Jump to content
Sign in to follow this  
Comando Flottiglia

Betasom Tra I Betatester Di Silent Hunter 4

Recommended Posts

betasom.png

Betasom - XI Gruppo Sommergibili Atlantici

COMANDO

 

 

Si è conclusa lunedì 5 Marzo la fase di Closed Betatesting per Silent Hunter 4, a cui Betasom, grazie all'opportunità offertaci da Ubisoft Italia, ha partecipato come unica rapprezentanza Italiana, attraverso il C.te Duval.

Duval ha quindi avuto modo di provare, probabilmente in anteprima nazionale, una versione beta del gioco nel periodo tra il 15 Febbraio e il 4 Marzo, potendo mettere a frutto l'esperienza di tester maturata nello sviluppo delle missioni create a Betasom alla ricerca di bachi e problemi della versione beta del gioco; ed ovviamente cogliendo l'opportunità di dare una grande occhiata a quello che sarà poi il prodotto definitivo con un'occhio di riguardo alle differenze ed analogie con Silent Hunter 3.

Riportando i propri feedback sul forum internazionale riservato ai tester aderenti al programma di closed betatest, duval ha inoltre potuto raccogliere quelle che sono le impressioni generali e le osservazioni degli altri tester coinvolti.

 

Queste sono le sue impressioni riguardo la versione del gioco da lui provata, dopo circa 30 ore di gioco:

 

Sicuramente l'aspetto su cui gli sviluppatori di Silent Hunter 4 hanno lavorato parecchio è la grafica. Sono stati fatti notevoli passi avanti rispetto al titolo precedente: sia il mare che l'effetto di scivolamento dell'acqua sul periscopio quando emerge sono decisamente magnifici e molto ma molto realistici. Combinandosi alla gestione delle scie e degli spruzzi per particelle, così come siamo abituati a vedere in SH3, il lavoro di miglioramento della grafica da un risultato impressionante. Osservando il sommergibile emerso si ha la sensazione di guardare una vecchia fotografia o un dipinto all'acquarello.

 

sh4e.JPGsh4g.JPGsh4b.JPG

 

 

Passi in avanti sono stati compiuti anche per quel che riguarda la visuale sottomarina migliorata anche grazie all'effetto delle bolle che girano intorno al battello a seconda della sua velocità, inoltre ci sono anche delle bolle più scure che sembra che simulino trafilamenti d'olio o di nafta. Il fondo marino è stato maggiormente dettagliato, inserendo rocce e vegetazione sul fondo:

 

sh4i.JPG

 

Nella versone Beta che ho avuto modo di provare la possibilità di rientrare in porto non era abilitata, di conseguenza non ho potuto apprezzare che tipo di lavoro è stato fatto per dettagliare le installazioni a terra.

 

La parte grafica è¨ migliorata anche in tutte le postazioni comandabili, identificate con l'ufficiale o il marinaio che le presidia così come in Silent Hunter 3, e nelle schermate in generale. Sono presenti tutte le classi di sommergibile impiegate dall'U.S. Navy, per un totale di 7 tipi di battelli comandabili con la medesima gestione dell'equipaggio tipica di Silent Hunter 3.

 

18180881nw2.jpegsh4c.JPG82551711vc5.jpeg

image004.jpeg5785475rl1.jpegimage010.jpeg

 

Sono state migliorate le esplosioni delle navi, aggiungendo dei dettagli e dei piccoli particolari che ne aumentano il realismo, come nel caso delle grosse colonne di fumo nero che si alzano dalle navi incendiate. Attenzione però nell'attardarvi ad osservare lo spettacolo dal periscopio: l'intelligenza artificiale dei DD è molto simile a quella di Silent Hunter 3, quindi in un attimo avrete tutta la scorta addosso. Sicuramente un vantaggio per chi ha avuto modo di "prendere le misure" ai DD alleati di SH3.

 

sh4f.JPG

 

La gestione in manuale delle artiglierie è identica a quella a cui siamo abituati, con la possibilità di passare dal cannone alle mitragliere, così come praticamente invariato è il meccanismo di lancio totalmente manuale. Nella postazione idrofonica della versione Beta qualcosa ancora non funzionava a dovere: non era possibile sistemare gli idrofoni su un dato rilevamento, l'unica possibilità che si aveva era quella di far compiere un'intero giro di bussola al rilevamento. Questo particolare è stato segnalato agli sviluppatori, così come un baco nelle artiglierie, che non sono in grado di colpire se ci si avvicina a meno di 700 m dal bersaglio.

 

sh4h.JPG

 

Tra le novità di maggior impatto sicuramente spiccano delle piccole chicche a gratificare la nostra abilità di "affondatori": emergendo nel tratto di mare dove è avvenuto un siluramento può ora capitare di imbattersi gommoni con a bordo naufraghi da salvare ed abbattendo gli aerei si può assistere allo spettacolo dei piloti che si lanciano con il paracadute e planano con esso verso un'incerta salvezza sulla superfice del mare.

 

sh4l.JPGSH4n.JPGSH4o.JPG

 

La versione che ho potuto testare aveva tuttavia delle imprecisioni grafiche che ancora non erano state risolte, come problemi di sincronismo con alcune scritte e tra alcuni degli strumenti, per i quali non sempre la stessa lettura coincide. In qualche caso ho notato imperfezioni nelle trasparenze, ad esempio in torretta osservando un membro dell'equipaggio si può notare in trasparenza quello che c'è dietro di lui.

 

Una novità importante è stata introdotta nell'ambito del multiplayer: durante le partite online un giocatore potrà rivestire i panni del "Commodoro", comandando il convoglio e le navi di scorta. Il Commodoro avrà la possibilità di impostare la rotta del convoglio e comandarne le variazioni a zig zag, inoltre potrà indicare alla scorta in che direzione ricercare le possibili minacce e far partire quindi i DD in caccia.

Nella versione beta che ho provato la funzionalità multiplayer non era attiva, quindi non ho potuto sperimentare questa modalità di gioco contro un altro giocatore umano che comandasse un battello, ma immagino che con le dovute accortezze un buon Commodoro possa rendere la vita difficile ai Comandanti di sommergibile.

Edited by Leon X

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,224
    • Total Posts
      509,267
×