Jump to content
Sign in to follow this  
sertore

Debriefing ~ Mission Wolfpack Revenge

Recommended Posts

Ieri sera la flottiglia DW di Betasom ha iniziato a ricomporsi trovandosi per giocare un'altra interessante multiplayer: per l'ennesima volta nessun guasto o crash inatteso ha rovinato la serata, e tutto si è svolto nei tempi e nei modi previsti, con enorme soddisfazione dei partecipanti. :s03:

 

La missione consisteva nell'intercettazione e nell'affondamento di una nave target da parte di un Akula II (Von Faust), di un 688I (R.Hunter) e di un P3-C (Alex24), d'ora in poi i SEEKERS, difesa da un Akula II (Drakken) e da un Lada (Sertore), gli ESCAPERS.

 

Il compito dei SEEKERS era complicato dal fatto che prima avrebbero dovuto correttamente classificare la nave target, appartenente ad un gruppo di 8 navi in uscita da un porto, per essere poi autorizzati ad affondarla; erano presenti anche alcune postazioni SAM e ai SEEKERS non era permesso affondare accidentalmente più di 2 navi diverse da quella target.

 

2dw6ucp.jpg

 

Le posizioni iniziali dei giocatori erano:

 

SEEKERS

R.Hunter 0007

Von Faust 00008

Alex24 fuori schermo a ovest a circa 190nm dal teatro di ricerca

 

ESCAPERS

Drakken 1001

Sertore 0004

 

Le condizioni metereologiche erano buone, partenza alle ore 18:00 all'imbrunire, poche nuvole a 2500 feet, mare forza 2 su 5 e presenza sia di venti che di onde e correnti.

 

Ad inizio missione siamo tutti saliti a quota periscopio per ricevere gli ordini via radio e, già che c'ero, ho approfittato per rifornire l'aria compressa al 100%, poi io ed il Drakken ci siamo divisi la zona di ricerca: lui a nord-est ed io a sud-est.

 

In attesa dell'arrivo del P3-C abbiamo tentato di guadagnare un po' di spazio, navigando verso est a velocità sostenuta, in modo da riuscire a dare maggiore copertura alle navi in arrivo da ovest; in questo frangente il MITO è riuscito più volte a rilevare qualcosa verso est, un probabile Akula II, senza riuscire però mai ad averlo per il tempo sufficiente a marcarlo e tracciarlo.

 

Il mio Lada ha utilizzato tutta la sua potenzialità di rilevamento senza riuscire però ad avere mai un contatto... sembrava proprio che dei SEEKERS non ci fosse traccia; questo tipo di confronto è durato circa mezzora, il tempo sufficiente al P3-C per raggiungere la zona operativa.

 

Alle 18:33, lanciando alcune sonoboe dalla stratosfera, Alex24 ha colto il primo colpo di fortuna inaudito della partita: delle 5 sonoboe lanciate in rapide successione, una delle quali è addirittura finita sulla montagna alle spalle del porto di partenza delle navi, un'altra è caduta praticamente sullo scafo dell'Akula II degli ESCAPERS alle 18:37, in maniera del tutto casuale e dopo più di 4 minuti di volo. :s68:

 

A questo punto ricevavamo anche la segnalazione che i SEEKERS erano riusciti a individuare la nave bersaglio, il che ci metteva in condizione di doverci muovere per forza al fine di prevenirne l'affondamento.

 

Sia io che il Drakken, ignaro di quanto stata accadendo sopra di lui, lanciavamo verso dei probabili bersagli alcuni SUBROC all'unisono: personalmente ho lanciato alla cieca al limite della zona di ricerca dei miei sensori per tentare di stanare uno dei sommergibili nemici.

 

Ovviamente i nostri lanci sono stati infruttuosi e non hanno impedito al P3-C di mettersi in posizione ed eliminare la nave target con un preciso lancio di missili: i SEEKERS hanno così vinto la partita alle 18:49 con l'affondamento della powerboat designata nave bersaglio.

 

La missione è comunque continuata con il confronto delle forze rimaste in campo: il P3-C ha iniziato a far lavorare la sonoboa sul MITO, e dopo essersi divertito a bersagliarlo con una mina ha chiuso la partita con un preciso lancio di un siluro che non ha dato alcuno scampo all'Akula II degli ESCAPERS. :s06:

 

Rimasto solo ho colto un lancio di siluri verso di me da bearing 127, ho controlanciato un SSN15 e mi sono diretto verso le navi in arrivo da ovest alla ricerca di qualcosa che potesse farmi da scudo: intanto sentivo che a nord della mia posizione stava accadendo di tutto, con segnalazioni multiple di TIW.

