Jump to content
Sign in to follow this  
Alagi

The Shame Of Savo

Recommended Posts

THE SHAME OF SAVO - Anatomy of a naval disaster

Bruce Loxton (in collaborazione con Chris Coulthard-Clark)

U.S. Naval Institute Press - 1994

$ 29.95

 

theshameofsavoei5.jpg

 

La prima battaglia dell'Isola di Savo (9 agosto 1942) può, sotto molti aspetti, essere considerata una "Matapan del Pacifico": durante uno scontro notturno relativamente breve una forza navale giappo¬nese, composta da caccia e incrociatori, attaccò e distrusse un'analoga formazione alleata schierata a protezione dei trasporti e delle unità da sbarco che - poco più a Sud - erano impegnati nell'occupazione di Guadalcanal. A dispetto del successo conseguito, temendo l'intervento dell'aviazione imbarcata americana, il comandante superiore giapponese - amm. Mikawa - non si spinse sino nelle vicinanze di Guadalcanal, dove avrebbe avuto la possibilità di infliggere gravi danni alle unità americane direttamente impegnate nello sbarco. Nonostante ciò, la vittoria giapponese a Savo risultò netta e incontrovertibile, pur considerando i numerosi gravi errori tattici commessi dagli alleati che, tra l'altro, disponevano di apparati radar a bordo di un certo numero di unità.

 

Le vicende dei tre incrociatori americani affondati a Savo, (Astoria, Quincy e Vincennes), sono abbastanza note; al contrario, il ruolo giocato dall'incrociatore australiano HMAS Canberra - anch'esso andato perduto nel corso dello scontro - é sicuramente meno conosciuto. Il libro di Bruce Loxton copre questa lacuna con una testimonianza diretta poiché l'autore, oggi ufficiale superiore in congedo della Royal Australian Navy, con il grado di guardiamarina e imbarcato sul Canberra, partecipò alla battaglia riportando ferite piuttosto gravi.

 

Il libro esamina nel dettaglio la situazione tattica e strategica prima dello scontro, dando particolare risalto, tra l'altro, agli errori commessi dagli alleati nella valutazione delle informazioni ottenute con la ricognizione aerea. Anche la condotta e le decisioni dei comandanti australiani e americani nel corso dello scontro vengono esaminate in profondità: dall'immobilismo dell'ammiraglio Crutchley (australiano, sotto la cui insegna operavano gli incrociatori affondati a Savo), al generale disinteresse nell'operazione "Watchtower" - l'occupazione di Guadalcanal - da parte dell'ammiraglio Fletcher, al singolare comportamento del comandante del Chicago che, nonostante fosse a conoscenza del fatto che a poche miglia di distanza gli altri incrociatori alleati venivano duramente impegnati dal gruppo navale di Mikawa, mantenne per diverso tempo una rotta che lo allontanava dalla zona dello scontro.

 

Di particolare interesse risulta l'approfondimento delle circostanze in cui il Canberra andò perduto: dallo studio di documenti australiani e americani, (tra i quali una relazione riservata del Naval War College redatta pochi anni dopo la fine del conflitto), appare molto probabile che l'incrociatore australiano fu silurato per errore dal cacciatorpediniere statunitense Bagley, a sua volta impegnato a contrastare le unità giapponesi.

 

"The Shame of Savo" é un volume approfondito e ben documentato che contribuisce a chiarire, a più di mezzo secolo di distanza, numerosi momenti di una battaglia navale ancora oggi controversa e fonte, in passato, di polemiche interalleate. Il contributo di Bruce Loxton dimostra come, serenamente e senza speciosi preconcetti, si possano scrivere ottime pagine su fatti non propriamente cristallini della storia navale del proprio paese ponendo in risalto, al tempo stesso, i meriti dei protagonisti come anche gli eventuali gravi errori da loro commessi.

Edited by Totiano

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Kashin

Ma Matapan del Pacifico per chi ?? Senza radar erano i Giapponesi e pure di notte e hanno mazzoliato gli USA......credo che Matapan sia unica e nostra.- :s06:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma Matapan del Pacifico per chi ?? Senza radar erano i Giapponesi e pure di notte e hanno mazzoliato gli USA......credo che Matapan sia unica e nostra.- :s06:

 

Intendevo per le polemiche tra USA e alleati, nonchè per gli strascichi incattiviti dentro e fuori dell'U.S. Navy... concordo con te che se a Matapan avessimo fatto come i giapponesi avrenmmo stravinto!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,533
    • Total Posts
      516,343
×