Jump to content
Sign in to follow this  
Ottobrino

Cantiere Di Costruzione Sommergibile "uss Barb Ss-220" Scala 1:72 Revell

Recommended Posts

Ciao a tutti

 

Dopo due modelli di U-Boote VII C C/41 e un D (il D ancora in fase letargo) in scala 1/72 della Revell ho pensato di fare una pausa

e dedicarmi a qualcosa di nuovo... in teoria doveva essere una pausa, ma poi era li nella scatola e come l'anello per gollum alla fine ho ceduto.

http://www.revell.com/Gato.gato.0.html

 

 

Il modello 1/72 revell s'è presentato subito enorme ben stampato e confezinato. A primo sguardo semplice e privo di errori e con plastiche degne di nota, ma poi semplice non lo è propio stato... la costruzione dello scafo è un attimo elaborata e di errori nel modello ve ne sono molti, sopratutto nella vela/torretta mentre alcune plastiche sembrano gommose e difficili da lavorare.

Pazienza ho acquistato qualche libro dedicato al Gato e ho cominciato.

 

Purtroppo la brillante idea di documentare il lavoro è cominciata a scafo gia incollato quindi l'unico consiglio che posso dare è di unire la parte poppiera e la parte centrale dello scafo, senza la prua e mentre l'attak fa presa unire le parti del ponte tutte assieme facendo cura di aggiungere dei suporti nelle parti laterali del ponte. Una volta creato il ponte (naturalmente privo di prua) procedere con l'unire le due parti laterali dello scafo con gli ombrinali e smussate i perni di supporto laterali in maniera da creare un innesto a baionetta per facilitare poi l'unione allo scafo con uno slittamento delle pareti laterali sullo scafo . l'operazione è facile e a sentire altri che ci han messo mano alla fine la mia idea è quella piu' valida.

 

Che dire se non un imbocca al lupozzo.... di gato la Marina Americana ne han fatti tanti e tutti diversi l'uno dalll'altro.... quindi il modello Revell dovrà subire un bel lavoro di restyling sulla vela a seconda di cosa vorrete fare.

 

Ecco qua un esempio di Gato... era stato assemblato in fretta e furia senza documentazione a riguardo e per questo quando ho messo mano alle foto .... mi sono cascate le braccia....

 

gatobarb005.jpg

 

gatobarb025.jpg

 

gatobarb053.jpg

 

gatobarb056.jpg

Edited by Ottobrino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eccomi di nuovo a voi con il groso dei lavori che sto apportando alla vela.

 

Prima di cominciare vorrei specificare la motivazione per la quale alla fine ho scelto l'USS Barb.

L'USS Barb costruito per la Marina degli Stati Uniti presso il cantiere Electric Boat Yard nel 07/08/1942 venne poi ricommissionato alla nostra Marina nel 1954 con il nome di Enrico Tazzoli S-511 e poi venduto nel 1972. Quindi ha prestato servizio con la nostra Marina!!!

 

Ecco il link con la sua storia http://en.wikipedia.org/wiki/USS_Barb_(SS-220)

 

 

Inizialmente avevo deciso di lasciare il boccaporto anteriore aperto, non prima di aver scoperto che tale non era ovale ma rettangolare, lavoro abbastanza semplice anche se non sono ancora sicurissimo nella sua altezza...

 

img0226tt.jpg

 

Boccaporto o accesso alla mitragliatrice nella seconda versione ...si possono vedere anche le due aperture ovali con le relative fotoincisioni della EDUARD (ps la parte interna è stata completamente rifatta utilizzando tali fotoincisioni)

 

img0215gg.jpg

 

In questa foto la parte in bianco è stata modificata nella forma finale, quindi non smussata ma rettangolare.

 

img0223y.jpg

 

Aggiunto le due ali alla vela sotto le quali verranno aggiunti i 3 supporti per lato.

Aperto l'accesso alla vela laterale (su entrambe i lati) ed eliminato i due contenitori stagni (sempre laterali).

In questa foto si vede ancora il piccolo contenitore stagno vicino ai due in fronte alla torretta....anche quello subirà la stessa sorte.

Aggiunta una parte del ponte dietro alla vela utilizzando dello stirene e stucco Tamya. Non sono convintissimo dell'aggiunta della fotoincisione usata... come si puo vedere qui sotto.

 

img0222q.jpg

 

img0219n.jpg

 

img0220j.jpg

 

ed infine come si presentano le ali con l'aggiunta del primo dei 3 supporti laterali per sostenerne il peso.

