Jump to content
Sign in to follow this  
Alagi

Naval Camouflage 1914-1945

Recommended Posts

Titolo: Naval Camouflage 1914-1945 - a complete visual reference

Autore: David Williams

Casa editrice: Annapolis, U.S. Naval Institute / Rochester (Kent), Chatham Publishing

Anno di edizione: 2001

Pagine: 256, 326 fotografie e 21 schemi, rilegato con sovracoperta

Dimensioni (cm): 30 x 25

Prezzo: da 17 sterline a 50 US $ ca.

Reperibilità: ormai soprattutto a mezzo internet

 

21542rk2.th.jpgthpix.gif

 

David Williams é un autore già noto nello specifico campo delle mimetizzazioni navali avendo pubblicato, alcuni anni or sono, l'ottimo volume Liners in Battledress (Londra, Conway, 1989) relativo alle colorazioni delle unità passeggeri militarizzate durante i due conflitti mondiali.

Naval Camouflage 1914-1945 per la prima volta riunisce in un'unica opera la vastissima materia delle colorazioni delle unità navali che presero parte alla prima e alla seconda guerra mondiale, argomento sino ad oggi trattato - talvolta anche più che approfonditamente - solamente in fascicoli relativi a singole marine o, persino a specifici tipi o classi di unità.

Ad un capitolo iniziale dedicato ai concetti generali e all'origine delle varie tecniche e filosofie d'impiego che hanno portato all'applicazione di colorazioni mimetiche sul naviglio militare, segue un'ampia sezione relativa alla prima guerra mondiale.

Tra il 1914 e il 1918, soprattutto la Royal Navy e l'U.S. Navy svilupparono numerosissimi schemi - spesso multicolori, complessi e di non facile applicazione - che contraddistinsero tanto le unità combattenti quanto quelle mercantili. Non sono tralasciate le colorazioni per sommergibili come pure alcuni particolari schemi (Warner, Toch, Mackay ecc.) che avevano come scopo una vera e propria mimetizzazione dell'unità piuttosto che un'alterazione delle sue linee costruttive e dell'aspetto generale.

Alla sola seconda guerra mondiale sono dedicate più di 150 pagine, con singoli capitoli relativi alle principali marine belligeranti.

Ottime, documentate ed esaurienti le sezioni relative alle Marine americana ed inglese: l'autore ha giustamente sistematizzato l'argomento, descrivendo approfonditamente - in ordine cronologico - i numerosissimi schemi adottati tra il 1939 e il 1945 dall'U.S. Navy e dalla Royal Navy. Nel contempo, sono un po' meno validi, anche perchè trattati in un numero di pagine molto più ridotto, i capitoli relativi alle altre Marine alleate, alla Kriegsmarine e alla Marina Imperiale giapponese.

Un'eccezione é purtroppo costituita dalle pagine (solamente 5!) dedicate alla Regia Marina: sembrerebbe che l'autore si sia quasi esclusivamente documentato sull'altrimenti valido studio del Dr. Franco Bargoni, comparso nel 1993 sul Bollettino d'Archivio dell'USMM, ma relativo alle sole colorazioni sperimentali adottate fino al 1941 / inizio 1942. Mancano quindi precisi riferimenti alle numerose mimetiche "standard" che caratterizzarono quasi tutte le navi italiane tra il 1942 e il 1943 e, inoltre, qualche errore piuttosto evidente (ad esempio, ". . . the submarine Soldato . . . ") può essere trovato qua e là nel testo.

Il corredo iconografico, soprattutto quello relativo alle marine inglese e americana, é di primissima qualità: le fotografie sono tutte di grande formato (merito anche delle generose dimensioni del volume), molto ben stampate e provviste di didascalie documentate ed esaurienti - tutte caratteristiche alle quali le pubblicazioni della casa editrice Chatham ci hanno ormai da tempo abituati.

Naval Camouflage 1914-1945 é completato da alcune interessanti appendici riguardanti le sperimentazioni condotte nel tempo da varie marine, la classificazione delle colorazioni mimetiche e le tecniche di pitturazione delle unità navali. L'opera termina con un glossario, una completa bibliografia e con un elenco delle fonti documentali disponibili negli archivi navali delle più importanti marine.

Naval Camouflage 1914-1945 é un libro consigliabile a tutti gli appassionati dell'argomento e, più in generale, degli aspetti navali dei due conflitti mondiali.

Edited by Alagi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,562
    • Total Posts
      516,764
×