Jump to content
Sign in to follow this  
Sodrick

Star Trek Online Approfondimento

Recommended Posts

Non è fare un MMO che è Star Trek. È portare Star Trek nell'arena dei Massively Multyplayer.

 

Zinkievich, Produttore Esecutivo di Star Trek Online è ansioso di parlare del suo progetto da sogno ed è chiaro sin dal momento in cui siamo entrati nello studio. "Siamo tutti appassionati dell'IP," dice Zinkievich. "Adoriamo Star Trek. [...] le armi di Star Trek.

Non vogliamo creare un MMO se non su Star Trek."

[...]Non appena abbiamo visto l'occasione di fare un MMO su Star Trek, l'abbiamo colta al volo e così i diritti sono passati dalla Perpetual alla Cryptic a inizio anno. Senza pause, il team Cryptic si è tuffato nella creazione dei contenuti. Attraverso la sua esistenza, una larga parte dell'energia degli sviluppatori è stata

confluita nella creazione di un motore che potesse gestire qualsiasi gioco che volessero. Consentendo ai designer, artisti e programmatori di lavorare all'interno del mondo di gioco, il motore poteva implementare nuove idee quasi instantaneamente. Di consequenza, solo dopo poche settimane dopo l'acquisto della licenza un team devoto di sviluppatori aveva un già un prototipo di Star Trek Online funzionante. Per chiunque abbia familiarità con le tempistiche di sviluppo di un titolo next-gen, questo suona presuntuoso. L'implausibile scenario diventa una realtà non appena vedi effettivamente quanto il gioco sia progredito in questi pochi mesi. Durante la nostra visita, erano già disponibili un'enorme numero di assets. Il combattimento spaziale era già funzionante. Era già possibile esplorare interi pianeti. Il "Character Creator" [Creatore dei Personaggi] è già in uno stato talmente avanzato che produce già infinite combinazioni. Questa tecnologia da abbastanza fiducia alla Cryptic da poter proclamare che il gioco verrà rilasciato entro la fine dell'anno prossimo su PC e su consolle.

Come Champion Online, che la Cryptic rilascerà questa primavera, Star Trek Online è costruito da zero come gioco e con le sue funzioni. Nonostante il processo di approvazione per le consolle maggiori sia ancora in corso, già dice molto il fatto che il team ci stia mostrando il gioco sia con Tastiera e Mouse, sia con un controller xbox - lo stesso controller che useranno i giocatori di Champions quando sarà rilasciato per consolles. "Sia Microsoft che la Sony vogliono dei MMO sulle loro piattaforme, ma devono ancora capire come riempire tale spazio", ci ha detto Zinkievich.

Da quando ha acquistato i diritti, la Cryptic è stata molto impegnata nell'implementazione delle idee di design e del futuro del mito di Star Trek. Mentre il prossimo film di J.J. Abrams porterà gli spettatori indietro, alla genesi di Kirk e Spock sull'Enterprise, Cryptic di poterà in un periodo inesplorato verso la fine del 25° secolo. "L'universo è un po' diverso da come l'avevamo lasciato da Nemesis," spiega Zinkievich. "Le cose sono cambiate. È più ostile. Molte vecchie minacce e sfide che le diverse civiltà hanno affrontato torneranno alla carica." STO è ambientato 29 anni dopo la fine di Star Trek Nemesis, l'ultimo film della Next Generation. Nel 2409, gli Accordi di Kithomer sono saltati, infrangendo la pace che una volta rendeva alleati Impero Klingon e Federazione. Un'antica minaccia è emersa subdolamente, attaccando le civlità del Quadrante Alfa, ma di essa si sa ben poco. I Klingon hanno assorbito i rettili Gorn nell'Impero, e hanno stretto un'alleanza con i Orioniani dalla pelle verde, persino con i bellicosi Nausicani che sono estermamente attratti dalle tendenze aggressive dei Klingon. La Federazione continua ad espandersi attraverso la Zona Neutrale. Vecchi alleati come i Vulcaniani e gli Andoriani continuano ad esplorare le stelle con l'umanità, mentre sia Bajor che i Ferengi sono finalmente entrati della Federazione e della Flotta Stellare. I Romulani continuano a raccogliere i pezzi dopo la loro recente guerra civile, e i Cardassiani e le forze del Dominio restano un fattore sconosciuto degli eventi futuri. Appena inizierà il gioco, una guerra fra i Klingon e la Federazione sembrerà inevitabile, e ogni fazione sta raccogliendo risorse e alleati, persino durante le prime schermaglie. I giocatori guideranno le loro navi in questi tempi difficili non appena loggheranno per la prima volta in Star Trek Online.

