Jump to content
Sign in to follow this  
marat

Quizz Foto: Unità Militari

Recommended Posts

Posto le immagini del G-2 per dimostrare che assomigliano abbastanza poco a quelle del dottor Odisseo.

 

14978800.jpg

 

73152970.jpg

 

Fonte:

"U.S. Submarines Through 1945", di Norman Friedman, Naval Institute Press, 1995

Share this post


Link to post
Share on other sites

La forma tubolare restringe il campo...

Sommergibile tascabile Giapponese classe Ko-hyoteki, baia di Sydney (1 giugno 1942)

 

edit: aggiungo una foto da un'altra angolazione (da Wikipedia...)

 

Ko-hyoteki_Sydney.jpg

 

Lazer_ :s10: ne

Edited by lazer_one

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimenti :s20: :s20:

 

L'attacco dei tre tascabili portati da I-22, I-24 e I-27 (31 maggio/1 giugno 1942) con in più l'I-21 con il suo idrovolante da ricognizione preventiva (29/30 maggio) mancò i bersagli, gli incrociatori CHICAGO, CANBERRA, ADELAIDE più gli AMC KANIMBLA e WESTRALIA. Fu solo affondato un piccolo traghetto requisito dalla RAN come nave caserma, il KUTTABUL, 447 tsl del 1922, con 22 morti e vari feriti a bordo.

 

La fonte: "Official History of New Zealand in the Second World War 1939-1945. The Royal New Zealand Navy" di S.D.Waters, War History Branch of the Dept. of Internal Affairs, 1956.

 

A Lei il gioco, Signore! :s10: :s10:

Edited by de domenico

Share this post


Link to post
Share on other sites
Complimenti :s20: :s20:

 

A Lei il gioco, Signore! :s10: :s10:

 

...sto leggendo un libro sui midget ww2 e quindi una buona dose di fortuna! (con la C :s03: )

 

A questo punto vediamo chi racconta le vicissitudini di questa unità quali le sue nazionalità...

 

Lazer_quiz3.jpg

 

Lazer_ :s43: ne

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cari C.ti essendo da solo a casa ho alcuni problemi di sussistenza spicciola presso il supermercato. :s68:

 

Sarò di nuovo in rete domani mattina...Che la notte vi porti consiglio!

 

Lazer_ :s02: ne

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dovrebbe essere la pre-dreadnought russa POLTAVA del 1894/99, autoaffondata a Port Arthur il 5 dic. 1904 dopo i danni subiti ad opera dell'artiglieria giapponese, poi recuperata dai giapponesi (luglio 1905) e rimessa in servizio nel 1911 come TANGO. Nel marzo 1916 ricomprata dalla marina zarista e il 5 aprile 1916 portata a Vladivostok come TCHESMA, per lavori fino a fine giugno 1916. Destinata prima al Mediterraneo poi alla flotta dell'Artico (in sostituzione dell'incrociatore corazzato PERESVIET ex giapponese SAGAMI ex corazzata PERESVIET, ricomprato anch'esso dal Giappone ma perduto su una mina tedesca fuori Port Said il 4 genn. 1917). Avviata alla demolizione nel luglio 1924 dai bolscevichi.

Edited by de domenico

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dovrebbe essere la pre-dreadnought russa POLTAVA del 1894/99, affondata a Port Arthur dall'artiglieria giapponese, poi recuperata dai giapponesi e rimessa in servizio come TANGO. Nel 1916 ricomprata dalla marina zarista come TCHESMA per la flotta dell'Artico.

Direi che il Sig. De Domenico ha colpito e affondato il bersaglio.

Il "Navsource russo" riporta queste fotografie...:

http://navsource.narod.ru/photos/01/015/index.html

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posto le immagini del G-2 per dimostrare che assomigliano abbastanza poco a quelle del dottor Odisseo.

La mia autorevolissima fonte :s01:

http://www.history.navy.mil/photos/sh-usn/usnsh-g/ss27-d.htm

http://www.history.navy.mil/photos/sh-usn/usnsh-g/ss27.htm

 

P.S.: niente dottore ... faccio l'infermiere (il caposala) in una clinica di pazzi. :s03:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Kyrie Odysseos, La prego, non si sottovaluti. :s10: :s03:

:s03: Così va meglio ...

