Jump to content
Sign in to follow this  
Von Faust

Debriefing ~ Conquest

Recommended Posts

Quella di ieri sera è stata una missione diversa dalle altre, molto divertente e che richiedeva un'attenzione costante.

Bisognava scortare la LST del proprio side verso la Naval Base ad Ovest guidandola attraverso un intricato campo minato con comandi sulla rotta attivati fotografando l'unità con il periscopio.

 

Per quanto mi riguarda serata molto impegnativa, mi sono unito al gruppo all'ultimo minuto nel RED Side con un Kilo Iraniano per poi passare al BLU Side sullo Scirè (purtroppo per problemi di connessione di Stefano) non prima però di aver fatto una partitina ad SH3 ed SH5.......in pratica ieri ero Von Faust :s68:

 

Con R.Hunter si sale subito a quota peri per scambiarci i link, fare il punto della situazione e decidere la tattica da adottare.......si parte in avanscoperta per tracciare le mine (scopriamo con immensa gioia che sull'HF anche senza cliccare sullo schermo, cosa che provocherebbe un crash, e cliccando su Mark i contatti vengono marcati lo stesso).

 

Incappiamo però in un problema con i trigger che sembrano invertiti, non appena R. Hunter prova a far cambiare rotta alla LST questa non prende la direzione voluta (180° invece di 270°), attimo di panico ma ci va bene.

Capiamo del problema sui trigger quando sono io ad eseguire l'operazione e la LST vira per 270° invece che 180°. A confondere le idee anche il fatto che i messaggi radio di cambio rotta arrivassero sempre a me e solo indicando che ci fosse una deviazione su 180°.

 

Capito l'arcano con R. Hunter l'intesa è ottima (nonostante i problemi di comprensione, io Russo e lui Americano :s03: ) ci alterniamo con le posizioni per guidare la LST verso la sua destinazione, mentre l'uno si porta avanti marcando le mine l'altro attende la nave per farle cambiare rotta, evitiamo addirittura il disastro con un mercantile in rotta di collisione con la nostra nave, le due si sfiorano di pochissimo.

 

Dal RED Side incominciamo a sentire i primi lanci missili verso le postazioni di terra e, cosa più preoccupante per noi, l'affondamento della loro LST finita su una mina. E' chiaro che a quel punto dovessimo aspettarci l'arrivo di Drakken e Sertore con l'obiettivo di attaccare sia noi che la nostra LST.

 

Entriamo nell'ultima fase della partita, le mine sono tutte tracciate, si tratta solo di impostare la rotta finale della nave su 270° ma questa non esegue il comando con immediatezza e devia con estremi ritardo proprio in direzione di una mina.

Ma non sarà lei la causa del suo affondamento, come sospettato con R. Hunter arrivano i RED.

Mentre spazzolo con il periscopio in direzione Sud con l'intento di identificare un'antenna, un periscopio in emersione mi si para davanti addirittura una vela di un Kilo. E' quella del Drakken che con assoluta certezza ha nel suo mirino la nostra LST.

 

Neanche il tempo di pensarlo e sento i primi "Torpedo in the water" su bearing 160°, parte anche il nostro contrattacco, lancio un primo filoguidato, poi un altro per paura che il primo con rotta diretta sul Kilo si schianti sul basso fondale.

La LST ha i minuti contati ed affonda colpita da un siluro.

Il mio primo filoguidato si schianta ma il secondo aggancia il Drakken, purtroppo però si esaurirà, anche Hunter aveva nel mirino Drakken ma a quel punto avevamo già messo lo show true ed era tempo di staccare.

 

Scopriamo così anche che la tattica dei RED era quella giusta, mentre il Drakken puntava su di noi Sertore si era portato in prossimità della Naval Base pronto ad intervenire nel caso in cui il loro primo attacco non fosse riuscito.

 

Grazie a tutti per l'ennesima bella serata :s01:

Ho avuto modo di studiare un pò di tattiche Yankee :s45:

 

LA MISSIONE: Bella, giuste le distanze,divertente, sicuramente da ripetere con più persone e le fregate come inizialmente impostato da Marco. Molto carina l'idea di far cambiare rotta alla LST fotografandola con il periscopio, potremmo sfruttarla per altre missioni.

Ottimo il comportamento di RA, direi che nessuno ha avuto particolari problemi.

 

nuovaimmagineu.png

Edited by Von Faust

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bravissimo Fausto, ottimo debriefing: è stato un piacere leggerlo, e per più di un'occasione mi sono sentito veramente coinvolto nel racconto! :s20:

 

Per quel che mi riguarda, lasciando perdere lo stillicidio di ripartenze ed il brutto scherzo fatto dalla connessione di Stefano e che ci ha privato del suo contributo e della sua compagnia, la missione è stata bellissima: distanze abilmente impostate e storyboard azzeccatissima, con l'interessantissima possibilità di pilotare le unità in AI alleate, ha reso lo svolgersi della partita avvincentissimo, e non c'è mai stato un momento di pausa nella tensione del gioco!

 

Il mio compito, a parte la tattica indovinata dai Blue dopo l'affondamento della nostra LST, consisteva nel fare piazza pulita dei SAM e dell'SSM, oltre che a fornire copertura per l'attraversamento del campo minato che divideva la nostra unità di trasporto dal porto di destinazione: purtroppo la perdita della nostra 'protetta' ha stravolto le strategie, e la presenza di fondali impossibili ha movimentato tutta la missione.

 

Infatti, una volta eliminato il primo SAM, per evitare di passare la posizione della nostra nave alla batteria SSM ostile, e mentre stavo accingendomi a far fuori il secondo, abbiamo perso la nostra LST: a quel punto ho provato a fare rotta verso il gruppo nemico, ma le mine ed i fondali impossibili hanno arrestato la mia corsa.

 

Avendo la posizione precisa della nave nemica, ho provato a lanciare con Floor 3m i miei siluri, che si sono però arenati sul fondo nell'area che la dividevano dal bersaglio; dovendo quindi necessariamente emergere per traguardare il tratto di mare che ci avrebbe permesso di attaccare il nemico, ho provveduto a distruggere la postazione SSM che ci impediva la navigazione in superficie, permettendo a Marco di fare rotta verso il nemico.

 

Io invece ho fatto rotta per un punto della mappa che mi avrebbe permesso di lanciare su di una striscia con non meno di 20m di profondità un eventuale siluro in wakehoming nel caso in cui il Drakken avesse fallito... ma non c'è stato bisogno: il MITO è stato midiciale come sempre, e il mio contributo non è stato necessario.

 

Non nascondo che per tutta la partita ho avuto mine a sinistra e destra, ed il fondale spesso ad 1m dalla chiglia: in occasione ho dovuto addirittura fare marcia indietro per l'impossibilità di continuare sulla rotta scelta!

 

Grande missione, ricca di novità e spunti tattici notevoli: mi dispiace proprio per Stefano che non ha potuto condividerla con noi.

 

Grazie quindi all'IMMORTALE per il superbo lavoro di editing ed a Francesco e Fausto per la bella serata: alla prossima! :s02:

Edited by sertore

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,691
    • Total Posts
      518,804
×