Jump to content
Sign in to follow this  
Red

Due Eroi,due M.o.v.m.-c.c. Borsini-marinaio Ciaravolo

Recommended Posts

Fra qualche giorno saranno 69 anni dall'avvenuto autoaffondamento

del cacciatorpediniere "Nullo" per opera del suo Comante C.C.Costantino Borsini

che, non volendo abbondanare la sua nave, si inabissò con essa ed in quell'atto da Lui

compiuto fu seguito dal fedelissimo Marinaio Vincenzo Ciaravolo !

L'autoaffondamento avvenne il 21 Ottobre 1940.

Li ricordiamo quì,insieme come morirono, in un unico post,riportando le motivazioni

delle loro M.O.V.M.

 

COSTANTINO BORSINI-c.c.-M.O.V.M.

borsini.jpg

 

Nacque a Milano il 7 aprile 1906.

Allievo dell'Accademia Navale di Livorno dal 15 marzo 1922,il 15 novembre 1926

conseguì la nomina a Guardiamarina e prese imbarco prima sulla corazzata Giulio

Cesare,poi sulla corazzata Doria,sulla nave idrografica Magnaghi,sul cacciatorpedi-

niere Riboty e dal 1° gennaio 1929,nel grado di Sottotenente di Vascello,imbarcò

sull'esploratore Giovanni da Verazzano e nuovamente sulla corazzata Giulio Cesare

dove, nel luglio 1932,seguì la promozione a Tenete di Vascello.

 

Nel 1933 raggiunse il Distaccamento di Marina a Tientsin (Cina);al suo rimpatrio fre-

quentò a Taranto il Corso di Osservazione Aerea e nel 1935,conseguito il brevetto,

operò per circa un anno nell'ambito della 153^ Squadriglia Idrovolanti.

 

Passò poi sui sommergibili ed al termine di questa esperienza,nel 1937,assunse l'incarico

di ufficiale in 2^ sul cacciatorpediniere Nembo al termine del quale ebbe il comando

della torpediniera Clio.

 

Nel gennaio 1940 imbarcò sulla nave coloniale Eritrea,dislocata nel Mar Rosso,e nel mag-

gio dello stesso anno,conseguita la promozione a Capitano di Corvetta,ebbe il comando del cacciatorpediniere Nullo,operante nel Mar Rosso,con il quale il 21 ottobre,nelle acque presso

l'Isola Harmil,sostenne un aspro combattimento contro incrociatori e cacciatorpediniere nemici.

Essendo l'Unità colpita e menomata nella sua efficienza operativa,provvedeva a far porre

in salvo il suo equipaggio e si inabissava con essa al proprio posto di comando.

 

Motiv.M.O.V.M.

 

" Comandante di un cacciatorprdiniere,durante l'attacco ad un grosso convoglio,

giunto a contatto con siluranti ed incrociatori nemici,ipegnava audacemente aspro

combattimento,animando i dipendenti con l'esempio del proprio valore.

Colpita la sua nave da numerosi colpi che ne menomavano irreparabilente l'effici-

enza,persisteva nell'impari lotta con efficaci risultati,dando prova di fermezza,di

grande serenità d'animo e di sommo sprezzo del pericolo.

Dopo aver provveduto alla salvezza dell'equipaggio,rifiutava decisamente di abban-

donare la nave e, impavido e fiero sul ponte di comando,volto verso il nemico,affon-

dava con essa,incontrando sublime e gloriosa morte "

 

(Mar Rosso,presso l'Isola Harmil,21 ottobre 1940).

(R.D. 27 dicembre 1940)

 

CIARAVOLO VINCENZO- Marinaio-M.O.V.M.

ceraolo.jpg

 

Nacque a Torre del Greco (Napoli) il 21novembre 1919.

Figlio di marinai e marinaio egli stesso nella Marina Mercantile,partecipò al conflitto

italo-etiopico ed alle operazioni militari in Spagna imbarcato sul piroscafo requisito

Lombardia.

Il 15 dicembre 1939 vene arruolato nella R.Marina per assolvere il suo obbligo di leva,

venendo subito imbarcato sul cacciatorpediniere Nullo,dislocato in Mar Rosso.