 

img0225i.jpg

 

Un saluto a tutti quanti Alessio

Edited by Ottobrino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buona sera a tutti voi Comandanti!

 

Ecco qualche foto del vero USS Barb la prima risalente alle modifice apportate in cantiere nel 1944 con ancora la verniciatura Measure 9 (nero/dull black) che comportava però un grosso difetto nelle acque basse dove il nero risultava visibile dall'alto e la seconda risalente al 1945 con modifica della vela e l'aggiunta del cannoncino 40mm AA posizionato sul ponte anteriore alla vela piu' alcune modifiche sensibili alla zona periscopi e la nuova verniciatura Measure 32. Dopo i lavori del maggio 1945 l'USS Barb manterrà la conformazione principale della vela a differenza della quasi totalità dei GATO che riceverà il tagio di parte delle lamiere che compongono la parte superiore della vela stessa.

 

img0252a.jpg

 

img0256k.jpg

 

Le foto sono state prese da Warship Pictorial n°28 Gato Type Fleet Submarines.

 

img0261z.jpg

 

Ed ecco la modifica principale che dovrà essere fatta al modello Revell niente di particolarmente difficile basterà della carta vetrata di grane diverse e

dello stucco di buona qualità.

Dimenticavo...un consigio...se mai userete delle fotoincisioni x coprire delle superfici ampie....non fate fare degli sbalzi termici importanti al modello con le fotoincisioni incollate ...come ad esempio tenere lo stesso in mansarda al freddo magari per qualche mese... SI STACCANO!!!!! è per questo che lavoro alla vela e non allo scafo (rabbrividisco al pensiero di doverci mettere mano :s14: !!!)

 

img0278r.jpg

 

img0264nb.jpg

 

Aggiunte le scalette laterali al posto dei contenitori stagni e sostituito con dello stirene il supporto al radar...(principalmente perchè tranna l'USS Cobia non ho visto altre foto di GATO con tale disposizione... )

img0283w.jpg

 

ed ecco una vista delle fotoincisioni veramente ben fatte dalla Eduard!!! per dare la curvatura basta usare una matita ! hem...scoperto solo dopo qualche prova:)

 

img0266ek.jpg

 

img0268fn.jpg

 

L'applicazione della fotoincisione comporta anche la creazione di due fori per lato nella zona poppiera.

Chiedo invece aiuto a tutti i capitani per un suggermiento sul come poter lavorare le fotoincisioni parzialmente staccate...procedo per gravità con uno stecchio su cui vado a versare una goccia di attak? o esiste altro? :s12:

 

Buona domenica a tutti Alessio

Edited by Ottobrino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti i capitani , veramente si vede sempre di più ottimi lavori complimenti, volevo domandarvi una curiosità mia .

I particolari fotoincisi, in quale maniera si applicano? Grazie delle vostre risposte e alla prossima . :s20:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti...

 

Trovi nel sito della eduard uno spiegone su come utilizzare e lavorare le fotoincisioni, ma ricordo

che spesso trovi tale spiegone direttamente dentro la busta delle fotoincisioni...

 

Esistono dei kit per la piegatura di fotoincisioni...ma a mio avviso costano veramente troppo...

 

A differenza di molti di voi con lunga esperienza alle spalle... io spesso mi ritrovo con un embolo

ogni qual volta devo lavorare con fotoincisioni mirco... e diverse volte mi è toccato comperare un

secondo kit di fotoincisioni perchè ovvie ragioni ...

Dimenticavo quante volte vi è caduto un pezzettino microbico per terra e speso ore alla ricerca?

 

Per quel che rigarda l'utilizzo di colla .... io uso, penso siano daccordo tutti, della colla cianoacrilica per

intenderci il comune attak...

 

Per i pezzetti piccoli spesso prendo uno stuzzicadenti in maiera da poter usare sul modello la giusta quantità

di collla....mentre vado giu di brutto se ho delle superfici enormi tipo quelle dei ponti e finacate del gato

che sto lavorando.

 

Un consiglio evita di lavorare troppo vicino alle parti incollate... leggi le controindicazioni sul flacone insomma.

io uso comunque l'attak in gel ...che a diffenrenza del comune ti da un attimo in piu per posizionare la fotoincisione

sulla plastica.

 

CIAO

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nuovamente al lavoro sulla vela.