 

P.S.: osservavo ammirato il panorama di Delft di Veermer ... mi ha fatto tornare indietro di vent'anni. Grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dovrebbe essere la pre-dreadnought russa POLTAVA del 1894/99, autoaffondata a Port Arthur il 5 dic. 1904 dopo i danni subiti ad opera dell'artiglieria giapponese, poi recuperata dai giapponesi (luglio 1905) e rimessa in servizio nel 1911 come TANGO. Nel marzo 1916 ricomprata dalla marina zarista e il 5 aprile 1916 portata a Vladivostok come TCHESMA, per lavori fino a fine giugno 1916. Destinata prima al Mediterraneo poi alla flotta dell'Artico (in sostituzione dell'incrociatore corazzato PERESVIET ex giapponese SAGAMI ex corazzata PERESVIET, ricomprato anch'esso dal Giappone ma perduto su una mina tedesca fuori Port Said il 4 genn. 1917). Avviata alla demolizione nel luglio 1924 dai bolscevichi.

 

 

:s20: :s20: :s20: A lei la mano Signore!

 

Direi che il Sig. De Domenico ha colpito e affondato il bersaglio.

Il "Navsource russo" riporta queste fotografie...:

http://navsource.narod.ru/photos/01/015/index.html

 

ed un grazie al Commodoro! :s02:

 

Immaginavo che si trattasse di un compito semplice ma ho appena iniziato "L'ultima flotta dello zar" di PLESHAKOV CONSTANTINE e mi piaceva riportare un'unità di quel conflitto.

 

 

Lazer_ :s01: ne

Share this post


Link to post
Share on other sites

A giudicare dai minareti a sinistra nella foto si potrebbe trattare di navi dell'Impero Ottomano..turche...quella a sinistra potrebbe essere il "Muavenet-i-Milliye" o unità similare..ma su quella a destra brancolo nel buio più totale...

Share this post


Link to post
Share on other sites

La prima brezza mattutina mi sta spingendo verso l'ex Jugoslavia...

Attendo la pausa pranzo per vedere se gira il vento.

 

Lazer_ :s10: ne

Share this post


Link to post
Share on other sites
La prima brezza mattutina mi sta spingendo verso l'ex Jugoslavia...

Attendo la pausa pranzo per vedere se gira il vento.

 

Lazer_ :s10: ne

 

Mi rivolgerei altrove ... :s10: :s10:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quello a destra ha tutta l'aria di essere il Marasti o il Marasesti, esploratori costruiti per la Romania, requisiti dalla Regia Marina (classe Aquila) e finalmente alla Romania venduti dopo la guerra(ma solo due).

Dell'altra non ho idea.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quello a destra ha tutta l'aria di essere il Marasti o il Marasesti, esploratori costruiti per la Romania, requisiti dalla Regia Marina (classe Aquila) e finalmente alla Romania venduti dopo la guerra(ma solo due).

Dell'altra non ho idea.

 

Suggerimento sottovoce al C.te Marat: ...e se si trattasse dell'Aquila rumennizzata e ri-requisita dai russi nel '44 con un dragamine magari prestato dagli inglesi...

 

Lazer_ :s10: ne

Share this post


Link to post
Share on other sites
Suggerimento sottovoce al C.te Marat: ...e se si trattasse dell'Aquila rumennizzata e ri-requisita dai russi nel '44 con un dragamine magari prestato dagli inglesi...

 

Lazer_ :s10: ne

 

Navi sovietiche a Istanbul?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il primo a sinistra potrebbe essere il caccia russo Sibirskij Strelok, quello a destra il Gnevnyi,

Edited by gichiano

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non poteva essere un classe Aquila: il primo fumaiolo parte dal ponte di coperta e non, come sarebbe dovuto essere, dalla tuga a ridosso del castello.

Con la coda fra le gambe me ne torno a lavorare al mio "atto di accertamento negativo". Poi vai a dire che, quando parlava di coincidenze significative, Jung s'era ormai bevuto il cervello.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il primo a sinistra potrebbe essere il caccia russo Sibirskij Strelok, quello a destra il Gnevnyi,

 

Come nazionalità d'origine ci siamo, ma ho chiesto nomi e bandiera "in quel periodo" (Costantinopoli). GNEVNYI ha fatto parte dello stesso gruppo di quello a destra, ma dopo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Navi sovietiche a Istanbul?

