Jump to content
Sign in to follow this  
Red

Venti Di Guerra Fra Le Due Coree

Recommended Posts

Oggi,dal "Corriere della Sera"

 

COREE,TENSIONE ALLE STELLE-

 

Coree,battaglia in mare-

"Nave affondata da siluro"

 

Si teme un attacco partito dalla Corea del Nord.

L'unità militare di Seul ha aperto il fuoco contro

una nave non identificata.

A bordo un equipaggio di 104 persone :"Molte le vittime"-

 

Al momento non ho altre notizie-

 

RED

 

P.S.:Non c'è problema Corto

Si può eliminare questo !

Ciao

Edited by Red

Share this post


Link to post
Share on other sites

Accidenti ho postato la stessa notizia due secondi dopo di te...nella mia c'è un link all'articolo apparso sul Corsera...chiedo ai mod gentilmente di accorpare i post...con le mie scuse per il disguido.

Edited by Corto Maltese

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma il portavoce dello Stato maggiore ha invece precisato che l'obiettivo degli spari erano alcuni uccelli in volo

 

:s03: :s03: :s03: :s03: :s03: :s03:

 

Ma cosa volevano, farsi una mega mangiata di anatra all'arancia??? ma per favore....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che mondo...nelle tragedie siamo arrivati al grottesco, ho anche letto, ma non sò se corrisponde al vero, che la Corea del Nord abbia navi pirata, cioè pescherecci con tubi lanciasiluri attaccati...sulle murate o in chiglia, questo non si è capito bene, che sconfinano in acque del Sud per azioni di disturbo, comunque sembra che la causa dell'affondamento sia stata, in effetti un siluro.

Forse qualche legge cinese, ha liberalizzato la caccia alle starne con il 76 SR !!!!!

Edited by sgt marcoz

Share this post


Link to post
Share on other sites
Che mondo...nelle tragedie siamo arrivati al grottesco, ho anche letto, ma non sò se corrisponde al vero, che la Corea del Nord abbia navi pirata, cioè pescherecci con tubi lanciasiluri attaccati...sulle murate o in chiglia, questo non si è capito bene, che sconfinano in acque del Sud per azioni di disturbo, comunque sembra che la causa dell'affondamento sia stata, in effetti un siluro.

Forse qualche legge cinese, ha liberalizzato la caccia alle starne con il 76 SR !!!!!

 

 

La notizia era comparsa sul Corriere della Sera il 24.07.2005 Link all'articolo

Edited by Corto Maltese

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dalla Stampa.it: Nave militare affonda nel mar Giallo

dopo essere stata colpita sda un siluro.

Accuse a Pyongyang: "Sono stati loro"

 

coree01G.jpg

 

SEUL

Sale la tensione lungo la frontiera occidentale tra le due Coree, nel Mar Giallo: una nave da guerra sudcoreana con 104 persone a bordo è affondata per motivi ancora da accertare dopo che si è aperto uno squarcio a poppa.

 

I soccorritori hanno tratto in salvo circa 60 marinai ma sembra che almeno 40 persone siano disperse. I sospetti sulle cause dell'incidente sono subito andati su Pyongyang. L'agenzia sudcoreana Yonhap ha richiamato le tensioni tra i due paesi facendo riferimento a un possibile siluro che avrebbe colpito la corvetta. Un portavoce del presidente sudcoreano Lee Myung-bak ha però subito invitato alla cautela spiegando che «non è chiaro» se vi sia stato un coinvolgimento nordcoreano.

 

Nelle ore successive un esponente del governo di Seul ha poi dichiarato alla Yonhap, mettendo un punto alle illazioni, che non c'era nessun segno di attività militare nordcoreana nell'area dove è affondata la corvetta sudcoreana con 104 persone a bordo. L'affondamento del Cheonan, corvetta per la difesa costiera di 1.200 tonnellate, è avvenuto alle 21 locali (le 13 in Italia) poco distante dall'isola di Baengnyeong che è sotto il controllo di Seul. Il presidente Lee Myung-bak ha convocato una riunione d'emergenza dei ministri responsabili per la sicurezza nella residenza della Blue House. Tra le cause prese in considerazione una mina nordcoreana oppure l'esplosione di munizioni che si trovavano a bordo, anche perchè la corvetta era molto a sud delle acque territoriali nordcoreane e nella zona non vi erano navi di Pyongyang.

