Per il resto, sì, é mediterraneo. Albicocco e oleandri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

:s68: Ho ricontrollato: in effetti la foglia più evidente non lascia dubbi.

Mio dio, che proprio una donna confonda una rosa sacra a Venere ed Afrodite con un birraceo luppolo, sacro al massimo a Thor, potrebbe rinfocolare certi recenti temi :s03: :s03: Meglio chiudere, e ammettere la svista.

 

Ma se è una rosa la situazione peggiora: dalla Norvegia a Capo Horn a Tahiti...forse gli orrendi oleandri, stupide piante comprensibli e magari apprezzabili allo stato brado (macchia mediterranea), ma che non si capisce perché tanti si ostinino a coltivare nei giardinetti delle mie zone, possono dare (ad altri) qualche indicazione.

Edited by malaparte

Share this post


Link to post
Share on other sites
forse gli orrendi oleandri, stupide piante comprensibli e magari apprezzabili allo stato brado (macchia mediterranea), ma che non si capisce perché tanti si ostinino a coltivare nei giardinetti delle mie zone, possono dare (ad altri) qualche indicazione.

La risposta al suo quesito è molto semplice: perché è bello (il suo fiore) e velenoso (le foglie) come una donna...direi che può togliere il respiro :s03: .

 

 

P.s. Tasto destro sull'immagine da Lei postata, seleziona la voce salva con nome e il gioco è fatto...Non si dimentichi il curriculum del Dir...

Edited by Corto Maltese

Share this post


Link to post
Share on other sites
P.s. Tasto destro sull'immagine da Lei postata, seleziona la voce salva con nome e il gioco è fatto...Non si dimentichi il curriculum del Dir...

 

Il Dir ha combattuto a Loiano e Livergnano (la V Armata doveva in teoria arrivare a Bologna prima dell'VIII, e invece com'è noto per pochi chilometri nessuna delle due arrivò fino all'aprile 1945)? :s02:

Edited by de domenico

Share this post


Link to post
Share on other sites
P.s. Tasto destro sull'immagine da Lei postata, seleziona la voce salva con nome e il gioco è fatto...Non si dimentichi il curriculum del Dir...

 

 

Accipicchia....è vero! :s07: Roba da SISMI!!! :s03: :s45:

 

E chi lo sapeva :s03: ? Buono a sapersi, grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il Dir ha combattuto a Loiano e Livergnano (la V Armata doveva in teoria arrivare a Bologna prima dell'VIII, e invece com'è noto per pochi chilometri nessuna delle due arrivò fino all'aprile 1945)? :s02:

 

In realtà è peggio di quanto crede...Le mie elucubrazioni mentali a volte richiamano la spericolatezza dei voli pindarici. Mi stavo solo riferendo al fatto che nel curriculum del Dir si può notare un "vuoto" sospetto dal 2002 al 2010 che potrebbe lasciar intendere tutto e niente :s41:. Spero solo di non aver messo a repentaglio la sicurezza Nazionale :s03:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Avevo capito, era una battuta. Ma perché continui a darmi del lei? propongo di passare al tu (siamo entrambi sottocapi, non ci tocca il quadrato ufficiali).

 

Finché avrà cariche istituzionali non potrò fare diversamente, lo richiede il protocollo :s03: . Sto scherzando approvo la mozione Francesco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
nel curriculum del Dir si può notare un "vuoto" sospetto dal 2002 al 2010 che potrebbe lasciar intendere tutto e niente :s41:.

 

:s12: Anche queste info si ottengono col tasto Dx del mouse???? :s14:

 

Oddio! Cosa si dice di me??? :s07:

 

Ma insomma: voi avete capito cos'è quell'aggeggio pencolante sopra la catena dell'ancora????

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma insomma: voi avete capito cos'è quell'aggeggio pencolante sopra la catena dell'ancora????

 

Mi potrebbe dare una svelta descrizione dell'oggetto pencolante di cui disserta ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

si, è davvero difficile e me ne scuso con voi. vi daro qualche tracci aper fare ammenda. prima però vorrei precisare che è consuetudine del web darsi del "TU" a prescindere da qualsiasi "status". vi prego di adottare questa bellissima abitudine!

