Jump to content
Sign in to follow this  
sertore

Debriefing ~ Factions

Recommended Posts

Ieri sera abbiamo assistito ad un bellissimo incontro, ricco di tensione e scontri: peccato che l'unico CTD della serata sia stato quello di Drakken, già fuori dal gioco, che purtroppo fungendo da HOST ha posto termine alle schermaglie. :s68:

 

Personalmente ho avuto modo di scoprire con soddisfazione che il sonar cilindrico del Kilo Improved Klub è in grado di tracciare bersagli a più di 20nm, se non addirittura a 25nm: peccato che la presenza di 2 soli trackers limiti comunque enormemente questa potenzialità, che rimane comunque una gran bella sensibilità!

 

In squadra con Alex24, siamo partiti velocissimi dal nostro porto ed mentre il mio compagno si dirigeva alla massima velocità verso l'isola nemica posta a sud rispetto alla nostra, io mi sono diretto a circa 5nm dal punto di partenza per pormi in ascolto a difesa delle nostre installazioni.

 

Per la prima mezzora ho navigato con i diesel in superficie per preservare le batterie , tracciando con il radar e l'ESM tutto il tracciabile e costruendomi una prima impressione dello scenario che mi circondava: successivamente mi sono immerso a quota di sicurezza contro le incursioni del Bear di Fausto, che si è poi rivelato micidiale nel corso della missione, tracciando con il sonar tutti i bersagli immersi e non.

 

In queste circostanze ho individuato l'U212 di R.Hunter che si avvicinava da ovest, bersagliandolo con dei SUBROCs, ma Fausto non mi ha dato il tempo di perseguire la mia caccia ponendo fine all'incontro affondando il COMMODORO con una serie di lanci mirati di siluri.

 

Successivamente ho rilevato almeno un Black Shark in acqua in direzione del mio compagno, segno della presenza in zona dell'U212 italiano: ho subito avvisato Alex24 ed iniziato una ricerca che mi ha portato a tracciare il sottomarino nemico, che nel frattempo riusciva ad affondare l'Akula della mia squadra con un doppio lancio a tenaglia (l'Hammer Shot del Blue Book! :s07:).

 

Per non lasciare l'iniziativa al nemico, ho iniziato un lancio di SUBROCs su una soluzione non molto raffinata, che si rivelerà infatti inficiata dall'elevato bearing rate: l'attacco comunque è stato sufficiente a respingere la minaccia.

 

Intanto Von Faust scorazzava nei cieli affondando tutto quello che si poteva affondare, deliziandomi ogni tanto con l'attivo delle sue sonoboe, e portando a casa una serie di affondamenti impressionante: speriamo che questo nastrino dell'avanzato del P-3/Bear arrivi in fretta così la smette di scorazzare per i cieli per rappresentare l'incubo di ogni giocatore che incontra!

 

Nella parte rimanente della missione ho alternato momenti di rilevamento di bersagli nemici a momenti di buio assoluto sugli schermi sonar, specialmente a seguito di esplosioni o eventi sottomarini rumorosi che accecavano i miei sensori per parecchi minuti.

 

A pochi istanti dal CTD di Drakken, che ha posto fine alla partita, sono riuscito a rilevare ancora una volta l'U212 di Truffa a più di 20nm, iniziando una TMA che non ho però potuto concludere... chissà come sarebbe andata a finire? :s10:

 

Ho apprezzato moltissimo la missione, molto simile alle cosidette doggy che impazzano nell'ambiente dei nostri cugini di oltralpe, il cui i giocatori sono in un'arena relativamente ristretta a cercarsi ed a scontrarsi: la tensione è sempre veramente alta, come pure la concentrazione, che rende difficile anche solo interloquire con il proprio compagno per paura di perdere l'istante propizio per un rilevamento o per cogliere un evento a proprio favore.

