Jump to content
Sign in to follow this  
GM Andrea

Sangue Di Marinai

Recommended Posts

Titolo: SANGUE DI MARINAI

Autore: MARIO LEONI

Casa editrice: Edizioni Europee

Anno di edizione: 1954

Pagine: 233

Dimensioni: 19x13

Prezzo originale: ----

Reperibilita: molto difficile

 

Recensione:

Bellissimo volume, ormai introvabile, in cui il CF Mario Leoni rievoca tre anni di guerra.

S'inizia col ricordo dell'Amm. Falangola, comandante della Squadra Sommergibili, di cui fu Aiutante di Bandiera e da cui ottenne un imbarco sul Malaspina; l'attraversamento di Gibilterra, l'affondamento della petroliera British Fame, l'approdo a Bordeaux.

Viene tratteggiata la figura di Doenitz, dall'Autore conosciuto a piu riprese, con alcuni aneddoti che ne mettono in risalto l'umanita  e l'attenzione al personale. Si mettono bene in evidenza le differenze fra l'organizzazione tedesca (migliore assai, a detta dell'Autore) e quella italiana. Fu guardando l'enorme torretta del Malaspina con Leoni che Doenitz disse "Ma voi andate in giro con quell'affare?".

Nel 1941 Leoni sbarco dal Malaspina, che scomparve poco dopo in Atlantico. Dopo 7 mesi al ministero, l'Autore imbarco come Com.te sul CT Malocello, del quale vengono descritte le scorte convogli e l'epico scontro di Pantelleria, nel quale la Bandiera del bastimento di Leoni si guadagno la MAVM per l'assistenza prestata al sezionario CT Vivaldi colpito dagli inglesi.

Non mi dilungo nei particolari perchè sono davvero troppi. E' comunque un libro ottimamente scritto, "sentito", pieno di commozione per i sacrifici compiuti e cosi poco ripagati. Lo stile è quello del Maronari, per intenderci, ma visto con gli occhi del Comandante. Non mancano serrate critiche alle deficienze della Regia Marina.

 

Corre d'uopo riportare le ultime righe:

"Voi, compagni caduti nel nome della patria, foste veramente le "vittime innocenti di una guerra ingiusta e crudele", come, inorridendo, ho letto sulla lapide che, in un paese dell'Emilia, ricorda alcuni di voi?

Voi caduti, le cui ossa calcinano sotto le sabbie del deserto egiziano o sotto la steppa russa od imbiancano sotto l'azzurro di tutti i mari e di tutti gli oceani, oggi dimenticati, anzi ignorati, avete avuto un destino piu crudele o piu clemente di noi sopravvissuti?

Non lo so. So solo che voi siete morti con l'illusione di cadere per un'Italia grande e degna, so solo che voi avete creduto e sperato che il vostro sacrificio non sarebbe stato dimenticato. Noi, i respinti dalla Morte, abbiamo invece dovuto sopravvivere al dissolvimento di ogni ideale in cui, per tutta la vita, avevamo creduto: siamo quindi piu morti di voi. Ma siamo dei morti che dalle occhiaie vuote guardano verso il futuro e vedono la mano di Dio che scrive sulle vostre tombe: Ogni torto si drizza."

 

leoni9df.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

uno spaccato tumultuoso del periodo bellico, dove l'autore mette letterealmente il cuore nel descrivere gli eventi (e che eventi) che ha vissuto. immancabile!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caro Totanio, non trovi delle analogia fra questo libro e navi e poltrone?

 

Io si, ovvero l'incapacita del comando a gestire gli eventi e le situazioni:

 

- convogli (italia africa) poco protetti (solo 1/3 arrivo a destino)

- la non cooperazione fra marina e aviazione

- malta mai espugnata, da dove partivano tutti le offensive inglesi

- mandare marinai e navi allo sbaraglio, senza organizzazione e strategia

 

che tristezza.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

il libro del C.te Leoni è stato ristampato da Sarasota sotto il titolo di "Il sommergibile Malaspina è rientrato a Betasom"

 

b4ca9d0de39f4d5e24ed334f4ced224f.jpg

 

questi i dati del nuovo libro:

 

 

Titolo: IL SOMMERGIBILE MALASPINA E' RIENTRATO A BETASOM

Autore: MARIO LEONI

Casa editrice: Sarasota

Anno di edizione: 2007

Pagine: 176

Dimensioni: 17x24

Prezzo originale: 20 euro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finito di leggere ieri, nell'edizione Sarasota.