 

Ad alimentare la tensione erano state anche le dichiarazioni, ore prima, delle forze armate nordcoreane che avevano accusato Seul di tentare di rovesciare il regime di Pyongyang e avevano minacciato di rispondere con un attacco nucleare. Sullo sfondo c'è il pressing diplomatico sulla Corea del nord perchè metta fine a un anno di boicottaggio dei megoziati a sei sul suo programma nucleare. Il controverso confine nel Mar Giallo a ovest della penisola coreana, la cosiddetta Northern limit line, è stato teatro di numerosi scontri a fuoco tra le due marine negli ultimi anni. Nel 1999 morirono 17 marinai nordcoreani, nel 2002 quattro sudcoreani e una trentina di nordcoreani, e da ultimo, il 10 novembre scorso, un nordcoreano. Le battaglie navali sono scoppiate in seguito a veri o presunti sconfinamenti nelle rispettive acque territoriali. A fine gennaio Pyongyang ha esploso 370 colpi d'artiglieria in mare nell'ambito di un'esercitazione militare per la quale aveva interdetto la navigazione attorno alle isole di Baeknyeong e Daecheong e la marina sudcoreana ha risposto sparando altri colpi. A febbraio Pyongyang ha proclamato quattro zone riservate agli spari d'artiglieria e ha schierato rampe di lancio per missili lungo la costa.

Edited by Drakken

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho letto le ultime notizie in merito tuttavia a incominciare da quello della USS Pueblo le schermaglie navali da quelle parti non sono mai mancate. Certo che anche per le abitudini locali un atto di ostilità di questo genere sarebbe cosa grossa. Comunque anche se lo fosse con certezza non è detto che la risposta debba essere per forza palese, su vasta scala o dello stesso tipo.

Non so, ma un incidente di questo genere mi fa pensare a una situazione simile a quella che portò alla perdita del caccia Otvashniy (classe Kashin) in Mar Nero nel 1974.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sembra che la Corea voglia essere assolutamente irreprensibile e per fare questo ha chiesto tecnici a mezzo mondo!

questo l'articolo da defencetalk al link http://www.defencetalk.com/international-e...-inquiry-25646/

 

International Experts Join Korean Corvette Inquiry

SEOUL: Experts from the United States, Britain, Australia and Sweden have been asked to join the inquiry into the sinking of the Korean Navy corvette Cheonan. The request was made by the South Korean government in an effort to secure objectivity and credibility in the process of verifying the cause of the tragedy, which has left 44 sailors believed dead.

 

The Korean Navy disaster investigation team currently consists of more than 100 civilian and military experts specializing in explosives, vessels and maritime disasters. It plans to add more civilian members, including family members of the missing sailors. They will be joined by a survey team from the U.S. consisting of eight experts specializing in vessels, naval safety and maritime accidents. The team will be led by a general-level military figure,

 

The investigation has achieved a notable success in finding the location of some fragments during the salvage operations. If they did not come from the ship, these could offer critical evidence in verifying what caused the explosion. The situation has been complicated by the stricken ship drifting several kilometers from where the incident occurred.

 

So, the possibility is that the fragments have been dispersed over a wide area of the sea floor. Four minehunters, two patrol ships, four high-speed vessels, one U.S. naval vessel, and a helicopter are currently searching for debris.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La provenienza degli esperti incaricati per questo compito non sembra in relazione ai sistemi/equipaggiamenti imbarcati tranne forse per quelli statunitensi. Sarebbe interessante sapere quali sono le ipotesi in campo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La sensanzione è che le ipotesi descritte siano ad uso e consumo dei media. Penso che i sopravvissuti si siano già fatti un'idea piuttosto precisa dell'accaduto.

Edited by Corto Maltese

Share this post


Link to post
Share on other sites

anch'io ho questa sensazione, Corto. C'è anche da dire che le accuse eventualmente mosse verso un'altra nazione potrebbero essere ...impegnative!

in questo caso la "semplice" dichiarazione dell'equipaggio e di una eventuale commissione d'inchiesta della Forza Armata potrebbero essere tacciate di "partigianeria". E su queste cose i media, ovviamente, ci vanno a nozze....

Share this post


Link to post
Share on other sites

La notizia era già di dominio pubblico ieri sera ma oggi la Reuters la rilancia...Link appare quindi ormai certo che sia stato un siluro ad affondare la nave sud coreana.