 

Come si puo' vedere le parti modificate non sono tantissime ma sono decisive per il riconoscimento del USS Barb.

 

-Contenitori stagni dovranno essere modificati ed invertiti nell'apertura....questo solo per il Barb pre 1945 Dal 1945 di contenitore se ne

avrà solo 1 a sinistra e con cerniera al centro con apertura verso la fiancata del sommergibile....

-contenitori stagni piccoli poco dopo la parte anteriore del ponte rimossi

-copertura dell'accesso anteriore alla vela a forma di W

-apertura di forma rotonda e aggiunta della fotoincisione che sembra uno scolo ....ma non ne conosco la funzione

-apertura lungo la vela per contenere il lanternino

-qualche aggiunta di linea di saldatura che manca al modello

 

img0252nx.jpg

 

Alla toretta mancano ancora diverse cose...

-le scalette dovrebbero essere 4 e non tre nella parte anteriore della vela...e solo dal 1945 diventeranno 3

-devo acnora aggiungere la piccola colonnina sotto alla ringhiera di prua che fungeva da contenitore stagno per le munizioni

-sto meditando se ridimensionare l'altezza della porta...mi sembra di aver tagliato troppo...ma di voglia zero

-ricostruire il boccaporto stagno anteriore come da foto

 

img0288.jpg

 

Le strutture di rinforzo del piano calpestato per l'avvistamento dalla torretta sono quasi finite.

Si può vedere la forma originale della vela e la forma particolare che invece l'USS Barb possedeva... oltre al Barb anche L'USS Gurnard SS-254 aveva

tale copertura finale spiovente e non smussata.

Manca ancora l'aggiunta ai supporti centrali di due listellini/fotoincisioni da posizionare in orizzontale.

 

img0289r.jpg

 

aggiunte delle travi dentro la vela (ne aggiungerò molte ancora per simulare il supporto al ponte)

 

Un buon We a tutti

Alessio

Edited by Ottobrino

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao Corazzata Littorio

 

OKey faccio fotocopia e dopo? non mi mettere la pulce nell'orecchio e poi mi lasci qui tutto curiosoooo!!! :) :s20:

 

 

beh, dopo che hai fotocopiato le tue fotoincisioni, anzi, scannerizzale anche, io faccio così, entrambi i metodi, poi quando farai un modello simile, o cerchi quel particolare, che era in quel foglio di fotoincisioni, prendi il materiale opportuno per realizzarle, fai una stampa della fotocopia su un foglio da lucido tecnico e sei pronto per avere un nuovo foglio di fotoincisioni, ti mancherà solo di sviluppare in acido...

per la fattura, a nome di chi la emetto?hahahhah

Share this post


Link to post
Share on other sites

MUHAHA

 

quindi se avessi bisogno di fare un surplus di fotoincisioni ...

YUKYUK?

 

Oggi pausa dal lavoro e quindi faccio danni sulla vela...

aggiungo il lanternino utocostruito da rivetti della verlinden di forse 15 anni

fa dovvrei fare qualche stampoooo

ora che ci penso tornano sempre utlilissimi.

 

comunque se ne avessi bisogno posso contare sul tuo aiuto?

una buona domenica a tutti

 

Alessio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nuovi aggiornamenti dal cantiere Gato.

 

Ero indeciso se fare o no alcune modifiche...poi oggi navigando in internet in un sito dedicato alla costruzione step by step di un uboot

ecco il link :

http://www.rokket.biz/models/modelsweb/rok...557/prog2.shtml

ho scoperto che dallo stesso sito si arrivava ad una nuova sezione dedicata alla costruzione dei GATO.

http://models.rokket.biz/index.php

parte molto interessante e ricca di foto di Gato reali e modelli in dettaglio ...

 

Li ho scoperto che quello che volevo fare era gia stato fatto...quindi se c'era riuscito il tipo perchè non dovevo io?

Ho preso e tagliato il paraspruzzi della vela poi con 4 striscioline di styrene ho creato i supporti e....non era poi così difficile.

 

img0306j.jpg

 

non contento ho visto nella foto pre 1945 una linea di saldatura

 

img0314lg.jpg

 

si può notare l'aggiunta del lanternino sopra il boccaporto in fornte alla vela. non ancora finito.

ed ecco come si presenta dopo i nuovi lavori la parte frontale della vela.

 

img0312h.jpg

 

con apertura del boccaporto e cardini della porta (forse troppo grandi???)