 

Insospettito, e nel timore che volessero prendermi a tenaglia con i siluri in arrivo da sud-est e quelli che rilevavo a nord, ho perciò deciso di dirigermi verso sud-est, evadendo gli MK48 che avevo riconosciuto in arrivo dal basso.

 

Mentre uno degli MK48 faceva esplodere una delle molteplici mine sganciate da Alex24, il P3-C terminava di fare la Vispa Teresa sul teatro di battaglia centrato da un SAM al quale si era avvicinato un po' troppo, dandomi un minimo di tregua: eravamo rimasti io con il mio Lada contro il 688I e l'Akula II dei SEEKERS.

 

Rendendomi comunque conto che stavo facendo la fine del topo con il gatto, ho deciso di rendere l'impresa un po più ardua ai miei nemici: dal momento che avevo rilevato i primi TIW a bearing 127 senza alcun seguito in termini di contatti, ho impostato 3 SSN15 a bearing 120, 130 e 140, rispettivamente a 11, 13 e 15 nm di attivazione, lanciandoli in rapida successione.

 

La fortuna aiuta gli audaci... ma che fortuna: ci credete che l'SSN15 lanciato a bearing 140 a 15 nm è entrato in acqua a 1400 yards dal muso del 688I di R.Hunter, centrandolo dopo solo 1 minuto e mezzo. :s68:

 

Pago di questo colpo di c..o tremendo abbandonavo la partita in accordo con Von Faust e la squadra dei SEEKERS.

 

A posteriori la missione si è rivelata un po' più semplice del previsto nella localizzazione della nave target, il che ha reso la vita dei SEEKERS estremamente facile: bravissimo Alex24 sul P3-C, che in pratica ha condotto tutta la partita all'attacco colpendo tutto quello che poteva con precisione millimetrica... peccato che anche il SAM che lo ha abbattuto sia stato altrettanto preciso e letale!

 

Per quanto riguarda i sottomarini dei miei nemici non ho elementi per valutarne il comportamento: sono stati sempre troppo distanti per i miei sensori e solo la Dea Bendata mi ha permesso di centrarne uno nell'infinito... siamo tutti convinti che sia stata la FORZA infusa in me dal ritorno di Master Drakken! :s20:

 

Il MITO invece è stato sfortunatissimo: qualcuno allude alla pesantezza dei cannoli di Leonessa, che ne avrebbero ofuscato i riflessi, ma sappiamo che non è così e la prossima volta sarà più letale che mai.

 

Io porto a casa una sconfitta, bravi i SEEKERS ad eseguire tutti gli ordini in meno di 49 miuti, ma anche la pellaccia ed un'altra tacca sul Lada, che sorprendentemente sta iniziando ad essere scalfito un po' troppo spesso...

 

Grazie e tutti per la compagnia ed alla prossima, come sempre! :s02:

Edited by sertore

Share this post


Link to post
Share on other sites

Innanzitutto complimenti a Sergio: le modifiche apportate hanno reso la missione Wolfpack decisamente giocabile e avvincente...la facilità con cui è stata identificata la powerboat forse ne richiamerebbe la necessità di un'identificazione visiva, però insomma, va benissimo anche così!

 

Per quanto riguarda lo svolgimento della missione, ora non vorrei sembrare il solito pignolo, ma un appunto avrei da farlo:

Qualcuno infatti ieri sera ha detto che è stata la partita dei colpi di...fondoschiena :s03: Vero, dico io, però un po' ce la siamo cercata, perchè se è vero che sganciare una boa in testa al povero Drakken è stato davvero il classico terno al lotto, è anche vero che si sono viste un bel po' di violazioni di un punto del regolamento che fa al caso nostro, e cioè:

 

 

12. E’ tassativamente vietato il lancio casuale di siluri. Lancio casuale dimissili antinave o per obiettivi a terra, a meno che non sia specificato chiaramente nel

Briefing di missione.

 

Ve lo eravate dimenticato? :s68: :s03:

 

Insomma, il prossimo che lancia siluri a caso, o che con una sonoboa scambia una balena per un sub, sgancia una mina, si becca la mina col MAD e ci scatena sopra l'uragano (vero Alex? :s03: :s03: :s10: ) lo spelliamo vivo :s21: :s21:

 

Sempre che non vogliate ovviamente vedere un SW che lancia salve di 8 siluri alla volta a caso... :s41:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Resoconto appassionante come sempre. Complimenti a Sertore e agli altri partecipanti. :s20:

Io non volevo dire niente perche' non avevo partecipato alla missione, ma sono d'accordo con Hunter sulla critica che ha fatto.

