Jump to content
Sign in to follow this  
Guest luciano pietri

Un Bel Risveglio

Recommended Posts

Guest luciano pietri

Stamani alle 06.00 mi sono svegliato senza sapere se il risveglio era dovuto a qualche rumore del cane o ai risultati della cena tra amici di ieri sera che si è protratta fino tardi senza mai tenere ferme le mandibole.

Contrariato per l'ora mi sono messo in poltrona, ho acceso la TV e .... mi è passato tutto il malumore: su History Channel stava iniziano la trasmissione di : "La guerra fredda negli abissi".

Filmati avvincenti hanno iniziato a comparare gli sforzi della Marina USA e di quella URSS partendo dalla costruzione del Nautilus che dava all'occidente un vantaggio notevole.

Hanno fatto vedere i primi sottomarini nucleari sovietici ( mi sembra UK17) che, a detta dei componenti dell'equipaggio che sono stati intervistati, per anticipare i tempi sono stati mandati in mare senza collaudi sulla parte el reattore e che, durante un'immersione venne a mancare completamente energia a causa di un guasto proprio nel reattore.

In otto marinai si offrirono volontari per entrare a riparare il guasto pur sapendo che la cosa sarebbe stata per loro letale.

L'intervistato li ha così descritti dopo la riparazione: Avevano il collo talmente gonfio che sembrava le spalle partissero dalle orecchie le corde vocali erano talmente compromesse che riuscivano a emettere solo dei suoni gutturali.

Infatti, sempre secondo la testimonianza, morirono nell'arco di un paio di giorni ma salvarono tutti i colleghi.

Subito dopo venne messa in linea la versione collaudata che andava decisamente meglio.

La trasmissione ha fatto vedere la posa di sensori che permettevano di monitorare gli spostamenti dei sottomarini nemici, ha fatto vedere di come un battello sovietico subì un letale incidente poggiandosi sul fondo a circa 500mt e come la CIA con una nave modernissima, costruita alla bisogna , provò a recuperarlo ma poi dichiarò che il macchinaro di recupero,un'enorme pinza calata da sotto la nave, si ruppe spezzano il relitto a metà e andando a perdere anche la componente missili che era il vero obbiettivo.

Nella corsa al controllo degli abissi, è stato detto, i battell nucleari CCCP non avevano all'inizio la posibilità di lanciare missili ma che per ottenere altri stanziamenti fu decisa una dimostrazione d lancio davanti a Kruscev, il capo politico.

Per ovviare all'impasse fuono fatti immergere un nucleare e uno convenzinale affiancati facendo lanciare il convenzionale .

Infine è stato analizzato il periodo in cui davanti ai porti della Sezia furono avvistati diversi sottomarini in immersione e da parte dei mass-media venne portata avanti una campagna abbastanza dura contro la Marina Sovietica mentre in realtà, viene ipotizzato, poteva essere tutto un piano della CIA per indurre gli alleati più "freddi" a ricollocarsi sotto l'ombrello protetivo occidentale.

Non è mia intenzione proocare una discussione tra fazioni pro o contro di questo o quello.

Con questo topic vorrei solo mettere in tensionei Comandanti interessati poichè probabilmente presto verrà ritrasmesso e in quel caso provvederò alla registrazione e poi vorrei accomunare tutte quelle vittime inconsapevol di quel periodo di guerra fredda ma abbastanza guerreggiata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest bollazero

sono d'accordocon te luciano, nel ricordare tutte le vittime di guel periodo di guerra non dichiarata.

ma che è stata parte della storia combattuta tra i due blocchi.(in tempo di pace)

Share this post


Link to post
Share on other sites

E quante sorveglianze "O.C"(oltre cortina) abbiamo. Quando una nave sovietica entrava in Mediterraneo, le marine della NAto, a seconda del bacino di gravitazione, la prendevano in custodia.

Mi ricordo molto bene l'incrociatore nucleare "KIROV" e la sua scorta, mi pare che fossero della classe "Krashin". Per un mese ha pendolato nel canale di Sicilia, non decidendosi a passare nel settore greco o francese.

Le navi sovietiche erano impressonanti. Il loro armamento sembrava sproporzionato rispetto allo scafo e quel grigio scuro le faceva sembrare dei cavalieri "oscuri".

A volte ci chiedevamo quanto avremmo potuto resistere con i nostri 76/62 se fosse stato uo scontro a fuoco con il KIROV. Se è stata una guerra, almeno noi abiamo visto il "nemico"...Fabio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,177
    • Total Posts
      508,635
×