Il giorno 21 ottobre 1940 nell'aspro combattimento sostenuto dall'unità su cui era imbar-

cato contro soverchianti forze navali avversarie presso l'Isola di Harmil (Mar Rosso) e

nel quale l'unità,gravemente danneggiata nello scontro, affondò,già naufrago volle seguire

la sorte del suo Comandante e ritornato a bordo scomparve negli abissi al suo fianco.

 

Motiv.M.O.V.M.- "alla memoria"

 

" Imbarcato su silurante impegnata in aspro combattimento contro incrociatori

e cacciatorpediniere nemici,con calma serena rimaneva durante tutta l'azione

al fianco del suo comandante,di cui era attendente.

Ricevuto ordine di abbandonare la nave che affondava per i gravi danni ripor-

tati durante il combattimento,si getava in mare :ma accortosi che ilcomandante

rimaneva al suo posto,spontaneamente risaliva a bordo in un generoso slancio

di fedeltà e di altruiso,ben conscio del mortale pericolo al quale si esponeva.

Nella sublime decisione di seguire la mort del suo comandante,affrontava con lui

la morte glorios degli eroi ".

 

(Mar Rosso,presso l'Isola Harmil,21 ottobre 1940)

(R.D.24 marzo 1941)

 

Ecco come Achille Beltrame in una sua tavola per

"La Domenica del Corriere" rievoca l'episodio:

domenicas.jpg

Riproduzione:Galli &Thierry-Stampa Luigi Granata-Milano 1959

 

RED

Edited by Red

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi inserisco su questo topic per segnalare una cosa.

Quando, circa due anni e mezzo fa, mi sono trasferito a Malnate, appena fuori Varese, ho trovato una via dedicata al Cte Borsini. Sulle prime non ho cercato una ragione al perchè. Poco dopo ho però scoperto che il Cte Borsini divenne cittadino malnatese nel giugno del 1940. Da allora ho approfondito la sua vicenda che mi era già nota fina dai tempi del liceo quando raccoglievo i fascicoli della mitica Storia della Marina della Fabbri.

Si potrebbe prendere in considerazione l'idea di creare una licenza in onore di Borsini e Ciaravolo?

Qui a Malnate faccio parte di una piccola associazione culturale, si potrebbe organizzare una mostra o un narrazione sui nostri due eroi.

Attendo comunicazioni dal comando.

Share this post


Link to post
Share on other sites

il C.te Borsini è stato commemorato lo scorso 23 Febbraio all'ANMI Milano dal suo Presidente Pietro Caricato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarebbe molto bello poter commemorare anche questi

nostri Eroi !!!

Speriamo si prendano iniziative anche per altri !!!

 

"Per non dimenticare"

 

RED

 

P.S.: Vedo la risposta del Com.te Lazer_one in ritardo .

Edited by Red

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eroi allo stato puro!!!

 

Ma quello che mi consola e mi inorgoglisce è il constatare che all'interno della nostra Marina, anche se in altre forme e circostanze, di personale dedito al servizio ed alla Nazione in modo totale, forse da definirsi eroi, ci sono ancora.

Mi riferisco in particolare ai nostri due Massimiliano e Salvatore!

 

Scusate se è un pò OT, ma mi sembra doveroso approfittare di questo topic per rendere omaggio agli eroi di ieri e di oggi!

Share this post


Link to post
Share on other sites

All'alba del 21 ottobre 1940, 75 anni fa, il Comandante Costantino Borsini, dopo un combattimento notturno contro unità nemiche, decideva di non abbandonare la sua nave, il CT Nullo, e di morire con essa. Lo seguiva in questo gesto estremo il suo attendente Vincenzo Ciaravolo che, dopo avere abbandonato la nave su ordine di Borsini, decideva di ritornare a bordo e condividere la sorte del suo Comandannte. :Italy:

Per non dimenticare, oggi è stata posta una corona di alloro (penso di poter dire a nome di tutta la nostra Betasom) all'Arco Mera di Varese, dove sono ricordati i Caduti Varesini e la Medaglie d'Oro alla Memoria Varesine, tra cui Il CC Costantino Borsini:

 

10ggs5s.jpg

 

20qncib.jpg

 

1z3qq9l.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,616
    • Total Posts
      517,460
×