 

img0310z.jpg

 

vista laterale.

 

Bon a tutti i comandanti riposo e una buona notte

 

Alessio

Edited by Ottobrino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si si Corazzata Littorio!!!

Mi riferivo propio a te:)

 

Il mio problema maggiore è quello di riuscire a trovare il pagliolato che ho usato per il ponte della vela...una fotonicisione della eduard... di cui purtroppo dovrei averne ancora uno spaiato...vista la mia scarsa praticità con le fotoincisioni sono finito per doverne comperare un set nuovo.... sigghete.

Se riesco a trovarla e la scansiono posso azzardarmi a chiederti cosa ti devo per tutto il mega disturbo che arrecherei?

 

é poi così difficle prodrre una fotoincisione ? ho capito la storia dello stampo su lucido e fin li ok... su su fai un bel topic su come si autoproduce una fotoincisione!!!

A grande richiesta alzo la mano in attesa che si aggreghino gli altri modellisti (o sono l'ultimo a non sapere come si fa?)

 

un salutone....

 

ps visto il link al sito americano sui gato?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualche tempo fa era uscito su Model Time un dettagliato passo-passo a tal proposito; lo lessi e l'impressione che ne ricavai fu la rassegnazione, anche se mio padre lo prese più sul serio e pensa ancora di poter produrre l'attrezzatura necessaria.

La difficoltà tecnica nel produrre fotoincisioni è alla portata di tutti, il difficile però è reperire quel che è necessario (specie per chi, come me, abita in AOI :s06: ), come un bromografo, gli spray fotosensibili e gli acidi. Ma ora che ci penso anche trovare le semplici lamine di ottone diventa un bel pasticcio.

 

Sarei ben felice di essere contraddetto :s01:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Si si Corazzata Littorio!!!

Mi riferivo propio a te:)

. su su fai un bel topic su come si autoproduce una fotoincisione!!!

A grande richiesta alzo la mano in attesa che si aggreghino gli altri modellisti (o sono l'ultimo a non sapere come si fa?)

 

un salutone....

 

Anch'io sarei interessato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

DA BASE ARTICA; MARCO

ci sono pure io..................pure io desidero sapere in merito :s20: :s20: :s20:

saluti marco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Alessio, intanto ti faccio i miei complimenti per il modello, sta venendo davvero bellissimo e vedo che lo stai dettagliando alla grande.....

posti un paio di foto del VIIC/41 finito? ricordo che avevi aperto un topic con la costruzione, ma il modello terminato non l'avevo visto! sarebbe bello!

Davide U 324

Share this post


Link to post
Share on other sites

vi dirò, non è difficile, ma come secondo marchetti ha già anticipato, la difficoltà è quella di reperire i materiali, io, non mi perdo d'animo facilmente, ed ho così deciso di chiedere una cospicua (insomma..) fornitura di lastre di ottone ed altri metalli, di diversi spessori, direttamente da un laminatoio, ad un costo non proprio basso, ma conto di riuscire a produrre diversi soggetti ed in diverse scale. Gli acidi, sono la parte più facile da reperire, ma anche li, con un po di esperimenti e ricerca ho trovato il prodotto adatto allo scopo, e non solo per l'ottone, riuscendo così a realizzare fotoincisioni anche in inox, rame, etc. ..

Posso dirti che realizzare il paiolato non è difficile, io stesso l'ho fatto per il fondo dei canotti per il mio Aosta, ero inizialmente propenso a farlo in legno come nel vero, ma il dettaglio raggiunto non era soddisfacente, c'è poi da dire che non sono 2, ma circa 10, e pensare di farli identici è impossibile, così, armato di tanta pazienza mi sono disegnato i fondi, quindi per esperienza posso dirti che non è difficile, basta sapere la distanza tra i legni, ed avere una dima da seguire per il disegno del perimetro, nel mio caso era ovale, mentre nel tuo caso, la difficoltà risiede solo nel realizzare una dima del profilo del paiolato (ovvero un disegno fedele del bordo dove va posato il paiolato realizzato in fotoincisione) che se non sbaglio, puoi ricalcare dal tuo ponte.

Fatto quello, misuri il passo dei legni (la distanza fra i legni come ti dicevo prima) e vai a creare il disegno vero e proprio, poi, devi crearti il telaio che conterrà la fotoincisione nella lastrina, ovvero lo spure.

 

l'unico ostacolo, ad essere precisi, risiede nel fotoresist, molto nocivo, e quindi impossibile da lavorare in casa, pena il rischio di una intossicazione.