 

dal Mar Nero si esce attraverso i Dardanelli... e comunque a questo punto sembrerebbero escluse unità sovietiche :s02:

 

edit: mi sono sovrapposto alla risposta precedente :s03:

 

Lazer_ :s02: ne

Edited by lazer_one

Share this post


Link to post
Share on other sites
dal Mar Nero si esce attraverso i Dardanelli... e comunque a questo punto sembrerebbero escluse unità sovietiche :s02:

 

edit: mi sono sovrapposto alla risposta precedente :s03:

 

Lazer_ :s02: ne

 

Queste navi sono ancorate, fanno base a Costantinopoli, non transitano nel Bosforo/Dardanelli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi sembra che il toponimo Costantinopoli sia stato usato fino al 1930, quando è stato sostituito da Istanbul...

 

Lazer_ :s10: ne

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vado a braccio perchè sono ancora in ufficio.

Dovrebbe trattarsi di unità già russe, poi ucraine, sfuggite - con l'appoggio dei "bianchi" e degli alleati occidentali - alla cattura da parte dei bolscevichi.

Successivamente, questo gruppo di unità si internò a Biserta; la maggioranza delle navi fu poi demolita.

Era comparso anni fa un articolo su "Warship International" scritto - se non vado errato - da Boris V. Drasphil.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vado a braccio perchè sono ancora in ufficio.

Dovrebbe trattarsi di unità già russe, poi ucraine, sfuggite - con l'appoggio dei "bianchi" e degli alleati occidentali - alla cattura da parte dei bolscevichi.

Successivamente, questo gruppo di unità si internò a Biserta; la maggioranza delle navi fu poi demolita.

Era comparso anni fa un articolo su "Warship International" scritto - se non vado errato - da Boris V. Drasphil.

 

Fin qui tutto bene, compreso il destino finale. Mi mancano solo identificazione e bandiera. Come sempre, il Commodoro di 1a classe (grado permanente, non temporaneo) Alagi sbaraglia la competition. :s20:

 

P.S: E' uscito un libro molto recente (un anno fa) ...

Edited by de domenico

Share this post


Link to post
Share on other sites

:s20: quello che impressiona (e che mi fa invidia) è la "memoria fotografica" del Commodoro :s20:

 

Lazer_ :s02: ne

Share this post


Link to post
Share on other sites
Come sempre, il Commodoro di 1a classe (grado permanente, non temporaneo) Alagi sbaraglia la competition. :s20:
:s20: quello che impressiona (e che mi fa invidia) è la "memoria fotografica" del Commodoro :s20:

Signori, Vi ringrazio, ma - nel ricordarVi che "battendo" da anni certi marciapiedi taluni "clientI" si possono pure ricordare, ahimè... :s03: - Vi invito a non dimenticare il sempre valido "FATTORE C". :s02:

Share this post


Link to post
Share on other sites
...sto leggendo un libro sui midget ww2 e quindi una buona dose di fortuna! (con la C :s03: )

 

 

...Vi invito a non dimenticare il sempre valido "FATTORE C". :s02:

 

allora Fattore C-omune ... Gaudio condiviso innaffiato da Spalletti!

 

Lazer_ :s28: ne

Edited by lazer_one

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riepilogo per il Commodoro: dopo l'armistizio tedesco, nel dicembre 1918, a Sebastopoli, gli alleati si ripartirono un certo numero di ct e torpediniere ex zariste, già in mano ai tedeschi dopo l'occupazione da parte germanica dell'Ucraina e della Crimea (maggio 1918). Ne toccarono agli inglesi, ai francesi, agli italiani e ai greci. Tra queste, le "nostre" foto. Poi nell'autunno 1919 tutte queste navi furono "restituite" ai russi bianchi di Denikin e poi di Wrangel. Con la vittoria dei bolscevichi in Crimea (novembre 1920), tutta la flotta russa bianca fu trasferita a Biserta (nov.-dic. 1920) per evitare che cadesse sotto il controllo sovietico. Nei primi anni '30 poi le navi vennero vendute dai francesi per demolizione, compresa la dreadnought GENERAL ALEKSEYEV (nome "russo bianco", ottobre 1919), ex WOLGA (nome tedesco, settembre 1918), ex VOLJA (nome "menscevico", aprile 1917), ex IMPERATOR ALEKSANDR III. Vorrei sapere di quali stiamo parlando: e magari, quali di queste toccarono all'Italia (sia pure solo per dieci mesi).

