Jump to content
Sign in to follow this  
topazio

Aiuto Per Interpretare Scritta Su Un Cimelio...

Recommended Posts

Salve a tutti,

questo cimelio proviene direttamente dall'Incrociatore Trieste, si tratta di un tappo per uno dei bocchettoni di rifornimento nafta presenti sulla coperta della nave.

Il pezzo è interamente in bronzo, di spessore ragguardevole, ha un diametro di almeno 30 cm ed un peso approssimativo di 9/10 Kg.

Si tratta insomma di un pezzo di peso in ogni senso (soprattutto per essere stato parte di un incrociatore storico). Nonostante l'apparente robustezza dell'oggetto, vi faccio notare come l'esplosione lo abbia letteralmente strappato dalla coperta della nave e divelto i perni di fissaggio come fossero di cera!

la cosa sorprendente è che, dopo una pulizia superficiale, nella parte superiore sono emerse delle scritte a cui non riesco a dare un significato, ciò che si legge è "FORNIRE NAFTA SILURANTI". Avete qualche idea/ipotesi su questa scritta? Si potrebbe ipotizzare la presenza bordo di un serbatoio di nafta riservata alle siluranti? Per quale motivo? Ma i MAS non usavano la stessa nafta delle navi? Oppure, molto più semplicemente un magazzino ha fornito un tappo per nafta (a questo punto standard) destinato ad altri serbatoi?

Chi ha qualche idea è pregato vivamente di darmi un aiuto.

Ecco le immagini:

 

nafta1.jpg

 

 

nafta2.jpg

 

 

Scritte:

 

nafta3.jpg

 

Saluti

Topazio

Share this post


Link to post
Share on other sites

giusto come ipotesi, si puo pensare che la flangia interna serva da rifornimento alle siluranti mentre la flangia esterna per il rifornimento dell'unità o per trasferimento ad altre di dislocamento piu elevato. in fin dei conti una manichetta di diametro troppo elevato credo sarebbe scomoda per una silurante

Share this post


Link to post
Share on other sites
giusto come ipotesi, si puo pensare che la flangia interna serva da rifornimento alle siluranti mentre la flangia esterna per il rifornimento dell'unità o per trasferimento ad altre di dislocamento piu elevato. in fin dei conti una manichetta di diametro troppo elevato credo sarebbe scomoda per una silurante

 

Se per flangia esterna ti riferisci alla corona nella quale sono presenti i fori per i perni di fissaggio, devi considerare che questa era rigidamente fissata alla coperta e quindi non apribile. L'unica parte apribile, il vero e proprio tappo filettato, è quello dove c'è la scritta ed infatti sono presenti i fori nei quali si agganciava la speciale chiave per l'apertura. Il perno centrale invece credo servisse unicamente per sondare i serbatoi e non penso, dato il piccolo diametro, che per rifornire la motosilurante, fosse sufficiente una manichetta di così piccolo diametro.

Penso che questi tappi fossero standardizzati per tutte le unità della RM, credo di averne visto anche sulla coperta dei sommergibili! Le manichette per i rifornimenti poi erano sempre le stesse e dello stesso diametro.

Il nocciolo del problema è: vi risulta che le unità maggiori avessero casse di nafta riservata ad eventuale rifornimento di siluranti?

Avevo in realtà pensato ad un altra ipotesi: che al momento del bombardamento di fianco alla nave ci fosse una bettolina rifornitrice, la quale poteva avere (mia supposizione) casse di nafta distinte a seconda dell'unità da rifornire; però è assolutamente certo che al momento del bombardamento non vi era alcuna bettolina nei pressi dell'unità. In quel preciso istante si trovavano di lato alla nave una barca per assistenza palombari, infatti un palombaro, richiesto dall'incrociatore, stava facendo un'immersione per recuperare una forma di Parmigiano rotolata in mare! Inutile dire che morì sia lui che la sua guida ed un barcone per il trasporto franchi.

Grazie comunque per l'ipotesi.

Topazio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Precisazione: con siluranti si intendevano allora non i MAS, ma i cacciatorpediniere e le torpediniere.

I nostri MAS d'altronde potevano bere solo benzina avio a 98 ottani.

Anch'io mi chiedo perché fosse specificato "nafta siluranti" dato che non credo che le siluranti bruciassero nafta diversa da quella delle unità maggiori. A meno che negli anni '30 ci fosse qualche nave che andava ad olio combustibile e fosse necessario specificare sul bocchettone come precauzione supplementare quale tipo di combustibile imbarcare, come sui tappi delle auto...

Comunque è davvero un bel cimelio :s20:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Precisazione: con siluranti si intendevano allora non i MAS, ma i cacciatorpediniere e le torpediniere.

 

Giusta ed opportuna precisazione Secondo Marchetti, grazie!

 

Per il resto: un incrociatore per rifornire torpediniere? Potrebbe essere, ma non riesco a trovarne però la motivazione razionale...

Risulta che le torpediniere si rifornissero "succhiando" carburante da unità più grandi? Era una prassi realmente seguita in quegli anni? E perchè differenziare i serbatoti? Non credo che le torpediniere usassero nafta differente da quella usata dalle altre unità!

Temo, purtroppo che l'inscrizione su quel tappo resterà un piccolo mistero... (almeno per ora!)

Grazie comunque

Share this post


Link to post
Share on other sites
un incrociatore per rifornire torpediniere? Potrebbe essere, ma non riesco a trovarne però la motivazione razionale...

Risulta che le torpediniere si rifornissero "succhiando" carburante da unità più grandi? Era una prassi realmente seguita in quegli anni? E perchè differenziare i serbatoi?

 

La motivazione per detti rifornimenti in teoria c'era: le siluranti in generale erano navi dalla stabilità non certo rassicurante. A serbatoi semivuoti, in caso di burrasca, correvano rischi seri, tant'è vero che si prevedeva in caso di pericolo di zavorrare pompando acqua di mare nelle casse nafta, ma questa era una procedura d'emergenza, era meglio prevenire e rifornirsi ogni qualvolta fosse possibile. In mancanza di petroliere, le navi maggiori avrebbero potuto farne le veci e rifornire loro stesse le siluranti da cui erano scortate.

Gli americani durante la guerra sfruttavano ampiamente questo sistema, in caso di necessità i loro caccia si accostavano a corazzate e portaerei per fare il rabbocco. Non mi risulta che anche noi usufruissimo abitualmente del rifornimento in mare, di certo non in navigazione, ma sarebbe stato logico che anche sulle nostre navi maggiori ci fossero tubazioni apposite per pompare nafta, oltre che a quelle per caricarla.

 

Per il momento però la cosa non mi è del tutto chiara... se solo avessero aggiunto la preposizione a "siluranti"!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,451
    • Total Posts
      513,864
×