Io ho notato ormai che da qualche partita si fa un uso come dire molto allegro delle armi.

Sparando nel mucchio, o comunque facendo tiri al buio sperando di beccare qualcosa.

Usare tattiche del genere e' un grosso passo indietro in termini di giocabilita', e mi chiedo allora cosa avete imparato durante i vari corsi ?

Tracciare un contatto e' una delle cose fondamentali del gioco, cosi' come posizionarsi in una situazione tatticamente vantaggiosa.

E solo allora quando si ha una soluzione di tiro (automatica o manuale) si spara.

Ma se questo modo di fare viene meno, si ottiene soltanto un casino enorme e non ce' piu' divertimento per i partecipanti.

 

:s02:

Edited by goldorak

Share this post


Link to post
Share on other sites

Von Faust, allora.... queste pagelle arrivano o no? :s20:

 

 

Qualcuno infatti ieri sera ha detto che è stata la partita dei colpi di...fondoschiena :s03: Vero, dico io, però un po' ce la siamo cercata, perchè se è vero che sganciare una boa in testa al povero Drakken è stato davvero il classico terno al lotto, è anche vero che si sono viste un bel po' di violazioni di un punto del regolamento che fa al caso nostro, e cioè:

 

Ve lo eravate dimenticato?

 

Personalmente non lo avevo dimenticato... pensavo di aver argomentato la decisione relativa al lancio sia del primo SUBROC sia dei successivi tre, giustificandone l'utilizzo. :s10:

 

Ammetto comunque che sia stata un'azione non canonica, ma pensavo potesse essere tollerata all'interno dello scenario e della situazione tattica che si era creata! :s12:

 

Resoconto appassionante come sempre. Complimenti a Sertore e agli altri partecipanti.

 

Grazie Ugo, ma ci manca sempre la tua presenza per poterci divertire insieme! :s03:

 

Io ho notato ormai che da qualche partita si fa un uso come dire molto allegro delle armi.

Sparando nel mucchio, o comunque facendo tiri al buio sperando di beccare qualcosa.

 

Perchè scrivi questo? Non mi sembra che nelle ultime partite sia accaduto quello a cui accenni, e comunque l'utilizzo delle armi è sempre stato giustificato nei modi e nei tempi in relazione agli scenari in modo contingente e appropriato. :s12:

 

Usare tattiche del genere e' un grosso passo indietro in termini di giocabilita', e mi chiedo allora cosa avete imparato durante i vari corsi ?

Tracciare un contatto e' una delle cose fondamentali del gioco, cosi' come posizionarsi in una situazione tatticamente vantaggiosa.

E solo allora quando si ha una soluzione di tiro (automatica o manuale) si spara.

 

Durante i corsi il lancio indiscriminato di siluri è sempre stato aborrito, ed anche in questo caso non l'ho mai dimenticato: ricordo ancora quando Truffa mi sgridò facendomi sentire un verme solo perchè avevo proposto di lanciare su di una soluzione non precisa... :s68:

 

Ma se questo modo di fare viene meno, si ottiene soltanto un casino enorme e non ce' piu' divertimento per i partecipanti. :s02:

 

Non posso che essere d'accordo anche, se non mi sbaglio, non mi sembra che qualcuno abbia mai lamentato la confusione a cui accenni: bene o male ci siamo sempre divertiti un sacco! :s01:

 

 

Va beh... inutile negare che la sgridata di R.Hunter mi lascia un po' male, anche perchè un po' di coda di paglia ce l'avevo: comunque per il futuro vedrò di evitare i lanci difensivi disperati, non voglio mica essere spellato vivo! :s02:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse non mi sono spiegato bene. Io non sono contro il lancio multiplo di subrocs. Tanto e' vero che e' una tattica dettagliata in uno dei vari manuale di sub command. Per esempio, siccome il lancio di un singolo subroc puo' non essere sufficiente ad affondare un bersaglio perche' quando entra in acqua gira dalla parte opposta del bersaglio, dando tempo a quest'ultimo di andare via a gambe levate. E quindi lecito lanciarne 4 per ingabbiare il contatto nemico e quindi avere la certezza di affondarlo. In questo caso pero' i 4 subrocs entrano in acqua a distanze ravvicinate proprio perche' ingabbiano il contatto di cui si spera si sia fatto preventivamente una tma.