Edited by Corto Maltese

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho sentito la notizia della conferma questa mattina alla radio. Se così fosse si tratterebbe di un atto di guerra deliberato. Mi stupisce che tutta la faccenda sia stata resa di pubblico dominio complicando le possibilità d'azione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ho sentito la notizia della conferma questa mattina alla radio. Se così fosse si tratterebbe di un atto di guerra deliberato. Mi stupisce che tutta la faccenda sia stata resa di pubblico dominio complicando le possibilità d'azione.

 

Comunque CB, penso che abbia risposto il link, quando parla del sistema economico che andrebbe compromesso, poi strategicamente sono sicuro che il Nord abbia perpretato questa provocazione aspettando una pesante reazione a cui avrebbero risposto in modo esemplare per dare un monito a noi Paesi Occidentali e ad uso interno. (spero che il regime stia implodendo). Mi fermo qui, se no sconfinerei in fantapolitica.

Salutoni

Marcoz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Marcoz, sono considerazioni molto interessanti le tue. Da quelle parti penso che le capocce degli analisti stiano fumando ... nel nostro piccolo possiamo azzardare interpretazioni :s02:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Take della CNN 25 aprile 2:24 am EDT

t1larg.ship.afp.gi.jpg

 

Seoul, South Korea (CNN) -- An explosion at close range, and not a direct hit, caused the 1,200-ton patrol ship Cheonan to sink last month, a team of South Korean military and civilian investigators has tentatively concluded.

 

The investigators' determination was reported Sunday by the Yonhap news agency.

 

"Instead of being directly hit by a torpedo or other underwater weapon, the Cheonan was affected by a strong explosion that occurred below its bottom at a close range," the news agency quoted a government official as saying.

 

The explanation matches one that investigators offered shortly after the ship's stern was salvaged 10 days ago.

 

A final result is not expected for a month, Defense Minister Kim Tae-young told reporters.

 

He said that the most likely cause of the sinking was a "bubble jet" created by the external explosion under the ship.

 

A bubble jet effect occurs when an explosion goes off under a ship. The change in pressure causes a huge column of water that strikes the ship with great impact.

 

On Saturday, recovery crews found the body of a missing sailor in the wreckage of the ship.

 

The ship sunk in the Yellow Sea near the western sea border with North Korea on March 26.

 

Forty of Cheonan's 104 crew members have now been confirmed dead, and six more are also believed dead, though they are still listed as missing.

 

Fifty eight others were rescued before the vessel sank.

 

South Korea has not ruled out a theory that North Korea was involved.

 

But Seoul has avoided directly blaming North Korea, which sloughed off allegations it is responsible.

 

The families of the dead sailors began a five-day mourning period on Sunday.

 

On Thursday, the South Korean navy will hold a funeral ceremony at a naval command in Pyeongtaek, about 70 kilometers (43 miles) south of Seoul.

 

The navy has also decided to posthumously promote the dead seamen by one rank and award them a military honor for their patriotism.

Edited by de domenico

Share this post


Link to post
Share on other sites

Barbara Starr, CNN, April 26, 2010, 7:40 am EDT

 

Seoul, South Korea (CNN) -- A North Korean torpedo attack was the most likely cause for the sinking of a South Korean warship last month, according to a US military official.

 

The US believes the ship was sunk by the blast of an underwater explosion, but that the explosive device itself did not come in contact with the hull of the South Korean ship, the official said.

 

This is the same conclusion expressed by South Korean military officials.

Edited by de domenico

Share this post


Link to post
Share on other sites

è praticamente scomparsa l'ipotesi della mina a favore del siluro. chissa se c'è qualche dato certo o se i media si sono fatti influenzare da qualche parola messa ad hoc...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un servizio sui funerali dei 46 marinai sudcoreani periti nell'affondamento della corvetta nel Mar Giallo nel marzo scorso, alla presenza del Presidente sudcoreano Lee Myung-bak. L'ammiraglio Kim Sung-chan, CNO della marina, ha detto che i colpevoli verranno rintracciati e, alla fine, puniti. Entrambi i tronconi della nave di 1200 tonn. sono stati ora recuperati. Secondo quanto dichiara il cap. di corv. Chung Jong-hyun, ex comandante del reparto di recupero navale che ha condotto l'operazione subacquea, sono stati finora recuperati 330 frammenti, ma ancora nessun frammento di siluro, che fornirebbe la prova legale della causa dell'accaduto. Le ricerche continuano.

