Jump to content
Sign in to follow this  
samurai

Mig 23 E Mig 27... Geometria Variabile Con La Stella Rossa

Recommended Posts

Il progetto del Flogger fu sviluppato a partire dal 1964, quando le forze aeree sovietiche richiesero un caccia che fosse in grado di opporsi al potente F-4 Phantom II americano. Il nuovo velivolo doveva ovviare alle principali carenze evidenziate dal MiG-21 Fishbed: la mancanza di un'avionica avanzata e l' impossibilità di utilizzare missili BVR (ossia con portata superiore all'orizzonte visivo).

L'ufficio tecnico Mikoyan-Gurevich mise a punto un caccia monomotore, monoposto, con ali a geometria variabile, che spiccava per una serie di caratteristiche: era motorizzato con un turbojet estremamente potente per l'epoca, che gli garantiva altissime prestazioni; le ali a geometria variabile consentivano di adottare un profilo ottimale a tutte le velocità e di ridurre sensibilmente la corsa di decollo e di atterraggio; la particolare conformazione del carrello era studiata per operare anche da piste semipreparate; il potente sistema radar era compatibile con i nuovi missili a medio raggio AA-7 Apex ed era interfacciato con un sistema IRST.

Il prototipo del MiG-23, designato Ye-231, spiccò il suo primo volo il 10 giugno del 1967 e appena un mese più tardi fu presentato al pubblico nella grande parata aerea di Domodedovo.

Il velivolo entrò in produzione nel 1970 e diventò operativo con la VVS tra il 1972 e il 1973.

 

Il Flogger è stato prodotto in circa 5.000 esemplari per 25 paesi del mondo, comprese le versioni biposto e la variante MiG-27 da attacco al suolo. Alcune centinaia di Flogger sono tuttora operativi, anche se il modello è stato radiato da tempo dalle forze aeree russe.

Nella sua lunga carriera, il Flogger si è rivelato un velivolo mediocre: meno maneggevole dei Phantom II, il caccia sovietico è stato ulteriormente penalizzato da un'avionica complessa ma poco efficiente, e da un armamento missilistico poco affidabile.

 

Il Flogger ebbe il battesimo del fuoco nel 1974, quando un esemplare siriano abbatté un Phantom israeliano impegnato in una missione di attacco al suolo. Nel successivo confronto fra Israele e Siria sui cieli libanesi, nel 1981-82, numerosi MiG-23 furono abbattuti senza infliggere perdite ai velivoli israeliani.

Tra il 1980 ed il 1988 i MiG-23 irakeni furono impegnati contro gli F-14, gli F-4 e gli F-5 iraniani, e ne uscirono decimati. Le pochissime vittorie aria-aria dei Flogger irakeni furono ottenute a spese dei piccoli F-5 Tiger.

Nel 1989 una coppia di Flogger libici fu abbattuta nel Mediterraneo dai Tomcat dell'US Navy.

I Flogger irakeni tornarono a combattere durante la prima Guerra del Golfo del 1991, ma 8 di essi furono abbattuti - prevalentemente dagli F-15 dell'USAF, senza infliggere perdite. Molti Flogger irakeni, per scampare alla distruzione, ripararono in Iran.

 

Dati tecnici

 

Riferito a

MiG-23ML Flogger G

 

Costruttore

Mikoyan Gurevich

 

Funzione primaria

Caccia intercettore

 

Equipaggio

Uno

 

Dimensioni

Lunghezza : 16,71 m (sonda inclusa)

 

Apertura alare : 7,78 m (freccia massima); 13,97 m (freccia minima)

 

Altezza : 4,82 m

 

Superficie alare : 34,16 mq (freccia max.); 37,35 mq (freccia min.)

 

Pesi

A vuoto : 10.200 kg

 

Massimo al decollo : 17.800 kg

 

Propulsione

Un turbojet Soyuz/Kchachaturov R-35-300 da 8.500 kg/s a secco e 13.000 kg/s di spinta con postbruciatore.

