Jump to content
Sign in to follow this  
Alagi

Oni 202 Italian Naval Vessel

Recommended Posts

titoloONI 202 Italian Naval Vessels

autore: Office of Naval Intelligence

editore: Albertelli Edizioni Speciali

anno 2004

pag. 160, numerosissimi disegni e fotografie in b/n

Introduzione di E Bagnasco e A. Rastelli

Cm 24 x 16,

Euro 20,00

 

s00008kt0.th.jpg

 

Nel 1882 la Marina degli Stati Uniti creo l'Office of Naval Intelligence (ONI), per raccogliere informazioni sui progressi compiuti dalle altre Marine e garantire, ai vari Comandi dell'U.S. Navy, un flusso costante di dati aggiornati su quanto veniva realizzato all'estero nel settore navale.

Nel tempo, l'ONI ha svolto (e svolge tutt'ora) importanti compiti nel campo dell'acquisizione informativa; in particolare, durante la seconda guerra mondiale realizzo una serie di manuali per il riconoscimento delle navi statunitensi, alleate e nemiche, specificatamente studiati per un utilizzo operativo a bordo delle unita  navali americane e presso i Comandi a terra.

Nella fattispecie, tra il 1941 e il 1945 oltre a numerosi manuali per il riconoscimento e l'identificazione di navi militari e mercantili furono realizzate anche tre pubblicazioni sugli aerei giapponesi, tedeschi ed italiani ed una relativa alle uniformi delle principali Marine militari dell'epoca. Nel tempo, editori inglesi ed americani hanno pubblicato accurate ristampe dei manuali di identificazione relativi alle navi americane, tedesche ed ai mezzi da sbarco alleati, nonchè riedizioni di quello sulle uniformi e della trilogia riguardante le unita  di superficie, i sommergibili e la componente anfibia della Marina nipponica.

ONI 202 è il manuale realizzato dall'U.S. Naval Intelligence sulle unita della Regia Marina. Questa pubblicazione (il cui originale, al pari di tutti gli altri fascicoli, era a fogli mobili per consentire la sostituzione, nel tempo, delle singole pagine ristampate aggiornate) fu stampata tra il 1942 e il 1943, ed è oggi riproposta da STORIA Militare, per i tipi delle Edizioni Speciali Albertelli, in una sobria ed elegante veste su carta patinata ove sono riprodotte le 152 pagine dell'edizione originale.

Ad un iniziale e completo elenco di tutte le navi da guerra italiane entrate in servizio dagli anni Venti in poi, fa seguito una serie di profili comparativi (con viste in pianta) delle varie classi di navi da battaglia, incrociatori e cacciatorpediniere in servizio nel 1940.

Incontriamo poi la parte più corposa del volume, ove ad ogni classe di unita, in ordine di importanza, sono destinate numerose pagine con un disegno del lato dritto e in pianta (quotato e a toni sfumati di grigio), schemi dell'armamento, della protezione e numerose fotografie, peraltro riferite soprattutto al periodo prebellico.

La caratteristica piu saliente dei manuali ONI era pero data dalla presenza di numerose fotografie di accurati modelli waterline, ripresi secondo varie angolazioni sia dall'alto sia al livello del mare. Queste fotografie avevano il duplice scopo di favorire il riconoscimento di un'unita  quando l'osservatore si trovava in posizione sfalsata rispetto ad essa, come pure di apprezzarne il Beta (cioè l'angolo compreso tra il rilevamento del bersaglio e la direzione della sua prora) per facilitare la soluzione del tiro, sia silurante sia di superficie. Nel manuale ONI 202 queste serie fotografiche sono pubblicate per tutte le unita maggiori (corazzate e incrociatori) nonche per i ct. tipo Navigatori e Maestrale.

ONI 202 rappresenta lo state of art delle conoscenze dell'U.S. Navy sulla Regia Marina prima della resa italiana agli alleati. Non mancano quindi storpiature (poche) dei nomi di alcune unita minori, o disegni non corretti (pochissimi), come, ad esempio, il profilo dei Capitani Romani, troppo simile a quello del Taskent, al quale, tuttavia, queste unità  erano in parte ispirate.

A piu di sessant'anni di distanza dalla pubblicazione dell'edizione originale, la ristampa di ONI 202 Italian Naval Vessels riveste un valore storico non indifferente, anche per dimostrare come eravamo visti (in termini, va detto, molto precisi e corretti, tanto per la sostanza quanto per il dettaglio), dall'intelligence navale statunitense.

Proprio per questo, la ristampa dell'ONI 202 è un valido ed esauriente complemento alle non molte opere omnicomprnsive sulle unita  della Regia Marina nella seconda guerra mondiale, sino ad oggi comparse nel panorama editoriale italiano ed estero.

Edited by Totiano

Share this post


Link to post
Share on other sites

bellissima ristampa di un testo ormai introvabile, nella migliore tradizione di Albertelli. E'impressionante osservare come l'intelligence alleata avesse un quadro tanto preciso delle forze della regia Marina... spero che Albertelli in futuro pubblichi gli altri volumi ONI dedicati alla Marina tedesca e giapponese

Share this post


Link to post
Share on other sites

Deve sicuramente essere una pubblicazione strepitosa!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Deve sicuramente essere una pubblicazione strepitosa!

 

molto bella, oserei dire irrinunciabile per la biblioteca del cultore della Regia Marina

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Kashin

C.Te Alagi sei un continuo attentato alle mie risorse economiche ...... :s20: :s20: :s20:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per la segnalazione Alagi; anni fa i manuali ONI relativi alla 2a G.M. venivano pubblicati dallo US Naval Institute. Ne ricordo uno in particolare molto "professionale" dedicato alle unità e ai mezzi anfibi della US Navy e della RN.

Share this post


Link to post
Share on other sites

bellissima ristampa di un testo ormai introvabile, nella migliore tradizione di Albertelli. E'impressionante osservare come l'intelligence alleata avesse un quadro tanto preciso delle forze della regia Marina... spero che Albertelli in futuro pubblichi gli altri volumi ONI dedicati alla Marina tedesca e giapponese

Mi è arrivato oggi,preso da Tutto storia (servizio impeccabile a mio avviso...),la penso esattamente come in quanto alla completezza e efficienza del servizio intelligence della USN,libro molto bello.

La somiglianza del profilo dei Capitani Romani al Tashkent l'ho riscontrata anche nel Weyer Taschenbuch del 42.... :wink:

 

P.s:qualcuno sa dove è possibile reperire gli Oni delle altre marine?

 

Un Saluto,Francesco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,531
    • Total Posts
      516,306
×