 

Inizierete selezionando una fazione. Questa scelta determinerà contro chi combatterete se parteciperete al PvP, fra quale razze potrete scegliere e con quali design delle navi potrete giocare. Dopo aver scelto una razza o averla creata, potrete procedere a costruire la vostra prima nave. Ogni giocatore nel gioco piloterà la propria nave privata in battaglia, manterrà un suo equipaggio, ed esplorerà strani nuovi mondi anche giocando in solo. Il vostro Avatar sarà il Capitano della vostra nave, nonostante egli non partirà con il vero e proprio grado di Capitano all'inizio del gioco. La vostra prima nave sarà piccola quanto un runabout, ma la progressione dei rank sbloccherà navi sempre più grandi. Ogni nave ha il suo equipaggio di plancia. Questi individui unici si comporteranno come i pet negli altri MMO. Ognuno di loro sarà controllato dai giocatori, ma gestito dalla AI. Sia un ufficiale scientifico o il capo della sicurezza, ogni personaggio ha le sue statistiche personali, la sua razza e la sua area di specializzazione. Un ufficiale tattico potrà sapere tutto sulla modulazione delle armoniche degli scudi per proteggersi dalle armi Borg. Il vostro dottore può essere molto esperto sul campo delle medicine, e quindi una grande scelta per le missioni di sbarco. Questo equipaggio crescerà assieme a voi, o può essere trasferito in cambio di nuovi ufficiali che potrai sempre incontrare. Possono essere feriti in battaglia e portati in infermeria, ma non potranno morire [grazie al teletrasporto d'emergenza, direi! N.d.A.]. Sotto gli ufficiali di plancia troverete il resto del vostro equipaggio generico. Senza nome, ma comunque essenziali, offriranno bonus passivi alla vostra nave. Per esempio, una buona squadra di riparazione è una necessità se state pianificando un giretto nella pericolosa Zona Neutrale. Questi personaggi possono morire, e se moriranno in molti, la vostra nave sarà nei guai. Dovrete tornare a una base stellare o trovare un pianeta amichevole e sperare di trovare altre reclute.

 

 

Preview di Star Trek Online (Parte 2)

Parlando della galassia, i giocatori troveranno un mondo di gioco molto esteso molto diverso dagli altri MMO. Tutto scala a seconda dell'obiettivo. Al livello più alto, ci sarà una mappa galattica che rivela enormi settori di spazio da esplorare. Portate la vostra nave in un settore e si attiverà la visione tattica dei sistemi, la concentrazione di altre navi nell'area, e la vostra nave. "I settori spaziali sono come l'astronavigazione," dice Zinkievich. Vogliamo che i settori spaziali siano il posto in cui i giocatori si possano incontrare." Il sector display mostra la topografia dello spazio, permette riparazioni e chat, e serve come condotto per i maggiori point of interest. Nel Sector Space navigherete verso la vostra destinazione, farete scelte se attraversare o meno una sconosciuta nebulosa o se fare il giro, o quanto vicini passare quel buco nero.

Il vero divertimento inizia quando arriverete nel sistema scelto. A questo livello, vedrete la vostra nave nello spazio tridimensionale. In un dato sistema, ogni pianeta potrà avere la sua zona di spazio da investigare, piena di lune, basi stellari, anelli planetari, e ovviamente navi nemiche. Il combattimento spaziale è finalizzato alla tattica, più in linea con le battaglie fra navi dei pirati che dogfights ad alta velocità. In un scontro che ci è stato mostrato, il giocatore guidava una grande nave della Flotta Stellare in battaglia contro due piccoli Bird of Prey Klingon. Veloci pressioni di pulsanti redirezionavano l'energia fra armi e scudi. L'ufficiale tattico sparava una salva di siluri fotonici sulla nave nemica, una skill che doveva ricaricarsi dopo ogni uso. Numerose e complesse skills fruivano dello stesso sistema a cooldown. Di contro, alcune mosse di attacco e difesa si basavano su un sistema di gestione delel risorse più che sui timers [tipo abilità senza cooldown che però si basano sull'energia della nave n.d.A.]. Mentre la nave Klingon si allontanava pesantemente danneggiata, la nave alleata ha tentato di raggiungere il retro della flotta per attaccare da dietro. Redirezionando l'energia alle armi e dai motori, il giocatore della demo ha potenziato gli scudi posteriori appena in tempo per prevenire danni catastrofici. Girando la nave a babordo, la nave della Federazione poteva nuovamente contare sulle armi e ha quindi sparato con i phasers a piena potenza azzerando gli scudi dell'altra nave, disabilitandola.