 

Carburante interno : 4.250 litri

 

Rifornimento in volo : no

 

Prestazioni

Velocità max : Mach 2,35 a 11.000 m; Mach 1,2 sul livello del mare

 

Quota operativa massima : 18.500 m

 

Velocità di salita iniziale : 240 m/s

 

G limit : +8,5 / -3 G

 

Rateo di virata massima sostenuto (STR) : 18 gradi/sec

 

Autonomia max : 2.800 km con 3 serbatoi esterni, solo trasferimento.

 

Raggio d'azione : 1.150 km in missione aria-aria e 700 km in missione d'attacco.

 

Avionica

 

Radar Sapfir-23 “High Larkâ€

IRST TP-23

Sistema di navigazione INS Polyot

Sistema RWR SPO-15

Armamento

Un cannone interno GSh-23L da 23 mm con 200 colpi.

 

Un punto d'aggancio centrale di fusoliera disponibile per un serbatoio da 800 litri. Altri due punti d'aggancio laterali in fusoliera e due punti di aggancio sotto le semiali sono disponibili per vari tipi di carichi bellici, mentre altri due punti d'aggancio subalari sono utilizzabili solo per serbatoi in voli di trasferimento.

Il carico bellico totale non può superare i 3.000 kg, quello pratico è di 2.000 kg.

 

La configurazione tipica aria-aria è di 2 missili AA-7 Apex a medio raggio, 2 missili AA-8 Aphid a corto raggio e un serbatoio centrale.

In configurazione di attacco, può trasportare 4 bombe FAB-500 o 4 bombe al napalm ZAB-500, oppure 4 lanciarazzi.

Molti MiG-23 sono stati sottoposti a programmi di aggiornamento che li hanno resi compatibili con numerosi altri tipi di armi aria-aria e aria-terra.

 

Versioni

 

MiG-23S Flogger A

Primi esemplari di pre-produzione.

 

MiG-23M/MF Flogger B/E

Prima grande serie produttiva.

 

MiG-23U Flogger C

Biposto da addestramento.

 

MiG-23B/BN Flogger F/H

Versione ottimizzata per l'attacco al suolo, con musetto piccolo.

 

MiG-23ML/P Flogger G

Versione migliorata della serie M/MF.

 

MiG-23MLD Flogger K

Avionica aggiornata e capacità multiruolo.

 

MiG-23I

Aggiornamento proposto per l'esportazione.

 

MiG-23/98

Aggiornamento proposto per l'esportazione.

 

MiG-24

Designazione talvolta usata per i MiG-23 esportati.

 

J-8

Derivato del MiG-23 sviluppato dalla Cina.

 

YF-113

Denominazione dei MiG-23 utilizzati dall'USAF per valutazioni

 

 

 

Partendo dal progetto del caccia MiG-23 Flogger, i sovietici svilupparono due distinte famiglie di velivoli da attacco al suolo.

Una era rappresentata dal MiG-23BN Flogger H/F, e presentava una notevole comunanza con la versione da caccia.

L'altra introduceva modifiche molto più radicali, e la NATO volle identificarla con una sigla diversa, MiG-27, pur lasciando la denominazione Flogger a sottolineare la comune matrice.

 

Il MiG-27 volò la prima volta nel 1972, e presentava sensibili differenze esterne rispetto al MiG-23.

Il muso era a “becco d'anatraâ€, come quello del MiG-23BN, le prese d'aria erano di disegno diverso e semplificate, così come l'ugello di scarico. Erano diverse anche la conformazione del tettuccio e quella della pinna ventrale, nonché i punti d'attacco per le armi ed i sensori.

Anche il motore era una versione semplificata del Tumansky R29, mentre l'armamento interno passava dal cannone da 23 mm a un ben più potente cannone da 30 mm a 6 canne rotanti.

 

Il MiG-27 è stato realizzato in tre varianti principali: la MiG-27K Flogger D, la MiG-27D/M Flogger J e la MiG-27K Flogger J-2, con avionica via via migliorata.

Il MiG-27 è un potente aereo d'attacco, grazie anche a una dotazione elettronica di tutto rispetto, che comprende camera TV, telemetro/illuminatore laser e sistema di navigazione automatica.