Edited by de domenico

Share this post


Link to post
Share on other sites
immagine1gsl.png

 

@Sig. De Domenico,

non c'entra nulla con il quiz ma - dopo il Suo avatar con il Fighting Temeraire di J.W.M. Turner - noto ora una firma ugualmente interessante e, probabilmente, riconducibile a un pittore a me molto caro: sbaglio, o si tratta di una vista di Delft opera di Vermeer, attualmente conservata al Mauritsuis dell'Aja? :s10: :s01:

Share this post


Link to post
Share on other sites
@Sig. De Domenico,

non c'entra nulla con il quiz ma - dopo il Suo avatar con il Fighting Temeraire di J.W.M. Turner - noto ora una firma ugualmente interessante e, probabilmente, riconducibile a un pittore a me molto caro: sbaglio, o si tratta di una vista di Delft opera di Vermeer, attualmente conservata al Mauritsuis dell'Aja? :s10: :s01:

:s01: ... e siamo in due (almeno) ad averla notata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
@Sig. De Domenico,

non c'entra nulla con il quiz ma - dopo il Suo avatar con il Fighting Temeraire di J.W.M. Turner - noto ora una firma ugualmente interessante e, probabilmente, riconducibile a un pittore a me molto caro: sbaglio, o si tratta di una vista di Delft opera di Vermeer, attualmente conservata al Mauritsuis dell'Aja? :s10: :s01:

 

 

:s01: ... e siamo in due (almeno) ad averla notata.

 

Un paio d'anni fa sono stato ad Amsterdam, che non ho trovato particolarmente attraente. Ma quando ho visto che al Rijksmuseum non c'era la veduta di Delft, mi sono precipitato al Mauritshuis dell'Aja per vederlo. Ha riscattato tutto il viaggio.

 

P.S. Nel paese delle marine (la scuola fiamminga del '600), è la cosa più vicina ad una marina che Vermeer abbia mai fatto. :s01: :s01:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una terza foto della nostra nave, ancora sotto bandiera zarista. Il GNEVNYJ di cui ha parlato Gichiano appartiene alla stessa classe e fece la stessa fine.

 

Fonte: René Greger, "The Russian Fleet 1914-1917", Ian Allan, 1972.

luglio103.jpg

Edited by de domenico

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il primo a sinistra potrebbe essere il caccia russo Sibirskij Strelok, quello a destra il Gnevnyi,

 

Il SIBIRSKIJ STRELOK apparteneva alla Flotta del Baltico. Il GNEVNYJ apparteneva ad un gruppo di quattro, la prima serie tipo NOVIK del Mar Nero, di cui faceva parte anche il nostro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi sembra che si debba solo dire "fuoco"...

con queste indicazioni la ricerca è semplice ma è molto interessante e ben struturato il sito http://homepages.fh-giessen.de/~hg6339/data/ da cui traggo le info in calce

 

Schastlivy: 1913-03-29: laid down at Putilovsky shipyard, Nikolaev; 1914-03-06: launched; 1915-04-18: comm.; 1915-05: joined Black Sea Fleet; 1918-05-01: seized by German troops at Sevastopol; 1918-08-07: became German torpedo boat R 01; 1918-11: joined the White flotilla; 1918-12: taken by the Antanta Intervension forces to Izmid; 1919-10-24: sunk during a storm off Lemnos in the Aegean Sea

 

Bistryj: 1913-10-13: laid down at 'Mechallichesky Zavod', Nikolaev; 1914-06-07: launched; 1915-04-18: commissioned in the Black Sea Fleet; 1918-05-01: captured by Germans while being overhauled at Sevastopol, comissioned as torpedo boat R 02; 1918-11 belonged to the White Guards; 1919-04-22: sabotaged and left by the Whites when they evacuated Sevastopol; 1923-37: restored; 1925-02-05: renamed Frunze;