 

Non sarà raro teletrasportarsi in un pianeta vicino o su un'altra nave per continuare una missione dopo una battaglia, Qui i giocatori incontreranno l'ultimo livello della scala - il livello a cui la maggior parte dei giocatori di MMO è familiare - una visione tradizionale in terza persona. "Quando andrete in una missione di sbarco, potrete portare con voi quattro ufficiali di plancia con voi," spiega Zinkievich. "L'equipaggio di plancia è pronto a riempire i posti nel caso in cui i vostri amici non siano con voi.". Diversi compiti saranno richiesti in questa parte del gioco, dall'esplorazione di una struttura in rovina sulla superficie di un pianeta, al recupero di qualche importante vaccino disponibile solo nella flora di quel pianeta. Come nello spazio, molto del divertimento giungerà quando inizieranno i conflitti. Il combattimento con gli Avatar sarà totalmente diverso dal combattimento tattico dello spazio. Concentrato nell'azione veloce, i phasers e i disgregatori faranno fuoco mirando attraverso un mirino, e il combatitmento in mischia sarà portato in auge dai

Klingon con le loro bat'leths. "Il combattimento con gli Avatar è concepito come un complemento del combattimento spaziale," dice Zinkievich. "Vogliamo che sia veloce. Vogliamo che sia molto più viscerale."

 

I fan saranno veloci a chiarire che il combattimento è solo una parte dell'universo di Star Trek. Per rispondere a questo, Cryptic sta implementando un gran numero di meccaniche di gioco che approfondiscono il gameplay oltre le mere dinamiche di battaglia. La diplomazia con le altre razze è un componente chiave di questo piano, caratterizzato dalla necessità di reclutare nuove razze nelle rispettive alleanze. Il crafting, lo scambio delle merci e mining potrebbero essere di scala più ampia della maggior parte dei MMO, ma sono disponibili per i giocatori che vogliono prender parte dell'economia galattica.

Un altro punto centrale in Star Trek è l'esplorazione. "Dobbiamo assicurarci che l'universo sia vasto, tanto quanto le storie e le missioni - che ci sia un posto in cui puoi andare nello spazio profondo ed esplorare dove nessuno è mai giunto prima," spiega Zinkievich. Mentre migliaia di giocatori potranno vagare per la galassia, ogni singolo giocatore potrà esplorare strani nuovi mondi inesplorati da altri capitani e dai loro equipaggi. Mondi esistenti (come Vulcano) e luogi popolari (come Deep Space Nine) sono disegnati e personalizzati pienamente dalla Cryptic, ma le migliaia di sistemi inesplorati saranno generati proceduralmente dal Cryptic Engine, permettendo allo spazio di gioco di espandersi senza limiti in qualsiasi direzione. Creando una multitudine di assets grafici per le caratteristiche dei pianeti, il gioco si assicura la possibilità di creare nuovi mondi al volo, popolandoli con creature e terreni inusuali. Ci sono stati mostrati superfici planetarie coperte da enormi spire di cristalli viola che si trasformavano in enormi piattaformi dalla forma di funghi. Con poche pressioni di tasti, un artista può cambiare tale ambiente fino a renderlo irriconoscibile. Fra l'uso di questi strumenti e l'abilità della Cryptic di creare strutture instanziate per i giocatori individuali, l'illusione dell'esplorazione pioneristica dello spazio si fortifica ancora di più.

 

Pur se il combattimento e l'esplorazione dovesse essere splendido, il gioco sarebbe in guai seri se non ci fosse anche un game play ben strutturato. Missioni di raccolta come "riporta 10 orecchie di Ferengi" non funzionerebbero mai. La soluzione risiede nelle radici del franchise Star Trek ovvero nell'impostazione "a episodi". (Qua la parte tagliata è troppa, non ha un gran senso mi spiace).

Zinkiech spiega: "[...]scoperto che c'è una struttura in tutti gli episodi nei quali si sviluppa la toria. Se applichi questo schema, funziona egregiamente [...]. È quasi inconscio.

