Jump to content
Sign in to follow this  
Ursus Atlanticus

Classe Barbarigo (1915)

Recommended Posts

Fiamma.RM.trasp.png

Sommergibili classe "Barbarigo"

1915.cl.BARBARIGO-I.sommergibili.Italian
da "I sommergibili italiani" di Paolo M. Pollina - USMM - 1963, per g.c. Sergio Mariotti

 

Caratteristiche generali della classe "Barbarigo":

Tipo: sommergibile di media crociera

Dislocamento:
- Dislocamento in superficie: 796,6 t
- Dislocamento in immersione: 926,5 t
Dimensioni:
- Lunghezza: 67 m
- Larghezza: 5,90 m
- Immersione: 3,81 m
Apparato motore superficie:due motori Diesel FIAT, due eliche
- Potenza: 2.600 cv
- Velocità max. in emersione: 16,8 nodi
- Autonomia in emersione: 690 miglia a 16,8 nodi - 1.850 miglia a 9,3 nodi
Apparato motore in immersione: due motori elettrici di propulsione Ansaldo
- Potenza: 1.300 cv
- Velocità : 9,3 nodi
- Autonomia in immersione: 7 miglia a 9,3 nodi - 160 miglia a 1,6 nodi
Armamento:
- 4 tls AV da 450 mm - 2 tls AD da 450 mm - 10 siluri
- 2 cannoni da 76/40 mm a.a.
Equipaggio: 4 ufficiali, 36 sottufficiali e marinai
Profondità di collaudo: 50 m

1915.cl.BARBARIGO.Buffoluto.1024.jpg

Unità della classe "Barbarigo":

Regio sommergibile Agostino BARBARIGO (1°)
Cantiere: FIAT-San Giorgio, Spezia
Impostazione: 22/10/1915, Varo: 18/11/1917, Servizio: 10/09/1918, Radiazione: 01/05/1928

Regio sommergibile Andrea PROVANA (1°)
Cantiere: FIAT-San Giorgio, Spezia
Impostazione: 16/10/1915, Varo: 27/01/1918, Servizio: 10/09/1918, Radiazione: 21/01/1928

Regio sommergibile Sebastiano VENIERO (1°)
Cantiere: FIAT-San Giorgio, Spezia
Impostazione: 21/10/1915, Varo: 07/07/1918, Servizio: 29/04/1919, Affondato: 26/08/1925, Radiazione: 03/04/1926

Regio sommergibile Giacomo NANI (1°)
Cantiere: FIAT-San Giorgio, Spezia
Impostazione: 27/10/1915, Varo: 08/09/1918, Servizio: 10/08/1919, Radiazione: 01/08/1935

Generalità di classe:
Questi sommergibili furono progettati dall'ing. Laurenti, coadiuvato dal maggiore g.n. Cavallini per la parte relativa alla sistemazione degli accumulatori.
Di dimensioni alquanto maggiori, lo scafo di queste unità riprende le forme esterne, la sistemazione centrale dei doppi fondi e quella dei depositi combustibili dei sommergibili classe "F".
L'innovazione più importante fu apportata alla sistemazione degli accumulatori che vennero allogati in quattro compartimenti stagni al disotto di un ponte orizzontale che interessava buona parte del sommergibile escluse le due camere di lancio.
La potenza dei motori sia a combustione sia elettrici installati su questi sommergibili fu piuttosto forte; in tal modo i battelli di questo tipo poterono sviluppare velocità elevate tanto in superficie quanto in immersione.
Per quanto alcune migliorie costruttive fossero state introdotte, questi battelli non misero in evidenza nessuna nuova idea di progetto; pur essendo veloci e manovrieri sia in superficie sia in immersione, la forma dello scafo non era atta a sopportare forti pressioni, specialmente nelle parti affinate; la profondità massima raggiungibile fu pertanto limitata a valori che già nel corso del primo conflitto mondiale si erano dimostrati insufficienti.
Questi battelli non furono pertanto riprodotti in seguito e quando la R. Marina ordinò la costruzione delle prime unità subacquee del dopoguerra, nuovi concetti si erano affermati nel campo costruttivo e l'idea della torpediniera-sommergibile, che aveva resistito per più di vent'anni, venne definitivamente abbandonata.