 

Bravissimo quindi Drakken con l'editing, anche se non c'è bisogno di ribadirlo, e bravissimi tutti per l'altissimo valore tecnico dei vari scontri: mi sono proprio divertito, e spero di ripetere prestissimo la brillante esperienza!

 

Ringrazio tutti per la compagnia ed alla prossima! :s20:

Share this post


Link to post
Share on other sites

La mia partita si puo' riassumere in "lotta perenne contro la tma automatica". Sono rimasto molto sorpreso a fine partita nel vedere come il rimorchiato del seawolf, neanche esteso nella sua interezza sia riuscito a beccare il sub di truffa quando era a 30 nm da me, il sub di Hunter e quello di Stefano.

Ma procediamo con ordine. A inizio partita decidiamo che l'Harushio si spostera' verso Nord, in modo da proteggere la base da un eventuale incursione da parte della squadra a Nord. Io intanto porto il seawolf in una rotta vero est e poi mi metto a pattugliare a 15 nodi a gran profondita' (tanto per evitare il bear) andando verso sud. Ero convinto che la squadra del Drakken o mi sarebbe venuta incontro direttamente, oppure avrebbe preso una via un po' piu' lunga deviando verso nord o sud.

 

Ho una marea di contatti sul rimorchiato, un casino tremendo tanto che almeno fino alla meta' della partita non riesco a beccare alcun contatto di interesse.

Solo biologici e civili. Poi ho un po' di fortuna e ottengo un rilevamento intressante nella direzione di una balena verso ovest. Incomincio la tma manuale e dopo un po' stimo la distanza del contatto intorno alle 20 mn, leggermente aldila' della balena. Tanto per confermare la bonta' della soluzione di tiro passo in automatico e li' la stima quasi raddoppia portando la distanza sulle 30 nm !!!! Non riesco a crederci, l'ssp non indica alcuna zona di convergenza quindi sono molto dubbioso su questa stima ed infatti rimetto la mia a 20 nm. Perdo ancora un po' di tempo e ripasso in automatico e puntualmente mi rida 30 nm. Niente da fare penso, la tma automatica sta scazzando di suo. Ergo imposto due mk48 a velocita' bassissima e li lancio in direzione del sub di truffa. Dopo un viaggio interminabile li attivo in vicinanza del biologico e boom mi colpiscono la balena. Del sub di truffa nessuna traccia, ovviamente trovandosi a 30 nm di distanza e largamente fuori portata dai mk 48.

 

A questo punto sto ancora procedendo verso sud un po' a zig zag aspettandomi di vedere spuntare il Drakken sul suffren ma niente. Invece riesco miracolosamente a rilevare il sub di Hunter poco prima che venisse affondato. Anche qua la mia stima sulla distanza era molto conservativa, ma la tma autmatica mi poneva il contatto sempre oltre le 25 nm :s68: Siccome rimane lontano non posso farci niente e lo lascio al suo destino. Idem per il sub di Stefano che becco per qualche istante, anche lui a lunga distanza ma largamente a nord.

 

Incomincio ad essere preoccupato, del Drakken nessun segnale, che fine avra' fatto il suffren ? Scandisco la zona est con minuzzia ed alla fine eureka ho una linea sul sub francese. Parte la tma manuale, e dopo 3 rilevamenti stimando una velocita' intorno ai 10 nodi me lo pone a 5nm !!!!! L'ho individuato a ridosso della mia posizione. Allarme rosso, due siluri vengono approntati e lanciati sul nemico. Tanto per coprire le due possibili rotte di evasione. Sento un contrattacco ma i due mk48 agganciano perfettamente il suffren. Da li a poco il mito affonda mentre il suo siluro continua una rotta tranquilla.

Avendo eliminato il drakken, rimane il sub di truffa oppure andare direttamente in posizione per il lancio dei tlam. Decido per individuare il sub di truffa.