Derzkyi: 1914-03-02: launched; 1914-10-16: commisioned; 1918..1920: changed hands several times; 1920-12-19: interned at Bizerta

 

Gnevny: 1913: built at Naval shipyard, Nikolaev; 1918-04-30: damaged while leaving Sevastopol by German artillery and grounded; taken over by Germans

 

Bespokoiny: 1913-10-18: launched; 1914-10-16: commissioned; 1918..1920: changed hands several times; 1920-12-19: interned at Bizerta

 

Pronzitelny: 1914-03-02: launched; 1914-10-16: commisisoned; 1918-06-18: scuttled at Novorossiysk area

 

Pilky: 1914-07-15: launched; 1915-05-31: commissioned; 1918..1920: changed hands several times; 1920-12-19: interned at Bizerta

 

Gromky: 1913-12-05: launched at Nikolaev; 1915-04-21: commissioned; 1918-06-17: scuttled at Novorossiysk area

 

Lazer_ :s10: ne

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per uno dei due cacciatorpediniere ci siamo, all'interno della lista: è il BESPOKOJNYJ. Mi manca il secondo, e sopratutto mi manca la nazionalità nel 1919. Forse c'è qualcosa che sul web non si trova ...

Share this post


Link to post
Share on other sites

La flotta del Mar Nero aveva cinque cannoniere (destroyer) della classe Vsadnik (Vsadnik, Dzhigit, Gaidamak, Strazh e Grozny)...

 

Per quanto riguarda la bandiera è un discorso ancora più complicato. Alcune "prede di guerra" tedesche erano state trasferite alla Marina Ucraina che batteva una sua bandiera gialla e blu ma manteneva il jack della flotta imperiale russa :s12:

 

Sono sicuramente fuori strada ma ringrazio il (perfido :s42: ) C.te De Domenico per lo stimolo ad approfondire un periodo complesso.

 

Lazer_ :s02: ne

Share this post


Link to post
Share on other sites
La flotta del Mar Nero aveva cinque cannoniere (destroyer) della classe Vsadnik (Vsadnik, Dzhigit, Gaidamak, Strazh e Grozny)...

 

Per quanto riguarda la bandiera è un discorso ancora più complicato. Alcune "prede di guerra" tedesche erano state trasferite alla Marina Ucraina che batteva una sua bandiera gialla e blu ma manteneva il jack della flotta imperiale russa :s12:

 

Sono sicuramente fuori strada ma ringrazio il (perfido :s42: ) C.te De Domenico per lo stimolo ad approfondire un periodo complesso.

 

Lazer_ :s02: ne

 

La seconda unità non è una cannoniera: è un TBD (torpedo-boat destroyer) del 1906-1909. Niente bandiera ucraina: è un tricolore. :s10: :s10:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per venire incontro alla soluzione di un quiz evidentemente molto difficile, posto la copertina del libro, uscito a giugno 2008, da cui sono tratte le foto. Più di così non so davvero cosa fare: ho parlato di bandiera tricolore...

 

luglio105.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come un bravo nocchiero sto seguendo la rotta tracciata dal Commodoro e più volte corretta dal C.te Domenico

 

...ho parlato di bandiera tricolore...

 

Visto che è un tricolore e non IL Tricolore :s67: sarà quello francese...Oggi pomeriggio provo a ricontrollare le unità della flotta del Mar Nero

 

Lazer_ :s02: ne

 

 

edit: da un sito tutto in russo

 

dd162.jpg

 

oppure

 

dd164.jpg

Edited by lazer_one

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla Regia Marina fu assegnata la torpediniera ZORKYI del 1905, del tipo Yarrow, denominata dai tedeschi R 10 (maggio-novembre 1918). Consegnata alla Regia Marina nel dic. 1918-genn. 1919 a Sebastopoli, mantenendo il nome russo. Riportata a Sebastopoli il 4 ottobre 1919 e affidata alla flotta dei russi bianchi. Nel nov./dic. 1920 va a Biserta, dove viene internata e disarmata; ivi demolita nel 1930 (vedi anche Aldo Fraccaroli, "Italian Warships of World War 1", Ian Allan, 1970).