La spiegazione più accreditata parla di un siluro esploso senza contatto diretto con il bersaglio. La fonte fa autocritica: "dati i bassi fondali, ritenevamo che le condizioni ambientali dell'area fossero sfavorevoli all'impiego di sottomarini, ma evidentemente ci eravamo sbagliati".

 

http://www.cnn.com/2010/WORLD/asiapcf/04/2...eral/index.html

Edited by de domenico

Share this post


Link to post
Share on other sites

Messa così sembra che pensino ad un siluro andando per esclusione. Ma perchè poi non ad una mina visti i fondali ? Cos'è che gli fa escludere questa ipotesi.

Non ricordo bene ma mi pare che gli americani avessero degli elementi SOSUS o equivalenti anche nel Pacifico. I battelli fanno rumore e i siluri anche e le reti SOSUS li registrano o almeno sono in grado.

PS : si tratterà certo di una trasposizione giornalistica ma dire "troveremo i colpevoli e li puniremo" sembra più adatto ad un reato comune. Cosa faranno? Manderanno l'equivalente coreano di un avviso di garanzia al comandante e ai siluristi dell'ipotetico battello lanciatore ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

In una nota rivista Italiana del settore del mese di Maggio, scrivono che la vicenda sarebbe ormai quasi conclusa e che l'ipotesi siluro sia stata scartata.

Sembra infatti confermata la teoria del disastro accidentale, causato da una mina piazzata chissà quando..

Creod che abbiamo visto tutti le immagini dei colpi di siluro moderni a segno (anche leggeri), non vi sembra che il danno alla corvetta sia troppo contenuto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La soluzione migliore è la vecchia mina.

Chi l'avesse dimenticata non si può sapere, nessuno è responsabile, l'avviso di garanzia non sarà emesso.

Se era un siluro cosa facevano ? Dichiaravano guerra ai Nord-Coreani ?

 

Viva le vecchie mine ... vuoi vedere che scoprono che era una vecchia mina italiana, rilasciata da un battello giapponese, magari durante la crisi dei boxer ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Un servizio sui funerali dei 46 marinai sudcoreani periti nell'affondamento della corvetta nel Mar Giallo nel marzo scorso, alla presenza del Presidente sudcoreano Lee Myung-bak. L'ammiraglio Kim Sung-chan, CNO della marina, ha detto che i colpevoli verranno rintracciati e, alla fine, puniti. Entrambi i tronconi della nave di 1200 tonn. sono stati ora recuperati. Secondo quanto dichiara il cap. di corv. Chung Jong-hyun, ex comandante del reparto di recupero navale che ha condotto l'operazione subacquea, sono stati finora recuperati 330 frammenti, ma ancora nessun frammento di siluro, che fornirebbe la prova legale della causa dell'accaduto. Le ricerche continuano.

La spiegazione più accreditata parla di un siluro esploso senza contatto diretto con il bersaglio. La fonte fa autocritica: "dati i bassi fondali, ritenevamo che le condizioni ambientali dell'area fossero sfavorevoli all'impiego di sottomarini, ma evidentemente ci eravamo sbagliati".

 

http://www.cnn.com/2010/WORLD/asiapcf/04/2...eral/index.html

 

Chissà che traffico là sotto subito dopo il fattaccio...non credo mi stupirò se non salterà fuori alcun resto di siluro.

Edited by Corto Maltese

Share this post


Link to post
Share on other sites
...

Sembra infatti confermata la teoria del disastro accidentale, causato da una mina piazzata chissà quando..

...

 

 

La soluzione migliore è la vecchia mina.

Viva le vecchie mine ... vuoi vedere che scoprono che era una vecchia mina italiana, rilasciata da un battello giapponese, magari durante la crisi dei boxer ?

 

 

...non credo mi stupirò se non salterà fuori alcun resto siluro.

 

Una mina è un toccasana in certi casi. Una mina al giorno leva la crisi diplomatica ( ed interna ) di torno ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Una mina è un toccasana in certi casi. Una mina al giorno leva la crisi diplomatica ( ed interna ) di torno ...

 

quoto il tuo post CB e ti offro un bicchiere di Spalletti :s28: per la perfetta coincidenza di vedute.

Share this post


Link to post
Share on other sites
quoto il tuo post CB e ti offro un bicchiere di Spalletti :s28: per la perfetta coincidenza di vedute.