Ora se uno lancia 3 o 4 subrocs in modo che la distanza tra uno e l'altro sia non di 1nm ma di 3 -4 nm e' evidente che non si abbia la piu' pallida idea di dove si trovi il bersaglio e si stia sparando soltanto nel mucchio. E su questo tipo di utilizzo che io sono contrario. E la stessa cosa ovviamente si puo' applicare ai siluri. Un seawolf che lancia 8 siluri mk 48 ha tutta la capacita' per bonificare l'area di gioco in 1 ora. Ma questo non e' divertente vero ?

E non lo e' neanche quando uno lancia subrocs a caso. Uso il termine a caso per indicare soltanto la situazione quando non si ha un master contact.

:s02:

 

Riprendo solamente questo passaggio del resoconto di Sergio :

 

Sia io che il Drakken, ignaro di quanto stata accadendo sopra di lui, lanciavamo verso dei probabili bersagli alcuni SUBROC all'unisono: personalmente ho lanciato alla cieca al limite della zona di ricerca dei miei sensori per tentare di stanare uno dei sommergibili nemici.

 

Questo non s'ha da fare. Se il contatto non lo rilevi non spari alla cieca ma cerchi l'avvicinamento finche' non riesci a tracciarlo.

Altrimenti il gioco diventa soltanto uno sparatutto e smette di essere una simulazione.

Edited by goldorak

Share this post


Link to post
Share on other sites
Va beh... inutile negare che la sgridata di R.Hunter mi lascia un po' male, anche perchè un po' di coda di paglia ce l'avevo: comunque per il futuro vedrò di evitare i lanci difensivi disperati, non voglio mica essere spellato vivo!

 

Ma no non ti preoccupare, sapessi le sgridate che mi sono preso all'epoca dal buon Djmitri! :s03:

Ricordo una volta che lo affondai (la prima credo) dopo aver lanciato a caso da 30 miglia e aver fatto girare altrettanto a caso i miei siluri in un'area da cui (dopo il lancio) avevo avuto il bearing di un contatto con un'unica frequenza a 50, che quindi poteva essere qualsiasi cosa (e in effetti c'era di tutto in giro, ma quel contatto era proprio lui :s03: )...ero tutto gasato per l'impresa, e mi sono preso parole un po' da tutti! :s68: :s03:

 

Se lo dico è unicamente per sottolineare come sia un peccato quando, a fronte di tanta fatica fatta in sede di editing per calibrare distanze, trigger ecc...ecc..., poi ci si trovi a commentare una serie incredibile di colpi di fortuna...a mio avviso ne va del realismo di simulazione e non rende onore a degli scenari interessanti e ben fatti come quello di ieri sera, tutto qui...

 

E ovviamente se dovessi un giorno essere io a farmi prendere dalla voglia di fare lanci fantasiosi, siete altrettanto autorizzati a bacchettarmi a dovere! :s03: :s02:

 

Non posso che essere d'accordo anche, se non mi sbaglio, non mi sembra che qualcuno abbia mai lamentato la confusione a cui accenni: bene o male ci siamo sempre divertiti un sacco!

 

Vedi sopra: è vero quello che dici, ed è soprattutto merito di voi editor che date ordine e razionalità alle missioni...un motivo in più per "onorarle" a dovere cercando di giocarle con quel senso di realismo per ottenere il quale vi siete tanto impegnati! :s02:

Edited by R.Hunter

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest AleX24
Insomma, il prossimo che lancia siluri a caso, o che con una sonoboa scambia una balena per un sub, sgancia una mina, si becca la mina col MAD e ci scatena sopra l'uragano (vero Alex? :s03: :s03: :s10: ) lo spelliamo vivo :s21: :s21:

 

la mina col mad l'avrai beccata te :s05: perchè io il contatto lo ho beccato col mad e non avevo ancora lanciato niente quindi la mina scordatela poi col la boa ho beccato due contatti attivi ma vi ho detto che erano mine perchè lo sapevo.

..e caro commodoro io te l'ho detto su quell'area manda soltanto un siluro quindi se hai mancato sergio non è colpa mia e poi visto che in zona c'ero io e fausto che aveva lanciato gli stallion avresti potuto evitare di mandare la i siluri :s68:

Edited by AleX24

Share this post


Link to post
Share on other sites

PAGELLONE CINEMATOGRAFICO

 

Incominciamo dal protagonista.....