 

Alla Royal Navy fu assegnato il ct DERZKYI, del tipo NOVIK come il BESPOKOINYI assegnato ai francesi. Infine ai greci andò la torpediniera ZVONKYI (ex tedesca R 11) dello stesso tipo della ZORKYI. Tutte riconsegnate ai russi bianchi nell'autunno 1919, e tutte finite a Biserta. La seconda nave assegnata ai francesi era la ex tedesca R 04...

 

Allego due disegni della ZORKYI e del .......

 

scansione0106.jpg

 

scansione0107.jpg

 

Fonte:

"Die deutschen Kriegsschiffe 1815-1945" vol. 2, Erich Groener, Dieter Jung e Martin Maass, Bernard & Graefe Verlag, 1999

Edited by de domenico

Share this post


Link to post
Share on other sites

sembrerebbe questo

 

dd164.jpg

 

che si scrive in cirillico "Лейтенант Шестаков"

 

pic00137.jpg

 

5.jpg

 

e di cui Wikipedia dice:

 

"Kapitan Saken ("Капитан Сакен"), ex-Leitenant Pushchin ("Лейтенант Пущин") (1907, BSF) - captured by Germany 1918 (renamed R 04), captured by France (R 2), delivered to White Army 1919 and renamed Kapitan Saken ("Капитан Сакен"), interned by France in Bizerte 1920, returned to Soviet Russia and BU after 1924"

 

Leggere i disegni è stato più semplice del cirillico :s03:

 

Lazer_ :s10: ne

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finalmente ci siamo.. :s20: :s20: :s20:

 

Un po' sudata ma meritata.

 

Naturalmente Wikipedia si sbaglia sul destino finale della nave: una commissione sovietica, dopo il riconoscimento dell'URSS da parte della Francia, andò a Biserta nel dicembre 1924-gennaio 1925 per ispezionare lo stato delle navi, ma di fronte alla richiesta francese di rilasciarle solo previo pagamento del rimorchio da e per la Crimea, del canone di occupazione e di ormeggio nel lago di Biserta, degli interventi di manutenzione e via dicendo, non se ne fece di nulla. Quindi le navi furono vendute per demolizione in Francia.

 

N.B: il primo disegno reca la didascalia "Leitenant Shchestakov": è della stessa classe del "Leitenant Pushkin" poi "Kapitan Saken".

 

A Lei il gioco.

 

scansione0108.jpg

 

scansione0109.jpg

 

scansione0110.jpg

 

Fonte:

"La Flotte des Russes Blancs", Marc Saibène, Marines Editions, giugno 2008

Edited by de domenico

Share this post


Link to post
Share on other sites
...ma di fronte alla richiesta francese di rilasciarle solo previo pagamento del rimorchio da e per la Crimea, del canone di occupazione e di ormeggio nel lago di Biserta, degli interventi di manutenzione e via dicendo, non se ne fece di nulla...

 

mi sembra in linea con le migliori tradizioni dei depositi giudiziarii!

 

Lascerei la mano al Commodoro che ha tracciato la rotta.

 

Lazer_ :s02: ne

Share this post


Link to post
Share on other sites
mi sembra in linea con le migliori tradizioni dei depositi giudiziarii!

 

Lascerei la mano al Commodoro che ha tracciato la rotta.

 

Lazer_ :s02: ne

 

Se il Commodoro (immeritatamente) sono io, non prenderei in mano il gioco: sarò collegato (saltuariamente) solo sino a domani sera e poi - causa ferie - rientrerò il 26.

Quindi, onde evitare il rischio di bloccare il quiz per una settimana, indico ben volentieri nel Sig. Lazer_One l'avente diritto a proseguire. :s02:

Edited by Alagi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quindi, onde evitare il rischio di bloccare il quiz per una settimana, indico ben volentieri nel Sig. Lazer_One l'avente diritto a proseguire. :s02:

 

...anch'io approfitto di un Last-minute e sarò in ferie settimana prossima e lascerei quindi la mano al Sig. De Domenico.

 

Se non fosse subito pronto chiederei, come quiz veloce, la localizzazione di questa torre...

 

Alle 13:00 spiego di cosa si tratta!

 

TB.jpg

 

Lazer_ :s02: ne

Edited by lazer_one

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,231
    • Total Posts
      509,320
×