 

Magari più avanti in tecnica metto una discussione apposita con alcune immagini di mie creazioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A Davide:

 

Il C-41 è fermo...qui non ho l'aerografo (camera d'albergo) devo attendere di tornare a casa per poterlo finire...chissà forse riesco a lavorarci nelle vacanza di natale...

 

A Corazzata Littorio:

 

Immagino che sia difficile propio il reperire le materie prima... caso mai dovessi produrne qualcuna e fossi in italia mi piacerebbe vedere come funziona.

il mio problema più grosso è il fatto che la versione che sto facendo pre 1945 aveva il posizionamento del cannoncino da 20mm di fronte al boccaporto davanti alla vela

così però ho un problema con la fotoincisione della eduard...che è giusta per gli altri gato pre 1945 ma non per il Barb...che portava un diverso posizionamento del corrimano e del suo supporto il tutto i metallo ...vedi immagine.

 

pontew.jpg

 

il fatto è che il barb era gia quasi pronto per passare all'aerografo e quando sono partito ho cambiato idea per poter lavorarci su x bene nei temi morti...pochi

Non so che fare in teoria il Barb ha avuto sia uno che l'altra versione ma in tempi differenti.... post 1945 propio li montava pure un arma diversa (quella dietro alla vela) :)

 

Se tu dici che puoi aiutarmi io provo a farti il disegno ma per sicurezza mi puoi mandare un file di uno dei disegni per capire come devo fare:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

se ho ben capito,

i fori per i candelieri, vanno spostati in posizione arancio, idem per il foro della base per il 20mm, ad occhio e croce, è un cerchio con un diametro (che tu puoi verificare) ed un prolungamento di profilo rettangolare fin oltre la porta, basta che mi dai la misura dei 2 lati del rettangolo, e ci penso io alla dima, te la disegno e poi ti mando un pdf, così la verifichi , non prima però di aver misurato la larghezza del paiolato (singolo listello)e la distanza tra uno e l'altro.

 

ovviamente è un esperimento, non sono la eduard!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si esatto Corazzata Littorio!

Se ti mandassi direttamente il pezzo (ne ho ancora uno!)

 

Ecco le ultimissime modifiche ai contenitori stagni !

Manca il volano che monterò a vela ultimata.

Quello di destra sembra storto ma è un effetto dell'ottica...

 

img0319h.jpg

Edited by Ottobrino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche se in ritardo un Buon Natale a tutti voi comandanti

Lavori ben pochi e tutti vecchi in attesa di tornare a casa...

Allego qualche foto :

 

img0355p.jpg

-Contenitore stagno quasi finito mancano solo la leva per l'apertura che verrà aggiunta a lavori ultimati.

-Contenitori stagni sul ponte della vela sono stati fatti arretrare... tra tutte le foto viste solo il cobia li ha posizionati all'aperto..in piu' la maggiorparte

ne possedeva uno piu' piccolo in diametro con chiusura molto piu' semplice dedicato alle munizioni dei calibro 20 e posizionato sopra quello in dotazione al modello.

-ho sostituito gli alberi dei periscopi... trovati deformati nella scatola.

-riposizionato il supporto del faro di 4mm piu' in alto

-l'antenna SD tagliata come da immagine e ruotata di 90° e praticato un foro passante per poi ricostruire la parte ad U (non completamente finita) in questa maniera è praticamente identica

-aggiunto il supporto antiscivolo (ritagliato da un rimasuglio di ponte uboot) alla postazione di vedetta elevata

-praticato foro obliquo ed aggiunto supporto sitema all'APR antenna (che dall'albero a poppa porta alla vela)

-tagliato i due supporti APR antenna che erano a sinistra del boccaporto laterale alla vela che verràposizionato piu' in passo

-aggiunto paiolato (rimasuglio della fotoincisione del ponte sottostante della eduard)(in attesa di mettermi daccordo con corazzata littorio ghgh)

 

img0362d.jpg

-visione di come sarà il corrimano ... sarà piu' basso e segguirà la piazzolla allargata.

-eliminazione del supporto della luce di navigazione del radar anteriore e a breve anche dell'antennina posizionata sopra ad essa.

 

Sono un attimo dubbioso sull'armamento...