 

Grazie caro Corto Maltese, in questo caso facciamo del Ginseng che è sempre meglio dello scatenarsi di missili e bombe :s02:

Certo che la perdita di una unità e ancor più quella di tante vite, salvo si tratti con certezza di un incidente, nelle segrete stanze è destinata a lasciare un segno magari con conseguenze altrettanto poco palesi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho idea di cosa sia successo, ma secondo me l'esplosione di un siluro da 533 o 450 avrebbe mandato la prua di una corvetta da 1.200tn sulla luna, dalle immagini la prua non sembra molto danneggiata.

Dicono che l'esplosione non sia avvenuta a contatto bensì sotto, in questo caso il danno sarebbe dovuto essere ancora più evidente (ricordate le altissime colonne d'acqua alzate dai colpi a segno sulle cinture delle navi durante la guerra? quella è un'esplosione sconveniente, in quanto l'energia veniva sprecata verso l'alto e la nave non registrava molti danni, quando si accorsero che facendo esplodere non per impatto ma per prossimità sotto la chiglia si trasferiva più energia contro la nave (i liquidi non si comprimono) la dottrina cambiò, ovviamente dopo la guerra).

Potrebbe essere un'esplosione "non a segno" o un'esplosione contenuta, di una mina o di un'arma subacquea tipo le LCAW che ho descritto in fondo al topic del "relitto di un siluro".

Ho visto la gru che hanno usato per il recupero, apprezzo la batimetrica sui 25 massimo 30 metri, una quota pittosto bassa...

Non c'è notizia di un tentativo di evasione? se fosse stato un siluro, una corvetta armata per la caccia anti SMG avrebbe dovuto sentirlo, o no?

Inoltre, non vedo schema nello spezzare un equilibrio precario come quello fra le due Koree col lancio di un siluro contro un obiettivo così poco pagante.

Ovviamente sono tutte considerazioni da bar visto che le possibilità sono infinite, in questo mi aggiungo al vostro brindisi.

 

[edit]

 

Ho forse valutato male l'immagine?

Cosa rappresenta la foto postata da Francesco? mi sembrava la nave intera ma dalle foto che trovo in rete sembra molto più lunga, quaindi dovrebbe essere la sola poppa....o no? :s68:

Edited by Lefa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Lefa quella era solo parte della poppa. La prua all'epoca giaceva ancora in fondo al mare :s02: Per quanto attiene agli aspetti "strategici" direi che se il siluramento fosse accertato non sarebbe la prima volta che la Corea del Nord si spinge un po' troppo oltre senza avere ponderato la portata delle sue azioni.

Edited by Corto Maltese

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Corea del nord ci tiene a far sapere che sono idealisti puri, e che agiscono senze tener conto delle conseguenze e quindi imprevedibili

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao Lefa quella era solo parte della poppa. La prua all'epoca giaceva ancora in fondo al mare :s02:....

 

A bhe allora cambia tutto! :s03: :s68:

Mi pareva troppo minuta la parte recuperata per essere di 1200ton...un danno sicuramente compatibile anche con l'uso di armi importanti..

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' probabile che gli addetti ai lavori che hanno esaminato direttamente il relitto e le evidenze disponibili si siano fatti un'idea precisa dell'accaduto o siano pervenuti a una conclusione certa almeno sulla causa ultima dell'affondamento cioè se si tratta di esplosione interna od esterna o altro. E' plausibile anche che si scelga di non rivelare pubblicamente eventuali conclusioni problematiche per non dover trarne pubblicamente le conseguenze.

Edited by Charlie Bravo

Share this post


Link to post
Share on other sites

....Concordo con le tue opinioni CB e poi...il presidente Nord Coreano è stato taggato in visita a Pechino!? sembra per chiedere aiuti per la popolazione sfibrata....mha certo che con le c... mandano avanti le fabbriche. Ritornando a Pechino, non vi sembra perlomeno strana questa visita?................che ci sia correlazione con il fattaccio?

Marcoz :s12:

Edited by sgt marcoz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Sgt, su questi movimenti non saprei esprimermi. Tuttavia si può fare una scommessina che anche in quelle parti ci siano degli analisti dedicati a questi studi. Una visita diplomatica fuori programma è un buon motivo per scervellarsi e ricamarci su.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sembra emergano prove sempre piu evidenti di un attaco nord coreano. in effetti fatico un po a capire il motivo di un "eccesso di zelo" simile...

da defencetalk al link http://www.defencetalk.com/skorea-minister...-sinking-26461/

 

S.Korea minister blames North for warship sinking

 

SEOUL: Seoul's foreign minister said Wednesday it was "obvious" North Korea was to blame for the sinking of a South Korean warship, and there was enough evidence to take the case to the UN Security Council.