Quindi stiamo portando tale sistema e applicandolo al contenuto."

 

Le missioni principali di Star Trek Online e il progredire della storia apparirà come episodi collegati - ognunod ei quali con i propri eventi unici. Cryptic ha dimostrato uno di questi episodi per spiegare bene come funzioni questa meccanica. La Flotta Stellare ti invia la richiesta di trasportare un ambasciatore Vulcaniani al monastero religioso di P'jem (Enterprise, 1x13 "Le Ombre di P'jem"! Mi aspetto tanti di quei riferimenti da fare impazzire anche il meno fan fra i fan! n.d.A.]. Una volta arrivati, una piccola flotta di navi Klingon attacca, asserendo che P'Jem è piena di agenti della Speice 8472, la misteriosa razza vista in Star Trek Voyager [lo sappiamo Wink n.d.A.]. Temendo che questa minaccia si ripresenti, i Klingon intendono distruggere il pianeta, un'azione che devi prevenire. Inizia quindi una battaglia tattica spaziale che alla fine sfocia nel combattimento sulla superficie del pianeta visto che mentre trasportiamo l'ambasciatore verso la sua destinazione le forze klingon continueranno l'attacco con squadre di sbarco. Una volta completata la missione, la Flotta Stellare entra in contatto con voi e spiegano che hanno trovato il corpo del vero ambasciatore vulcaniano! Realizzando che l'uomo che avete accompagnato è un impostore, lo cercate e alla fine scoprite che è effettivamente un membro della Specie 8472, che poi scappa su una nave Klingon. Lo insegui e alla fine distruggi la sua nave, ma l'episodio finisce con diverse questioni irrisolte. Come ha fatto questo alieno a infrangere la sicurezza della Flotta Stellare? E quali erano le sue intenzioni? Episodi del genere dureranno circa un'ora, e lo scopo degli sviluppatori è rendere ognuno di loro un soddisfacente mix di azione, esplorazione, diplomazia e una varietà di luoghi, proprio come un'episodio delle serie tv.

 

Oltre le dozzine di episodi che comporranno il contesto e la storia, Cryptic si sta anche concentrando su una più ampia esperienza multigiocatore. I giocatori potranno formare flotte che emuleranno l'idea familiare delle gilde. "Le flotte saranno in grado di costruire Basi Stellari, che saranno dei Social Hubs," spiega Zinkievich. "Ci saranno negozi per la vostra flotta. Ci saranno anche posti dove l'economia potrà fiorire. Le flotte saranno in grado di costruire le navi più potenti. Saranno così costose in termini di risorse che solo le flotte saranno in grado di ottenere questi obiettivi." Viaggiando come un gruppo, con altri membri della tua flotta o con una task force improvvisata, il sistema a episodi funzionerà alla perfezione come nel gioco in solo. In un gruppo con altri 4 giocatori, la tua squadra di sbarco sarà composta dai capitani (i giocatori n.d.A.), con il supporto dagli ufficiali di plancia che restano in orbita. Giocare con meno giocatori non è un problema, in quanto si potranno portare i migliori ufficiali di plancia per completare la squadra da

cinque. Contenuti dedicati ai gruppi emergeranno dagli eventi dinamici che si svolgeranno in diversi settori spaziali. Per esempio, tre cubi Borg che arrivano attraverso un condotto transcurvatura rappresentano una minaccia che nessun capitano potrebbe gestire da solo. Queste incursioni nello spazio amichevole appariranno nella mappa di settore. "Se vuoi, potrai volare in quella zona e unirti a molte altre persone in questi eventi di zona e quindi combatterli con la tua flotta." Altri pericoli simili includono il mangia pianeti "Doomsday Machine" dall'episodio della serie classica con lo stesso nome, o persino il ritorno di V'ger dal primo film di Star Trek. (Qua SANNO davvero quello che dicono, se il gioco è davvero così i fan di Star Trek non potranno che giocare a STO...non ci sarà scelta. n.d.A.).