 

Edited by magico_8°/88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dist.smg.RM.(trasp).png

Regio sommergibile Agostino BARBARIGO (1°)
Par animo gloria
(Pari all'animo la gloria)

 

 

Cantiere: FIAT-San Giorgio, Spezia
Impostazione: 22 ottobre 1915
Varo: 18 novembre 1917
Consegnato: 10 settembe 1918
Radiazione: 1 maggio 1928

attività operativa
Entrato in linea operativa già dal 23 luglio del 1918 il battello, al comando del CC Carlo De Donato, non fece in tempo a partecipare a nessuna missione bellica prima della fine del conflitto mondiale. All'atto dell'armistizio passò in forza alla Flottiglia Sommergibili di grosso tonnellaggio, con base a Spezia.
Partecipò, nel settembre 1923, all'occupazione di Corfù e nel 1925 passò alle dipendenza operative del Comando Divisione Sommergibili.
Al comando del CC Raffaele De Courten, partecipò alle grandi manovre dell'agosto 1924 e 1925. Dal 18 dicembre dello stesso anno l'unità passo a disposizione dell'Accademia Navale di Livorno per l'istruzione degli allievi.
Il 18 marzo 1928, al comando del CC Edoardo Somigli, passo alle dipendenze della 1^ Flottiglia Sommergibili e successivamente radiato.

 

51jwh.jpg

 

 

Edited by magico_8°/88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dist.smg.RM.(trasp).png

Regio sommergibile Andrea PROVANA (1°)
Omnia omnium bene agere
(Far tutto per il bene di tutti)

 

Cantiere: FIAT-San Giorgio, Spezia
Impostazione: 16 ottobre 1915
Varo: 27 gennaio 1918
Consegnato: 10 settembe 1918
Radiazione: 21 gennaio 1928

attività operativa
Il 10 settembre 1918 veniva consegnato alla R.M. al comando del CC Ubaldo degli Uberti, e messo alle dipendenze operative della 1^ Flottiglia Sommergibili di base a Spezia.
Nell'ottobre 1920 passava a disposizione dell'Accademia Navale di Livorno, per l'istruzione degli alievi.
Nel settembre-ottobre 1923, al comando del CF Achille Gaspari Chinaglia, partecipò all'occupazione di Corfù. Negli anni 1926-27 partecipò alle manovre.
Il 30 marzo 1927, a Poroferraio, si verificò a bordo un'esplosione al motore termico di destra che causò il ferimento di 6 membri dell'equipaggio.
Il Provana rimorchiato alla Spezia, venne messo in disarmo e successivamente il 21 gennaio 1921 venne radiato dal Quadro del Naviglio Militare.

scansione0011copyop3.jpg


Nel 1928, durante l'esposizione mondiale che ebbe sede a Torino, la parte intermedia del battello ormai in disarmo fu esposta al pubblico e al termine della manifestazione il locale gruppo ANMI, evito che finisse rottamato acquisendolo e sistemandolo a manumento presso la propria sede dove è ancora oggi visitabile.


dblatf.jpg


2z9fw5u.jpg

 


I C.ti di Betasom in visita alla sezione del smg Provana esposta a Torino al LINK e al LINK con auto di servizio

Edited by magico_8°/88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dist.smg.RM.(trasp).png

Regio sommergibile Sebastiano VENIERO (1°)
 

Cantiere: FIAT-San Giorgio, Spezia
Impostazione: 21 ottobre 1915
Varo: 7 luglio 1918
Consegnato: 29 aprile 1919
Affondato: 25/26 agosto 1925
Radiazione: 3 aprile 1926

attività operativa
Entrato in linea operativa il 21 gennaio 1921, il Veniero svolse attività addestrativa nel Tirreno, compiendo anche diverse crociere sempre per addestramento nelle acque della Sardegna, della Liguria, e dell'Isola d'Elba.
Il 26 agosto, alle ore 24 circa, mentre partecipava a manovre navali, il battello al comando del CF Paolo Vandone veniva speronato, in immersione, dal piroscafo nazionale Capena, affondando con tutto l'equipaggio nei pressi di Capo Passero. Perirono nella tragedia tutti e 48 i membi dell'equipaggio. Il relitto del primo Veniero giace a 54 metri di profondita'.
Le salme dell'equipaggio non sono mai state recuperate e sono ancora all'interno del relitto, che pertanto deve considerarsi "cimitero militare".

