Jump to content
Sign in to follow this  
Varo5

Ancore e Cubie

Recommended Posts

Queste navi vennero ancorate in canali soggetti solamente a traffico locale e non alla grande navigazione. La cunetta centrale navigabile ha una profondità di circa 10 m. con scarpate laterali degradanti. Vuote di carico e di zavorra il minimo pescaggio in entrata era di 8 m (le Monti a pieno carico pescavano oltre19 m) per cui arando i traversini la la nave si poteva spostare trasversalmente di 20/30 m andando così a toccare la scarpata opposta senza arrecare danni allo scafo, essendo il fondale lagunare fangoso. L'unico inconveniente era dato dal fatto che, andando in bando, l'effetto della catenaria non era più sufficiente a riportare lo scafo nella posizione originaria, ostacolando il transito di altre unità. Saranno maggiormente esplicative le foto successive, tratte dal libro di Ferruccio Falconi "Grazie Venezia", edizione C.A.M. Idrografica, Lido di Venezia, 2013.

Come puoi notare dai piani, le ancore dei traversini erano posizionate in fondale anche inferiore al metro d'acqua, per cui per la stesura era necessario attendere l'alta marea (diurna, ma molto spesso notturna). I piastroni saldati portavano la superficie d'attrito delle Hall a circa 8 metri quadri e inoltre queste venivano posizionate in fosse prescavate.

 

s4op.jpg

Panoramica di navi in disarmo lungo il canale di Malamocco. La piccola unità in primo piano non c'entra: è solamente ormeggiata alla boa dell'Ottagono, in attesa d'entrata

 

ss77.jpg

Un rimorchiatore spinge una Monti verso il margine del canale, per consentire il passaggio di un 'altra grande unità.

 

4gdk.jpg

La OBO "IRFON" da 150.000 tpl in manovra a Malamocco.

 

7zub.jpg

La motonave IRFON ormeggiata per il disarmo a fianco dell'isola di Poveglia.

 

Una piccola curiosità.....La Petroliera a sinistra nella terza foto se l'occhio non mi inganna dovrebbe essere l'Antonietta Fassio dell'Armatore Villain & Fassio di Genova,qualcuno me lo può confermare? :wink:

Share this post


Link to post
Share on other sites

....Tra le varie unità disarmate, le petroliere da 234.000 t Anita e Caterina Monti, Ernesto e Antonietta Fassio, l'inglese Irfon le 250.000 Volere e Nai Mario Perrone (ancora in corso di allestimento), così pure le sei 100.000 OBO Almare ( dalla 2^ alla 7^) man mano queste venivano varate dai Cantieri Navali Breda, poi Italcantieri/Fincantieri....

 

Ti confermo che quella che hai riconosciuto nella foto è proprio l'Antonietta Fassio !

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Ti confermo che quella che hai riconosciuto nella foto è proprio l'Antonietta Fassio !

Avevo visto bene,che grande compagnia i Fassio......a Genova nel dopoguerra vi era la triade Italia,Costa e Fassio.

Edited by FRan12

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,453
    • Total Posts
      513,977
×