Inizio a spostarmi verso ovest sempre a 15-20 nodi ma non lo sento sul sonar. Mentre sono in avvicinamento all'isola l'host crasha mettendo fine alla partita.

 

La sensibilita' dei sonar secondo me non e' calibrata correttamente.

E troppo facile individuare contatti lontanissimi, laddove sarebbe necessaria una zona di convergenza e non un semplice suface duct.

Ed infatti tranne per il suffren, tutti gli altri contatti li ho sottostimati in distanza.

Edited by goldorak

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sulla mia missione invece c'è poco da dire....

 

Decidiamo di dirigerci Stefano verso sud ovest e io verso sud est, rimanendo comuque abbastanza centrali per approfittare delle zone di acqua profonda.

Ci risultava che il Tu-Bear di Von Faust sarebbe entrato in azione dopo 40 minuti, e quindi fisso la fine di un primo sprint dopo 40 minuti.

Invece Il Bear arriva con 10 minuti di anticipo (poi metti la solita sfiga che arrivano sempre dalla mia parte...) così le prime sonoboe in acqua mi rilevano subito. Insomma, sono ancora in fase di corsa (35 minuti circa), e già mi sento pingare con l'attivo. Sento lanci di missili e TIW (i subroc di sergio immagino) e anche i siluri lanciati dal Bear: nonchè una serie di esplosioni, probabilmente sulle mie CM o su alcuni biologici (non so bene, non ho visto il replay perchè mi ero dimenticato di togliere il "sola lettura"). Fatto sta che finalmente Fausto aggiusta la mira, e dopo l'ultimo TIW vengo pressochè istantaneamente affondato.

 

Mi rendo conto di avere io cronici problemi tattici ad affrontare scenari di questo tipo: do per scontato che, con le basi a 30 nm le une dalle altre, tutti impieghino una prima mezz'ora a prendere posizione in velocità, e invece non è così. Il fatto che ad esempio Sertore mi abbia lanciato subroc dopo 30-35 minuti sta a significare che aveva iniziato la sua fase di ricerca sonar molto prima (sbaglio?) ovviamente trovandomi subito visto che andavo a 20 kts... vabbè pazienza, dovrò imparare ad essere decisamente più prudente.

 

NOTA sulla MOD: il sub tedesco è bellissimo, con la camera di manovra dell'Akula per avere le unità metriche ed il resto delle stazioni del SW. Notevoli anche le armi, peccato non averle potute testare! Una mezioneinfine ai modders per gli effetti acustici: chi è stato come me affondato avrà avuto modo di apprezzare le voci dell'equipaggio!!!! :s07: :s07: :s07:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella missione,complimenti a l'editor.

Come scritto prima da Francesco,ci siamo divisi le zone di competenze,vedendo di difendere e offendere nello stesso momento.

Purtroppo ho contribuito alla fine prematura del mio compagno,avevo sentito che il Bear di Fausto non sarebbè entrato in "campo" prima di 40 minuti, ma non avevo calcolato che il Bear poteva alzarsi di quota, e quindi,aumentre la velocita con diminuzione del tempo di arrivo,infatti invece dei 40 minuti preventivati sono stati 35,poi la sfortuna di Francesco di essere nel posto sbagliato al momento sbagliato e la bravura di Fausto hanno fatto il resto.

Andato ai pesci il 212 mi sono attenuto al piano,mi sono portato al limitare di una zona di acqua profonda,sperando di beccare il Seawolf o il compagno Daniel in castagna,intanto,cercavo di avvicinarmi alla base nemica.

Il sonar non mi dava segnali di pericolo o bersagli nelle vicinanze,decido di andare a quota periscopio, proprio in quel momento,sarò emerso si e no di 100 metri sento un ping fortissimo, e dopo poco il messaggio di un siluro in acqua.

cerco di evadere,mi imppappino x lanciare le contomisure,che infatti non riesco, e mi allontano dalla zona,buttandomi sotto lo strato,penso di aver scampato il pericolo e invece il siluro mi colpisce,penso che fosse in passivo,xchè non ho sentito niente.