 

v8o1tl.jpg

 

Alcune foto del relitto del primo Veniero si possono trovare al seguente link:Foto relitto smg. Veniero

Altre interessanti informazioni sulla tragedia del Smg. Veniero sono reperibili al link: Bagnone e il smg. Veniero

Elenco nominativo dei 48 membri dell'equipaggio periti nel naufragio:

 

  • Capitano di Fregata Paolo Vandone
  • Tenente di Vascello Goffredo Cionni
  • Capo Macchine Alberto Lamaro
  • Asp. G.M. Primo Bianchini
  • Asp. S.T.Macch. Rosario Accordi
  • Capo Tim. 3^ Cl. Giuseppe Pillo
  • 2° Capo R.T. Adolfo Mascolo
  • Capo Mecc. 1^ Cl. Carmine Meluccio
  • Capo Mecc. 3^ Cl: Giovanni Ghio
  • 2° Capo Mecc. Alberto Salvi
  • Capo Torp. E. Enrico Pavone
  • 2° Capo Torp. E. Ernesto Negrari
  • 2° Capo Torp. S. Giuseppe Ricca
  • Capo Torp. S. 3^ Cl. Pasquale De Rosa
  • Sottonocchiere Giuseppe Pecoraro
  • Marinaio Francesco Mancino
  • Marinaio Vittorio Cortiglia
  • Marinaio Giuseppe Bellemo
  • Marinaio Michele Di Meglio
  • Marinaio Sirio Gualdo
  • Marinaio Alfredo Marconi
  • Marinaio Manlio Trastullo
  • Marinaio Romeo D'Eustacchio
  • Marinaio Franco Crismancic
  • Cannoniere S. Pietro Parodi
  • Cannoniere Aldo Di Trapani
  • Allievo Cannoniere Vincenzo Calatto
  • Sotto Capo R.T. Nicola Rotella
  • Sotto Capo Meccanico Giovanni Pailore
  • Sotto Capo Torp. E. Ettore Ponte
  • Sotto Capo Torp. S. Walter Cipolloni
  • Sotto Capo Torp. E. Sebastiano Saraceno
  • Sotto Capo Torp. S. Corrado Salomone
  • Sotto Capo Torp. S. Umberto Cocchi
  • Torpediniere E. Giuseppe Gallo
  • Torpediniere S. Aldo Colonna
  • Torpediniere S. Antonio Reitano
  • Allievo Torp. E. Luigi Zoli
  • Allievo Torp. E. Lorenzo Piana
  • Allievo Torp. E. Giovanni Generario
  • Fuochista Leonardo Amoretti
  • Fochista Luigi Rolando
  • Fochista Giacomo Ghiglione
  • Allievo Fuochista Giacinto Capellini
  • Allievo Fuochista Orlando Orlandini
  • Allievo Fuochista Adolfo Savio
  • Allievo Fuochista Vittorio Bovolenta
  • Allievo Fuochista Luigi Saracino

Nel Cimitero del Verano a Roma, alla memoria dei caduti del Veniero è dedicato un monumento, più noto come Monumento al Marinaio, realizzato nel 1927 ad opera dello scultore Publio Morbiducci (1889 - 1963).

Verano-MonumentoVeniero.jpg

Edited by magico_8°/88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dist.smg.RM.(trasp).png

Regio sommergibile Giacomo NANI (1°)
 

 

Cantiere: FIAT-San Giorgio, Spezia
Impostazione: 27 ottobre 1915
Varo: 8 settembre 1918
Consegnato: 10 agosto 1919
Radiazione: 1 agosto 1935

attività operativa
Il 10 maggio 1920, dopo un lungo periodo di addestramento a Spezia, l'unità entrò a far parte delle FF. NN. del Mediterraneo.
Il 1° aprile 1924 passo alla 1^ Squadriglia Sommergibili, e partecipò, in quell'anno, alla crociera addestrativa svoltasi nell'Alto Tirreno.
Dal 1à marzo 1927 passo in forza alla 1^ Squadriglia della 1^ Flottiglia della Divisione Sommergibili, nell'ambito della quale partecipò alle crociere addestrative del 1927, 1928, 1929, e 1930.
Passato in disarmo a La Spezia subbito dopo, venne definitivamente radiato il 1° agosto 1935.

 

a3jvdg.jpg

 

 

Edited by magico_8°/88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tratta dall’archivio fotografico dell’Amm. Romolo Polacchini, un’immagine del R. Smg. Veniero pronto al varo sullo scalo dei C.N.R. dell'Adriatico a Monfalcone.



24yvj1f.jpg

Edited by magico_8°/88

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Marcello: grazie della bellissima fotografia!

l'ho spostata di discussione perche inerente al 1° Veniero e non al 2°

Share this post


Link to post
Share on other sites

prendo spunto da questa foto, per informarvi che il Ritary Club di Termini Imerese, ha in programma il riposizionamento presso il locale porto della targa commemorativa con i nomi dell'equipaggio rimossa in occasione di lavori. non appena mi comunico la data ne daro avviso alla base.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,689
    • Total Posts
      518,776
×