 

The comments by Yu Myung-Hwan came a day before a multinational investigation team announces its report on the March 26 tragedy, which cost 46 lives.

 

Top South Korean officials had previously hinted strongly that the North was involved in the sinking of the 1,200-tonne corvette near the disputed border on March 26.

 

But Yu was the first publicly to implicate the communist state, which denies involvement.

 

Asked by reporters whether the North had sunk the Cheonan, Yu replied: "I think it's obvious." Seoul has "enough evidence" to bring the issue to the UN, he added.

 

News reports said investigators had found a torpedo fragment with a serial number written in North Korean style.

 

The discovery, if confirmed, would be the latest and strongest piece of evidence that a North Korean torpedo broke the ship in two.

 

Yonhap news agency, citing unnamed military officials, said Seoul had collected a sizeable piece, presumed to be part of the axle of a torpedo, with a serial number written in a North Korean font.

 

It said this was in addition to a piece of the propeller salvaged earlier.

 

Chosun Ilbo newspaper carried a similar report.

 

"Analysing the serial number, experts from the US, Australia and other countries agree that the torpedo that sank the Cheonan must have been made by North Korea," an unnamed source told the paper.

 

"It is the smoking gun, following the discovery of a piece of torpedo and traces of explosive."

 

The defence ministry declined comment.

 

On Tuesday Yonhap said explosive traces found on the Cheonan and on the seabed have a similar chemical make-up to substances found in a stray North Korean torpedo secured by the South seven years ago.

 

Yu said in a speech on Wednesday that investigators, including experts from Britain, Sweden, the United States and Australia, have confirmed the corvette was hit by a torpedo.

 

Seoul would take "firm and prudent" measures to deter "any future provocations which will undermine peace and stability in Northeast Asia," he told the European Union Chamber of Commerce, appealing for international support.

 

In search of that backing, the foreign ministry Wednesday briefed diplomats from some 30 countries about the findings of the investigation. Envoys from China, Japan and Russia had been briefed a day earlier.

 

South Korea is likely to ask the UN Security Council to slap new sanctions on the North, in addition to those imposed to curb its missile and nuclear programmes.

 

But China, a veto-wielding council member and the North's ally, is unlikely to support new measures unless the South produces solid proof linking its neighbour to the attack.

 

The United States, which has 28,500 troops stationed in the South, has given its ally strong backing.

 

US President Barack Obama and South Korea's President Lee Myung-Bak, in a telephone conversation Monday, called on the North to end "belligerent behaviour towards its neighbours".

 

They stopped short of blaming it for the sinking but said they are committed "to follow the facts of the investigation wherever they lead."

 

Secretary of State Hillary Clinton will visit Seoul next week in a further demonstration of support.

Share this post


Link to post
Share on other sites
... in effetti fatico un po a capire il motivo di un "eccesso di zelo" simile...

 

Dei nord coreani o dei sud coreani ? :s02:

 

Se questa fosse la versione definitiva sarebbe un casus belli perfetto; la buona notizia è che la Corea del Sud prima di mettere mano alla pistola sembra intenzionata a percorrere le vie diplomatiche.

 

Detto questo parlare di "smoking gun" mi parrebbe eccessivo visti i satanassi e furbastri notoriamente in circolazione; a meno che la smoking gun mediatica non serva a coprire quella effettiva di altra natura che non può essere rivelata e compromessa.

 

Certo che i presunti nord coreani devono essere stati piuttosto abili a piazzare un colpo simile senza essere rilevati. Se non sbaglio la corvetta era in acque contese quindi verosimilmente "pericolose" quindi si può dedurre che il livello di prontezza, compreso quello del sonar Thales, fosse elevato. Sarebbe poi interessante sapere se navigava isolata o faceva parte di una formazione o di uno schema.