Non mi affonda,ma danneggia il mio sub,che con trascorrere del tempo x si danneggia sempre più fino ad affondare.

Curioso di vedere il replay e sicurissimo di essere affondato da Fausto,con enorme sorpresa invece, vedo di essere affondato da un ELI FRANCESE che,come guidato da una mano divina riesce perfettamente ad individuarmi e a colpirmi.

Pensando...Ma che cavolo ci faceva un Eli Francese in questa missione.....impreco,giocandomi il peradiso x lo meno x qusta vita,ma penso anche x la prossima.

Vabbè ringrazio il MITO che si è giustificato di questo piccolo inconveniente, non ci sono problemi,cose che capitano.

Grazie e tutti x la bella serata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel mio caso partita abbastanza anonima...

Escludendo il parcheggiatore abusivo presente nella prima partenza "Venga dottò venga... ancora un po... ancora un po... CRASH... ecco si fermi adesso", il secondo tentativo prosegue senza altri problemi, mi avvio nella zona più profonda presente davanti alla nostra base ed inizio a cercare di dar un senso ad ogni contatto...

Purtroppo con scarsi risultati... :s46:

 

Figata il sub Jappo!!! mio...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco qua il mio turno... purtroppo devo fare più di un "MEA CULPA" ... andiamo per ordine...

 

iniziamo e decidiamo con TRUFFA (al solito ottimo) la tattica... io vado verso ovest, lui copre la zona a est.

 

Purtroppo dal lato nostro il fondale è basso, perciò all'inizio ho dovuto perdere un pò di tempo, comunque riesco a proseguire ed imposto il primo step a 30 nodi.

 

Dopo circa 35 minuti diminuisco la velocità a 15 nodi... non passa molto tempo che cominciano i TIW... in pratica sono i lanci di Goldrak verso l'U212... poi seguo in diretta

anche la guerra fra R.HUNTER e penso VonFaust \ Sertore... persino un LAUNCH Missile (penso che era un subroc)... che guardando il replay era distante oltre 40 mn... un pò troppo

a mio avviso sentire questi warning da così lunga distanza... comunque seguo tutta la vicenda , per capire se rispondere all'attacco o proseguire... mentre mi faccio tutti questi calcoli con l'occhio fisso

al sonar, purtroppo commetto il più classico degli errori, mi dimentico della profondità, e vado ad impattare... fortunatamente non mi autodistruggo visto la velocità di 15 nodi, ma subisco danni per il 68%...

faccio prima a vedere quello che mi rimane funzionante... il sonar trainato, due tubi siluri, ed il motore al 50% della forza...

 

perdo completamente la concentrazione, maledicendo l'errore scemo di disattenzione... va be proseguo. In pratica , come da altri evidenziato, con il trainato, si sentiva tutto quello che era distante oltre ventimiglia,

contromisure passive, tracce di siluri... ecc ecc, ma nei pressi nulla di nulla... davanti a me intanto Goldorak tranquillamente ed allegramente mi passa davanti, (penso ad una velocità di 15 nodi)... niente non rilevo nulla,

non so se per demerito dei miei sensori o per merito della silenziosità del SEAWOLF... come da Gold scritto posizioandosi ad una distanza inferiore alle 5 miglia, mi lancia due bei MK48... a quella distanza quasi impossibili da evitare.. difatti colpito... ho solo il tempo di lanciare una contromisura e un siluro in SNAPSHOT.

Comunque i miei complimenti a Gold per l'attacco ben riuscito.

 

Purtroppo alla fine il mio DW improvvisamente crasha... alla fine della partita comunque mancavano solo 15 minuti... perciò non so se si poteva fare di più in termini di azioni/attacchi da parte dei comandanti superstiti.

