Jump to content
Sign in to follow this  
Guest Salgàri

Regia Marina

Recommended Posts

Guest Salgàri

scuolermarina.jpg

Titolo: Giornata della tecnica – Scuole R. Marina

Autore: R. Marina

Casa editrice: Novissima - Roma

Anno di edizione: 4 Maggio 1941 - XIX

Anno di riedizione:---

Pagine: 80

Dimensioni (cm.): 19.6 x 15.0 x 0.5

Prezzo originale:---

Prezzo di mercato:---

Recensione:Questo opuscolo,trovato tra i documenti di mio zio,illustra la istituzine della R. Accademia di Livorno e la creazione delle “Scuole del Corpo Reale Equipaggi Marittimi” (C.R.E.M.).

La R. Accademia di Livorno sorse nel 1881 dalla fusione dell’Accademia Navale di Portici (Napoli) con la Scuola di Marina di Genova;da quell’epoca lo sviluppo dell’Accademia è stato continuo ed imponente:edifici,laboratori,sale di studio etc.

Nei periodi di massimo impegno,potevano essere ospitati,educati ed istruiti 600 allievi ufficiali del servizio permanente,500 allievi ufficiali di complemento e 200 ufficiali che seguono corsi d’integrazione e perfezionamento.

Come è noto,le specialità dell’Accademia erano:

-Stato Maggiore

-Genio Navale

-Armi Navali

-specializzazione Corpi di Commissariamento e delle Capitanerie di Porto

-istruzione militare e marinaresca degli Ufficiali Medici

--formazione degli Ufficiali di complemento

Vengono illustrate,con fotografie,tutte le attività di studio: italiano,matematica,chimica,fisica,metallurgia,meccanica,armi subacquee,artiglieria,etc.

Non mancano le attività fisiche:equitazione,scherma,nuoto,vela etc. che si completano con la navigazione sulle navi scuola C.Colombo e A.Vespucci.

Non deve essere dimenticato che presso l’Accademia hanno sede:

- Istituto Elettrotecnico o delle Comunicazioni

- Istituto Guerra Marittima (I.G.M.)

Le Scuole C.R.E.M. sono sorte in luoghi e tempi diversi,in funzione delle necessità che,man mano,venivano a crearsi;esse sono 3 ed hanno sede:

- S.Bartolomeo (La Spezia)

- Pola

- Venezia

ed avevano la durata da 7 a 12 mese e lo scopo d’iniziare alla vita militare marinaresca i giovani provenienti da arruolamento volontario,educarli e fornire loro tutti quegli elementi d’istruzione teorico/pratica che debbono possedere tutti coloro che intendono diventare graduati nelle varie specializzazioni del C.R.E.M..

Venivano,inoltre:

- migliorata e perfezionata la cultura generale e tecnica sei Sottocapi in modo da abilitarli a conseguire l’idoneità al grado superiore.

- eseguiti studi ed esperimenti sui materiali da guerra che appartenevano alle

competenze di ciascuna scuola

- compilare e mantenere aggiornate teorie,norme e pubblicazioni inerenti l’istruzione del personale

delle varie categorie.

Scuole di S.Bartolomeo

Sono state create nel 1912 e nell’anno 1941,avevano 2000 allievi.Le categorie trattate erano:

- Torpedinieri,Siluristi,Elettricisti,Radiotelegrafisti (R.T.),Specialisti Direzione Tiro

(S.D.T.),Palombari,Furieri S.

Scuole di Pola

Istituite nel 1924 con la Scuola Motoristi,,nel 1925 ebbero un incremento con gli allievi nocchieri e cannonieri delle RR.NN. Roma e Napoli per poi arrivare al seguente ordinamento:

Nocchieri,Cannonieri,Segnalatori,Fuochisti,Carpentieri,Furieri,Infermieri.

Nel 1941 avevano 3000 allievi.

Scuole di Venezia

E’ stata fondata nel 1912 e nell’anno 1941 aveva 1165 allievi.E’ riservata ai soli giovani volontari meccanici che ricevono le istruzioni teorico-professionali per il funzionamento e la condotta degli apparati motori delle navi.

Nota generale

Alla fine dei corsi veniva rilasciato un diploma che permetteva agli allievi di poter partecipare al concorso,bandito dal Comando C.R.E.M., per allievo Sergente.

Chi,terminato il periodo di ferma,preferiva tornare alla vita civile,era in grado di trovare lavoro nelle varie industrie che avevano bisogno di tecnici specializzati.

Ricordiamoci che l’analfabetismo era molto alto e che la Marina e gli altri corpi militari hanno contribuito a ridurre tale fenomeno.

Questo libretto,insieme ad altri,venivano distribuiti,in tempi più recenti, alle reclute perché conoscessero il mondo a cui avrebbero appartenuto e fossero orgogliosi del loro “status”-

Ora tutto ciò è finito,ma sfogliando queste paginette vediamo giovani che dai mari,dai monti e dalle pianure sono affluiti in queste Scuole e si sono risollevati dalle loro tristi condizioni di povertà ed ignoranza nelle quali vivevano.

Grazie per l'attenzione

Nicolò

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest ERICH TOPP U-552

....E bravo Nicolò....un altro "tassello" da aggiungere per capire meglio come ai tempi l'istruzione militare era suddivisa !!.... :s20:

 

....Grazie per averci resi partecipi e condiviso questo ennesimo volume in tuo possesso....piuttosto....dov'è che hai detto che abiti....?? :s45:

 

....Quasi, quasi, una di queste notti....vengo dalle parti tue....sai com'è, con questo caldo, si inizia ad aprire le finestre di notte....ops....dimenticavo....dov'è che si trova la "libreria" ??.... :s43: :s03:

 

 

 

:s67: Mau

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,562
    • Total Posts
      516,778
×