 

Per dare qualche spunto ecco la componente subacquea nord coreana ( dal Combat Fleet 2007 ) :

 

20 battelli classe Romeo nella versione cinese ( 1700 t in imm. 13 nodi in imm. - 8 tls da 533 mm)

6 battelli costieri classe Sang-O ( 325 t / 8 nodi / 4 tls da 533 )

36 midget classe Yugo ( 90 t / 4 nodi / 2 tls da 533 )

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo le ultime fughe di notizie e indiscrezioni pubblicate da CNN, in attesa della conferenza stampa di domani (che renderà noto il rapporto preparato da una commissione di esperti USA, britannici, australiani e svedesi, oltre che sudcoreani) sarebbero stati trovati frammenti dell'elica del siluro che ha affondato la corvetta con esplosione ravvicinata (senza contatto diretto cioè). Porterebbero un numero di serie scritto negli stessi caratteri usati dalla Corea del Nord, e vi sarebbero anche tracce di esplosivo dello stesso tipo di quello trovato in un siluro nordcoreano finito su una spiaggia del Sud sette anni fa.

Il siluro sarebbe stato sparato da un sommergibile tascabile, uno delle decine di cui la Corea del Nord dispone.

 

http://edition.cnn.com/2010/WORLD/asiapcf/...dex.html?hpt=T2

Edited by de domenico

Share this post


Link to post
Share on other sites

su Repubblica un articolo sulla Corea del nord che si ribella alle accuse e che, in caso di sanzioni, arriverà fino alla guerra e risponderà con "colpo di forza fisica senza pietà"

Edited by Iscandar

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco il take della CNN. Tutti i componenti della commissione internazionale concordano: esistono prove schiaccianti che è stato un siluro guidato, lanciato da un sommergibile tascabile nordcoreano della classe YEONO ("salmone") ad affondare il 26 marzo scorso la corvetta sudcoreana CHEONAN. Sono state recuperate parti di un motore del siluro, un asse dell'elica e parti dell'elica stessa, con la scritta "n.1" in coreano sui frammenti. I pezzi sono identici alle immagini di dettaglio del siluro nordcorano da 7.35 m illustrato un dépliant promozionale per l'export di armi, dépliant ottenuto non si dice come. I danni alla nave e ai corpi delle vittime sono compatibili con l'onda d'urto e con l'effetto bolla prodotti dall'esplosione del siluro; anche i dati dei sismografi, le dichiarazioni dei testimoni e i risultati dei modelli al computer confermano. Alcuni sottomarini tascabili e una nave appoggio hanno lasciato una base nordcoreana del West Sea (il Mar Giallo) due/tre giorni prima dell'attacco. I battelli della classe YEONO sono muniti di equipaggiamenti per la visione notturna.

 

 

http://edition.cnn.com/2010/WORLD/asiapcf/...dex.html?hpt=T2

Edited by de domenico

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Lefa,

 

Ho trovato questo ( tra l'altro sorprendentemente aggiornato con il presunto affondamento ) :

 

http://en.wikipedia.org/wiki/Yono_class_submarine

 

0520oevidencesouthkorea.jpg

 

Uploaded with ImageShack.us

 

Se è stata un'azione preparata mi chiedo però perchè abbiano lasciato la "firma". O si son trovati con un bel tiro invitante ed inaspettato a portata e non si sono fatti sfuggire l'occasione magari irripetibile. Possibile?

 

P.S. : a che serve tutto il resto che intanto c'è internet con la pappa pronta ? :s68:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non conosco questa classe Yeono, qualcuno per caso ha delle immagini o ne sa di più?

Ciao Lefa la classe Yeono sono dei sottomarini tascabili di 130 tonnellate, di produzione indigena, presumo che siano una derivazione dello Yugo, una decina di esemplari sono stati venduti anche all'Iran con disappunto degli americani che giustamente considerano questo sistema d'arma una minaccia per i traffici strategiuci del Golfo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rimando al post che ho inserito all'inizio di questo topic, rimango sempre fermamente convinto che per ragioni interne la KN sta cercando lo scontro armato, ricordiamoci che tutte le dittature hanno usato questo espediente per rimanere più tempo al potere. (vedi Argentina o il Perù di Fujimori o l'invio di soldati cubani in Angola ecc).

Encomio solenne al C.te Cb che con fare ardimentoso sprezzante del pericolo anticipando il C.te Sgt.Marcoz conquistava la risposta al C.te Lefa ...ahahahah

:s03: :s03: :s03: :s03: :s03:

Ciao C.B.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Sgt!

Se è vera la tua teoria direi che sono dei perfetti candidati al suicidio. Bisognerebbe aver studiato quella cultura e quella mentalità per capire. Sicuramente i sudcoreani si saranno fatti una idea precisa. Anche sulle risposte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,150
    • Total Posts
      508,180
×