Jump to content
Sign in to follow this  
Ursus Atlanticus

Classe X (1916)

Recommended Posts

Fiamma.RM.trasp.png

Sommergibili classe "X"


classe%20X%202-3%20(USMM%201963)%20(1024
da "I sommergibili italiani" di Paolo M. Pollina - USMM - 1963, per g.c. Sergio Mariotti

 

Catteristiche generali classe “X”:

Tipo: sommergibile posamine

Dislocamento:
- in superficie: 410 t
- in immersione: 468 t
Dimesioni:
- Lunghezza: 47 m
- Larghezza: 5 m
- Immersione: 3,15 m
Apparato motore superficie: 2 motori Diesel Sulzer, 2 eliche
- Potenza: 660cv
- Velocita max. in superficie: 8,2 nodi
- Autonomia in superficie: 1.200 miglia a 8 nodi
Apparato motore immersione: 2 motori elettrici di propulsione Ansaldo
- Potenza: 320 cv
- Velocita max: 8,0 nodi
- Autonomia in immersione: 6,3 miglia a 6,3 nodi, 70 miglia a 3 nodi
Armamento:
- 9 tlm, 18 mine
- 1 cannone da 76/30 mm a.a. (poi sostituito da mitragliera singola da 13,2 mm)
- installati successivamente 2 tls esterni da 450 mm, 2 siluri da 450 mm
Equipaggio: 2 ufficiali, 23 sottufficiali e marinai
Profondità di sicurezza: 53 m

 


2lt6ouq.jpg

 

Unità della classe “X”:

Regio smg. X 2
Cantiere: Ansaldo-Sestri, Genova
Impostazione: 22.08.1916, Varo: 25.04.1917, Consegna: 01.02.1918, In disarmo dal 16.09.1940, Radiazione: 18.10.1940

Regio smg. X 3
Cantiere: Ansaldo-Sestri, Genova
Impostazione: 22.08.1916, Varo: 29.12.1917, Consegna: 27.08.1918, In disarmo dal 16.09.1940, Radiazione: 18.10.1940

Generalità
Durante la ricostruzione del sommergibile X 1 la Regia Marina dispose la costruzione presso la ditta Ansaldo di Genova di due nuovi battelli posamine. La progettazione venne curata dal colonnello del Genio Navale Curio Bernardis, che si era già occupato anche della realizzazione dell’ X 1 .
Questo nuovo progetto si discostava molto dal primo, ed anche se tutti e tre formavano la classe “X” le differenza tra il primo ed i due successivi erano evidenti (vai al link dell'X 1)
Lo scafo a sezioni circolari con doppi fondi laterali leggeri esterni, permetteva una profondità di 50 m con cassa di emersione (resistente) e depositi combustibile interni.
Il dislocamento più che doppio di quello del battello X 1 permetteva la sistemazione di nove pozzi per le mine ubicati però nella zona poppiera del sommergibile, e la sistemazione di un cannone da 76/30 mm a.a.
Successivamente alla fine del primo conflitto mondiale, le due unità furono dotate di due lanciasiluri esterni da 450 mm sistemati nell’intercapedine a proravia della torretta, divergenti dall’asse longitudinale di 5° gradi per parte.
Queste unità, lente e poco manovriere, non si dimostrarono sommergibili ben riusciti, ma lo stesso prestarono servizio per un lungo periodo soprattutto come unità d’addestramento riuscendo a superare indenni anche il secondo conflitto mondiale.

Edited by magico_8°/88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio Sommergibili X 2

Silenter sub undis mortem parat
(Silenziosamente sott’acqua appresta morte)

 

 

Cantiere: Ansaldo-Sestri, Genova
Impostazione: 22 agosto 1916
Varo: 25 aprile 1917
Servizio: 1 febbraio 1918
Disarmato: 16 settembre 1940
Radiazione: 18 ottobre 1946

Attività operativa
Si trasferisce a Brindisi nel mese di febbraio al comando del TV Armando Fumagalli, dove effettuò la posa di sei sbarramenti di mine in acque nemiche nel
Basso Adriatico fino alla fine del conflitto, e subito dopo verrà messo in disarmo.
Nel 1921 verrà riarmato e dislocato a Taranto, e nel 1936 trasferito di nuovo a Pola a disposizione del Gruppo Scuole.
Nel Secondo Conflitto Mondiale effettuerà quattro missioni di trasferimento tra i porti nazionali, e successivamente verrà di nuovo messo in disarmo fino
alla fine della guerra. Il 18 ottobre 1946 verrà definitivamente radiato.



2r4smzp.jpg

iqbom1.jpg

2ia7d5c.jpg

27ya82s.jpg

 

 

Smg.X.2-allestim.cannone.Genova-Ansaldo.

Altro particolare della parte posteriore della falsatorre con dettaglio sul cannone a.a. 76/30 (Foto ANSALDO via M. Mascellani)


X2_1916_varo(800).jpg
Coll. M Brescia - X2 al varo

X2_1918_allestimento_Genova(800).jpg
Coll. M Brescia - X2 in allestimento a Genova. Prove d'immersione.

X2_1918-19(800).jpg
Coll. M Brescia - X2 in navigazione 1918

Edited by magico_8°/88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dist.smg.RM.(trasp).png

 

Regio Sommergibili X 3

 

 

Cantiere: Ansaldo-Sestri, Genova
Impostazione: 22 agosto 1916
Varo: 29 dicembre 1917
Servizio: 27 agosto 1918
Disarmato: 16 settembre 1940
Radiazione: 18 ottobre 1946

Attività operativa
All'atto della consegna alla Regia Marina, il sommergibile X 3, al comando del TV Guglielmo Bernucci veniva assegnato alla 1^ Squadriglia con base a Spezia, dove trascorrerà le fasi finali del conflitto, senza partecipare a missioni di guerra.
Nel 1926-27 parteciperà alle grandi manovre navali al comando del TV Massimo Girosi, ed effettuerà numerose esercitazioni a favore degli allievi dell’Accademia Navale.
Dopo il 1935 passerà dalla base di La Spezia a quella di Taranto nel 1936 e successivamente a quella di Pola dove resterà a disposizione del Gruppo Scuole.
Nel Secondo conflitto Mondiale effettuerà una sola missione di trasporto materiali nel mese di ottobre, e poi verrà messo in disarmo, fino alla successiva radiazione nel 1946.

 

Smg.X.3.1919.Turrini.jpg
Il sommergibile X 3 nel dopoguerra successivamente all'installazione di due lanciasiluri a gabbia subito davanti all'intercapedine della falsatorre angolati verso l'esterno.
(Fototeca USMM via "Sommergibili italiani" di A. Turrini, O.O. Miozzi e M.M. Minuto - 2010)

 

Edited by magico_8°/88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,531
    • Total Posts
      516,312
×