 

Alex24 : memore della scorsa missione parte con prudenza per evitare i SAM ma all'improvviso sente una strana forza proveniente da Nord, la segue, lancia una sonoboa e rischia di affondare il Drakken con questa, primo caso nella storia.

Gioca un pò ma poi si fa serio, l'oscura presenza spiritica lo infastidisce, una volta affondata la nave bersaglio con un lancio da manuale, lo evoca con una seduta spiritica e lo affonda col suo amuleto.

"Il sesto senso" Voto : 7,5

 

Drakken : i cannoli mangiati durante le vacanze lo hanno appesantito notevolmente e rallentato i suoi riflessi, prova ad alleggerirsi partorendo dei lanci a vuoto ma in breve tempo viene colato a picco da Alex24.Il dietologo consiglia tante insalatine.

"Pomodori verdi fritti" Voto : 5,5

 

Sertore : il suo Lada sta diventando leggenda, i marinai di mezzo mondo incominciano a pensare sia un battello fantasma, da caccia ai fantasmi riuscendo a scovarne addirittura uno imprigionandolo nella sua trappola di contenimento.

"Ghostbusters" Voto 6

 

R.Hunter : compie una missione in piena sintonia con i membri del suo gruppo, come i suoi compagni si accanisce su un contatto che non vede ma pare che ci sia. I suoi siluri sfiorano Sertore non sentendolo filando dritti noncuranti di ciò che c'è intorno. Viene affondato da un lancio praticamente alla cieca.

"Non guardarmi non ti sento" Voto : 6

 

Von Faust : anche lui fa tutto secondo manuale, sale, traccia,gira e scende, sale, traccia,gira e scende e finalmente in una di queste manovre a zig zag scova la nave bersaglio, quando poi tutto intorno a lui è pieno di siluri in modalità circle che pingano non sa dove andare ed incomincia a girare su se stesso in attesa di calma.

"Vieni avanti cretino" Voto 6+

Edited by Von Faust

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimenti a Von Faust per lo spassosissimo pagellone cinematografico e ad Alex24 per la straordinaria capacità di sintesi dei suoi debriefing! :s20: :s20: :s20:

Edited by sertore

Share this post


Link to post
Share on other sites
la mina col mad l'avrai beccata te smiley04.gif perchè io il contatto lo ho beccato col mad e non avevo ancora lanciato niente quindi la mina scordatela poi col la boa ho beccato due contatti attivi ma vi ho detto che erano mine perchè lo sapevo.

 

sì ma se non era la mina allora cos'era, visto che non c'era niente di niente? :s07:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest AleX24

e appunto che ne so io le mine le lancio solo se so dov'è il bersaglio io sono passato la sopra e ho avuto il contatto mad...puoi rivedere il replay per conferma

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto mi riguarda la missione è filata via liscia come l'olio, al pronti via i primi contatti, addirittura subito mi sembrava di aver scovato un 688 ma il rilevamento non era assolutamente preciso, passano i minuti ed i contatti si moltiplicano ed è chiaro che di fronte a noi c'è una flotta ben nutrita, i bearing sono troppo ravvicinati, si muovono però a "raggiera" e quindi col tempo si scostano tra loro, opto così per un paio di leg a 20-25 nodi ed un paio di risalite per vedere cosa ho intorno.

 

Alla seconda risalita l'intenzione è quella di far fuori una delle postazioni SAM mentre R.Hunter continuerà ad avanzare, tutto è già pronto per il lancio ma scansionando grado per grado tutti i contatti ancora molto ravvicinati la fortuna vuole che quando marco uno di questi risulti la nave target, seconda identificazione (la prima ad opera di Alex24) ed i piani cambiano in corsa.

 

Preparo l'armamento in attesa di una soluzione di tiro precisa ed in attesa di Alex24 che effettuerà il primo attacco, tutto va alla perfezione, partita vinta.

 

La partita diventa uno scontro tra sub, da ogni dove piovono SUBROC, il commento è "Ma li finiranno prima o poi", provo un lancio di Stallion su indicazione di Alex nel tentativo di prendere Sertore ma niente da fare, quando R.Hunter ed Alex24 sono fuori dai giochi parto a tutta in direzione Ovest facendo un baccano di inferno ma la partita è ormai finita, si esce per l'analisi del replay.

 

Grazie a tutti per la bella serata ed a Sertore per la missione.

