Jump to content
gpez

Sommergibile Zoea Classe Foca

Recommended Posts

sono un modellista alla ricerca di materiale informativo riguardo all' unità oggetto della discussione.

la ricerca è motivata dalla voglia di ricostruire la medesima come modello navigante il più vicino possibile alla realtà.

mio padre è stato imbarcato volontario su questo sommergibile, durante il periodo della guerra, mi piacerebbe pertanto potere ricostruire l' unità nella quale ha passato un periodo certamente importante della sua vita.

ho trovato i piani di costruzione originali all' associazione modellisti bolognesi, cannone compreso, quello che mi manca sono le informazioni sui materiali di coperta, foto e specifiche varie sui particolari dell' attrezzatura della torretta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

Sono il segretario del Gruppo ANMI di Savona, e tra i nostri soci c'è il com.te Amedeo Cacace che - tra il 1941 e il 1942 - fu imbarcato sullo Zoea. Lo scorso settembre, il nostro Gruppo ha realizzato un volume su alcuni nostri soci decorati e, nel capitolo dedicato al com.te Cacace abbiamo pubblicato le tre foto che seguono - riferite allo Zoea - che spero possano interessarti:

 

06copiaxi3.jpg

Un dettaglio della falsatorre da cui è tratto il disegno postato più sopra. (Coll. E. Bagnasco)

 

05copiark2.jpg

Taranto, estate 1941, le camicie dei periscopi e l'antenna del radiogoniometro dello Zoea emergono parzialmente dalle acque del Mar Piccolo, dove il battello è affondato per un'errata manovra degli sfoghi d'aria dei doppifondi o delle valvole di presa a mare. Successivamente, lo Zoea fu recuperato e reimmesso in servizio. (Coll. E. Bagnasco)

 

04copiarr0.jpg

Bardia (Libia), maggio 1941. Il generale tedesco Erwin Rommel in visita a bordo dello Zoea per ringraziare personalmente l’equipaggio del battello che aveva trasportato 80 tonnellate di benzina per la sua armata corazzata. L’allora guardiamarina Cacace è il primo a destra, con il binocolo al collo. (g.c. com.te A. Cacace)

 

Sono a disposizione per ogni necessità!

 

Ciao

Maurizio

Edited by Alagi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il sommergibile in oggetto nel corso degli anni deve avere subito diverse modifiche, in internet sono riuscito a trovare una immagine del 1936 dove si vede lo sperone di prua che successivamente non compare nelle foto ricordo scattate da mio padre nel periodo d' imbarco dal 16-12-42 al 16-4-45 dalle quali si vede anche una piattaforma con cannone a prora della falsatorre, piattaforma che non viene riportata nei disegni del cantiere di taranto in mio possesso come del resto anche nell' immagine inviatami, in quanto il medesimo è ancora posizionato sulla falsatorre.

Esiste la possibilità di contattare un qualche ente, secondo voi, per risalire alla storia dei lavori effettuati?

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao gpez,

ricordare tuo papà con un modello è una casa che ti rende Onore, davvero bella!

 

posso proporti di postare materiale e aneddoti riguardo l'imbarco sullo Zoea? sarebbero più che benvenuti, credimi!

 

riguardo al cannone mi sembra che la modifica sia stata fatta nel '41. ho i libri a casa ma su sommergibili di Turrini dovrebbe esserci qlc di più preciso. ci guardo nel week end

Share this post


Link to post
Share on other sites

fino alla prossima settimana sono fuori per lavoro lunedi o martedi sarò felice di inviarvi qualche foto però non ho ben chiaro come inserire l'indirizzo immagine che mi compare quando clicco sul pulsante inserisci immagine.

io normalmente allego direttamente la foto nelle e-mail che invio.

se mi potete dare delle dritte le seguirò volentieri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao

Sul libro di Turrini edito dall'uficio storico della MM ci sono varie foto dello Zoea e anche degli altri due il Foca e l'Atropo

Dalle note non si evincono modifiche di rilievo al battello, se non che era un posamine e a poppa oltre i due lanciasiluri aveva altre due aperture le il rilascio delle mine.

 

C'e' una foto dell'Atropo con la falsatorre modificata (più piccola con il cannone sul ponte) ma non risulta che lo Zoea sia stato modificato, ebbe grandi lavori nel 1944 ma non terminarono perchè il conflitto finì prima, venne radiato nel 1948.

 

Ciao

Gil

Edited by sonar

Share this post


Link to post
Share on other sites
.........Se riesco posto le foto ma il Tomo non mi entra nello scanner ne è agevole maneggiarlo.

 

 

Gil, questo significa ledere i diritti d'autore..........anche il nostro regolamento lo vieta.

