Jump to content
Sign in to follow this  
Red

Piccola Storia Dei Macchinisti Navali :la Loro Origine.

Recommended Posts

Potrebbe sembrare non vero,ma le origini del macchinista

navale sono molto antiche ed ha anch'esso una sua storia.

Il compito di questa categoria, sulla nave, credo sia uno

dei più delicati ed impegnativi oltre che pericolosi in caso

di siluramento durante una battaglia.

Egli è addetto al buon funzionamento,direi, del "cuore" della

nave e quindi compito di grande impegno e responsabilità.

Lo direi un "medico particolare di bordo" giacchè deve cono-

scere la costituzione delle macchine,i loro pregi e difetti ed

in caso di malanni deve saperne fare una diagnosi e curarli

possibilmente nel minor tempo possibile per il buon prosegui-

mento della navigazione.

 

Ecco un articoletto che lo riguarda del 1930 (circa)

 

" Erano detti così nell'impero bizantino gli uomini addetti al servizio

delle macchine che bruciavano il fuoco greco,e contemporaneamente (1)

incaricati dello spegnimento del fuoco che potesse manifestarsi a bordo.

Essi indossavano cappuccio con maschera di cuoio,per poter senza troppo

rischio adempiere al loro compito.

 

Macchinisti navali:

In tutte le marine da guerra il corpo dei M.N. è sempre stato separato da

quello degli ufficiali di vascello.

Verso il 1915 si è tentato in Inghilterra di formare un unico corpo,avente

la stessa origine nelle scuole navali;si vollero considerare i M.N. come una

specializzazione del corpo degli ufficiali di vascello.

In Italia i M. hanno formato un corpo a sè fino al 1922,epoca in cui vennero

fusi con il corpo del Genio Navale.

I M.venivano formati dapprima alla scuola di Venezia ed uscivano col grado

di sottufficiali,potendo poi progredire ad ufficiali ed arrivare fino al grado

di generale ispettore.Attualmente vengono formati all'Accademia Navale in-

sieme agli ufficiali di vascello.

Uscendo dall'Accademia vengono avviati all'Università per conseguire una

laurea di ingegneri navali,e con questa laurea entrano nel corpo del Genio

Navale,avendo l'incarico di disimpegnare a bordo delle navi il compito di

direttore di macchina,e a terra essendo in servizio di riparazioni degli scafi

e macchine.

Nella marina sarda,fino al 1845 il personale di macchina era ingaggiato con

speciale contratto e compenso. Inquell'epoca si stabilì che i M. addetti al ser-

vizio delle macchine a vapore della R.Marina,i quali volessero sottomettersi

alle condizioni stabilite per l'arruolamento militare, avrebbero acquistato di-

ritto alla pensione.

Il Primo macchinista aveva rango dopo il pilota,e il secondo veniva dopo il

sottufficiale contabile.A poco per volta tutto questo personale divenne militare;

nel 1850 la trasformazione era compiuta,mentre si istituivano le cariche di diret-

tore e di sottodirettore delle macchine a vapore.

Nella marina napoletana,dove i macchinisti in primo tempo erano inglesi,venne

stabilito nel 1839 che essi fossero tutti nazionali,e l'anno seguente venne fon-

data una scuola di ingegneri meccanici (allievi macchinisti).

 

mac1dx2.jpg

 

 

Macchinisti navali (Igiene).

Sulle navi da guerra il lavoro del personale addetto alle macchine è più mentale

che manuale,e consiste essenzialmente nella sorveglianza degli organi in funzione.

Questo lavoro è meno faticoso sulle navi recenti con motori a turbina,che richiedono

minore attenzione e importano minori pericoli d'infortunio.

I M. sono in età,in cui l'organismo è più resistente verso i fattori morbosi,e,rivestendo

il grado di sottufficiali,godono di migliori condizioni di lavoro,di vitto e di alloggio:per

questi motivi presentano medie basse di morbosità e mortalità rispetto alle altre categorie

dell'armata. "

 

Allievi della R.Scuola Macchinisti di Venezia.

mac2kz5.jpg

 

Tratto da :"Enciclopedia Militare " Il Popolo d'Italia-1930

 

RED

 

(1) P.S.: chi volesse sapere sul significato di "fuoco greco" può consultare in "Wikipedia" :

http://it.wikipedia.org/wiki/Fuoco_greco

Edited by Red

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie per avere dato lustro alla categorio cui, con orgoglio, appartengo.

 

farei solo una postilla. nell'articolo credo distingua a fatica ufficiali e sottufficiali. tra i primi, peraltro, c'è da dire che in molte marine è in vigore da tempo il ruolo unico. Un mio caro amico nonchè colega della marina tedesca è stato: ufficiale tlc, ufficiale alle armi, direttore di macchina e comandante di un battello tedesco. gli ultimi 2 incarichi sono indispensabili per essere a capo degli istruttori della scuola sommergibili tedesca.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Gianni di questa particolare ed interessante ricerca. Anch'io orgogliosamente mi annovero tra gli uomini che non vedono il sole!

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'articolo è del 1930 e quindi con dati dell'epoca ma,ovviamente,

la postilla lo aggiorna e ci porta a conoscenza delle attuali concezioni

del ruolo dell'Ufficiale Macchinista nella Marina Tedesca.

Resta comunque il fatto del ruolo di responsabilità e di prestigio che la

vostra Categoria orgogliosamente ricopre.!

 

Grazie Direttore.

 

Un saluto

 

RED

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma Voi date la luce alla Nave con tutta la sua potenza e bellezza!!!

Come si potrebbe non esserne orgogliosi ?

La luce è in Voi stessi che rendete o rendeste un tale Servizio alla Patria !

Certo,sii orgoglioso Moreno !!!

 

Quanto alle mie ricerche capisci che.....si fa quel che si può !

 

Un caro saluto Moreno

 

Gianni

Edited by Red

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,691
    • Total Posts
      518,805
×