 

passiamo al luogo: il mio curriculum dopo il 2002 mi vede a bordo del Bersagliere per 2 anni e successivamente dietro una scrivania anconetana a occuparmi di infrastrutture. saltuariamente riesco anche a "gestire" un piccolo museo per conto di mamma Marina ma è piu un hobby che un lavoro...

 

va anche detto che dal 2003 sono iscritto a Betasom e qualche furbizio, nonostante l'ignoranza informatica, me l'ahho inculcata. quella di evdere il nome della foto per trovarne un indizio è una di quelle.

 

 

torniamo al quiz: nella nostra scia c'è l'episodio in cui alcuni membri della base videro questo piccolo omaggio. in questo modo i luoghi sono ristretti a Ravenna, la Spezia, Taranto, Venezia, Ancona e Trieste. E il mio curriculum non è estraneo a questo piccolo monumento perche in diverse occasioni ho avuto a che fare con la sua sfortunata storia e con i mezzi per il suo recupero.

Share this post


Link to post
Share on other sites

é' stata indicata la posizione della colonna a ricordo della Roma e i 2 CT."all'ingresso del porto della maddalena".

vorrei precisare che non è proprio così,ma si erge su un ampio scoglio a ponente dell'isolotto di S. Stefano del gruppo <maddalena/caprera. ad occhio direi un bel miglio.

per capirci dal lato opposto di dove sorgeva la base appoggio SMG della US Navy.

Ci sono andato diverse estati in un noto villaggio turistico che sorge-unico- sull'isola.

Posso anche aggiungere che al mattino si poteva sentire in lontananza,all'alzabandiera in base Maddalena,l'inno dei SMG(solo musica niente parole)

A me veniva la pelle d'oca e volavo indietro di cinquant'anni,immaginandomi lo scenario.

Se capitera' a qualcunaltro.........qua' la mano,Comandante!

Zulu

Share this post


Link to post
Share on other sites

ad evitare equivoci.

ho scritto"un bel miglio" riferendomi alla distanza reale tra lo scoglio Roma(o isolotto) rispetto al citato porto della Maddalena. tra lo scoglio Roma e l'isolotto di s: Stefano,ci saranno-vado a mente-non + di 30 mt.

Zulu

Share this post


Link to post
Share on other sites
. prima però vorrei precisare che è consuetudine del web darsi del "TU" a prescindere da qualsiasi "status". vi prego di adottare questa bellissima abitudine!

 

Non so se avete notato anche voi un cambiamento strisciante. Sempre più spesso mi trovo a dover rispondere con occhiatacce, battute ironiche (ed incomprese), o anche con secche reazioni a ragazzini, e soprattutto ragazzine, a me totalmente sconosciuti, che mi interpellano con allegri "TU".

Evidentemente, devo avere un aspetto molto giovanile.

E' un'abitudine che si sta diffondendo pericolosamente, perché priva del piacere di passare dal "Lei" al "tu", cioè di dare una dimostrazione anche linguistica dello stringersi di un rapporto.

Detto questo, mi sembra logico, giusto e bello che all'interno della "Base" ci sia del tu inter pares.

Ma, a mio parere, è altrettanto bello e simpatico che ogni tanto ci sia del Lei inter pares. Per quanto mi riguarda, la piacevolissima abitudine del cittadino Marat di dare del Lei a tutti mi fa provare la sensazione che all'interno di questo club si avverta ogni tanto un profumo di tabacchi aromatici e vecchi cuoi inglesi. E mi fa sentire vestita di voile e di chiffon anche quando ciancio a vanvera di aggeggi pencolanti sulle ancore.

 

Mi potrebbe dare una svelta descrizione dell'oggetto pencolante di cui disserta ?

 

 

Mi perdoni, Signore. Ho capito con ritardo di che si tratta. E' il "fermo" (che naturalmente non si chiama certo così, ma non ho la minima idea del suo nome) della catena. E non è neanche pencolante, ma inclinato.

D'altra parte, ruggine e salsedine sono così abbondanti che neanche sotto tortura confesserò per che cosa avevo scambiato l'insieme a una prima occhiata.