 

Oltre agli incontri di gruppo esiste la guerra senza fine fra Federazione e Impero Klingon. Questo conflitto sarà sia indiretto che diretto attraverso il combattimento PVP. I giocatori che non vogliono essere coinvolti nella guerra potranno aiutare la propria fazione completando missioni per i mondi non allineati. "Non siete costretti a farvi ownare da qualcun'altro per gustarvi il gameplay di fazione," dice Zinkievich. Convincete una civiltà e potrà unirsi alla vostra fazione, garantendo tecnologie bonus, risorse addizionali, abilità speciali, o membri reclutabili di altre specie per il vostro equipaggio. I giocatori più spiccatamente combattivi potranno dirigersi verso la Zona Neutrale, un gateway per la zona infuocata dove si concentrerà la guerra fra le due fazioni. "Vogliamo fare anche del PVP diretto fra le navi e sui pianeti. Il risultato di queste battaglie potrà determinare chi controlla il tal sistema per quella settimana, e quali risorse si potranno guadagnare per la propria fazione," spiega Zinkievich. I sistemi cambieranno fazione durante gli sviluppi della guerra, ognuno dei quali offrirà specifici vantaggi strategici che l'altra fazione vorrà disperatamente ottenere. Le battaglie possono essere enormi, con il suono del fuoco di phaser, i lampi dei siluri che esplodono, e la visione di enormi navi aperte in due da decine di esplosioni.

 

Il prossimo film di Star Trek ha il compito di reinvigorire gli spettatori di Star Trek, e Star Trek Online ha il chiaro scopo di

fare lo stesso nel mondo dei videogiochi. Nessun altro progetto di un gioco di Star Trek è in lavorazione in questo momento, e Star Trek Online rappresenta il gioco più esteso e massivo che l'universo di Star Trek abbia mai visto. Non sorprende che la Cryptic stia ascoltando i giocatori da diverse fonti. In risposta [...] faranno l'unica cosa che ha senso. "Facciamo giochi che vogliamo giocare," proclama Zikievich, alla fine del nostro giorno con la Cryptic. "[...] Facciamo i giochi che troviamo divertenti. Questa è la nostra filosofia al Cryptic Studios."

 

ARTICOLO: LA COSTRUZIONE DELLE NAVI

Per alcuni fans, la possibilità di costruire la propria nave potrebbe essere sufficiente per pagare il prezzo del biglietto per Star Trek Online. Ogni fazione ha diverse classi di navi, e siete comunque limitati nei confini della struttura generale della nave del vostro rank. In altre parole, non aspettatevi di iniziare il gioco con una nave di classe Galaxy, come l'Enterprise D della Next Generation. Invece, dovrete farvi strada iniziando da navi più piccole fino ad arrivare alle più grandi e potenti. Nel lato della Flotta Stellare, navi da scorta come la Akira, la Defiant e la Prometheus sono veloci, manovrabili e ottimizzate per il combattimento. Navi scientifiche come la Voyager hanno capacità di scansione superiori e supporto caratteristico per i combattimenti. Vascello da esplorazione come la Sovereign (Enterprise-E) sono grandi e potenti, ma meno manovrabili.

Alleatevi con l'Impero Klingon, e potrete seguire lo stile predatorio dei Bird of Prey. Queste navi sono ottimizzate per colpi veloci e letali, entrando e uscendo dall'occultamento a volontà. Incrociatori enormi possono portare la distruzione e controllare gli esiti di una battaglia. Alla fine, i carriers, una nuova classe di navi Klingon disegnate per portare più caccia in combattimento.

In termini MMO, consideratele un mix di fra classe tank e classe pet.

Ogni classe di nave fra le due fazioni ha un'enorme lista di opzioni di personalizzazione per rendere vostra la nave. Cambiate la sezione a disco con una interamente diversa. Scegliete un differente set di gondole a curvatura. Cambiate gli interni nella vostra nave per apparire più vicina alla vostra era di Star Trek preferita [qua io leggo: potete far sì che gli interni siano simili a quelli della serie classica n.d.A.]. Cambiate i colori nella nave per adattarsi a quelli della vostra flotta. Date un nome alla vostra nave, e mostrate tale nome sullo scafo. Ogni parte del vostro vascello potrà essere modificata o rimpiazzata. Persino nel breve tempo a nostra disposizione ci è sembrato che le combinazioni fossero infinite. Come pezzi individuali possano cambiare la performance della nave resta da decidere, ma non ci sono dubbi che disegnare la propria nave sarà tanto sviluppato quanto qualsiasi fan possa immaginare.

 

http://www.adrenalinaclub.it/smf/index.php...c=4126.msg33307

Edited by Sodrick

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,337
    • Total Posts
      511,014
×