 

Un bel libro senza dubbio, che risente l'amarezza degli anni in cui fu scritto. Trizzino ne ha attinto (...e voglio essere indulgente!) una buona parte, quella atlantica, per scrivere il suo "Sopra di noi l'oceano".

 

Quello che mi ha colpito maggiormanente tuttavia sono le critiche, neanche troppo velate, alla condotta dell'ammiraglio Da Zara a Pantelleria, accusato di aver lanciato all'attacco al convoglio il Vivaldi ed il Malocello, mentre il resto della divisione caricava la scorta in cerca di gloria militare.

 

Il punto di vista di Leoni a mio avviso è comprensibile, soprattutto alla luce della drammatica esperienza contro quattro CC.TT. nemici che sparavano a ritmo accelerato, mentre il Malocello doveva pendolare a pochi nodi per coprire con la cortina fumogena il Vivaldi immobilizzato. Tuttavia non mi sento di condannare allo stesso tempo Da Zara che, per un suo errore di apprezzamento, credeva di avere a che fare con diversi incrociatori nemici, tra cui un tipo Birmigham. In tale situazione non sarebbe stato opportuno disinteressarsi della scorta per puntare contro i mercantili, poichè si sarebbe corso il rischio di venirsi a trovare in una posizione tattica svantaggiosa contro il nemico, reputato superiore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa GM Andrea, ma il volume fotografato è uno dei 33 dell'edizione grigia "ad personam"?

Già è raro reperirlo nell'edizione nera, immagino che la grigia sia un pezzo più unico che raro!

Complimenti!

 

Topazio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caro Topazio, solo ora con imperdonabile ritardo m'accorgo del tuo quesito.

Si, il volume che posseggo è uno dei trentatrè ad personam (e una volta tanto nessuno avrà da ridire su questa locuzione).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finalmente - da pochi minuti - anche io sono tra i fortunati possessori di questo volume! Sono felicissimo di averlo trovato :smiley19: Oltretutto è una copia intonsa, ma non essendo un bibliofilo me lo sto aprendo con santa pazienza perchè NON posso NON leggerlo :ph34r:

 

aw9c7.jpg

 

Al fondo del volume si legge "Oltre le copie normali con copertina in nero, sono stati impressi "ad personam" trentatre singoli esemplari fuori commercio con copertina in grigio". Deduco che questo sia uno di quei 33 ( :cool: ), la mia domanda è: qualcuno di voi Comandanti ha una foto della versione con copertina nera?

 

Domanda 2: qualcuno ha qualche informazione in più su queste 33 copie? si sa chi erano questi 33? Oltretutto non avrebbe dovuto avere una dedica? Su questa copia purtroppo non ce n'è traccia. Attendo fiducioso lumi.

Edited by Roby76

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimenti, hai trovato una delle 33 copie grigie ad personam

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimenti, hai trovato una delle 33 copie grigie ad personam

 

Grazie! Stavo cabalizzando in merito alle 33 copie e su chi potessero esserne i destinatari. Po ho notato che la mia copia è dedicata

 

"Alla sacra memoria di mia moglie

Annunziata Nediani

che in ogni circostanza della mia fortunosa vita

mi fu Compagna eroica modesta soave"

 

Le copie grigie in vs. possesso hanno la stessa dedica? O la mia in effetti è la copia per la Signora Annunziata? Se così fosse renderebbe questo acquisto ancora più emozionante!

 

33jk4ky.jpg

Edited by Roby76

Share this post


Link to post
Share on other sites

se a qualcuno interessa http://www.abebooks....ngue di marinai

 

L'avevo addocchiato anche io ma ho preferito cercare qualcosa di più...vicino. Tra l'altro il venditore del noto sito di aste da cui ho acquistato (persona squisita) mi ha detto che ne ha un'altra copia disponibile...solo che è stato ricopertinato e quindi non ha più la copertina originale. Se vi interessa il contatto mandatemi un MP e ve lo passo volentieri.

Edited by Roby76

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le copie grigie in vs. possesso hanno la stessa dedica? O la mia in effetti è la copia per la Signora Annunziata? Se così fosse renderebbe questo acquisto ancora più emozionante!

 

Anche la mia copia porta quella dedica. Ne deduco che compaia su tutte le copie grigie, se non anche su quelle nere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      44,533
    • Total Posts
      516,343
×