E' però del tutto sprovvisto di radar.

La sua produzione in URSS ha totalizzato circa 600 esemplari, tra il 1977 ed il 1986, cui si aggiungono gli esemplari prodotti su licenza in India (Bahadur).

Il velivolo è ancora in servizio con le forze aeree dell'India e di alcuni paesi dell'ex URSS.

Il MiG-27 è stato impiegato in combattimento nella Guerra in Afghanistan (1979-1989) e nella Guerra Irak – Iran (1980-1988).

 

Dati tecnici:

 

Riferito a

MiG-27M Flogger J

 

Costruttore

Mikoyan Gurevich

 

Funzione primaria

Aereo d'attacco

 

Equipaggio

Uno

 

Dimensioni

Lunghezza : 17,08 m (sonda inclusa)

 

Apertura alare : 7,78 m (freccia massima); 13,97 m (freccia minima)

 

Altezza : 5 m

 

Superficie alare : 34,16 mq (freccia max.); 37,35 mq (freccia min.)

 

Pesi

A vuoto : 11.900 kg

 

Massimo al decollo : 20.300 kg

 

Propulsione

Un turbojet Soyuz/Khachaturov R-29B-300 da 7.800 kg/s a secco e 11.500 kg/s di spinta max con postbruciatore.

 

Carburante interno : 5.400 litri

 

Rifornimento in volo : no

 

Prestazioni

Velocità max : Mach 1,7 a 8.000 m; Mach 1,1 sul livello del mare

 

Quota operativa massima : 14.000 m

 

Velocità di salita iniziale : 200 m/s

 

G limit : +7 G

 

Rateo di virata massima sostenuto (STR) : 8,5 gradi/sec a Mach 0.8 e 4.500 m di quota.

 

Autonomia max : 2.800 km di trasferimento con 3 serbatoi esterni.

 

Raggio d'azione : 540 km in missione lo-lo-lo con 2 ASM Kh.29 e 3 serbatoi esterni.

 

Avionica

 

Sistema di navigazione/attacco PHK.23

Sistema laser di telemetria e targeting “Kylonâ€

Sistema di navigazione INS

Jammer IR SPS.141

RWR SG1

Radio-illuminatori per la guida di missili a radiocomando

Armamento

Un cannone tipo “Gatling†GSh-6-30 da 30 mm con 260 colpi.

 

Un punto d'aggancio centrale di fusoliera, solitamente utilizzato per un serbatoio ausiliario, due punti di aggancio laterali di fusoliera, due punti di aggancio alle semiali fisse e due punti di aggancio (solo per serbatoi) alle semiali mobili, per un totale massimo di circa 4 tonnellate di carico bellico.

 

Il MiG-27 può trasportare praticamente tutte le armi aria-terra dell'arsenale russo/sovietico.

Carichi tipici sono due missili a guida laser o televisiva Kh.29 (AS-14 Kedge) oppure 4 bombe da 500 kg, o 2 bombe da 500 kg e 2 lanciarazzi multipli da 57 mm.

Per l'autodifesa può montare missili classe Atoll/Aphid/Archer.

 

 

Versioni:

 

MiG-23B Flogger F/H

Versione da attacco del MiG-23 , dalla quale è derivato il MiG-27.

 

MiG-27 Flogger D

Prima versione di serie del MiG-27 con avionica semplificata. 1972.

 

MiG-27D/M Flogger J

Il MiG-27M è uno standard a cui sono stati portati tutti i MiG-27 russi, poi ridenominati tutti MiG-27D Flogger J. Avionica migliorata. 1978.

 

MiG-27K Flogger J2

Seconda versione di serie del MiG-27 con avionica ulteriormente migliorata, come il sistema integrato TV/Laser “Kairaâ€. 1980 circa.

 

MiG-27ML Bahadur

Versione indiana, prodotta su licenza e basata sul Flogger J.

I velivoli vengono sottoposti dal 2004 a un significativo programma di upgrade della parte avionica e introduzione della capacità di rifornimento in volo mediante sonda.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,453
    • Total Posts
      513,999
×