La versione pre 1945 non ha il 40mm Bofros ma un 20mm Orelikon singolo sul ponte della vela a prua ed un 20mm Orelikon doppio a poppa, piu' uno sul ponte poco dopo la vela...ma non so se doppio o singolo...

urtroppo mi vedoP costretto ad aquistare questi 20mm ma non ho idea di dove sbattere con il portafoglio...

Attualmente ho due siti, ma se avete qualche altro sito fatemi sapere(sperando di non fare pubblicità occulta naturalmente...)

http://www.floatingdrydock.com/JH-701.jpg

http://nautilusmodels.com/72-054.htm

 

Ora chiudo e saluto tutti...ed auguro un felice anno nuovo a tutti! :s20:

Share this post


Link to post
Share on other sites

A tutti i Comandanti arrieccolo!

 

Eee si si... son tornato ! a parte la mega influenza che ho preso appena sceso dall'aereo...ho ripreso a lavoricchiare sulla torretta...neverendingstory...

ho una domanda da porre e magari potreste aiutarmi...

lumino.jpg

il lanternino esterno laterale alla torretta che va posizionato su entrambe i lati e mancante al modello revell... ha come da disegno una parte sopra e sotto della

quale io propio non ho idea se era chiusa o aperta...guardando le varie coto non riesco propo a capirlo..

ho finalmente trovato poi tempo per finire l'altra mezza luna del ponte yay!

se possibile corazzata littorio potresti farmi avere il tuo indirizzo per poterti mandare il pezzo in questione per la fotoincisione

oppure domanda sarai dei nostri per la visita al toti a milano? io dovrei essere lavorativo ma comunque potrei trovare il modo di fartelo avere....

 

img0367w.jpg

 

 

img0366j.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ebbene si ...lo davano per disperso tra i docks di valencia....ed invece ekkilo qua.

poche novità cari comandanti... se non una prova non ancora simmetrica delle ringhiere della vela...

si accettano consigli su questo...non forse usando il tornio potrei fare di meglio bah .boh mah.

non sono ancora convinto, pensavo peggio ed ho reinviato questo lavoro fino a qualche giorno fa...a voi il commento!

img0372e.jpg

 

img0370u.jpg

 

a tutti i comandanti un saluto..questa mattina sveglia alle 4 per poter fotografare i due mostri uscire dal porto di valencia...

 

alla prossima!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Commenti? :s20: :s20: :s20:

 

Se vuoi dei candelieri ancora più fini, potresti provare a fare anche quelli in fil di ferro. Gli occhielli tondi dove passano i mancorrenti li puoi ottenere con una goccia di vinavil sul punto di giunzione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comandanti rieccomi a voi.

 

I lavori procedono molto a rilento... ma procedono...

 

dscn3184.jpg

 

dscn3182.jpg

 

Ora dovrò capire come procedere con i corrimano fronte e retro vela... sinceramente voi che avete più exp che mi consigliate?

parte posteriore saldo gli occhielli e via? fronte dovrò prima o poi incontrarmi con qulcuno di voi a cui fischiano gia le orecchie :) ma se è sempre intenzionato a darmi una mano

mi piacerebbe incontrarlo per vedere che fare per il pagliolato.

 

un saluto ed a presto

Edited by Ottobrino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Capitani e comandanti...i lavori procedono...a rilento ma procedono.

 

l'interno con i vari strumenti ... mi manca ancora il puntatore TBT

 

dscn3212u.jpg

 

le varie problematiche delle fotincisioni estese...

dscn3207.jpg

 

dscn3210.jpg

 

piano piano si va avanti.

Salutissimi

Edited by Ottobrino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Periodaccio

 

I lavori procedono... sto lavorando al sonar... che ho appena scoperto a lavori finiti essere sbagliato:)

ma nulla di irrimediabile... un sito americano IBS proponeva la coppia di sonar ma oggi ho trovato

una foto di un GATO EB in drydock e la base è totalmente diversa.

 

ecco com'è ora

dscn3232y.jpg

dscn3244.jpg

e come dovrebbe essere....

dscn3239.jpg

 

ho finito invece i passamano ditro vela utilizzando degli spilli modificati con inserti in rame .... forse non saranno il top ma USS BARB era totalmente diverso dalla scatola

REVELL.

dscn3225p.jpg

 

la parte poppiera è in pieno cantiere come si può vedere

dscn3227n.jpg

dscn3236.jpg

 

un saluto a tutti

Edited by Ottobrino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avevo letto questa parte in un libro americano... compreso quanto il comandante adorasse le sortite a terra e la pazza abitudine di far saltare le locomotive.