Cosa cambiare ?Bhà, direi poco e niente, forse sarebbe da rendere un pò più difficoltosa l'individuazione della nave target, essendo in formazione aperta è facile identificarla facendo una scansione grado per grado (anche se ho avuto fortuna di beccarla alla prima).

Share this post


Link to post
Share on other sites

hai ragione Alex ho rivisto il replay non era una mina, era una sonoboa! :s68:

 

Questo è quello che si vede dal replay:

 

-sganci una sonoboa, ci giri un po' intorno, poi torni indietro e ci sganci addosso un siluro

- secondo giro e ci piazzi vicino una mina

-terzo giro e secondo siluro sparato contro la sonoboa, che nel frattempo si è anche accesa

- ...e così via

 

Per quanto riguarda il contatto avuto col MAD, o il MAD è impazzito, o non può essere stata che la sonoboa, perchè lì intorno non c'era niente altro. Se come da manuale avessi aspettato il secondo rilevamento MAD per stabilire rotta e velocità del possibile sub, quando questo non arrivava avresti capito che qualcosa non andava...:s02:

Per quanto riguarda i miei siluri era ovvio che ce li mandavo tutti e due, non aveva senso uno solo: primo perchè erano settati a profondità diverse, uno sopra e uno sotto il layer, secondo perchè se mi davi lì il Lada al 100% cosa ce lo tenevo a fare un siluro più a sud, col rischio di prendere contatti civili?

 

Vorrei comunque spezzare una lancia per il povero Sergio...sempre guardando meglio il replay il fatto di lanciare subrock alla cieca sul limite dei sensori è stata una scelta di squadra, l'ha fatto anche l'akula più a nord...lo sapevo che c'entravano sempre e comunque i troppi cannoli mangiati da Marco! :s03: :s03: :s03:

Share this post


Link to post
Share on other sites
......

Vorrei comunque spezzare una lancia per il povero Sergio...sempre guardando meglio il replay il fatto di lanciare subrock alla cieca sul limite dei sensori è stata una scelta di squadra, l'ha fatto anche l'akula più a nord...lo sapevo che c'entravano sempre e comunque i troppi cannoli mangiati da Marco! :s03: :s03: :s03:

 

A me è giunta un'altra versione dei fatti :s03:

Drakken si era dimenticato il microfono aperto ed in preda ad una crisi di astinenza ha urlato "Lancia i cannoli !!!! Lancia i cannoli !!!!", Sertore pensando che fosse un messaggio in codice rivolto a lui ha fatto partire subito i subrock :s20: :s20: in un'escalation di incomprensioni Drakken vedendo tutto quel bailame con un cannolo in bocca e l'altro in mano lo ha seguito lanciando come ha potuto :s20:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Devo dire che ho bisogno di una cura .... insomma fra granite, arancini, cannoli sono in piena crisi da astinenza.... :s07:

 

complimenti intanto a tutti per la partita, all'editor e al simpatico pagellone di Von Faust...

 

ahhh, dimenticavo complimenti anche a GOLDORAK per i suoi interventi, sempre si segnala per la sua puntualità nel commentare partite non giocate....

 

.... Gold menomale che ci sei tu che ci dici certe cose.... :s03: LOL :s68:

 

 

Per la partita nulla da aggiungere, il lancio dei miei stallion era su una base di un rilevamento sul trainato penso sull'akula, solo che è stato davvero un attimo e non ho avuto il tempo di tracciarlo e quindi di verificare

quale dei due contatti del trainato fosse quello esatto... ho tentanto sul beaing 060, ma li non c'era nulla.

 

Poi sono stato tracciato ed attacco da ALEX sul P3 e li è finita la partita.

 

Forse per la squadra SEEKERS è stato fin troppo facile attaccare ed identificare il loro obiettivo, difatti fra di noi sub non ci siamo mai "sentiti"...

la partita l'ha giocata interamente il P3. :s14:

 

Comunque bella serata !!! Alla prossima.... :s02:

Edited by Drakken

Share this post


Link to post
Share on other sites

Carissimi avversari, non fate gli impudenti con Master Drakken: se vi avesse bersagliato con i cannoli di Leonessa e famiglia, a questo punto non sareste qui a raccontare la vostra vittoria... sarebbero stati micidiali anche per voi e sareste spariti istantaneamente dalla missione, distrutti dalla pasta sfoglia e amalgamati nel ripieno! :s68: :s03: :s20:

Edited by sertore

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,691
    • Total Posts
      518,803
×