Edited by malaparte

Share this post


Link to post
Share on other sites
Detto questo, mi sembra logico, giusto e bello che all'interno della "Base" ci sia del tu inter pares.

Ma, a mio parere, è altrettanto bello e simpatico che ogni tanto ci sia del Lei inter pares. Per quanto mi riguarda, la piacevolissima abitudine del cittadino Marat di dare del Lei a tutti mi fa provare la sensazione che all'interno di questo club si avverta ogni tanto un profumo di tabacchi aromatici e vecchi cuoi inglesi. E mi fa sentire vestita di voile e di chiffon anche quando ciancio a vanvera di aggeggi pencolanti sulle ancore.

 

Signora, Lei mi ha fatto venire in mente la scena de "La mia Africa" di Pollack tratto dal bellissimo libro di Karen Blixen, in cui la protagonista baronessa Dinesen accetta un whisky nel club degli ufficiali inglesi di Nairobi, fino ad allora "strictly male only". E' un piacere leggerLa ..

Share this post


Link to post
Share on other sites
a mio parere, è altrettanto bello e simpatico che ogni tanto ci sia del Lei inter pares. Per quanto mi riguarda, la piacevolissima abitudine del cittadino Marat di dare del Lei a tutti mi fa provare la sensazione che all'interno di questo club si avverta ogni tanto un profumo di tabacchi aromatici e vecchi cuoi inglesi. E mi fa sentire vestita di voile e di chiffon anche quando ciancio a vanvera di aggeggi pencolanti sulle ancore.

 

 

Ma io non ho mai fatto sul serio. All'inizio il Lei (e il Signore) era francamente un bonario prendersi reciprocamente in giro.

Giorni fa però, come é mia abitudine (stavolta reale), ho chiesto ad un collaboratore di vent'anni più giovane di passare al tu, dopo otto mesi di Lei, e, al suo deciso rifiuto, devo ammettere che ne ho avuto un inaspettato ma tangibile sollievo. Che, é chiaro, non ha niente a che fare con la supponenza, ma molto probabilmente con una più realistica percezione dell'età. Vestiamoci pure da ragazzini suonati sino a settant'anni, ma cerchiamo almeno di conservare il senso del ridicolo. Se in cambio ne ricaviamo sentori di cuoio inglese, diciamo che non era l'effetto cercato, ma di sicuro danno non fa.

 

 

Mi perdoni, Signore. Ho capito con ritardo di che si tratta. E' il "fermo" (che naturalmente non si chiama certo così, ma non ho la minima idea del suo nome) della catena. E non è neanche pencolante, ma inclinato.

D'altra parte, ruggine e salsedine sono così abbondanti che neanche sotto tortura confesserò per che cosa avevo scambiato l'insieme a una prima occhiata.

 

 

 

E io infatti glisso.

Il "fermo" (se poi si chiama davvero così non lo so, ma sarebe assai appropriato dargli questo nome) é la parte penzolante. Insieme al resto si chiama ceppo (non geppo, che era un personaggio fumettaro della mia infanzia) e costituisce quella barra trasversale (sino ai primi del '900 era in legno cerchiato di ferro anche su ancore da corazzata) che serve a posizionare l'ancora sul fondo in modo che una delle marre morda come se fosse un aratro. Nell'ancora tipo Ammiragliato il ceppo può essere fisso (in quelle più grandi) o scorrevole in un occhio del fusto, in modo da potersi sistemare parallelamente a questo: il "fermo" serve appunto a far ruotare il ceppo e a non farlo sfilare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
All'inizio il Lei (e il Signore) era francamente un bonario prendersi reciprocamente in giro.

Esattamente come il voile e lo chiffon :s03:

http://italiasempre.com/verpor/lasignoraditrenta2.htm

(ed ho appositamente selezionato un link con versione portugeisa/brasileira)

 

Ho provato a ravanare sbadatamente alla ricerca di qualcosa che non so cosa, ma non sapendo neanche dove è "LA COSA", tra una serie di porti italiani, rinuncio senza rimpianti.