Ma... come me lo invento? non ho notizie ne foto... se non sbaglio le rastrelliere poi venivano montate e smontate...(credo)

 

il vero problema consiste su quale camuflage usare... black overall... prima del 1945 o post

il modello è stato costruito per la colorazione pre refitt... ma piu' il tempo passa

e più mi ispira la versione post gia usata sul primo barb...

 

comunque grazie ongi nuova notiza o foto è ben accetta!!!

se hai altre new ti prego di procedere a lincare

specialmente mi interessa il TBT situato nella zona posteriore alla vela... sembra propio che il BARB

ne avesse uno diverso...guardando le foto messe all'inizio mi sono fatto una mezza idea...ma...avere una foto magari....

stbss.jpg

 

ecco il sonar modificato!!!

dscn3246.jpg

 

dscn3252a.jpg

 

dscn3248de.jpg

 

dscn3249m.jpg

 

 

un grazie a tutti

Edited by Ottobrino

Share this post


Link to post
Share on other sites

img0256k.jpg

 

Le foto sono state prese da Warship Pictorial n°28 Gato Type Fleet Submarines.

 

 

Secondo me i pezzi aggiunti alla mitragliera Bofors 40/56 che si vedono nella tua foto sono appunto le sistemazioni provvisorie dei tubi lanciarazzi tipo LSM ®. La foto è del maggio 1945, la missione lanciarazzi dei primi di giugno.

Edited by de domenico

Share this post


Link to post
Share on other sites

http://www.navsource.org/archives/08/0822017.jpg

Cantiere di Mare Island, San Francisco, 7 maggio 1945 (alla fine dei lavori sul BARB durati dal 27 febbraio al 16 maggio 1945)

 

http://www.navsource.org/archives/10/06/100619305.jpg

USS LSM®-193 underway, date and location unknown. She displays her rocket launchers. Outboard are six Mk 30 rocket launchers (rockets were loaded above and below each of three rails). They swung inboard for loading, outboard for firing, and could be elevated manually at 5 degree intervals. At 17 degree elevation the 5" finned rocket had a range of 5,550 yds, Mk 36 inboard, consisted of four modified aircraft rocket launchers (Mk 4) at a fixed 45 degree angle of elevation. It also fired the 5" finned aircraft rocket.

US Navy photo and text from "U.S. Amphibious Ships and Craft: An Illustrated Design History" by Norman Friedman.

 

http://www.navsource.org/archives/10/06/100619607.jpg

USS LSM®-196 crew members Joe Clapaftisi S1/c, at left, (note the "regulation" shoes) and Patrick Curtain RM3/c at right, loading rockets at Aka Shima, Ryukyu Islands, 31 March 1945.

US Navy photo # 313661 from the collections of the US Naval Historical Center.

Edited by de domenico

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao de Domenico

 

Oggi sono reduce da una full immersion di lettura ... oggi sono ko...ma non vedo niente di strano sulla bofros

sono andato a guardarmi la foto sulla monografida "Warship Pictorial n28 - GATO type fleet submarines" la bofros mi sembra identica alle altre...

la didascalia dice: this was uss barb ss-220 in may 1945, showing the addition of the 40mm aa gun fitted to the bridge forward gun platform.

se invece parli della sagoma scura dietro alla vela è il cannone 5-in. 25-cal.mount , mark 40 44 mm AA .

 

ussbarbpg2421.jpg

 

ussbarbpg2431.jpg

Edited by Ottobrino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Piccole novità

 

53036163.jpg

 

24425202.jpg

non ho idea ma in alcune foto ho spesso visto sia lo scarico diesel sia acqua in pressione presumo una sentina....quindi ho dato fantasia....se qualcuno avesse

un idea sono pronto alla modifica :)

16892255.jpg

io odio le fotoincisioni... comuqnue su per giu ci sono..il due è storto...ma è come sparare sulla corce rossa... :s14:

Edited by Ottobrino

Share this post


Link to post
Share on other sites

da base artica (qui alle 08.00 38 gradi sul balcone :s14: ), marco

 

bravo dacci sotto ...... :s20:

 

saluti marco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Marco:)

 

Anche qui in provincia di Milano un caldo bestiale...

un americano mi ha appena fatto notare che il ponte del mio modello non va bene...

nel vero barb la parte il lengo ricopriva la quasi totalità delle manovre e che le fotoincisioni eduard applicate

a prua e poppa sono sbagliate... vagli a spiegare che oltre a quelle dovrei rifare anchre le boe e modificare la parte vicino al cannone

principale allargando di poco la sup .... ..... ma sinceramente

se tolgo la parte fotoincisa... ora dovrei rifare con lo stirene tutte le parti....NOOOOOOO

se dovessi rifare le boe...dovrei togliere le fotoincisioni ...... come sopra noooooo

se dovesi allargare la parte in corrispondenza del cannone ...humm questa... forse dovrei fare solo uno stampo di gomma

e ricreare ad ok ...il minore dei probs... e sarebbe la parte piu' evidente ....

