Vai al contenuto
Marco U-78 Scirè

il sommergibile Pier capponi

Messaggi raccomandati

Possiedo anche io questo libretto, ma quello che è curioso è il fatto che avevo rintracciato l'allora GM Fiaschi,autore del disegno sulla falsa torre del battello al rientro da quella missione, raffigurante due galli che suonavano la campana, come il famoso Pier Capponi.

Purtroppo pochi giorni prima di incontrare quello che era diventato l'ammiraglio Fiaschi, mio concittadino,,venne a mancare impovvisamente e quindi tutto all'aria.

Modificato da malaspina

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il libretto fa parte di una collana intitolata COLLANA DI MONOGRAFIE SUGLI EROI DEL MARE, DEL CIELO E DELLA TERRA. Questo è il primo della serie ed è scritto da Pietro Caporilli corrispondente di guerra del "Giornale d'Italia", imbarcato a lungo anche su questo battello.

Nel testo si riporta la storia della prima missione di guerra del PIER CAPPONI, al comando del TV Romeo Romei. (Comandante di flottiglia CF Primo Longobardo).

In questa missione fortunata, viene attribuito con larga enfasi, il siluramento di un sommergibile, il combattimento con un piroscafo armato, il lancio verso due corazzate nemiche e una "beffa" sotto costa a Malta, dove viene scambiato da una vedetta antisommergibile, per un battello francese che viene ad arrendersi; ma quando vengono messe in chiaro le posizioni dell due unità, dal sommergibile parte una valanga di fuoco che falcia gli uomini della vedetta.

Subisce anche una violenta caccia a/s sulla via del ritorno, ma rientra fiero e vittorioso alla base accolto trionfalmente dagli altri "squali" ormeggiati in banchina.

Come ho già accennato, sulla falsa torre spiccano due galli con in mano una campanella, pitturati durante il rientro dal GM Fiaschi (diventerà ammiraglio).

Nel 1943 questo ufficiale,destinato al nuovissimo smg Remo, per motivi di licenza non prende parte al trasferimento del sommergibile da Taranto a Napoli, aspettandolo invano nella città partenopea, perchè questi verra affondato con tutto l'equipaggio sulle coste calabre-ioniche.

 

Costo all'epoca del libretto L. 2.

 

p.s.

Mi è venuto in mente un aneddoto di questo ufficiale.

Essendo nativo della mia città-Volterra - quando egli veniva in licenza nel periodo bellico, portava sempre delle pellicole di propaganda filmate a bordo di sommergibili, che poi faceva proiettare al cinema prima del film.

Non pochi giovani hanno preso la via del mare in quel periodo forse stimolati da queste proiezioni, tra questi anche il mio babbo.

Modificato da malaspina

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi Subito

Sei già registrato? Accedi da qui.

Accedi Adesso

×