 

@ STEFANO: Purtroppo gli ELI veramente non erano comtemplati nello story-board, difatti avevo scelto appunto delle navi di tipo LSD/LPD che non hanno una funzione ASW... al solito l'AI di DW è quantomai bizzarra,

e ha fatto decollare gli ELI come se avessero oltrettutto lo showtruth attivato... come ha fatto il SUPER FRELON a trovarti è un mistero...

 

ora tento di stilare una classifica... in caso di omissioni\errori scrivete pure la correzione da effettuare:

 

ALLEANZA MEDITTERANEA: 1 SUB colpito (+150) # 1 SUB affondato (-100) ---> TOT +50

 

PATTO ASIATICO: 1 SUB affondato (-100) # BIOLOGICO/UNITA CIVILE distrutta (-200) ---> TOT -300

 

LEGA NORD ATLANTICA : 2 SUB affondati (-200) ---> TOT -200

 

UNIONE PACIFICA : 1 Sub colpito (+150) # BIOLOGICO/UNITA CIVILE distrutta (-200) ----> TOT -50

 

ONU PREDATOR : 1 Sub colpito (+150) # n. 2 BIOLOGICO/UNITA CIVILE distrutta (-400) ----> TOT -250

 

 

VINCITORE SQUADRA : ALLEANZA MEDITERRANEA :s20:

Edited by Drakken

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prima missione in aria che mi ha divertito molto. Complimeti al Drakken.

 

In settimana la tattica pensata era quella di piazzare una serie di file di 5 sonoboe a 10-12 nm davati ai 4 porti verso centro mappa dove qualcuno sicuramente sarebbe passato. Per comodità in prova l'aeroporto era a ridosso della zona operazioni ma la missione di ieri mi vedeva molto più distante, decido quindi di dedicarmi a piazzarle davati alle isole del gruppo Atlantico e Pacifico.

 

Vado a quota 10.000 il che mi consente una velocità smodata di 620 nodi e di rimanere tranquillo da attacchi delle postazioni SAM le quali le avevo a priori completamente escluse dai miei obiettivi.

 

In mezz'ora arrivo giungendo da Nord per evitare passaggi sopra i porti, parto con il lancio di sonoboe da 10.000 metri le quali giungono esattamente dove voluto. La prima serie di 5 tutte shallow viste le caratteristiche del fondale e le altre "alternate".

 

Vado alla postazione Acoustic ed ecco il 212 di Hunter ed il Trafalgar di Stefano belle in evidenza insieme ad altri contatti il primo lancio non è soddisfacente devo capire meglio il comportamento del siluri del Bear ma il successivo va a buon fine.

 

Passa il tempo e la situazione sott'acqua si complica, siluri, contromisure, unità di superficie non mi permettono di avere la certezza di avere contatti precisi......ho la quasi certezza che "là c'è qualcuno" ma non posso attaccare a "caso".

 

Eseguo qualche passaggio col MAD dove rilevo contromisure ma niente nella speranza di scovare qualcuno.

 

Molto bene quando me la cavo contro l'attacco dei SAM.

 

Due gli errori di gioventù commessi, uno quando ho colpito la Trawler, avevo sentito il Drakken e Gold ed accecato dal possibile boccone non l'ho tracciata.......purtroppo era in linea con loro.

 

Altro grosso errore......dopo le prime ricerche con sonoboe studiate e pianificate a partita avanzata ho effettuato troppe ricerche a caso il che ha creato solo confusione.

 

Bello comunque :s20: Ah !!!! Avessi avuto le nucleari !!!! :s03: Deludenti le Plab ed anche i siluri.........devo capire ancora bene come lanciarli al meglio.

 

Grazie a tutti per la bellissima serata e...........signori, eravamo in 9, siamo partiti sempre alla prima e non abbiamo avuto un crash (tranne il finalissimo da poco) !!!!! Miracolo ?

Edited by Von Faust

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,689
    • Total Posts
      518,745
×