 

tieni duro .... fatti una vasca di ghiaccio ....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Miracolo ogg ho trovato il coraggio per modificare il pagliolato fronte vela...

Ero particolarmente preoccupato perchè la PE EDUARD doveva staccarsi

senza danni particolari per poterla scansire e poi apportare le modifiche in photoshop...

 

Lo so sono cose da poppanti ..ma con la sfiga che ho io ogni qual volta si parla di PE

mi aspettavo di tutto...

 

ecco le varie fasi ora girerò il file al mio angelo di torino e poi in attesa mi dedicherò alle

altre parti del gato

 

ecco le foto:)

 

97551795.jpg

 

67179313.jpg

 

14938267.jpg

 

un salutone!

Share this post


Link to post
Share on other sites

da base artica,marco

 

coraggio o lasc :s12: i o ci provi :s02: .

ma far nulla sarebbe il peggio :s14: .

 

complimenti e vai,... sei grande :s20: :s20: ,

salutoni marco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non so che dire... mi ha ripreso voglia ...

Di modellismo ...

 

Guardando le vecchie foto non si riconosce quasi il barb...

ecco qua com'era la vela...con qualche modifica tipo PE eduard e modifica del tetto

 

img0216b.jpg

 

e com'è ora...

 

84113318.jpg

59541579.jpg

 

ecco le modifiche rispetto al primo modello finito da scatola

 

27559969.jpg

 

le buone news riguardanti la PE mi han ridato un attimo di willpower... quindi mi sto dando da fare , nei prossimi giorni apporterò le modifiche finali alla vela .

All'appello mancano:

 

-modifica al corrimano parte finale posteriore della vela.. purtroppo non ci siamo ho visto però che non devo rompere numma solo aggiungere ....

-piccola stuccatura zona ex contenitori stagni

-abassare i di 3-4 mm le strutture laterali dell'antenna

-risistemare il corrimano zona lightsearch... purtroppo in parte sono saltati dei pezzi...

Poi si comincerà a lavorare nella zona dei periscopi...non c'è molto da fare in realtà ma in questa maniera prenderò la vela e la terrò al riparo dalle manine

devastanti della collaboratrice domestica/shura della pulissie....

 

 

buona serata a tutti

Edited by Ottobrino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok comincio a vedere la fine del cantiere...

Secondo me se mi tiro su le maniche entro una settimana finisco tutte le piccole cose che ci sono ancora da fare...

ho cominciato a praticare qualche foro e simulato qualche pannello sul ponte... ma ho decisamente sbagliato con le dimensioni (in lunghezza)(dei quali non ho avuto il coraggio di fotografare..)

degli alloggiamenti per i due tender... noooooooooooo li ho fatti più corti porkaaa! sto meditando di lasciarlì così....

 

dalle foto i piccoli miglioramenti apportati e finalmente le luci laterali di navigazione!

 

dscn3310.jpg

 

dscn3313.jpg

 

dscn3316p.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fikooooo!!!!

 

Grande...senti so che sembra una pazzia.... ma creare un kit specifico ...io me la cavo benino con stampi in resina... e secondo me non dovrebbe essere un didastro rifare il tutto... o meglio non posso fare stampi da questo logico ... dovrei ripartire da 0, ma ho dalla mia questo che come lavoro ci siamo quasi...

 

la butto li... :)

 

btw GRAAAAAZIE IO UMILE SERVITORE SUO ! PENITENTIAGGITE!!!

SALUTI A PRESTO :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Member Statistics

    • Total Members
      11,853
    • Most Online
      625

    Newest Member
    peppe1948
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      43,507
    • Total Posts
      499,756
  • Today's Birthdays

    1. Egadi
      Egadi
      (60 years old)
    2. Mario Rossetto
      Mario Rossetto
      (42 years old)
×