 

Sandro

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gil, questo significa ledere i diritti d'autore..........anche il nostro regolamento lo vieta.

 

Sandro

 

Scusami

Sono poco sensibilie a queste problematiche, comunque se il regolamento lo vieta mi asterrò dal farlo.

 

Ciao

Gil

Share this post


Link to post
Share on other sites
Scusami

Sono poco sensibilie a queste problematiche, comunque se il regolamento lo vieta mi asterrò dal farlo.

 

Ciao

Gil

 

grazie della comprensione ,Gil :s01:

Share this post


Link to post
Share on other sites
se mi dai il titolo del libro e dove reperirlo sono anche disposto a comperarlo

 

Il libro è questo

 

SOMMERGIBILI ITALIANI

 

Prezzo intero: 66,00 €

Prezzo ridotto: 46,50 €

(A. TURRINI - O.O. MIOZZI) - ed. 1999 - 2 tomi - 880 pag. - 745 ill. e dis. - 14 tav.

 

Le varie tappe dell’evoluzione del mezzo subacqueo italiano raffrontato con quelli delle diverse Marine. I vari tipi di sommergibili, costieri e oceanici, che hanno fatto parte della Marina italiana. Per ogni singola unità o classe di unità vengono analizzate le caratteristiche tecniche e l’attività operativa. Sono inoltre forniti disegni in scala, generali e particolari, dello scafo e degli organi più importanti.

 

 

Qui ci sono leindicazioni per la vendita

http://www.marina.difesa.it/storia/Ufficio.../Ufficio012.asp

 

Io lo acquistai a prezzo ridotto alla fiera del libro di Torino,direttamente dalla MM.

 

Ciao

Gil

Share this post


Link to post
Share on other sites

nella sezione modellismo statico e dinamico mezzi subacquei alla voce "se qualcuno costruisse un sommergibile italiano" ci sono le prime foto dello scafo dello zoea in questione. lo comunico come ringraziamento per le foto e le informazioni che mi avete inviato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho trovato più volte nelle discussioni di questo forum che Rommel fu a bordo dello Zoea a Porto Bardia nel maggio del 1941. Su altri siti (es. https://conlapelleappesaaunchiodo.blogspot.com/2017/10/zoea.html#comment-form) trovo invece questa visita collocata al 10 agosto 1941. C'è qualcuno che riesce a far chiarezza? Il riferimento al maggio del 1941 è riportato nei racconti del Comandante Amedeo Cacace, testimone della visita (e ritratto nella fotografia di Rommel sullo Zoea), ma da altre parti si trova l'informazione che lo Zoea fece la prima missione a Bardia il 10 agosto, mentre nei mesi precedenti era stato inviato solamente a Derna.  In questo sito dice addirittura che fu a novembre http://www.ww2incolor.com/german/ufwo1_1280.html

Edited by Giovanni Patini

Share this post


Link to post
Share on other sites

La versione corretta è quella data dal sito "con la pelle appesa a un chiodo" del nostro socio L.Colombo.

Trovo conferma nella pubblicazione dell'Ufficio Storico  della Marina, I SOMMERGIBILI IN MEDITERRANEO,  tomo I

Le due missioni dello Zoea del maggio 1941 (15-20/6 -  23-29/6) al comando del TV Enrico Lambertini riguardarono rispettivamente il trasporto di 75  e 753 t di  munizionamento anticarro da Taranto a Derna,

Il prezioso  carico di 57 t di carburante per l'Afrika Korps venne consegnato dallo Zoea (TV Alberto Campanella) nel porto di Bardia  il mattino del 10 agosto, dopo le note vicissitudini  narrate nel blog dell'amico Colombo. 

Il testo dell'USMM non fa cenno alla presenza a bordo di Rommel, ma ne fanno fede le foto del com. Cacace.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Zoea was visited by General Rommel and S.E. Conti Calvi di Bergolo on the morning of 10 August 1941. Rommel also visited Filippo Corridoni on the evening of 12 August 1941.

 

Best regards,

 

Platon Alexiades

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 hours ago, Platon Alexiades said:

Zoea was visited by General Rommel and S.E. Conti Calvi di Bergolo on the morning of 10 August 1941. Rommel also visited Filippo Corridoni on the evening of 12 August 1941.

 

Best regards,

 

Platon Alexiades

Many thanks for the clarification on Filippo Corridoni Mr. Platon Alexiades

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per le informazioni sicuramente corrette. Ho trovato in aggiunta che quella del 10 agosto non fu la prima missione dello Zoea a Bardia, ma ce ne furono già due durante il mese di luglio (sono indicate nello stato di servizio dell'allora Guardiamarina Amedeo Cacace).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,096
    • Total Posts
      507,546
×