Auguri al prossimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
:s12: Anche queste info si ottengono col tasto Dx del mouse???? :s14:

Oddio! Cosa si dice di me??? :s07:

 

Cito dal suo fascicolo personale: "V.I., (omissis) nota e apprezzata scrittrice di saggi storici (L'onda gridava forte, Il decimo parallelo), ciclista per passione, residente in (omissis) via CP (omissis civico), ecc...". Le confermo che anche queste informazioni, rese di dominio pubblico, si possono ottenere con un semplice click :s02: .

Edited by Corto Maltese

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ho provato a ravanare sbadatamente alla ricerca di qualcosa che non so cosa, ma non sapendo neanche dove è "LA COSA", tra una serie di porti italiani, rinuncio senza rimpianti.

Auguri al prossimo.

 

devo avere decisamente esagerato, chiedo venia e passo a qualcosa che credo sia piu semplice. prima, però, ecco la foto nell'interezza:

img0881od.jpg

 

si tratta di un piccolo monumento dedicato agli uomni del pontone Cappellini, deceduti sul finire della 1^ GM davanti a Marotta. lo stesso si trova all'interno della base navale intitolata ad Athos Fraternale in quel di Ancona. Pochissimi parteciparono in quel 2006 all'inaugurazione ma tra le foto postate c'era anche una simile a questa.

 

Anche la nuova foto è stata scattata all'interno di una base militare, ma l'ho anche vista su internet. Proviene anche essa da mio archivio, l'ho postata sul forum e forse qualcuno la ricorda...

pict0033d.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Potresti/dovresti raccontarci qualcosa sul recupero dell'ancora.

Nella stessa occasione, se non sbaglio, il Faa' di Bruno fu in gravi difficolta'.

Lazer_one

Share this post


Link to post
Share on other sites
pict0033d.jpg

Questo monumento dovrebbe essere a TAranto o più probabilmente Augusta.

 

P.S. A proposito del pontone CAPPELLINI ricordo che ad esso è collegato l' episodio de "Le ragazze di Marotta"

Share this post


Link to post
Share on other sites
Potresti/dovresti raccontarci qualcosa sul recupero dell'ancora.

Nella stessa occasione, se non sbaglio, il Faa' di Bruno fu in gravi difficolta'.

 

ci sono un paio di discussioni sul forum dove se ne parla diffusamente. per il Faa di bruno vedi dopo

http://www.betasom.it/forum/index.php?showtopic=10088

 

Questo monumento dovrebbe essere a TAranto o più probabilmente Augusta.

 

P.S. A proposito del pontone CAPPELLINI ricordo che ad esso è collegato l' episodio de "Le ragazze di Marotta"

 

E' nel meridione ma non è Taranto e non è Augusta. Taranto in effetti è un near-miss.

in effetti piu che al Cappellini le ragazze di Marotta sono collegate al Faa di Bruno: è al loro equipaggio che portarono viveri e conforto in quella tragica giornata meritandosi la medaglia d'argento al valor di marina (se ben ricordo)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Di questa colonna vorrei sapere l'attuale posizione ma soprattutto l'origine...

(dovrebbe essere facilissssssssimo rispondere alla prima domanda e quindi per farvi impazzire un po' cercate la seconda risposta)

 

aaaa.jpg

 

Lazer_ :s41: ne

 

 

Per chi capitasse a La Maddalena, il monumento lo si può vedere dal traghetto di linea, a circa metà del percorso guardando verso sud. Si passa a poche centinaia di metri dall'opera ed è visibile in maniera chiara.

Onori, Nave Roma.

Share this post


Link to post
Share on other sites
E' nel meridione ma non è Taranto e non è Augusta. Taranto in effetti è un near-miss.

Andando per eclusione direi che si tratti di BRindisi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

in realtà a Brindisi è conosciuto come castello svevo e si, il posto è eatto. trattasi del monumeto alle motocannoniere che sorgeva di fronte al comando squadriglia aliscafi e motocannoniere. lo avevo gia postato nel tuour ai cimeli del san marco presso il castello. a Valeria il turno!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,423
    • Total Posts
      513,464
×